PAGELLE / Austria Vienna Milan (1-5): i voti della partita (Europa League girone D)

Pagelle Austria Vienna Milan: i voti della partita, i giudizi a tutti i protagonisti della sfida che si è giocata giovedì 14 settembre per la prima giornata del girone D in Europa League

14.09.2017 - Federico Giuliani
vincenzo_montella_milanello_allenamento_lapresse_2017
Montella, addio al Milan (foto LaPresse)

Austria Vienna-Milan termina 1-5 in favore dei rossoneri: ecco le pagelle del trionfo milanista. L’uomo copertina è sicuramente André Silva, autore di una tripletta. Bene anche Calhanoglu e Biglia. Insufficiente Zapata, che sbaglia sul gol avversario. Nell’Austria Vienna si salvano in pochi: giusto Borkovic e il capitano Holzhauser. Malissimo Mohammed. VOTO PARTITA 7,5 – Una gara ricca di gol, sia nel primo che nel secondo tempo. Pochi i momenti di noia. VOTO AUSTRIA VIENNA 4 – Avversario nettamente più debole rispetto ai rossoneri. Errori clamorosi in difesa. VOTO MILAN 7 – I rossoneri si scrollano di dosso la sconfitta di domenica segnando cinque reti in Europa League.

PAGELLE AUSTRIA VIENNA

HADZIKIC 5 – Subisce cinque reti e di conseguenza il suo voto risente in negativo del risultato finale. In ogni caso non è tutta colpa sua. Per maggiori informazioni rivolgersi alla difesa.

KLEIN 4,5 – Serata da incubo per lui, così per tutta la linea difensiva. Va in tilt contro lo scatenato Cahlanoglu.

MOHAMMED 4 – Un disastro in tutto e per tutto. Lascia troppo spazio a Cahlanoglu in occasione dell’1-0, perde un contrasto che dà il via alla rete di André Silva, è fuori posizione sul 3-0 e si fa scappare ancora una volta il portoghese sul 4-1. In mezzo ci sarebbero tanti altri orrori.

WESTERMANN 5 – Esce per infortunio dopo un contrasto con Abate. Non esente da colpe, anzi. (dal 41′ BORKOVIC 6,5 – Illude i tifosi con un gol che dà l’impressione di riaprire il match. Bello l’anticipo su Zapata. Fuori anche lui per infortunio. Dall’85’ GLUHAKOVIC – SV).

MARTSCHINKO 5 – Il migliore del pacchetto arretrato, e il che è tutto dire. Frastornato dall’uragano Milan.

SEBEST 5 – Diga del centrocampo fin troppo fragile. Corre a vuoto e non è utile al resto della squadra.

HOLZHAUSER 6 – il capitano e prova a dare l’esempio. Nel complesso è uno dei pochi a salvarsi. Per lo meno ci mette grinta e carattere.

PIRES 5 – Non torna quasi mai ad aiutare i compagni e attacca con il contagocce. Un fantasma nel primo tempo, di poco meglio nella ripresa.

PROKOP 4,5 – Dovrebbe accendere la luce del gioco ma viene facilmente anestetizzato, a turno, da Kessie e Biglia.

LEE 5,5 – Suona la carica a inizio ripresa con una staffilata da fuori che scalda i guantoni del portiere milanista (dal 73′ DE PAULA 5,5 – Entra a gara ormai in archivio).

MONSCHEIN 5 – Unica punta degli austriaci. Non si nota quasi mai, eccezion fatta per una deviazione che per poco non beffa Donnarumma. Troppo poco per ottenere la sufficienza.

ALL. FINK 4,5 – Deve rivedere il reparto difensivo con una certa urgenza. Il 4-2-3-1 è probabilmente un modulo inadatto per questi giocatori.

PAGELLE MILAN

DONNARUMMA 6 – Spettatore non paganti a tratti chiamato in causa dagli avversari. Reattivo su Monschein nel primo tempo, attento su Lee a inizio ripresa. Non può niente sull’incornata di Borkovic.

ZAPATA 5 – Un solo errore, che gli costa però carissimo. Si fa anticipare da Borkovic in occasione del gol dell’Austria Vienna.

BONUCCI 6 – Guida con esperienza e maestria la difesa a tre. Buona la fase di impostazione. Sicuro in marcatura.

ROMAGNOLI 6 – Torna in campo dopo l’infortunio. Non è ancora al meglio ma regge bene l’urto austriaco (dal 74′ MUSACCHIO 6 – Entra per tamponare le ultime e residue speranze degli avversari).

ABATE 6,5 – In forma smagliante. Spinge molto dedicandosi per lo più alla fase offensiva. Mette in mezzo diversi traversoni interessanti. Padrone della fascia.

KESSIE 6,5 – In ripresa dopo le ultime due gare sottotono. Suo l’assist per il 4-1 firmato André Silva (dal 63′ BONAVENTURA 6 – Aggiunge altra qualità al centrocampo rossonero).

BIGLIA 6,5 – Regia ordinata e priva di errori. L’ex capitano della Lazio è bravo a limitare anche le iniziative degli avversari in fase di non possesso.

CALHANOGLU 7,5 – Apre lo show del Milan con un gol bellissimo. Protagonista con due assist al bacio per André Silva.

ANTONELLI 6 – Titolare al posto di Rodriguez, l’esterno rossonero partecipa alla manovra milanista dimostrando di avere buona intesa con Calhanoglu.

SILVA 8 – Prima tripletta in maglia rossonera. Letale sotto porta, una sentenza per la difesa avversaria.

KALINIC 6 – Il meno appariscente della truppa offensiva. Nonostante questo, il croato si rivela molto utile, con movimenti che mandano in tilt la retroguardia austriaca e con l’assist per l’1-0 di Calhanoglu (dal 63′ SUSO 6,5 – Trova il gol dopo appena un paio di palloni giocati).

ALL. MONTELLA 6 – Archivia il 4-3-3 e opta per il 3-5-2. I risultati si vedono subito, anche se l’Austria Vienna non è certo un avversario attendibile.

VOTO ARBITRO (Gozubuyuk) 6 – Gara che scorre via facile facile. Il Milan protesta nella ripresa per un rigore non concesso; peccato veniale.

PAGELLE AUSTRIA VIENNA-MILAN: PRIMO TEMPO

Puntuali all’intervallo, eccoci pronti al consueto appuntamento con le pagelle del primo tempo di Austria Vienna Milan. Un primo tempo che termina con il risultato di 3-0 in favore dei rossoneri per effetto dei gol messi a segno da Calhanoglu e André Silva, quest’ultimo autore di una doppietta. I rossoneri si rendono pericolosi già al 3′, quando Abate (6,5) sfonda sulla corsia destra e mette dentro un traversone appena sfiorato da Kalinic (6). Il pallone arriva a Calhanoglu (7,5), lasciato solo nel cuore dell’area di rigore avversaria all’altezza del secondo palo. Il turco carica un tiro al volo respinto a fatica in corner da Hadzikic (5,5). L’ex Bayer Leverkusen è in serata di grazia, e lo dimostra al 7′ quando porta in vantaggio il Milan. Al termine di una ripartenza fulminea Kalinic appoggia per il numero 10, che lascia partire un destro carico di effetto che si infila nell’angolino alle spalle dell’incolpevole portiere avversario. Passano appena 2′ e gli uomini di Montella raddoppiano, questa volta con André Silva (7,5). Imbarazzante Mohammed (4), che si fa soffiare il pallone da Calhanoglu, il quale trova uno splendido corridoio per il compagno portoghese. André Silva non sbaglia il facile 2-0 a tu per tu con Hadzikic. La reazione dei locali è timida, e arriva dagli sviluppi di un calcio di punizione battuto dal capitano Holzhauser (5,5). Il suo cross è buono per la deviazione di Monschein (5), che non trova però impreparato Donnarumma (6). Nel finale di tempo il Milan torna a macinare gioco e André Silva può insaccare la sua doppietta personale. Parte ancora una volta tutto dai piedi di Calhanoglu, che ricama il secondo assist di giornata per il portoghese. L’attaccante milanista si infila come una lama nel burro nella disastrosa retroguardia austriaca e per la seconda volta trafigge Hadzikic. Partita già in cassaforte per il Milan.

AUSTRIA VIENNA MILAN: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO PARTITA 7 – Primo tempo molto divertente, con il Milan assoluto padrone del campo. Tre gol e tanto spettacolo. Uragano rossonero in quel di Vienna. VOTO AUSTRIA VIENNA 4 – Squadra imbarazzante, soprattutto nella fase difensiva. I due centrali, Mohammed e Westermann, hanno sulla coscienza tutte le reti siglate dagli avversari. MIGLIORE AUSTRIA VIENNA HOLZHAUSER 5,5 – E’ il capitano e prova a dare l’esempio. Purtroppo per lui, non riesce a salvarsi. PEGGIORE AUSTRIA VIENNA MOHAMMED 4 – Orrori (più che errori) sulla rete iniziale di Calhanoglu e sul 2-0 di André Silva. Fuori posizione anche sul secondo gol del portoghese. Serata da incubo.

VOTO MILAN 7 – Troppo forti i rossoneri o inadeguati gli avversari? Entrambe le cose, ma il Diavolo cancella in parte la batosta rimediata all’Olimpico. MIGLIORE MILAN CALHANOGLU 7,5 – Un gol da urlo e due assist. In mezzo tante giocate degne di nota. Forse i rossoneri hanno trovato un numero dieci come si deve. PEGGIORE MILAN KALINIC 6 – Il croato si muove tanto e aiuta i compagni con il classico lavoro oscuro. VOTO ARBITRO (Gözübüyük) 6 – Primo tempo tutto in discesa. Un solo cartellino giallo estratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori