Video/ Israele-Macedonia (0-1): highlights e gol della partita (qualificazioni Mondiali 2018)

- Matteo Fantozzi

Video Israele-Macedonia (risultato finale 0-1): gli highlights e i gol della partita del Sammy Ofer Stadium, valida per il girone G delle qualificazioni ai Mondiali 2018 (settima giornata).

pallone Brighton Bournemouth
Lapresse

La Macedonia vince ad Haifa 0-1 contro Israele. Decide il gol siglato nel secondo tempo da Goran Pandev. Per lunghi tratti del match i padroni di casa hanno chiuso gli avversari nella propria metà campo non riuscendo però a trovare il gol. In classifica i macedoni restano penultimi con 6 punti. Una posizione più in su cè Israele a quota 9. Nel prossimo turno, in programma mercoledì prossimo Israele se la vedrà con lItalia a Reggio Emilia mentre la Macedonia ospiterà lAlbania. CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DI ISRAELE-MACEDONIA

IL PRIMO TEMPO

sraele in campo con il 4-3-3. Tra i pali Glazer, linea difensiva occupata da Bitton, Ben Haim, Tzedek e Davidzada. A centrocampo spazio a Kabha, Ohana e Cohen mentre in attacco troviamo Melikson, Zahavi e Ben Haim II. La Macedonia risponde con il 4-4-2. Tra i pali Dimitrievski, in zona difensiva Ristovski, Musliu, Velkoski e Ristevski. A centrocampo da destra verso sinistra Nikolov, Spirovski, Bardhi e Alioski mentre in avanti la coppia scelta è formata da Pandev e Nestorovski. Nei primi minuti di gioco è Israele a manovrare. La prima occasione arriva al terzo minuto grazie a una discesa repentina di Melikson. Dimitrievski c’è e fa suo il pallone. I padroni di casa non tolgono il piedi dall’acceleratore chiudendo la Macedonia nella propria area di rigore. La nazionale di Angelovski è un po’ macchinosa in fase di possesso palla. L’Israele prova con i lanci lunghi, ma sono facile preda degli avversari. I tanti errori in fase di possesso condizionano la partita della Macedonia, spesso indecisa sul da farsi. Israele prova ad approfittarne spingendo indietro gli avversari. Cross dalla destra di Kabha, palla respinta da Velkoski. Qualche istante dopo i padroni di casa ci riprovano con uno squillo di Cohen. Tiro scontato, para senza problemi Dimitrievski. Break della Macedonia al 20esimo. Su azione da corner Velkoski cerca un compagno in area, ma con il braccio. L’arbitro fischia il fallo. La partita risulta noiosa in questa fase. Israele quando è in possesso palla propone una manovra lenta e prevedibile. La Macedonia si concentra invece soprattutto sulla fase difensiva. La Macedonia prova ad uscire dalla propria metà campo. Al 34esimo lampo degli ospiti. Spirovski dalla fascia destra propone un tiro-cross molto velenoso che quasi sorprende Glazer. Per sua fortuna il pallone sbatte contro il palo e l’occasione sfuma. Dopo questa chance la nazionale ospite torna nel guscio, pensandosi a difendere. Israele delude parecchio in fase offensiva. Ben Chaim e Zahavi non riescono a intendersi sbagliando parecchio. Zahavi al 42esimo prova a fare tutto da solo raccogliendo un pallone sporco in area. L’attaccante prova a crearsi lo spazio per il tiro ma viene chiuso da due difensori avversari. Nel finale di tempo le due squadre tirano i remi in barca abbassando notevolmente il ritmo. Non succede più nulla. Si va a riposo sullo 0-0.

LA RIPRESA

Nessuna sostituzione effettuata dai due ct durante l’intervallo. Tornano in campo gli stessi 22 del primo tempo. L’Israele riprende a manovrare decidendo di non indugiare troppo alzando subito il proprio baricentro. La prima occasione della ripresa arriva al 50esimo. L’ex Palermo Zahavi ci prova con un sinistro dai 25 metri, palla a lato non di molto. Poco dopo arrivano due sostituzioni. Entrambe le effettuano i padroni di casa inserendo Hemed al posto di un deludente Ohana prima e più tardi mandando in campo Eibinder per Ben Chaim. Israele fa possesso palla, ma fatica a verticalizzare. Macedonia tutta arroccata in difesa. Al 59esimo i padroni di casa vanno vicino al vantaggio. La Macedonia riesce a salvarsi grazie al prodigioso intervento di Musliu su Einbinder. Sostituzione per gli ospiti: esce Nikolov, entra Elmas. Tegola in casa Israele al 69esimo. Si fa male Ben Bitton, problemi fisici per il calciatore di Israele dopo un contrasto. Il giocatore esce in barella. Il ct Levy lo sostituisce inserendo Keltjens. Al 74esimo si sblocca il risultato. Ospiti in vantaggio con Goran Pandev. Il giocatore del Genoa prosegue il suo momento positivo andando a segno anche in Nazionale: controllo e tiro su lancio dalle retrovie, nulla da fare per Glazer. Macedonia a sorpresa in vantaggio. All’81esimo viene ammonito Elmas. Cartellino giallo per il calciatore della Macedonia dopo il fallo su Zahavi. Dopo lo svantaggio Israele si fionda in avanti con maggior decisione ma incontra le solite difficoltà contro la fase difensiva ospite. Quel che manca sono soprattutto i cambi di gioco, spesso sbagliati o evitati. La Macedonia nel frattempo prova a guadagnare tempo con due cambi. Escono Nestorovski e Bardi, entrano Zajkoc e Radeski. Il primo cambio avviene all’87esimo, due minuti dopo l’altro. Melikson prova a servire Zahavi in area ma la difesa macedone spazza lungo. Da segnalare la prova positiva dell’ex Palermo Ristovski, molto attento nella zona di campo di sua competenza. L’assalto finale di Israele è inutile. Vince a sorpresa la Macedonia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori