INFORTUNIO DEFREL / Problema muscolare alla gamba sinistra per il francese, al suo posto Florenzi

Infortunio Defrel, l’attaccante della Roma è costretto ad abbandonare il campo a causa di un problema muscolare alla gamba sinistra. Al suo posto entra in campo Alessandro Florenzi.

27.09.2017 - Matteo Fantozzi
Defrel_DiFrancesco_Sassuolo_lapresse_2017
Defrel con Di Francesco al Sassuolo: a Roma il binomio è stato molto più sofferto (LaPresse)

Gregorie Defrel si è infortunato in Qarabag-Roma, gara valevole per la seconda giornata di Champions League. L’attaccante francese si è accasciato a terra, toccandosi vistosamente la coscia sinistra. Al momento non è chiaro quale sia il problema, ma la sensazione è che si tratti per lui di un problema muscolare. Questo preoccupa ovviamente Eusebio Di Francesco in vista dell’imminente appuntamento contro il Milan di Vincenzo Montella visto che in attacco è infortunato anche Patrik Schick e che probabilmente non avrà Diego Perotti al meglio. Un ko che non ci voleva per il calciatore ex Sassuolo perché era il momento adatto per lui per il definitivo salto di qualità con la maglia della Roma dopo che non era riuscito nelle prime uscite stagionali a dimostrare tutta la sua qualità soprattutto nel cambio di passo. Probabile che verranno effettuati degli esami strumentali domani e si capirà così meglio l’entità dell’infortunio di Gregoire Defrel. Da Premium Sport fanno sapere la presenza in panchina di una borsa del ghiaccio fredda molto stretta proprio sulla coscia sinistra.

UN CALCIATORE NON SOLITO AI PROBLEMI MUSCOLARI

L’infortunio di Gregoire Defrel apre anche delle riflessioni sulla preparazione atletica della Roma visto che non è il primo calciatore costretto a fermarsi. Sicuramente l’ex attaccante del Sassuolo non è uno di quelli però che soffre particolarmente di infortuni muscolari. Basti pensare che nella scorsa stagione al Sassuolo si è fermato solo due volte e che in quella ancora precedente appena una. Nel 2015/2016 Defrel è stato in infermeria per appena due settimane a causa della frattura del setto nasale, tornando in campo con la maschera protettiva che si usa in questi casi per evitare nuovi problemi. L’anno scorso poi prima si è fermato appena dodici giorni per un problema a un ginocchio e poi per un problemino fisico due settimane tra fine aprile e inizio maggio scorso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori