Diretta / Manchester United-Basilea (risultato finale 3-0) streaming video e tv: Mourinho, partenza ok!

- Carlo Necchi

Diretta Manchester United-Basilea: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario, risultato live. La partita di Champions League si gioca martedì 12 settembre 2017

manchesterunited_feyenoord_oldtrafford_lapresse_2016
Diretta Manchester United-Basilea, Champions League 2017-2018 (LAPRESSE)

DIRETTA MAN UTD – BASILEA (RISULTATO FINALE 3-0): RASHFORD CHIUDE I CONTI ALL’85

Primo cambio per il Basilea: fuori van Wolfswinkel, dentro Bua. Traversone teso dal fondo di Fellaini, pallone leggermente troppo lungo per Martial che riesce soltando a sfiorare la sfera. Lo United ci prova. Ashley Young tenta la conclusione potente dal limite dell’area, respinge un attento Vaclík. Martial intanto lascia il posto a Jesse Lingard. Riveros viene sostituito da Oberlin.
Rashford entra invece in campo al posto di Juan Mata. Rashford ci prova subito da calcio di punizione ma alza troppo la sua conclusione, scaraventando la palla sulle tribune. Xhaka trattiene Mkhitaryan, impedendogli di ripartire. Giallo per il centrocampista. All’85esimo lo UNited chiude i conti. Azione avviata da un bel tocco di prima di Lukaku per Fellaini, che crossa in area: suggerimento sporcato da Suchy che arriva sul secondo palo a Rashford, per il quale è un gioco da ragazzi trafiggere Vaclík con un destro a giro potente, seppur centrale.

RADDOPPIO DI LUKAKU AL 53

I due allenatori non effettuano cambi durante l’intervallo. Tornano in campo gli stessi 22 del primo tempo. Zuffi allarga il gioco su Riveros, che sbaglia però completamente la misura del suo cross di prima intenzione. Il Basilea ci prova timidamente. Steffen serve sulla destra van Wolfswinkel, il cui traversone è troppo lungo e sorvola l’area di rigore inglese. Al 54esimo però i padroni di casa raddoppiano. Traversone teso e perfettamente calibrato di Blind, Lukaku vince il duello aereo con Suchy e supera Vaclík con un altro colpo di testa. Dopo il gol del 2-0 il Manchester United abbassa notevolmente il ritmo palleggiando senza pretese. Blind intanto interviene in ritardo su Steffen e viene giustamente ammonito. Il Basilea continua a soffrire sulle palle inattive: Lukaku colpisce di testa schiacciando a terra il pallone, Vaclík questa volta riesce ad opporsi. Ammonito pure Lang tra le fila ospiti.

GOL DI FELLAINI AL 35

Alla mezzora il Basilea si rende pericoloso con Zuffi. Sinistro improvviso dall’interno dell’area, conclusione molto potente, che termina però ampiamente a lato. Al 35esimo però la squadra di Mourinho passa in vantaggio con Fellaini. Young si sposta il pallone sul destro e crossa in area, il belga svetta su Suchy e Balanta, portando in vantaggio i suoi con una perfetta incornata che non lascia scampo a Vaclík. Ammonito poco dopo Ashley Young per simulazione. Il Manchester in difesa traballa un pò. De Gea effettua un’incomprensibile uscita, ma interrompe la sua corsa prima di bloccare la sfera, schiacciata con un’incornata da Elyounoussi, che non trova lo specchio divorandosi un’ottima occasione. Nel finale lo United controlla abbastanza agevolmente il possesso del pallone mentre gli svizzeri sembrano attendere l’intervallo per schiarirsi le idee.

ESCE POGBA PER INFORTUNIO, ENTRA FELLAINI

Padroni di casa vicini al gol. Splendida azione di prima: tocco d’esterno di Martial per Mata che scodella in area di destro, Mkhitaryan colpisce di testa, conclusione che si impenna e termina alta. Al 15esimo Lukaku si rende pericoloso. Strapotere fisico del belga: eccellente protezione della palla e sinistro dal limite, Vaclík blocca la sfera. Poco dopo Pogba si ferma chiedendo il cambio. Il francese sembra accusare un problema muscolare. Mourinho lo sostituisce subito con Fellaini. Lo United continua comunque a macinar gioco. Cross rasoterra di Lukaku, Mkhitaryan colpisce prima il palo, vedendosi poi neutralizzare in maniera rocambolesca la respinta da Vaclík. Red Devils molto pericolosi. Al 27esimo: intervento duro di Balanta su Mkhitaryan in mediana, ammonito il difensore.

INIZIO GARA

Mourinho schiera il Manchester United  con il consueto 4-2-3-1. De Gea in porta, Young, Lindelof, Smalling e Blind in difesa. In mediana spazio a Pogba e Matic mentre in attacco troviamo Juan Mata, Mkitaryan e Martial, poco dietro Romelu Lukaku. Il Basilea risponde con il 3-4-3. Tra i pali Vaclik, in difesa Akanji, Suchy e Balanta. A centrocampo da destra verso sinistra Lang, Xhaka, Zuffi e Riveros. In attacco Steffen, van Wolfswinkel ed Elyounoussi. Arbitra il francese Buquet. Red Devils subito pericolosi con Lukaku. Il belga controlla di petto sugli sviluppi di un corner e fa esplodere il destro, si immola Akanji che respinge il tiro. Ancora United. Lancio perfetto di Lindelöf per Young, che crossa dal fondo. Traversone deviato in angolo da Riveros. Nulla di fatto sugli sviluppi del corner. Partenza positiva del Manchester United, subito in controllo del match. L’arbitro intanto richiama Blind ed Elyounoussi per reciproche scorettezze.

IN CAMPO!

Prende finalmente il via Manchester United Basilea. José Mourinho rimane lo Special One anche se da qualche anno non vince più titoli a ripetizione come in passato. Inesistente la sua carriera da calciatore, sin da piccolo preferiva concentrarsi sull’aspetto tecnico-tatico anziché agonistico, si mette in evidenza sulla panchina del Porto dove in due anni vince prima la Coppa UEFA e poi la Champions League, con il Chelsea vince più volte la Premier League ma è con l’Inter che nel 2010 si porta a casa il triplete, raggiugendo il punto più alto del successo. Non così esaltante l’esperienza al Real Madrid e il ritorno al Chelsea, ora al Manchester United cerca di essere il primo tecnico ad aprire un ciclo dopo il vuoto lasciato da Sir Alex Ferguson. Nato il 26 aprile 1977, Raphael Wicky ha giocato per Sion, Werder Brema, Atletico Madrid e Amburgo e allenato Thun, Servette e le giovanili del Basilea prima che gli venisse affidata la guida tecnica della prima squadra che viene ritenuta la Juventus svizzera per i tantissimi campionati vinti a man bassa. MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): 1 De Gea; 18 A. Young, 2 Lindelof, 12 Smalling, 17 Daley Blind; 6 Pogba, 31 Matic; 8 Mata, 22 Mkhitaryan, 11 Martial; 9 R. Lukaku. Allenatore: José Mourinho BASILEA (3-4-3): 1 Vaclick; 36 Akanji, 17 Suchy, 23 Balanta; 5 Lang, 34 T. Xhaka, 7 Zuffi, 25 Riveros Galeano; 11 Steffen, 9 Van Wolfswinkel, 24 Elyounoussi. Allenatore: Raphael Wicky

I TESTA A TESTA

Manchester United e Basilea si ritrovano di nuovo di fronte in Champions League a sei anni dallultima volta. Nella fase a gironi delledizione 2011/12 gli svizzeri hanno costretto i Red Devils ad una clamorosa eliminazione, battendoli due a uno in casa dopo aver pareggiato 3-3 nella sfida dandata allOld Trafford. Le due squadre si erano ritrovate di fronte a otto anni dallultima volta, quando lo United era passato 3-1 a Basilea per poi pareggiare 1-1 in casa. Il Basilea è però in crisi in campionato, avendo pareggiato in casa contro il Lugano e in trasferta contro il Sion 1-1, per poi perdere in casa contro il Losanna, 1-2, lultima sfida nella massima serie elvetica. Dopo aver iniziato la Premier League con tre vittorie consecutive (4-0 al West Ham, 4-0 allo Swansea e 2-0 al Leicester) il Machester United ha pareggiato 2-2 in casa dello Stoke City. (agg. di Fabio Belli)

LE STATISTICHE

Si avvicina la partita di Champions League fra Manchester United e Basilea, andiamo allora a vedere le statistiche in campionato circa la prima parte di stagione per queste due squadre. Il cammino dello United di José Mourinho in Premier League è iniziato molto bene con tre vittorie e un pareggio in quattro giornate, anche se la frenata è arrivata proprio sabato. In ogni caso primo posto con 10 punti, accompagnati da ben 12 gol segnati e appena 2 al passivo, per una eccellente differenza reti di + 10. Tutto bene dunque per i padroni di casa ad Old Trafford, dove il Basilea dovrà cercare una vera e propria impresa. Questo anche perché gli elvetici nel proprio campionato nazionale stanno marciando più piano del previsto, con tre vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte nelle prime sette giornate, caratterizzate da 12 gol fatti ma anche 9 subiti, segno di una difesa non perfetta, che a Manchester dovrà certamente soffrire. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Manchester United-Basilea sarà diretta dall’arbitro francese Ruddy Buquet. Gli assistenti saranno Guillaume Debart e Federic Cano, il quarto uomo Cyril Gringore mentre gli addizionali saranno Amaury Delerue e Francois Letexier. Il francese è nato ad Amiens il 29 gennaio del 1977 e ha iniziato a fare l’arbitro appena da sedicenne nel 2003 andando a dirigere i Championnat National. Arriva nel 2008 la grande occasione perché inizia a dirigere il campionato francese, la Ligue 1. In Champions League ed Europa League esordisce invece nel 2009. Ha partecipato agli Europei del 2012, debuttando nella prima gara di apertura della competizione. Sicuramente è un direttore di gara meno conosciuto, ma chi si affida alle statistiche capisce subito come sia molto preciso e a volte anche un po’ troppo puntiglioso. Arbitra in una maniera forse un po’ superata, riuscendo sempre e comunque a fare attenzione alla gestione della partita anche se magari con un po’ troppe interruzioni che finiscono col rovinare lo spettacolo. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI GIOCA ALLE 20:45

Manchester United Basilea, è diretta dall’arbitro Buquet. Le due formazioni si affrontano ad Old Trafford nella serata di martedì 12 settembre 2017, per la prima giornata della fase a gironi di Champions League: calcio dinizio alle ore 20:45. Le due squadre sono inserite nel gruppo A che comprende anche i portoghesi del Benfica e i russi del CSKA Mosca, di fronte in contemporanea in quel di Lisbona.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA PARTITA DI CHAMPIONS LEAGUE

Come tutte le altre partite della Champions League 2017-2018, Manchester United-Basilea sarà trasmessa in diretta tv dai canali Mediaset: per la sfida di Old Trafford sintonizzarsi su Premium Calcio 4, numero 385 del digitale terrestre. I clienti Mediaset abbonati a Premium potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite lapplicazione PremiumPlay disponibile per pc, tablet e smartphone.

LA SITUAZIONE

Quinta sfida diretta in Champions League tra Manchester United e Basilea. I Red Devils tornano nella massima competizione europea dopo un anno di assistenza, in cui però sono riusciti a mettere in bacheca la prima Coppa UEFA/Europa League nella storia del club. In estate la società ha salutato una pietra miliare come Wayne Rooney, che a 31 ha deciso di tornare allEverton dove aveva cominciato la carriera. In compenso sono stati rinforzati tutti i reparti senza badare a spese: dal Benfica il difensore svedese Viktor Lindelof, dal Chelsea il centrocampista serbo Nemanja Matic e proprio dallEverton il centravanti belga Romeu Lukaku. Ciliegina sulla torta il ritorno di Zlatan Ibrahimovic, ancora in fase di recupero dopo linfortunio al legamento crociato subito in primavera: il suo rientro è previsto per la fine del 2017. Manchester United che in questa stagione spera di rimettere le mani sul titolo nazionale, che manca ormai da 4 campionati e di fare quanta più strada possibile in Champions League. Il Basilea invece deve difendere lo scudetto conquistato, per lottava volta consecutiva, nella stagione scorsa; in Europa invece le ambizioni della formazione elvetica dovranno fare i conti con lil più elevato livello degli avversari, anche se sulla carta il girone A si presenta più equilibrato di altri. Da questestate il mister rossoblù è Raphael Vicky, succeduto ad Urs Fischer: lex centrocampista della Nazionale svizzera è alla sua prima esperienza come capo allenatore. Lacquisto più importante dellultimo mercato è stato quello di Ricky van Wolfswinkel, centravanti olandese di 28 proveniente dal Vitesse; attenzione anche al giovane Dimitri Oberlin, esterno offensivo arrivato in prestito oneroso dagli austriaci del Salisburgo.

PROBABILI FORMAZIONI

Due squalificati ed altrettanti infortunati per il Manchester United: il difensori Eric Bailly e Phil Jones devono scontare un turno di sospensione comminato nella stagione scorsa, mentre largentino Marcos Rojo è in fase di riabilitazione al pari di Ibrahimovic (i due hanno subito lo stesso infortunio). José Mourinho dovrebbe schierare de Gea in porta, Lindelof e Smallino al centro della difesa, Damian terzino a destra e Blind sullout opposto. A centrocampo Matic e Pogba, sulla trequarti Mata, Mkhitaryan e Rashford e davanti lariete Lukaku. 4-2-3-1 previsto anche il Basilea di Raphael Vicky: davanti al portiere Vaclik i difensori centrali saranno il capitano Marek Sucky e il colombiano Eder Balanta, a completare la retroguardia gli esterni bassi Lang e Riveros. Centrocampo affidato a Zuffieee e Taulant Xhaka, mentre Mohamed Elyounoussi dovrebbe agire più avanzato in posizione di trequartista. Sulle fasce Steffens e Oberlin che sopporteranno la punta van Wolfswinkel.

QUOTE E SCOMMESSE: IL PRONOSTICO SULLA PARTITA

I favori del pronostico sono tutti per il Manchester United: le quote di sani.it fissano a 1,18 il segno 1 per la vittoria dei Red Devils, a 7,00 il segno X per leventuale pareggio e a 15,00 il segno 2 per il successo esterno del Basilea. Che però nei 2 precedenti europei ad Old Trafford (nel 2003 e nel 2011, sempre in Champions League) è riuscito a strappare 2 pareggi. Attenzione quindi a dare per spacciati gli elvetici che in linea teorica hanno meno da perdere. Under a quota 2,30, Over a 1,57, Gol 2,45 e NoGol 1,50.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori