Diretta / Vicenza Teramo (risultato finale 1-0) streaming video Sportube: Comi! Vittoria di rigore

- Claudio Franceschini

Diretta Vicenza Teramo, streaming video e diretta Sportube: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la terza giornata del girone B di Serie C

Vicenza_Modena_esultanza_lapresse_2017
Vicenza, impegno in casa del Renate (foto LaPresse)

DIRETTA VICENZA – TERAMO (RISULTATO FINALE 1-0): GOL DI COMI SU RIGORE ALL’85 ED ESPULSIONE DI GRAZIANO ALL’89

Al 68esimo arriva il primo cambio per il Vicenza, esce Ferrari al suo posto entra Comi. Poco dopo ecco anche il secondo cambio, esce Giacomelli ed entra al suo posto Di Molfetta. Colombo nel giro di pochissimi minuti decide di effettuare la terza sostituzione (da quest’anno in Serie C sono 5 le sostituzioni a disposizione). Bangu lascia il posto a Giraudo. Primo cambio anche nel Teramo, esce Bacio Terracino al suo posto Soumarè. Al 72esimo ci prova il Teramo. Sinistro dai 25 metri di De Grazia con palla alta sopra la traversa. Secondo cambio nel Teramo, esce Tulli ed al suo posto entra Altobelli. Esce anche Ilari, sostituito da Graziano. Con questi due cambi Asta passa al 3-5-2, mandando segnali difensivi ai suoi giocatori. Beruatto prova a far esplodere il mancino dalla distanza. La palla esce fuori di parecchio. Quarto cambio per il Vicenza, esce De Giorgio al suo posto entra Lanini. All’84esimo i padroni di casa trovano un calcio di rigore per contatto di Sales su Crescenzi. Comi dal dischetto non sbaglia trafiggendo Calore. Doppia sostituzione per Asta. Foggia e De Grazia cedono il posto a Fratangelo e Paolucci. Nel finale cartellino rosso diretto per Graziano, punito per un fallaccio su Comi.

INIZIO SECONDO TEMPO

Le due squadre tornano in campo con gli stessi effettivi che hanno chiuso la prima frazione. Al 49esimo minuto di gioco Tulli mette in mezzo per Foggia, destro di prima intenzione da dentro l’area che obbliga Valentini ad una deviazione d’istinto. Qualche istante dopo ci prova da fuori area Ilari con palla a lato di poco alla destra di Valentini. Inizio di ripresa al fumicotone per la truppa di Asta, che spaventa i padroni di casa. Il Vicenza prova a reagire. Giacomelli la mette in mezzo all’area per l’inserimento di Bangu, prova la battuta con il sinistro, respinto da Sales in scivolata. Occasione Teramo al minuto 56. Destro di Tulli da dentro l’area che obbliga Valentini alla deviazione in corner, si salvano gli ospiti. Arriva intanto il terzo cartellino giallo della gara, ne fa le spese il difensore del Teramo, Caidi.

FINE PRIMO TEMPO

Occasione per il Vicenza al 32esimo. Bangu manda in verticale Ferrari, il quale si presenta davanti a Calore, lo supera con il pallonetto con palla che fa la barba al palo ed esce. Poco dopo De Giorgio manda in verticale Ferrari ma l’attaccante del Vicenza cade dopo un contatto sospetto. L’arbitro fa segno al giocatore di rialzarsi. Guadagna un calcio di punizione il Teramo. Sugli sviluppi della stessa conclusione di destro di Varas, rimpallata da un difensore del Vicenza. Nel finale di primo tempo si affievolisce la pressione del Vicenza, anche grazie alla crescita del Teramo che alza vistosamente il baricentro. Intervallo.

PALO DI FERRARI AL 23

Occasione per il Vicenza al 13esimo. Sinistro al fulmicotone di Beruatto che obbliga alla deviazione in corner Calore, molto attento. Ancora Vicenza. Azione prolungata dei padroni di casa, traversone di Malomo arretrato per il tiro di De Giorgio che termina abbondantemente a lato. Poco dopo il Teramo reclama un calcio di rigore: cade Foggia dopo un presunto contatto con Beruatto, l’arbitro lascia proseguire. I padroni di casa sfiorano il gol del vantaggio al 23esimo. Azione avvolgente, De Giorgio opera dribbing ripetuti e appoggia per Ferrari, il quale con il destro trova il palo alla sinistra di Calore. Arriva intanto il primo cartellino giallo della gara, ne fa le spese il centrocampista del Vicenza Bangu per aver trattenuto De Grazia. Finisce nella lista dei cattivi anche il centrocampista del Teramo, per fallo di reazione.

INIZIO GARA

Alberto Colombo schiera il Vicenza con il 4-3-3. Tra i pali Valentini, difesa composta da Malomo, Crescenzi, Milesi e Beruatto. A centrocampo spazio a Bangu, Romizi e Alimi mentre in attacco troviamo De Giorgio, Ferrari e Giacomelli. Antonino Asta risponde con il 4-4-2. In porta Calore, zona difensiva occupata da Ventola, Caidi, Speranza e Sales. A centrocampo da destra verso sinistra troviamo Varas, De Grazia, Ilari e Bacio Terracino. In attacco Foggia e Tulli. La direzione del confronto è affidata al Sig. Daniele De Santis di Lecce, coadiuvato da Patric Leonarduzzi di Merano e Federico Polo Grillo di Pordenone. Al sesto minuto di gioco Vicenza vicino al vantaggio. Alimi va sul fondo e mette un pallone in mezzo per Giacomelli, il cui tiro è ribattuto da un difensore all’altezza del dischetto.

VICENZA VICINO AL PASSAGGIO DI PROPRIETA’?

Vicenza Teramo a confronto in questo terzo turno del torneo di Serie C. Biancorossi che hanno ben cominciato il campionato, con due successi collezionati nelle prime due giornate. Ospiti, invece, fermi ad un punto, avendo pareggiato uno a uno col Mestre nell’ultima giornata. Nelle dichiarazioni della vigilia si è parlato davvero poco di calcio giocato, soprattutto in casa Vicenza, dove ha parlato Francesco Pioppi, imprenditore interessato a rilevare il club veneto: “Stiamo ultimando la due diligence necessaria per verificare che i documenti rispecchino la realtà dei fatti e dei debiti. I problemi burocratici non hanno permesso di completare tutte le analisi ma ViFin ci ha assicurato che manderà tutta la documentazione ai professionisti dello studio Danovi&Associati che si sta occupando della pratica. Anche se a questo punto non è prioritaria”. I tifosi chiedono chiarezza, nel frattempo sperano di togliersi altre soddisfazioni sul campo.

LE STATISTICHE

I padroni di casa del Vicenza ospitano il Teramo e vogliono volare verso la serie B. La doppia vittoria nei primi due turni ha permesso ai vicentini di riportarsi in testa al girone B: cinque goal fatti, appena uno subito e soprattutto una buona reazione la scorsa settimana, quando è stato ribaltato uno svantaggio a Modena che ha fatto capire come i veneti siano competitivi anche fuori casa. Al Romeo Menti arriva il Teramo, che al momento ha collezionato soltanto un pareggio: 1-1 nel match contro Mestre e ancora un potenziale da mostrare. Gli ospiti, che hanno già effettuato il loro turno di riposo, dovranno cercare di dimostrare qualcosa, altrimenti si rischia troppo: infatti non bisognerà lasciare nulla al caso contro il Vicenza, che sembra essere una vera e propria forza. Ma contro i biancorossi sarà davvero difficile saper imporre il proprio gioco. (agg. di Claudio Franceschini)

 

I TESTA A TESTA

Tra Vicenza e Teramo assisteremo a una sfida assolutamente inedita per la Serie C, mai prima d’ora le due squadre si erano incontrate né in campionato né in Coppa Italia di categoria: allo stadio Romeo Menti Menti andrà dunque in scena una partita a suo modo storica, nella quale i biancorossi berici padroni di casa cercheranno la terza vittoria in altrettante gare per rimanere a punteggio pieno e sfruttare lottimo stato di forma iniziale per inseguire lagognato ritorno in Serie B, dunque gli uomini di Alberto Colombo vogliono dare continuità ai successi ottenuti contro Gubbio e Modena. Dallaltra parte gli aprutini, che nell’ultimo turno si sono riposati, alla prima giornata non sono andati oltre l’1-1 sul campo del Mestre. Di conseguenza il testa a testa di inizio campionato premia il Vicenza e chiama il Teramo allimpresa sul campo dei veneti, che naturalmente cambierebbe i giudizi sul primo scorcio di campionato per queste due squadre. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA ALLE ORE 18:30

Vicenza Teramo sarà diretta dall’arbitro Daniele De Santis; alle ore 18:30 di domenica 10 settembre si gioca per la terza giornata nel girone B della Serie C 2017-2018. Sembra una di quelle gare già segnate prima ancora che le squadre scendino in campo. Infatti, il Vicenza dopo due giornate si ritrova primo in classifica, a quota 6 punti, con due vittorie in altrettante partite ed una differenza reti subito importante (+4).

I veneti sono riusciti a vincere sia al primo turno contro il Gubbio, con uno spettacolare 3-0, sia la settimana scorsa, in trasferta, sul campo del Modena, battuto 2-1. Il Vicenza, già prima che iniziasse il campionato, era una delle favorite per la promozione diretta in Serie B, Vicenza che ricordiamo è retrocesso lo scorso anno. L’inizio convincente non ha fatto altro che mandare su di giri la tifoseria, che si presenta adesso molto più fiduciosa in occasione della sfida di domenica contro il Teramo. Gli ospiti non dovrebbero impensierire la squadra veneta. Per loro soltanto un punto, quello colto a Mestre (1-1 il risultato finale). Il Teramo, ricordiamo, ha una partita da recuperare rispetto al Vicenza e attualmente occupa la posizione numero 13 in classifica generale. Mission impossible al Rigamonti di Vicenza? La risposta nei pronostici di fine articolo.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI SERIE C

Vicenza Teramo non sarà trasmessa in diretta tv; tuttavia, come per tutte le partite nella stagione di Serie C (anche quelle di Coppa Italia), ci sarà la possibilità di seguire la sfida in diretta streaming video, sottoscrivendo un abbonamento al portale Sportube.tv che ha lesclusiva per le partite della terza divisione.

PROBABILI FORMAZIONI VICENZA

L’allenatore Alberto Colombo può dirsi soddisfatto di questo inizio di campionato, anche se è consapevole di non aver ancora fatto nulla di quello che in realtà dovrà essere fatto per raggiungere la matematica promozione al prossimo campionato di serie B, raggiungibile unicamente conquistando il primo posto in classifica. Per Colombo due vittorie consecutive, l’ultima in trasferta sul campo del Modena. I gol sono stati messi a segno da Alessandro Malomo e Pietro De Giorgio, che hanno rimontato la rete iniziale siglata dal Modena con Maritato al terzo minuto di gioco. Una reazione brillante per i biancorossi, che hanno esultato al momento della seconda e decisiva rete di Pietro De Giorgio, su calcio di rigore, già al suo terzo centro stagionale. Mister Colombo ha schierato i suoi uomini con il modulo 4-3-3, per sfruttare appieno il potenziale offensivo offerto da giocatori del calibro di De Giorgio appunto, ma anche di Gianmario Comi ed Erik Lanini, due ex giovani promesse del Campionato Primavera. Uno dei giocatori più talentuosi del Vicenza è Giacomelli, ala sinistra, il capitano (classe 1990) ed il centrocampista centrale Bangu, in prestito dalla Fiorentina.

PROBABILI FORMAZIONI TERAMO

Il Teramo punta ad un campionato tranquillo, di metà classifica, anche se non disdegna l’ipotesi di raggiungere i play off al termine della stagione regolare. Possono vantare infatti un allenatore di primo piano come Antonino Asta, che potrebbe cambiare le sorti della stagione. Intanto, è arrivato un pareggio, nella prima giornata del 27 agosto, sul campo del Mestre. In campo sono scesi Calore tra i pali, linea a 4 difensiva con Ventola, Caidi, capitan Speranza e Pietrantonio, a centrocampo De Grazia vertice basso aiutato da Ilari e Marcillo, mentre il tridente offensivo composto da Tulli, Fratengelo e Foggia. Il giocatore di maggiore talento è Antonio Terracino, anche se ci sono giocatori di ottima prospettiva come Soumarè (prestito dall’Avellino), lo stesso Marcillo (in prestito dal Lumezzane) ed il centrocampista centrale Amadio prestato dal Latina. 

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

Per Vicenza Teramo, partita valida per la terza giornata in Serie C 2017-2018 (girone B), lagenzia di scommesse Snai ha previsto le seguenti quote: il segno 1 (vittoria Vicenza) vale 1,65; il segno X (pareggio) è quotato 3,45 mentre il segno 2 (vittoria Teramo) vi permetterebbe di vincere 4,75 volte la quota che avrete deciso di mettere sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori