DIRETTA / Nigeria Camerun (risultato finale 4-0) streaming video e tv: finita! Trionfo nigeriano

- Claudio Franceschini

Diretta Nigeria Camerun: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per le qualificazioni al Mondiale 2018, girone B della CAF

Camerun Coppa d'Africa
Diretta Benin Camerun, Coppa d'Africa 2019 gruppo F (Foto LaPresse)

DIRETTA NIGERIA – CAMERUN (RISULTATO FINALE 4-0): FINE GARA

Tra gli applausi dello stadio esce Victor Moses. Al suo posto entra un altro giocatore miltante in Premier League: Ahmed Musa (Leicester). Bassogog intanto continua a provarci dalla fascia destra. L’esterno guadagna un corner e poi saluta i compagni finendo in panchina. Al suo posto entra Essono. Timidi tentativi da parte del Camerun. Da azione da corner Teikeu ci prova di testa superando il portiere avversario ma trovando Onazi sulla linea di porta pronto al salvataggio. Nei minuti finali il Camerun neanche ci prova più. La Nigeria gestisce con sicurezza. Nel finale non succede più nulla. Vittoria preziosa per la Nigeria ora a +7 dal Camerun nel girone di qualificazione ai Mondiali.

GOL DI IHEANACHO AL 75

La Nigeria deve rinunciare a Ighalo, alle prese con qualche problema muscolare. Al suo posto entra l’ex Manchester City, Kelechi Iheanacho. Il Camerun non riesce a reagire e la Nigeria può amministrare il vantaggio senza particolari preoccupazioni. Al 67esimo il neo-entrato Iheanacho trova Moses in area, che anzichè chiudere il triangolo calcia a giro. Soluzione interessante ma il pallone esce fuori di poco. A centrocampo i camerunensi perdono molti duelli. In un’occasione del genere nasce una nuova azione della Nigeria. Moses riceve sulla fascia destra e lancia Onazi sul fondo. Dribbling e cross che supera un inefficace Ondoa. Iheanacho segue bene la traiettoria e di testa insacca. Camerun completamente fuori partita. Qualche istante dopo la Nigeria ci riprova ma il Camerun non ci sta. I giocatori di Hugo Broos commettono tanti falli spezzando il gioco.

RETE DI MOSES AL 55

Non ci sono sostituzioni durante l’intervallo. Tornano in campo gli stessi 22 del primo tempo. Il Camerun inizia con intraprendenza. Siani serve Anguissa che dai 30 metri calcia all’improvviso. Ndidi devia leggermente ma Ezenwa non si fa trovare impreparato bloccando palla a terra. Bassogog intanto delizia il pubblico con qualche numero su Obi Mikel. Il 13 del Camerun ci prova con costanza dalla fascia destra riuscendo a schiudere la difesa nigeriana, non impenetrabile in quella porzione di campo. Al 50esimo il giocatore dell’Henan Jianye propone un pallone velenoso in area. Ezenwa capisce tutto e intercetta. Al 52esimo chance per la Nigeria dai 27 metri. Moses batte il calcio piazzato crossando verso il secondo palo. Ndidi prova a fiondarsi ma non riesce a trovare il colpo di testa ravvicinato. Al 55esimo ancora Nigeria in gol. Azione di contropiede avviata da Moses in collaborazione con Shehu. Il giocatore del Chelsea riceve in area e con un colpo preciso forse chiude il match.

RETE DI OBI MIKEL AL 42

Dopo il gol subito il Camerun prova a rimediare immediatamente. La sqaudra di Hugo Broos riesce a collezionare qualche calcio d’angolo, senza però riuscire a creare pericoli. La Nigeria invece gioca con maggior convinzione. Moses converge verso il centro dalla fascia sinistra superando due avversari. Servizio preciso per Simone che dal cuore dell’area fallisce un’ottima chance sparando palla addosso ad Ondoa. Al 41esimo contropiede molto pericoloso della Nigeria. Moses porta palla per una ventina di metri arrivando in area. Il tocco dell’11 bianco-verde per Ighalo arriva al limite dell’area ma Teikeu in spaccata riesce a intercettare. Sul corner che segue arriva il gol del raddoppio. Dalla bandierina cross a mezza altezza di Moses. Ighalo va incontro ma lascia passare con un velo. Obi Mikel intuisce e arriva per primo sul pallone girando la sfera in gol. La Nigeria chiude con due reti di vantaggio il primo tempo.

GOL DI IGHALO AL 28

Il Camerun prosegue il suo momento positivo continuando a costruire interessanti trame di gioco. All’11esimo Ngadeu-Ngadjui ci prova di testa sugli sviluppi di un corner. Tentativo apprezzabile, la palla viene catturata da Ezenwa. La Nigeria prova a sciogliersi riuscendo a trovare con maggior frequenza la trequarti avversaria. Al 18esimo Ndidi si inserisce in area dalla destra e scarica per Obi Mikel. Il capitano della Nigeria tocca per Moses che ci prova ma spara alto. Conclusione inguardabile da parte dell’esterno del Chelsea. Poco dopo arriva il primo ammonito del match. Si tratta di Ngadeu-Ngadjui. Sugli sviluppi del calcio di punizione Moses crossa lungo in area. Ighalo prova a staccare ma non ci arriva. Il cross è però velenoso e inganna Ondoa terminando in rete. L’arbitro annulla per off-side di Ighalo. Ammonito nel frattempo anche Teikeu. Ci riprova la Nigeria. Al 27esimo Moses di testa raccoglie un cross di Simon ma non riesce a inquadrare lo specchio. Un minuto dopo si sblocca il risultato. Ighalo riceve in profondità, resiste alla carica di Ngadeu e dal limite insacca trovando l’angolino basso. Ammonito l’autore del gol per essersi tolto la maglia.

INIZIO GARA

Nigeria in campo con il 4-3-3. Tra i pali Ezenwa, Shehu, Balogun, Ekong ed Echiejille in difesa. A centrocampo Onazi, Obi Mikel e Ndidi mentre in avanti troviamo Moses e Simon ai fianchi di Igahlo. Il Camerun risponde con un modulo analogo. Tra i pali Ondoa, zona difensiva occupata da Ngadeu-Ngadjui, Teikeu, Leuko e Zambo Anguissa. In mediana Siani, Moukandjo e Fai mentre in attacco ci sono Bassogog, Ngamaleu e Aboubakar. Nei primi minuti di gioco sono gli ospiti a rendersi pericolosi. Ngamaleu si allarga sulla sinistra e propone un cross basso e teso. Ezenwa blocca sicuro. La Nigeria ci mette qualche minuto per sbloccarsi. Il Camerun però tiene bene il campo non concedendo spazi. Anguissa cerca largo Bassogog che non riesce a crossare. L’azione prosegue e ci prova da posizione angolata Ngamaleu. La sua conclusione termina alta di qualche metro.

TUTTO PRONTO PER IL CALCIO D’INIZIO

Sta per prendere il via Nigeria Camerun: nel giro di tre giorni le Aquile e i Leoni Indomabili si sfideranno due volte, tornando a giocare una contro laltra dopo quasi due anni. Era metà ottobre 2015 quando allEdmond Machtensstadion Nigeria e Camerun si erano sfidate in amichevole: era finita 3-0 in favore dei nigeriani con i gol di Efe Ambrose, Moses Simon e Odion Ighalo. La Nigeria aveva vinto anche nel 2004, in Coppa dAfrica: 2-1 nei quarti di finale con Jay-Jay Okocha (forse il più grande talento mai prodotto dal movimento nazionale) e John Utaka che avevano ribaltato il vantaggio dei Leoni Indomabili a firma Samuel Etoo. Lultima vittoria del Camerun è arrivata quattro anni prima, sempre in Coppa dAfrica ma ai calci di rigore: affermazione di grande prestigio visto che era la finale, e il Camerun aveva vinto il suo terzo titolo. Per trovare lultima vittoria nei 90 minuti a favore dei Leoni Indomabili dobbiamo risalire allagosto 1989, partita valida per le qualificazioni al Mondiale 1990: un torneo nel quale il Camerun sarebbe diventato il primo rappresentante dellAfrica a centrare i quarti (battendo lArgentina campione in carica e portando lInghilterra a un passo dai rigori), quella partita era finita 1-0 a Yaoundé e aveva sancito il sorpasso in testa al girone, portando dunque i Leoni Indomabili alla fase finale in Italia. (agg. di Claudio Franceschini)

IL TRIONFO

Nigeria Camerun si avvicina e per i Leoni Indomabili questo non è un periodo semplice: nel girone delle qualificazioni ai Mondiali i Leoni Indomabili come già detto hanno ottenuto due pareggi e, se non dovessero vincere a Uyo, sarebbero probabilmente tagliati fuori dalla fase finale del Mondiale. I due pareggi contro Algeria e Zambia sono però arrivati nellautunno del 2016: prima cioè della grande corsa in Coppa dAfrica, terminata con un clamoroso trionfo. Una nazionale che era arrivata in Gabon senza tanti big, con una rosa giovane nella quale sono esplosi alcuni elementi insospettabili come Fabrice Ondoa, il portiere, e lesterno offensivo Christian Bassogog. Girone da imbattuti con vittoria decisiva ai danni della Guinea Bissau, vittoria ai rigori contro il Senegal (0-0 nei regolamentari) e poi il capolavoro: 2-0 al Ghana con i gol di Ngadeu-Ngadjui e appunto Bassogog, in finale il 2-1 al Camerun con Nicolas NKoulou, attuale difensore centrale del Torino, e Vincent Aboubakar che per tutto il torneo è partito dalla panchina. Forte del titolo continentale, il Camerun è partito per la Confederations Cup dove ha maturato certamente esperienza, e adesso potrebbe girare questo girone andando a prendersi la qualificazione al Mondiale 2018. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Nigeria Camerun si gioca alle ore 18 italiane di venerdì 1 settembre: presso il Godswill Akpabio Stadium di Uyo va in scena la partita valida per la terza giornata del girone B nelle qualificazioni Mondiali 2018 della CAF, la federazione africana. La Nigeria, fin qui, ha mantenuto un percorso netto, avendo vinto entrambe le partite disputate, contro l’Algeria (2-1 in trasferta) e Zambia (3-1). La sfida contro il Camerun si preannuncia decisiva ai fini della qualificazione, visto che la Nigeria ha un vantaggio di 4 lunghezze rispetto allo stesso Camerun, secondo a quota 2 punti, mentre lo Zambia e l’Algeria sono ferme a 1 punto. Il Camerun ha pareggiato 1-1 sia contro lo Zambia che contro l’Algeria, dilatando così il suo svantaggio nei confronti della capolista provvisoria del girone B.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Nigeria Camerun sarà un’esclusiva in diretta tv per tutti gli abbonati al digitale terrestre a pagamento: i canali sono Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD, con la possibilità di assistere alla partita anche con l’applicazione Premium Play, in diretta streaming video su dispositivi mobili come tablet e smartphone e senza costi aggiuntivi.

IL CONTESTO DELLA PARTITA

Il Camerun, contro la Nigeria in trasferta, ha forse l’ultima possibilità di ridurre i punti di distacco che lo separano dalla vetta del gruppo, mantenendo così intatte le speranze di qualificazione alla prossima rassegna dei Mondiali. Non sarà semplice però per i Leoni d’Africa, che affrontano una squadra matura e tra le più in forma di tutto il girone, e che può contare su un collettivo di primo livello, a fronte di qualche lacuna sul piano individuale, che non hanno comunque impedito alla Nigeria di disputare fin qui un terzo turno delle qualificazioni perfetto. 

QUI NIGERIA

La Nigeria è allenata dal commissario tecnico Gernot Rhor. In carica dal 9 agosto 2016, ha fin qui guidato ottimamente la squadra, portandola in questo terzo turno al primo posto del girone B, nello stesso gruppo con Camerun, Algeria e Zambia. La stella della squadra, ma anche il calciatore più forte in prospettiva, è sicuramente l’attaccante centrale Iheanacho, passato quest’estate al Leicester, dopo aver disputato la scorsa stagione tra le fila del Manchester City. Sempre in attacco e sempre appartenente al Leicester troviamo anche la punta centrale Musa, che lo scorso anno è riuscito ad imporsi nella rosa dei campioni d’Inghilterra della stagione 2015-2016, quella con Claudio Ranieri in panchina. Il terzetto del Leicester è completato dal centrocampista difensivo Ndidi, classe 96. Sempre a centrocampo, la Nigeria può anche contare sulla velocità di Iwobi, anche lui classe 1996, il cui cartellino appartiene all’Arsenal. La Nazionale nigeriana è una formazione relativamente giovane, esplosiva fisicamente e tecnicamente dotata grazie ad alcune individualità molto promettenti, con giocatori titolari in squadre come Arsenal e Leicester.

QUI CAMERUN

La Nazionale del Camerun è allenata dal tecnico belga Hugo Broos. L’allenatore ha guidato i suoi uomini al pareggio contro Algeria e Zambia. Non esattamente il biglietto da visita che ci si poteva aspettare da una squadra così blasonata del continente africano. Adesso la doppia sfida con la Nigeria è da dentro o fuori per i giocatori del Camerun. In rosa, l’elemento di maggiore valore è l’attaccante centrale Vincent Aboubakar, classe 1992, in forza attualmente al Porto, che lo ha prelevato quest’estate dal Besiktas, con cui ha disputato una eccellente stagione anche in Champions League (i tifosi del Napoli se lo ricorderanno sicuramente, così come il tecnico Sarri). Aboubakar ha iniziato in maniera ottima anche il suo percorso in Portogallo, segnando 4 gol nelle prime 4 partite disputate, rifilando una tripletta al Moreirense nella terza giornata di campionato disputata in casa dal Porto. Aboubakar è tra i pochi giocatori a poter fare la differenza nella sfida contro la Nigeria, avendo già una discreta esperienza a livello internazionale.

QUOTE E SCOMMESSE: I PRONOSTICI

Per Nigeria Camerun sono disponibili le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai: favorite le Aquile, che per la loro vittoria (segno 1) hanno una quota pari a 1,77. Il Camerun ha il segno 2 per la sua vittoria e vi farebbe guadagnare 4,50 volte la somma investita per puntare su questa partita; siamo invece a 3,20 per il segno X che identifica il pareggio tra le due nazionali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori