Risultati / Qualificazioni Mondiali 2018, classifica aggiornata. Gare terminate. Diretta gol livescore

- Claudio Franceschini

Risultati qualificazioni Mondiali 2018: diretta gol live score e classifica aggiornata dei gironi C, E ed F. Nove sfide in programma venerdì 1 settembre, in campo anche Germania e Polonia

Germania_Confederations_fischiofinale_lapresse_2017
Risultati Qualificazioni Europei 2020 (LaPresse)

Sono terminate le gare di qualificazione in vista dei Mondiali 2018 e anche se non ci sono stati risultati particolarmente sorprendenti molte sono state le gare più combattute di quello che ci si poteva aspettare. L’unica vera sorpresa è la vittoria della Danimarca contro la capolista del suo girone Polonia addirittura per 4-0, con un crollo inaspettato di Lewandowski e compagni. L’Inghilterra e l’Irlanda del Nord faticano più del previsto contro Malta e San Marino che resistono fino alla prima metà della ripresa per poi crollare ripsettivamente 4-0 e 3-0. Vince di misura la Romania contro l’Armenia che chiude in inferiorità numerica, una rete che arriva nei momenti finali. Bella vittoria in Lituania della Scozia che si impone per 0-3. Vince la Norvegia 2-0 tra le mura amiche contro l’Azerbaigian e 1-0 la Slovacchia con la Slovenia. Ma arriviamo alla gara più importante della giornata Repubblica Ceca-Germania che è terminata 1-2 con la vittoria dei tedeschi. (agg. di Matteo Fantozzi)

INTERVALLO

Sono arrivate all’intervallo le gare di qualificazione alla Coppa del Mondo della sezione Europa e ora quarantacinque minuti importanti ci potranno dire qualcosa in più sulla competizione che si giocherà tra poco meno di un anno in Russia. Sono quattro gli 0-0 di cui due clamorosi. Infatti San Marino e Malta tra le loro mura amiche stanno fermando per il momento l’Irlanda del Nord e l’Inghilterra, mentre gli altri risultati a reti inviolate sono Romania-Armenia e Slovacchia-Slovenia. Sono poi due le squadre che vincono tra le mura amiche. La Danimarca è avanti 2-0 contro la Polonia, mentre la Norvegia sta battendo con il risultato di 1-0 l’Azerbaigian. Due anche le vittorie esterne con la Scozia che sta facendo risultato in Lituania con un bello 0-2, mentre è equilibrata la sfida Repubblica-Germania con i tedeschi avanti però 0-1 grazie a una rete di T.Werner. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI COMINCIA

Si gioca: prendono il via le partite valide per la giornata di qualificazioni al Mondiale 2018. Approfondiamo la situazione dellInghilterra: la nazionale dei tre leoni, che ha perso Wayne Rooney, arriva dal pareggio in Scozia che ha complicato la vita in termini di qualificazione diretta. La nazionale resta in testa al girone F, ma ha solo due punti di vantaggio sulla Slovacchia e tre sulla Slovenia. Queste due nazionali si sfidano tra poco a Trnava ed è un punto a favore dellInghilterra, che dopo la trasferta di TaQali contro Malta (sei sconfitte su sei, appena due gol segnati a fronte di 15 incassati dalla piccola nazionale) ospiterà proprio Slovacchia e Slovenia prima di chiudere in Lituania. Calendario dunque agevole per Gareth Southgate e i suoi ragazzi, a patto che venga mantenuto il livello di competitività: un passo falso può sempre capitare e in questo caso, vista la situazione di classifica, potrebbe significare una clamorosa eliminazione (sulla scia di quanto accaduto nel 2008) o comunque essere costretti a giocare un playoff che sarebbe piuttosto rischioso. Vedremo tra poco come andranno le cose al National Stadium di TaQali: intanto allAstana Arena il Montenegro ha battuto a domicilio il Kazakhstan, adesso tocca alle altre otto sfide!

LE SPERANZE DEL MONTENEGRO

Tra le nazionali balcaniche che partecipano alle competizioni internazionali il Montenegro – impegnato in Kazakhstan nelle qualificazioni al Mondiale 2018 – è una di quelle che non ha mai centrato il pass per la fase finale di un grande torneo. Questa però potrebbe essere la grande occasione: la partita di oggi non è certo impossibile per una squadra che fino a qui ha raccolto tre vittorie e ha segnato 14 gol, e che sta tenendo testa a una Danimarca sulla carta più competitiva. Lincrocio del calendario potrebbe rappresentare la svolta per il Montenegro: se gli scandinavi dovessero mancare la vittoria interna contro la Polonia, i balcanici vincendo in Kazakhstan si prenderebbero il secondo posto nel girone e dovrebbero soltanto tenere il livello nelle ultime tre partite per guadagnare i playoff. Missione non impossibile, anche se il calendario è tosto: sfide interne contro Danimarca e Romania, trasferta in Polonia per chiudere mentre la Danimarca giocherà in Armenia e avrà poi una gara interna contro i rumeni. Fare sei punti nelle due gare casalinghe potrebbe far diventare realtà il sogno del piccolo Montenegro: intanto però sarà fondamentale vincere oggi allAstana Arena. (agg. di Claudio Franceschini)

GERMANIA UBER ALLES

La Germania veleggia con sicurezza verso la fase finale dei Mondiali 2018: oggi la nazionale tedesca disputa la partita sulla carta più difficile del suo girone C, quella sul campo della Repubblica Ceca. Per Joachim Loew è stata fino a qui una marcia trionfale: sei vittorie in altrettante gare, 27 gol realizzati (conta anche il fatto che i tedeschi abbiano giocato entrambe le sfide contro San Marino) e uno solo subito, quello di Nazarov in Azerbaijan). Per di più Joachim Loew ha sfruttato lestate nel modo migliore: in quanto campione del mondo in carica la Germania ha partecipato alla Confederations Cup e lha vinta. Il Commissario Tecnico ha scelto di utilizzare il torneo per sperimentare: ha lasciato a casa praticamente tutti i big e ha portato in Russia tanti giocatori da testare, e che potrebbero rientrare nella rosa dei 23 per i Mondiali. Esperimento riuscito: elementi come Sule, Rudy, Demirbay, Werner e Wagner hanno fatto davvero bene e sono pronti a prendere il campo anche nelle partite di qualificazione al Mondiale che restano da giocare, ormai una formalità in vista della fase finale in Russia. (agg. di Claudio Franceschini)

IL RITIRO DI ROONEY

LInghilterra riparte nelle qualificazioni al Mondiale 2018 e per la prima volta sarà senza Wayne Rooney: tornato allEverton dopo 13 anni e già protagonista con la maglia dei Toffees, lattaccante ha detto addio alla nazionale. Lo fa avendo collezionato 119 presenze e 53 gol: è il miglior marcatore nella storia dei tre leoni e scalzarlo dal trono sarà adesso piuttosto complicato (lui stesso ha impiegato più di 40 anni per sorpassare Bobby Charlton). La carriera nellInghilterra per Rooney era iniziata nel secondo tempo dellamichevole contro lAustralia: era il 12 febbraio 2003, lui aveva ancora 17 anni e gli inglesi avevano perso 3-1 a Londra. Il primo gol è arrivato alla sesta apparizione, nella sfida contro la Macedonia nel corso delle qualificazioni a Euro 2004; nelle fasi finali dei grandi tornei Rooney ha messo insieme 6 gol europei (4 nel solo 2004) e uno ai Mondiali, tre anni fa contro lUruguay (una rete inutile); con il tempo era stato messo in discussione anche con questa maglia, tanto da non aver mai giocato con lInghilterra nel 2017. La sua ultima apparizione rimarrà, e sarà sempre così, quella contro la Scozia dello scorso 11 novembre; lultimo gol proprio agli Europei, agli ottavi contro lIslanda e anche in questo caso una marcatura che non è servita per qualificare la sua nazionale. (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI OGGI

Le qualificazioni al Mondiale 2018 proseguono con le partite di venerdì 1 settembre: altri tre gironi coinvolti, altre nove sfide appassionanti che contribuiranno a modificare la classifica dei vari gruppi avvicinando qualche nazionale europea alla fase finale in Russia. Nel dettaglio, alle ore 18 si gioca una sola partita che è Kazakhstan-Montenegro (girone E); alle ore 20:45 avremo invece San Marino-Irlanda del Nord, Norvegia-Azerbaijan e Repubblica Ceca-Germania (girone C), Danimarca-Polonia e Romania-Armenia (girone E), Malta-Inghilterra, Lituania-Scozia e Slovacchia-Slovenia (girone F).

IL GIRONE C 

Partiamo dal girone C, dove la Germania affronta la partita sulla carta più difficile: contro la Repubblica Ceca cè loccasione di blindare una qualificazione comunque scontata (lo dicono le cifre messe insieme finora) anche se lIrlanda del Nord dovesse vincere (come presumibilmente farà). Il turno rischia allora di diventare decisivo in negativo per i cechi, che potrebbero scivolare a -7 dal secondo posto con tre partite da giocare: a quel punto servirebbe un miracolo per agguantare almeno i playoff. LAzerbaijan può archiviare la quarta posizione battendo la Norvegia, ma servirebbe a poco se non al prestigio personale e a un altro passo verso una crescita comunque già concreta.

IL GIRONE E

Qui domina la Polonia, che si trova di fatto nella stessa situazione della Germania: una vittoria contro la Danimarca taglierebbe fuori gli scandinavi e lascerebbe il solo Montenegro (che rischia poco contro il Kazakhstan) allappuntamento con la storia. I balcanici possono sperare di riavvicinare il primo posto perchè la capolista rischia molto; sembra una lotta serrata tra queste tre nazionali, ma un passo falso di Danimarca e Montenegro potrebbe rimettere in corsa la Romania che si può portare a una sola lunghezza. Lo stesso può succedere allArmenia, che però parte ovviamente sfavorita anche dal fattore campo; un girone che sembra scritto, ma che in realtà potrebbe ancora regalare parecchie sorprese.

IL GIRONE F

Nel girone F lInghilterra deve ancora costruire la sua qualificazione: il turno a Malta però è favorevole ai tre leoni, che comandano la classifica ma devono ancora tenere a distanza Slovacchia e Slovenia. Le quali si scontrano direttamente per la seconda piazza (almeno) che porta ai playoff: Gareth Southgate tifa per un pareggio che aumenterebbe le possibilità di qualificazione diretta. Alle spalle, occhio alla Scozia: in Lituania non sarà semplice, ma una vittoria potrebbe avvicinare i britannici alla seconda posizione e dunque al sogno di centrare i playoff, tornando a festeggiare la qualificazione alla fase finale di un grande torneo che manca ormai da tempo.

 

GIRONE C

RISULTATO FINALE Norvegia-Azerbaijan 3-0

RISULTATO FINALE Repubblica Ceca-Germania 1-2

RISULTATO FINALE San Marino-Irlanda del Nord 0-3

CLASSIFICA: Germania 21, Irlanda del Nord 16, Repubblica Ceca 9, Azerbaijan, Norvegia 7, San Marino 0

 

GIRONE E

RISULTATO FINALE Kazakistan-Montenegro 0-3

RISULTATO FINALE Danimarca-Polonia 4-0

RISULTATO FINALE Romania-Armenia 1-0

CLASSIFICA: Polonia 16, Montenegro, Danimarca 13, Romania 9, Armenia 6, Kazakhstan 2

 

GIRONE F

RISULTATO FINALE Lituania-Scozia 0-3

RISULTATO FINALE Malta-Inghilterra 0-4

RISULTATO FINALE Slovacchia-Slovenia 1-0

CLASSIFICA: Inghilterra 17, Slovacchia 15, Slovenia, Scozia 11, Lituania 5, Malta 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori