Risultati / Qualificazioni Mondiali 2018 classifica aggiornata. Belgio ok, Francia flop: diretta gol livescore

- Carlo Necchi

Qualificazioni Mondiali 2018: classifica aggiornata e diretta gol live score. Domenica 3 settembre 2017 sono in programma 9 partite: in campo i gironi A, B e H

gol_rete_under21_europei_lapresse_2017
Europei 2020 premi record - La Presse

BELGIO TOP, FRANCIA FLOP

Non sono mancati risultati a sensazione nella serata delle qualificazioni mondiali per Russia 2018. Riflettori sul Belgio, che andando a vincere per 1-2 sul campo della Grecia ha conquistato matematicamente la qualificazione al torneo iridato dell’anno prossimo ed è la prima Nazionale europea a riuscirci, mentre gli ellenici sono stati superati al secondo posto del girone H dalla Bosnia, facile vincitrice per 0-4 a Gibilterra. Nessun risultato però va dato per scontato: lo sa fin troppo bene la Francia, protagonista in negativo di questa domenica calcistica con il pareggio casalingo per 0-0 contro il Lussemburgo: i transalpini restano primi con un punto di vantaggio sulla Svezia, ma la figuraccia resterà nella storia e magari fra un mese questi due punti persi potranno costare caro. Nel girone B invece vincono sia la Svizzera sia il Portogallo: matematicamente eliminate tutte le rivali, ad ottobre si deciderà questo super duello per il primo posto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) I RISULTATI DELLE QUALIFICAZIONI MONDIALI DI OGGI

I PRIMI VERDETTI

Concluse le partite del tardo pomeriggio e già cominciate quelle serali, facciamo un punto sulle qualificazioni mondiali. Molto importante quanto è già successo nel girone A, perché la Svezia ha vinto in modo trionfale in casa della Bielorussia (0-4) e ha agganciato al comando della classifica la Francia, che però stasera ospita il Lussemburgo e dunque dovrebbe vincere. Brutte notizie per l’Olanda, che nonostante la vittoria per 3-1 della Bulgaria resta terza a -3 dalla Svezia. Negli altri gironi invece si sono giocate partite di secondo piano: Far Oer-Andorra 1-0 ed Estonia-Cipro 1-0. Tutte le sfide più attese hanno dunque avuto inizio solamente da pochi minuti: nel girone B Lettonia-Svizzera e Ungheria-Portogallo, nel girone H Grecia-Belgio e Gibilterra-Bosnia. La parola dunque va come sempre ai campi! (aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Ormai ci siano, dalle ore 18:00 parte linfornata odierna delle qualificazioni ai Mondiali 2018. Il big match del gruppo A si può considerare Olanda-Bulgaria (ore 18:00): se i tulipani dovessero vincere opererebbero il sorpasso in classifica ai danni dei bulgari. Vedremo come gli Oranje se la caveranno allAmsterdam ArenA, dopo la sonora batosta subita giovedì in Francia. La Bulgaria dal canto suo punta a bissare il bel successo ottenuto contro la Svezia, e partirà sicuramente con meno pressione addosso. Per il gruppo B invece puntiamo i riflettori su Ungheria-Portogallo (ore 20:45), riedizione dellappassionante 3-3 agli ultimi Europei (era il 22 giugno, si giocava per la fase a gironi che poi promosse entrambe). Entrambe le squadre arrivano da una bella vittoria, e come detto i magiari possono solo vincere e sperare che i lusitani non vadano più a punti da qui al termine delle qualificazioni. Un vero e proprio miracolo sportivo Infine per il gruppo H selezioniamo come big match quello tra Grecia e Belgio (ore 20:45): gli ellenici hanno una chance casalinga per ridurre il gap con gli avversari e provare a riaprire la corsa per il primo posto; il Belgio invece punta ad ufficializzare questa sera la qualificazione diretta a Russia 2018. (aggiornamento di Carlo Necchi)

IL TURNO PRECEDENTE

Il doppio turno di qualificazioni mondiali si è aperto giovedì scorso, quando sono scesi in campo proprio i tre gironi coinvolti questa sera (A, B e H). La Francia si è messa in particolare evidenza travolgendo lOlanda: i Blue sono passati nel primo tempo con Griezmann, per poi dilagare nella ripresa dopo lespulsione di Strootman (doppietta di Lemar e sigillo conclusivo di Mbappé). Sempre per il gruppo A si sono registrati il 3-2 della Bulgaria sulla Svezia, risultato pesante in termini di classifica (decisivo il centrocampista del Palermo Chochev al 79 minuto), e l1-0 del Lussemburgo sulla Bielorussia (primo successo per la nazionale del Benelux in queste qualificazioni). Gruppo B: agevole 3-0 per la Svizzera ai danni di Andorra, la doppietta di Seferovic e il gol dello juventino Lichtsteiner hanno mantenuto la selezione di Vladimir Petkovic a punteggio pieno. Bene anche lUngheria (3-1 alla Lettonia) mentre il Portogallo non ha sudato troppo per battere la Far Oer (5-1 con triplo Cristiano Ronaldo). Gruppo H: il Belgio si è divertito rifilando 9 reti a Gibilterra, giornata di gloria per il terzino Thomas Meunier che ha firmato la sua prima tripletta in Nazionale. 3-2 invece di Cipro sulla Bosnia, con i ciprioti capaci di rimontare il doppio svantaggio incassato nel primo tempo. (aggiornamento di Carlo Necchi)

LE FAVORITE

Mancano 3 giornate al termine delle qualificazioni mondiali, ricapitoliamo quali squadre conservano le maggiori chance di qualificarsi a Russia 2018. Nel gruppo A se la giocano Francia e Svezia, con i transalpini favoriti per il primo posto che significherà qualificazione diretta. Continuano le difficoltà dellOlanda che si trova davanti anche la Bulgaria: lo scontro diretto di questa sera sembra davvero rappresentare lultima spiaggia per i ragazzi allenati da Dick Advocaat. Gruppo B: Svizzera favorita per lapprodo diretto ai Mondiali, lunica nazionale che può contrastare gli elvetici è il Portogallo che nel peggiore dei casi dovrà accontentarsi degli spareggi. Gruppo H: il Belgio è pressoché certo della qualificazioni a Russia 2018. Come detto invece la corsa per gli spareggi è aperta: la Grecia ha un margine di 2 punti sulla concorrenza, rappresentata in primis dalla Bosnia-Erzegovina che in questo turno spera di ridurre se non colmare interamente il gap (gli ellenici sfidano il Belgio, mentre i bosniaci sono strafavoriti a Gibilterra). (aggiornamento di Carlo Necchi)

I BOMBER PIU’ ATTESI

Nellodierna giornata delle qualificazioni mondiali scendono in campo i raggruppamenti A, B e H. Nel gruppo A il capocannoniere è un nome a sorpresa, quello del lussemburghese Aurelien Joachim che ha messo a segno 4 gol (1 su rigore) ovvero lottanta per cento dei 5 di squadra. Nato il 10 agosto 1986, Joachim milita in Belgio nel Lierse. Alle sue spalle due francesi (Olivieri Giroud ed Antoine Griezmann), un olandese (Quincy Promes) e due svedesi (Marcus Berg ed Emil Forsberg). Passando al gruppo B, in vetta ai marcatori troviamo -manco a dirlo- Cristiano Ronaldo, che con la tripletta rifilata giovedì alle Far Oer è salito a quota 14 (e 78 con la sua Nazionale maggiore). Segue a 6 il connazionale e milanista André Silva, mentre lungherese Adam Szalai ha messo a segno 5 reti. Nel gruppo H infine comanda Romelu Lukaku: il centravanti belga, che in estate è passato dallEverton al Manchester United, ha condito le sue qualificazioni mondiali con 9 reti (una su rigore); dopo di lui i compagni Dries Mertens (5 gol), Eden Hazard (4), Thomas Meunier (4) e Christian Benteke (3). I primi non belgi sono i bosniaci Edin Dzeko e Vedad Ibisevic, il cipriota Pietros Sotiriou e il greco Kostas Kitroglou, tutti autori di 3 gol. (aggiornamento di Carlo Necchi) 

IL PROGRAMMA DEL TURNO

Domenica 3 settembre 2017 scatta lottava e terzultima giornata delle qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018. Questo lelenco delle partite: si parte alle ore 18:00 con Estonia-Cipro (gruppo H), Far Oer-Andorra (B), Bielorussia-Svezia (A) ed Olanda-Bulgaria (A), dalle 20:45 invece sarà la volta di Gibilterra-Bosnia-Erzegovina (gruppo H), Grecia-Belgio (H), Lettonia-Svizzera (B), Ungheria-Portogallo (B) e Franciua-Lussemburgo (A). Ricordiamo che al termine delle qualificazioni le prime classificate di ogni gruppo accederanno direttamente ai Mondiali, mentre 8 seconde su 9 si incroceranno negli spareggi.

IL GRUPPO A 

Nel gruppo A comanda la Francia con 16 punti, segue la Svezia a quota 13 quindi Bulgaria a 12, Olanda a 10, Bielorussia con 5 lunghezze e Lussemburgo ultimo a 4. Ultima chiamata o quasi per lOlanda che riceve la Bulgaria e punta al sorpasso in classifica; i tulipani però devono anche sperare nei passi falsi di Francia e Svezia, impegnate rispettivamente in casa con il Lussemburgo e in trasferta sul campo della Bielorussia.

IL GRUPPO B

La Svizzera non smette di sorprendere e guarda tutti dallalto dei suoi 21 punti, frutto di un percorso sinora immacolato (7 vittorie in altrettanti match); il Portogallo è secondo a quota 19, mentre per le altre il discorso qualificazione appare già chiuso. LUngheria potrebbe coltivare la speranziella rimasta battendo i lusitani nello scontro diretto odierno, mentre negli altri match la Svizzera cerca lottava meraviglia a Riga mentre Far Oer e Andorra si giocano tre punti per lonore.

IL GRUPPO H

Belgio a gonfie vele verso la qualificazione diretta, più interessante la bagarre per la seconda piazza con la Grecia (13 punti) in vantaggio di 2 lunghezze sulla Bosnia-Erzegovina (11) e a +3 sula rivelazione Cipro (10). Chiudono Estonia a quota 5 e Gibilterra ancora a caccia dei primi punti. Lottava giornata vede lEstonia ricevere Cipro, la Grecia ospitare il Belgio e Gibilterra contro Bosnia/Erzegovina.

 

QUALIFICAZIONI MONDIALI 2018: PARTITE DI DOMENICA 3 SETTEMBRE 2017

 

Gruppo A

RISULTATO FINALE Bielorussia-Svezia 0-4 – 18′ Forsberg, 24′ Nyman, 37′ Berg, 84′ Granqvist rig.

RISULTATO FINALE Olanda-Bulgaria 3-1 – 7′ e 80′ Propper, 67′ Robben, 69′ Kostadinov (B)

RISULTATO FINALE Francia-Lussemburgo 0-0

Classifica: Francia 17 punti, Svezia 16, Olanda 13, Bulgaria 12, Bielorussia 5, Lussemburgo 5

 

Gruppo B

RISULTATO FINALE Far Oer-Andorra 1-0  – 31′ Sorensen

RISULTATO FINALE Lettonia-Svizzera 0-3 – 9′ Seferovic (S), 54′ Dzemaili (S), 57′ rig. Rodriguez (S)

RISULTATO FINALE Ungheria-Portogallo 0-1 – 48′ A. Silva (P)

Classifica: Svizzera 24 punti, Portogallo 21, Ungheria 10, Far Oer 8, Andorra 4, Lettonia 3

 

Gruppo H

RISULTATO FINALE Estonia-Cipro 1-0 – 92′ Kait

RISULTATO FINALE Grecia-Belgio 1-2 – 70′ Vertonghen (B), 73′ Zeca (G), 74′ Lukaku (B)

RISULTATO FINALE Gibilterra-Bosnia/Erzegovina 0-4 – 35′ e 85′ Dzeko (B), 65′ Kodro (B), 83′ Lulic (B)

Classifica: Belgio 22 punti, Bosnia-Erzegovina 14, Grecia 13, Cipro 10, Estonia 8, Gibilterra 0.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori