Diretta/ Romania Italia (risultato finale 0-1): decide un autogol, azzurre a punteggio pieno!

- Claudio Franceschini

Diretta Romania Italia, risultato finale 0-1: le azzurre vincono anche in trasferta e, grazie a unautorete, sono a punteggio pieno nel girone di qualificazione al Mondiale 2019

Bonansea_Italia_donne_lapresse_2017
Diretta Italia Belgio, calcio donne (Foto LaPresse)

Romania Italia 0-1: splendida vittoria da parte della nostra Nazionale di calcio femminile, che vola a punteggio pieno nel girone 6 delle qualificazioni al Mondiale 2019. La partita di Cluj-Napoca era una delle più difficili nel nostro cammino e invece labbiamo portata a casa: soffrendo e a tratti stentando, ma meritando pienamente i tre punti come del resto dice il tabellino finale, che parla di unItalia che ha tirato più del doppio rispetto alle avversarie. Il gol decisivo è arrivato al 77 minuto: incursione perentoria di Barbara Bonansea e deviazione sfortunata nella sua porta di Andreea Corduneanu a infilare il portiere Paraluta. Dopo il gol la Romania, che fino a quel momento aveva fatto ben poco, si è riversata in avanti alla ricerca del pareggio e qui è stata bravissima la nostra Laura Giuliani, che ha salvato il risultato su Ciolacu. Poco prima era stata Dusa a mancare il bersaglio da ottima posizione; abbiamo saputo soffrire, ma portiamo giustamente a casa la seconda vittoria in altrettante partite del girone. La fase finale del Mondiale 2019 è un po più vicino per lItalia del calcio femminile, ma siamo soltanto allinizio della strada. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO: POCHE OCCASIONI

Romania e Italia pareggiano 0-0 al termine del primo tempo: a Cluj-Napoca una partita decisamente brutta, senza emozioni e con le due nazionali che si sono più che altro osservate, stando bene attente a non commettere errori dal punto di vista difensivo. Ne è scaturito però uno spettacolo noioso: di fatto ci sono state due sole conclusioni verso la porta, entrambe di marca azzurra: ci hanno provato Sara Gama al 10 e Elena Linari al 45, ma nessuna delle due ha inquadrato il bersaglio. Un dato aiuta più di altri a capire quale sia stato lo schema del primo tempo: ne lItalia nè tantomeno la Romania sono riuscite a centrare lo specchio della porta avversario, la nazionale di casa addirittura non ha mai tirato in porta, se non con una punizione diretta di Mihaela Ciolacu appena prima dellintervallo, con palla abbondantemente fuori. Già due le ammonite, entrambe di casa Romania (prima Andreea Corduneanu, poi Ioana Bortan) mentre lItalia è stata anche sfortunata: al 30 minuto infatti Valentina Bergamaschi ha alzato bandiera bianca per un problema fisico e Milena Bertolini ha dovuto operare una sostituzione forzata, mandando in campo Linda Tucceri Cimini. Dunque pochissime emozioni, una partita ampiamente bloccata e due squadre timorose; vedremo se nel secondo tempo sarà ancora questa la musica o se vedremo qualche occasione in più, sperando ovviamente che lItalia abbia la meglio nel risultato finale. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Romania Italia non sarà trasmessa in diretta tv, nè sarà possibile assistere alla sfida in diretta streaming video; per quanto riguarda gli aggiornamenti e le informazioni utili sulla partita e sul girone delle qualificazioni al Mondiale, potete visitare il sito www.fifa.com allapposita sezione dedicata al calcio femminile.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Prende il via Romania-Italia: a Cluj-Napoca la nazionale azzurra di calcio femminile va a caccia della seconda vittoria nelle qualificazioni al Mondiale 2019. Partita delicata e non scontata, come il CT Milena Bertolini ha sottolineato: La Romania è una squadra fisica, ha temperamento e aggressività e punta molto sulle ripartenze veloci. Chiaro dunque il piano tattico: sarà lItalia a dover fare la partita, stando attenta a non lasciare troppi spazi alle rumene. Sarà una battaglia ha approfondito il concetto la Bertolini, che ha anche fatto sapere come potrebbe esserci spazio per un po di turnover, ho 23 giocatrici brave e la Romania ha caratteristiche diverse rispetto alla Moldavia. Staremo a vedere quali saranno le scelte del Commissario Tecnico: intanto noi diamo la parola al campo e stiamo a vedere come si concluderà questa partita di Cluj-Napoca, sperando che lItalia ne esca con il punteggio pieno nel girone 6, avvicinandosi così virtualmente alla qualificazione alla fase finale del Mondiale 2019. Ecco ora le formazioni ufficiali di Romania-Italia. ROMANIA (4-1-4-1): 1 Paraluta; 15 O. Oprea, 5 Meluta, 6 Ficzay, 7 Giurgiu; 4 Bortan; 2 Corduneanu, 22 Ciolacu, 18 Dusa, 10 Voicu; 9 Rus. Allenatore: Mirel Albon ITALIA (4-4-2): 1 Giuliani; 7 Guagni, 3 Gama, 5 Linari, 4 Stracchi; 6 Iannella, 8 Rosucci, 19 Galli, 18 Bonansea; 10 Girelli, 9 Sabatino. Allenatore: Milena Bertolini (agg. di Claudio Franceschini)

I DUE BLOCCHI

In Romania Italia sarà nuovamente forte la presenza del blocco Brescia: la formazione lombarda ha vinto un solo scudetto negli ultimi anni, ma ha saputo farsi valere in Europa raggiungendo i quarti di finale della Champions League. Proprio Milena Bartolini era lallenatore, e giustamente oggi se la gioca con le sue giocatrici di fiducia. Laltro blocco è quello della Juventus: squadra neonata in seno alla storica società bianconera, e dove è andata a giocare per esempio Barbara Bonansea che per cinque stagioni aveva militato nel Brescia, compagna di squadra di Daniela Sabatino e Cristiana Girelli che ancora oggi militano nelle Rondinelle. Nel Brescia giocano anche il portiere di riserva Chiara Marchitelli, il difensore Federica Di Criscio e le centrocampiste Valentina Bergamaschi e Manuela Giugliano, oltre a Valentina Giacinti che è un attaccante; Sara Gama, difensore di 28 anni, vi ha militato per due stagioni prima di passare alla Juventus, la ventenne Aurora Galli invece si è trasferita in bianconero dal Verona mentre il portiere Laura Giuliani, titolare nella prima partita contro la Moldavia, ha unesperienza di quattro anni nel campionato tedesco, dove si è messa in luce soprattutto con Herforder e Colonia. (agg. di Claudio Franceschini)

LA SECONDA PARTITA DELLE AZZURRE

Romania Italia sarà diretta dalla polacca Monika Mularczyk e va in scena alle ore 17 di martedì 19 settembre; si gioca per la seconda giornata delle qualificazioni al Mondiale 2019 di calcio femminile, che si terranno in Francia tra il 7 giugno e il 7 luglio. LItalia di Milena Bartolini è inserita nel gruppo 6 e ha iniziato bene la sua marcia: 5-0 alla Moldavia nella prima partita. Adesso però il compito rischia di complicarsi contro una Romania che ha sicuramente più qualità delle nostre prime avversarie; ricordiamo che a superare il girone e qualificarsi direttamente alla fase finale dei Mondiali è solo la prima di ciascun girone, mentre le quattro migliori seconde giocheranno un playoff con un solo posto a disposizione. 

IL CONTESTO DEL MATCH

Al Constantin Radulescu di Cluj-Napoca lItalia cerca la seconda vittoria nel girone; la prima partita è stata un trionfo, al Picco di La Spezia le Azzurre hanno segnato cinque gol con la doppietta di Cristiana Girelli e i sigilli di Daniela Sabatino, Barbara Bonansea e Valentina Bergamaschi. Una vittoria che era certamente attesa, ma che poteva non essere scontata visto il nuovo corso impostato dopo il fallimento degli Europei in Olanda; linizio è stato buono, adesso lItalia affronta la prima trasferta contro la Romania che non ha ancora giocato in queste qualificazioni (solo Italia e Moldavia sono scese in campo finora). Lobiettivo è chiaramente vincere per mantenere il primo posto nel girone, aspettando gli altri risultati che matureranno. 

LE PROBABILI FORMAZIONI

LItalia dovrebbe disporsi in campo con una formazione molto simile a quella vista a La Spezia contro la Moldavia, ma con qualche cambio di elemento: un 4-4-2 con Gama e Linari a proteggere il portiere Giuliani, Bartoli e Guagni sugli esterni difensivi a formare la catena con, rispettivamente, Bonansea e Bergamaschi che saranno invece i laterali di centrocampo, con il compito di aumentare la pericolosità offensiva della nostra nazionale andando a comporre una sorta di 4-2-4 quando lItalia avrà il possesso del pallone. In mezzo una tra Stracchi e Galli potrebbe lasciare il posto a Giugliano; davanti invece tra Sabatino e Girelli potrebbe esserci un turno di riposo con una maglia da titolare destinata a Ilaria Mauro, favorita su Valentina Giacinti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori