PROBABILI FORMAZIONI SERIE B / Palermo, attenzione a Murawski (7^ giornata)

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Serie B: le scelte, i dubbi e i moduli degli allenatori in vista delle partite della settima giornata del campionato cadetto, da oggi a lunedì

pallone serie b
Assemblea Serie B (LaPresse, repertorio)

Nella formazione del Palermo che tanto sta facendo e raccogliendo in campo nella serie B dopo la retrocessione della scorsa stagione, che in questa 7^ giornata affronterà fuori le mura del Barbera lAscoli, uno degli elementi più importanti della rosa di Bruno Tedino rimane Radoslaw Murawski. Mediano polacco, classe 1994 e approdato alla formazione rosanero solo il luglio scorso dal club polacco Piast Gliwice, Murawski è forse il giocatore più poliedrico in mano al tecnico del Palermo, capace di convincere in campo come nei numeri. Usato come mediano nel turno precedette contro la Pro Vercelli il polacco non ha deluso, ma anche utilizzato come mezzaala o trequartista non da problemi alla formazione  di Tedino che si gode il grande stato di forma del suo giocatore. Pensato come seconda linea Murawski si sta pian piano trovando uno spazio nella lista degli 11 titolari per il Palermo: vedremo se anche contro lAscoli il polacco troverà spazio. (agg Michela Colombo)

ANGIULLI IN DUBBIO

Nel disegnare le probabili formazioni della partita tra Ternana e Venezia valida nella 7^ giornata della serie B il tecnico della formazione umbra Sandro Pochesci potrebbe dover lasciare fuori dalla lista uno dei suoi riferimenti preferito per il centrocampo rossoverde ovvero Federico Angiulli. Angiulli, ex Pisa, che nella stagione in corso della Serie B ha messo a bilancio finora con la Ternana 4 presenze un gol e un assist vincente potrebbe essere costretto a rimanere in infermeria contro i lagunari di Inzaghi: il giocatore infatti aveva riportato una piccola distorsione alla caviglia nel corso della partita che lo aveva visto protagonista sempre per i colori rossoverdi contro il Bari sabato scorso. Nei giorni scorsi infatti il giocatore è stato visto andare e venire dallinfermeria del club umbro dove ha effettuato diverse terapie: la sua presenza in campo quindi si annuncia quanto meno in dubbio ma Pochesci non dovrebbe aver problemi a sostituirlo vista la ricchezza della formazione a disposizione. (agg Michela Colombo)

NICASTRO SI FERMA

Brutta tegola in casa del Foggia che nella 7^giornata della serie B affronterà il Novara nel posticipo della domenica: nello spogliatoio di satanelli infatti si è fermato Nicastro che quindi non sarà in campo a disposizione di Mister Stroppa per questo turno di campionato. Secondo fonti ufficiali pare che Francesco Nicastro, esterno destro appena arrivato dai rossoneri in prestito dal Pescara si è fermato per via di un fastidiosa tendinite inserzionale del quadricipite sinistro: di conseguenza il giocatore al momento sta svolgendo una terapia differenziata con lavoro anche un piscina. Con Nicastro out la formazione dei Satanelli entrano un po in crisi in termini di gol: dei 9 gol messi a bilancio due sono stati firmati finora dallattaccante esterno. Sarà quindi compito di altri bomber selezionati nell11 da Stroppa trascinare domenica alla vittoria la formazione neopromossa della serie B.  (agg Michela Colombo)

DUELLO FRA BOMBER

La sfida tra Avellino e Empoli attesa nella 7^ giornata di serie B ci permetterà di vedere allopera uno contro laltro due dei migliori attaccanti del campionato cadetto, chiaramente prime scelte dei rispettivi allenatori nel formulare le probabili formazioni. Da una parte per i colori biancoverdi cè Matteo Ardemagni, punta centrale classe 1987, ex Atalanta e a quota 6 gol in questa stagione della serie B + uno in Coppa Italia su un totale di 494 minuti nelle gambe per la maglia dellAvellino. Dallaltra parte il riferimento è Francesco Caputo, punta centrale sempre classe 1987, fermo a 6 reti in 6 presenze con la maglia del club toscano in questa stagione a cui si aggiunge una rete in coppa Italia. Tanti i dati in comune quindi tra i due bomber che contendono a Pezzella il ruolo di capocannoniere del campionato cadetto, tanto che per la partita al Partenio si parla già di una sfida nella sfida tra due tra gli elementi più in luce di questa prima parte della stagione. (agg Michela Colombo)

FOCUS SU PRO VERCELLI CESENA

Pro Vercelli Cesena sarà sicuramente una delle partite più delicate della settima giornata di Serie B, dal momento che si affronteranno lultima e la penultima in classifica e di conseguenza sarà già uno scontro salvezza. Spendiamo dunque qualche parola per le probabili formazioni che dovremmo vedere in campo allo stadio Silvio Piola. La Pro Vercelli di mister Grassadonia dovrebbe affidarsi al modulo 4-3-2-1: Marcone in porta; linea difensiva con Ghiglione, Legati, Bergamelli e Mammarella da destra a sinistra; a centrocampo il terzetto formato da Germano, Vives e Firenze; sulla trequarti ballottaggio fra Bifulco e Konate, più sicuro Vajushi; la punta centrale sarà invece Raicevic. Il Cesena allenato da Camplone risponderà con il 3-5-2: Fulignati in porta; retroguardia a tre con Rigione, Cascione e Scognamiglio; in un centrocampo folto avremo da destra a sinistra Fazzi, Sbrissa, Laribi, Schiavone ed Eguelfi; infine la coppia dattacco, che sarà composta da Gliozzi e Jallow. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU ASCOLI PALERMO

Trasferta da non sottovalutare anche per il Palermo sul campo dellAscoli in questa settima giornata di Serie B. Quali saranno le probabili formazioni delle due squadre che scenderanno in campo nella città marchigiana? LAscoli di mister Fiorin dovrebbe affidarsi al modulo 4-2-3-1, con Lanni in porta protetto dalla retroguardia a quattro con Mignanelli, Padella, Mogos e Gigliotti da destra a sinistra; in mediana Carpani e Buzzegoli, mentre sulla linea della trequarti agiranno Varela, Clemenza e Baldini alle spalle della punta centrale, che sarà Favilli. Dallaltra parte, il Palermo di Tedino dovrebbe affidarsi al modulo 3-5-1-1: i probabili titolari rosanero cominciano con Posavec in porta; davanti a lui, la difesa sarà composta da Struna, Cionek e Szyminski; il folto reparto di centrocampo dovrebbe vedere da destra a sinistra Morganella, Gnahoré, Murawski, Chochev e Aleesami; in attacco infine riecco Coronado alle spalle della punta centrale Embalo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU BRESCIA PERUGIA

Trasferta non facile per la capolista Perugia a Brescia: può dunque essere interessante approfondire il discorso sulle probabili formazioni delle due squadre che scenderanno in campo allo stadio Mario Rigamonti per la settima giornata di Serie B. I padroni di casa del Brescia, allenato da mister Boscaglia, si affideranno al modulo 3-5-2 con Minelli in porta; davanti a lui una difesa a tre con Meccariello, Bagadur e Somma; nel folto centrocampo delle Rondinelle troveremo da destra a sinistra Cancellotti, Martinelli, Ndoj, Bisoli e Furlan; infine la coppia dattacco, dove linossidabile Airone Caracciolo sarà affiancato da Ferrante. La risposta del Perugia sarà affidata al modulo 4-3-3 che mister Giunti dovrebbe scegliere: in porta Rosati; retroguardia a quattro con Zanon, Volta, Monaco e Pajac; in mediana un terzetto formato da Emmanuello, Colombatto e Bandinelli; infine il fortissimo tridente dattacco con Di Carmine, Han e Mustacchio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU CARPI PESCARA

Carpi Pescara sarà senza dubbio uno dei big-match della settima giornata di Serie B, dunque spendiamo qualche parola in più sulle probabili formazioni delle due squadre che si affronteranno sabato al Cabassi. I padroni di casa emiliani saranno schierati da mister Calbro con il modulo 3-5-1-1 che dovrebbe prevedere Colombi in porta; davanti a lui retroguardia a tre con Sabbione, Poli e Ligi; un folto centrocampo vedrà Concas esterno destro, poi Verna, Mbaye, Malcore ed infine sulla fascia sinistra Pasciuti; in attacco Belloni agirà in appoggio alla punta centrale Manconi. Il Pescara risponderà con il modulo 4-3-3 – ovvio, visto che parliamo di una squadra allenata da Zeman. Il tecnico boemo dovrebbe affidarsi a Pigliacelli in porta; linea difensiva a quattro con Zampano, Coda, Bovo e Mazzotta; a centrocampo ecco il terzetto composto da Coulibaly, Valzania e Brugman; infine il tridente dattacco, che sarà formato da Del Sole, Pettinari e Capone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B

Si avvicina la settima giornata del campionato di Serie B 2017-2018. Dallanticipo di questa sera fino al posticipo di lunedì sera, passando per le otto partite del sabato pomeriggio e il posticipo di domenica, stiamo per vivere un altro lunghissimo weekend con il campionato cadetto. Andiamo quindi a dare insieme uno sguardo generale alle probabili formazioni delle 22 squadre che scenderanno in campo: i moduli, le scelte e i dubbi degli allenatori che stanno preparando questo nuovo turno della Serie B.

PARMA-SALERNITANA

Nellanticipo di questa sera il Parma di DAversa dovrebbe schierarsi secondo il modulo 4-3-3, imperniato sul tridente dattacco nel quale dovremmo vedere in campo dal primo minuto Baraye, Calaiò e Di Gaudio. Quanto alla Salernitana, lallenatore dei campani Bollini dovrebbe invece affidarsi ad un più prudente modulo 3-5-2 con la coppia dattacco che sarà formata da Bocalon e Rossi.

ASCOLI-PALERMO

Fiorin dovrebbe schierare il suo Ascoli secondo il modulo 4-2-3-1 sabato pomeriggio: nel reparto dattacco vedremo dunque in azione Varela, Clemenza e Baldini alle spalle della punta centrale, che sarà Favilli. Quanto invece al Palermo, ecco che il tecnico Tedino dovrebbe mettere in campo i rosanero secondo il modulo 3-5-1-1, con Coronado in appoggio alla punta centrale Embalo.

AVELLINO-EMPOLI

Avellino in campo presumibilmente con il modulo 4-4-1-1, che dovrebbe essere quello scelto dal mister Novellino. In attacco avremo dunque Morosini come trequartista e Ardemagni in qualità di centravanti. LEmpoli di mister Vivarini dovrebbe invece rispondere con un modulo 3-4-1-2, nel quale Krunic sarà il trequartista alle spalle della coppia di attaccanti formata da Donnarumma e Caputo.

BRESCIA-PERUGIA

Boscaglia dovrebbe mettere in campo il suo Brescia secondo il modulo 3-5-2, che sarà imperniato sulla coppia dattacco composta dalleterno Caracciolo e da Ferrante. La risposta del Perugia sarà affidata ad un aggressivo modulo 4-3-3, nel quale lallenatore degli umbri Giunti dovrebbe puntare sul tridente composto da Di Carmine, Han e Mustacchio, che già tante soddisfazioni gli ha regalato.

CARPI-PESCARA

La probabile formazione del Carpi di Calabro prevede il modulo 3-5-1-1, con Belloni ad agire sulle trequarti in appoggio alla punta avanzata degli emiliani, che dovrebbe essere Manconi. Quanto al Pescara, naturalmente Zeman non derogherà dal suo immancabile e immutabile 4-3-3, con il tridente dattacco abruzzese che sarà composto verosimilmente da Del Sole, Pettinari e Capone.

CITTADELLA-VIRTUS ENTELLA

Il Cittadella di Venturato dovrebbe scendere in campo sabato pomeriggio al Tombolato secondo il modulo 4-3-1-2, nel quale Schenetti sarà il trequartista alle spalle della coppia di attaccanti composta da Kouame e Litteri. Risponderà la Virtus Entella con lo stesso schema, perché anche Castorina si affiderà al 4-3-1-2: in attacco Aramu sarà il trequartista, alle spalle del tandem dattacco con De Luca e Diaw.

PRO VERCELLI-CESENA

Pro Vercelli in campo presumibilmente con il modulo 4-3-2-1. Questa infatti dovrebbe essere la scelta dellallenatore Grassadonia, con Vajushi e uno fra Bifulco e Konate alle spalle della punta centrale Raicevic. Dallaltra parte, il Cesena di Camplone dovrebbe rispondere con il modulo 3-5-2, imperniato sulla coppia dattacco che dovrebbe essere composta da Gliozzi e Jallow per i romagnoli.

SPEZIA-BARI

In vista della partita di sabato, lallenatore dello Spezia Gallo dovrebbe scegliere il modulo 3-5-2, nel quale la coppia dattacco sarà formata da Okereke e Marilungo. La risposta del Bari allenato da mister Grosso dovrebbe essere affidata ad un aggressivo modulo 3-4-3, nel quale ci attendiamo un tridente dattacco composto da Improta, Nenè e Floro Flores per i galletti pugliesi.

TERNANA-VENEZIA

La probabile formazione della Ternana di Pochesci dovrebbe prevedere un modulo 4-3-1-2 con Tiscione nei panni del trequartista alle spalle della coppia dattacco formata da Montalto e Carretta. La risposta del Venezia di Inzaghi dovrebbe essere affidata a un modulo 4-3-3, in cui lex Superpippo per risolvere la poca produzione offensiva dei suoi si affiderà a Falzerano, Zigoni e Moreo.

FOGGIA-NOVARA

Nel posticipo di domenica pomeriggio, la probabile formazione del Foggia dovrebbe essere schierata secondo il modulo 4-3-3, nel quale Stroppa in attacco dovrebbe affidarsi al tridente composto da Chirichò, Mazzeo e Fedato. Modulo speculare anche per il Novara di Corini; nel 4-3-3 piemontese il tridente dovrebbe invece essere formato da Di Mariano, Macheda e Chajia.

FROSINONE-CREMONESE

Per il posticipo di lunedì sera che chiuderà la giornata di Serie B, il Frosinone di mister Longo si affiderà al modulo 3-5-2 che in attacco dovrebbe vedere titolare il tandem formato da Ciano e Dionisi. Quanto agli ospiti della Cremonese, ecco che il tecnico dei lombardi Tesser dovrebbe affidarsi al modulo 4-3-1-2, con Piccolo trequartista alle spalle del tandem dattacco formato da Brighenti e Paulinho.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori