DIRETTA / Reggiana-Modena (risultato finale 1-0) streaming video Rai.it: i granata si aggiudicano il derby!

- Claudio Franceschini

Diretta Reggiana Modena, streaming video e diretta Rai.it: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita valida per la terza giornata del girone B di Serie C

mapeistadium_reggiana_tifosi_lapresse_2017
Diretta Reggiana-Sudtirol, LaPresse

Resa dei conti al Mapei Stadium dove la Reggiana batte di misura il Modena per 1 a 0 e nella classifica del girone B di Serie C si porta a 4 punti mentre i canarini rimangono a quota zero, all’ultimo posto. Gli uomini di Menichini se li sono comunque dovuti sudare fino al triplice fischio i tre punti, gli ospiti non si sono dati certo per vinti e hanno cercato a tutti i costi il gol del pari, approfittando del calo dei padroni di casa che dopo aver speso parecchie energie nei minuti precedenti sono andati in riserva proprio nel momento in cui bisognava dare il colpo di grazia agli avversari. Il Modenza alza il baricentro e occupa costantemente la trequarti della Reggiana senza però creare palle gol degne di nota, all’88’ i granata si riaffacciano in contropiede con Napoli il cui destro sorvola la traversa. Nel recupero non succede praticamente nulla, alla fine sono i tifosi della Reggiana a esultare. (agg. di Stefano Belli) 

OSPITI A CACCIA DEL PARI

Reggiana-Modena 1-0 a dieci minuti dal novantesimo. Lo svantaggio costringe il tecnico dei canarini a reagire, i primi cambi riguardano Giorno e Galuppini che escono dal campo per lasciare il posto, rispettivamente, a Remedi e Louzada, tuttavia i padroni di casa non hanno grossi problemi a gestire la situazione grazie a un buon fraseggio. Solamente al 65′ arriva un accenno di reazione da parte degli uomini con Carlini che chiude Calapai in calcio d’angolo, tutto sommato il Modena sembra comunque incapace di poter pareggiare i conti e rimettere sul tavolo i tre punti. (agg. di Stefano Belli)

CESARINI SBLOCCA IL DERBY

Al Mapei Stadium è ricominciato il derby tra Reggiana e Modena, quando sono trascorsi dieci minuti dalla ripresa del gioco il punteggio è ancora fermo sullo 0-0. L’arbitro Dionisi fischia poco e non ferma il gioco nemmeno al 49′ quando Cesarini cade all’interno dell’area di rigore del Modena, nonostante le proteste dei padroni di casa il direttore di gara non prende provvedimenti. Adesso l’undici di Menichini attacca con molto più coraggio rispetto alla prima frazione di gioco, al 52′ Panizzi serve Altinier che a un passo dalla porta riesce in qualche modo a spedire il pallone sul fondo. Il gol della Reggiana è comunque nell’aria, arriva solamente sessanta secondi più tardi con Cesarini che al secondo tentativo ravvicinato batte Manfredini e sblocca la contesa, gara che si fa davvero in salita adesso per il Modena che ha comunque altri trentacinque minuti a disposizione per evitare la sconfitta. (agg. di Stefano Belli)

INTERVALLO!

Si è concluso al Mapei Stadium di Reggio Emilia il primo tempo del derby Reggiana-Modena, le due squadre vanno al riposo sul punteggio di 0-0. Permane la fase di equilibrio sul terreno di gioco anche se non sono mancate le occasioni dal gol, come al 34′ quando Facchin è bravissimo a chiudere lo specchio della porta a Galuppini che aveva calciato da distanza ravvicinata. Quattro minuti dopo la retroguardia granata si complica la vita da sola con Facchin e Ghiringhelli che non si capiscono e lasciano il pallone incustodito, per fortuna dei padroni di casa gli ospiti non riescono ad approfittarne. Al 42′ si rivede in avanti la squadra di Menichini con Bovo che libera il sinistro sfiorando il palo, dopo un minuto di recupero l’arbitro Dionisi manda tutti negli spogliatoi, il ritorno in campo è previsto tra circa un quarto d’ora. (agg. di Stefano Belli)

REGNA L’EQUILIBRIO

Alla mezz’ora del primo tempo Reggiana e Modena rimangono sullo 0-0. Poche emozioni al Mapei Stadium dove le due squadre si stanno equivalendo sul piano tecnico e del gioco, decisamente più spettacolo sugli spalti dove la rivalità tra i due club è arcinota e non mancano cori di sfottò sia da una parte che dall’altra. Non si registrano palle gol significative almeno in questa fase del match, gli ospiti provano ad attaccare e ad affondare il colpo nell’area di rigore avversaria, per adesso nessun problema per il portiere locale e per la retroguardia dei granata che controlla agevolmente la situazione. L’undici di Menichini si affaccia in avanti con Genevier che non riesce a impegnare Manfredini. (agg. di Stefano Belli)

INIZIO SOFT AL MAPEI STADIUM

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia l’arbitro Federico Dionisi (omonimo dell’attaccante del Frosinone) ha dato il via al derby tra Reggiana e Modena (valido per la terza giornata di Serie C girone B), quando sono trascorsi dieci minuti dal fischio d’inizio il punteggio è di 0-0. stato inoltre osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime dell’alluvione che ha flagellato poche ore fa la città di Livorno. Fase di studio tra le due squadre che cercano di trovare un modo per infilare le rispettive difese avversarie, i padroni di casa riescono a procurarsi qualche tiro dalla bandierina mentre gli ospiti offrono qualche spunto interessante in contropiede senza però finalizzare la ripartenza. (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI

Prende il via questa Reggiana Modena: una partita come abbiamo detto molto interessante e importante. Siamo soltanto allinizio della stagione, ma vincere oggi può risultare determinante per non andare in crisi: la storia recente della Serie C ci ha dimostrato che le grandi rimonte sono sempre possibili, ma anche che iniziare un campionato inseguendo a lungo la vittoria può portare lontani dallobiettivo principale. Reggiana e Modena lo sanno fin troppo bene: nessuna delle due è ancora riuscita a festeggiare nelle prime giornate del girone B, se non altro i padroni di casa si sono presi un pareggio che invece in entrambe le uscite è sfuggito ai canarini. Arriverà questa sera? Non ci resta che dare la parola al campo e andarlo a scoprire insieme: ecco dunque che le due squadre si apprestano a calcare il terreno di gioco del Mapei Stadium e dare il via alle ostilità. Ecco dunque le formazioni ufficiali di Reggiana Modena. REGGIANA (4-3-3): 1 Facchin; 24 Ghiringhelli, 16 Crocchianti, 6 Spanò, 23 Panizzi; 8 A. Bovo, 7 Genevier, 29 Carlini; 21 Napoli, 11 Altinier, 10 Cesarini. Allenatore: Leonardo Menichini MODENA (3-5-2): 1 Manfredini; 5 C. Ambrosini, 3 C. Sosa, 2 Polverini; 23 Calapai, 24 Giorno, 10 Carraro, 8 Capellini, 17 Popescu; 28 Galuppini, 31 Maritato. Allenatore: Ezio Capuano (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DI CAPUANO

La terza giornata del campionato di Serie C mette a confronto Reggiana e Modena. Si affrontano due squadre storiche del torneo, con un passato importante alle spalle ed un presente avaro di soddisfazioni. I padroni di casa hanno raccolto un punto in questo avvio di stagione, i canarini sono fermi a zero sul fondo classifica. In casa gialloblu sembra complicato trovare la giusta concentrazione sul campo, vista la delicatissima situazione societaria. Negli scorsi giorni, Capuano aveva provato a proteggere la squadra dalle preoccupazioni societarie, puntando tutto o quasi sulle motivazioni del gruppo: Rappresentare Modena per me è un orgoglio e spero che valga la stessa cosa per tutti. Da parte della squadra cè la volontà di onorare questa maglia allinverosimile. (agg. di Jacopo D’Antuono)

LE STATISTICHE

Reggiana Modena inizia ormai tra poche ore al Mapei Stadium, e si tratta di una sfida interessante anche perchè si tratta di un derby emiliano con due squadre che hanno tanta storia. I padroni di casa del Modena però non hanno iniziato per niente bene: due goal fatti, tre subiti e soprattutto in totale un punto fatto e qualcosina da rivedere. Anche gli ospiti hanno iniziato nel peggiore dei modi: due sconfitte, quattro goal subiti e uno fatto. In casa Modena c’è assolutamente qualcosa da rivedere, per esempio la rimonta subita in casa contro il Vicenza la settimana scorsa che ha tolto punti che sarebbero stati molto utili soprattutto dal punto di vista psicologico. Questa potrebbe essere la vera partita della svolta per entrambe le squadre e riportare la situazione in carreggiata. Almeno è questa la speranza per i gialloblu, ma anche per la Reggiana che ovviamente ha iniziato questo campionato con ambizioni di promozione. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Reggiana e Modena si sfideranno al Mapei Stadium di Reggio Emilia con l’obiettivo di trovare la prima vittoria in campionato: un derby sempre sentito coronerà la terza giornata del girone B di Serie C, facciamo un confronto per capire come ci arrivano le due squadre. Inizio non proprio esaltante per i granata, che hanno racimolato solamente un punto in classifica nelle prime due giornate, perdendo all’esordio contro la FeralpiSalò e pareggiando 1-1 contro la Triestina. Ancora peggio è andata però ai geminiani di Ezio Capuano che sono ancora fermi a quota zero dopo le sconfitte rimediate nelle precedenti gare disputate contro Sambenedettese e Vicenza. Facendo invece un discorso dal punto di vista storico, i precedenti sono naturalmente molti: limitiamoci a quelli più recenti per dare dei numeri che possano essere utili anche oggi. Lo scorso anno le due squadre si sono incontrate due volte in campionato e una in Coppa di lega: in tutti e tre i casi si è imposta la Reggiana, per il Modena dunque ci sarà anche da sfatare un tabù. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI GIOCA ALLE ORE 20:45

Reggiana Modena, alle ore 20:45 di lunedì 11 settembre, è diretta dall’arbitro Federico Dionisi e vale per la terza giornata del girone B in Serie C 2017-2018. Una partita importantissima per entrambe le squadre, visti gli inizi di campionato un pochino altalenanti. I padroni di casa arrivano da un pareggio ed una sconfitta, con tre goal subiti e due segnati. Un bottino scarno per chi vuole fare la differenza. Deve ancora arrivare la prima vittoria in campionato e questo match potrebbe essere decisivo. Anche Modena deve cancellare un inizio disastroso: zero vittorie in due partite, con quattro goal subiti e uno soltanto segnato. Bisogna invertire la tendenza negativa e cercare di riprendersi. Altrimenti si rischia davvero troppo.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA DI SERIE C

Reggiana Modena sarà trasmessa in diretta tv trattandosi del Monday Night; appuntamento in chiaro per tutti su Rai Sport o Rai Sport + con la possibilità di seguire il derby emiliano anche in diretta streaming video, visitando senza costi il sito www.raiplay.it. 

LE PROBABILI FORMAZIONI

Mister Menichini potrebbe avere la soluzione a portata di mano. Il modulo sarà alquanto spregiudicato, visto che probabilmente la Reggiana scenderà in campo con un 4-3-3. Facchin va in porta, mentre Crocchianti e Rozzio saranno i due centrali di difesa. Sulle corsie esterne andranno Spanò e Manfrin. Centrocampo a tre con Bovo e Carlini che saranno i due incursori, mentre Genevier cercherà di costruire gioco nella linea mediana. Rosso e Cesarini andranno ad affiancare la prima punta Altinier, anche se in questo reparto ci sono diversi dubbi. La punta centrale potrebbe essere anche Panizzi, mentre Ghiringhelli potrebbe prendere il posto dello stesso Rosso.

Anche mister Capuano potrebbe aver pensato già alle giuste contromosse. Probabile un 3-5-2, che in fase di non possesso potrebbe diventare un 5-3-2. Serve una difesa solida e dunque il tecnico dei gialloblu si affida ai tre centrali di ruolo, ovvero Solini, Sosa e Polverini. In porta dovrebbe giocare Manfredini, come nel match scorso. Calapai e Popescu saranno i due esterni che avranno il compito di difendere, mentre Giorno, Carraro e Capellini andranno in mezzo al campo: occhio a Louzada e Remedi, che potrebbero scendere in campo sin dal primo minuto. Pochi dubbi in attacco, con la coppia Maritato-Galuppini pronta a scardinare la difesa amaranto. Non sarà una sfida semplice.

LA CHIAVE DEL MATCH

Entrambe le compagini arrivano da un periodo totalmente negativo. Bisogna assolutamente modificare la tendenza negativa, che al momento sta creando non pochi problemi ad entrambe le compagini. Un derby è pur sempre un derby, dunque sarà una sfida particolare e sicuramente nervosa. Vedremo un primo tempo bloccato, con pochissime occasioni da goal da entrambe le parti. Non è semplice iniziare al meglio una partita importante quando non giochi bene, dunque non sarà semplice. I padroni di casa si giocano il tutto per tutto, anche perché per poter rimanere in alto devono vincere. Gli ospiti sanno che un’altra sconfitta metterebbe nuovamente in discussione le cose. E al momento nessuna delle due squadre può permettersi assolutamente di lasciarsi andare. Un rischio che nessuno deve assolutamente prendere. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori