DIRETTA / Genoa Bologna (risultato finale 0-1) streaming video e tv: la decide l’ex Palacio (Serie A)

- Stefano Belli

Diretta Genoa-Bologna: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita in programma per la 7^ giornata di Serie A

Pellegri_Genoa_gol_lapresse_2017
Diretta Genoa-Bologna, LaPresse

DIRETTA GENOA BOLOGNA (RISULTATO FINALE 0-1): LA DECIDE L’EX PALACIO

Il Genoa cade in casa contro il Bologna e resta sul fondo della classifica. La formazione di Ivan Juric gioca con impegno e determinazione, ma non può nulla sulla giocata dell’ex Palacio, che concretizza con freddezza e cinismo uno splendido contropiede. Il grifone reagisce e nel finale crea almeno tre occasioni da gol: una con Galabinov che timbra la traversa, poi Palladino spedisce fuori di un soffio sul cross di Miguel Veloso. Grazie a questi tre punti i felsinei migliorano la propria classifica, i liguri restano sul fondo e adesso Ivan Juric rischia seriamente la panchina. Nelle prossime ore la decisione della società. (Jacopo D’Antuono)

LA SBLOCCA L’EX PALACIO 

Quando siamo giunti oltre l’ottantesimo minuto della partita, il Bologna conduce per una rete a zero a Marassi contro il Genoa. I padroni di casa dopo aver creato due occasioni da gol importantissime con Palladino e Veloso, ha subito la rete in una ripartenza fulminea dell’ex Palacio. Al settantaquattresimo, il trenza vola via sull’assist di Pulgar, resiste alla carica di Laxalt e supera Perin con un tocco perfetto. Poco dopo altra opporuntià per la formazione felsinea, che prova a sfruttare il momento no della difesa di casa. Altra palla di Palacio per Destro, il quale viene fermato regolarmente da un intervento perfetto di Lazovic in copertura. Ultimi minuti di gioco in corso al ferraris. (Jacopo D’Antuono)

ANCORA NESSUN GOL

E’ ricominciato da quasi un quarto d’ora il secondo tempo di Genoa Bologna, col risultato ancora fermo sullo zero a zero. Durante l’intervallo mister Juric ha inserito Galabinov al posto di un impalpabile Pellegri. Dopo cinque giri di lancetta Kraft rimedia un cartellino giallo per un fallo commesso ai danni di Laxalt. Poco dopo grande parata di Mattia Perin, che si oppone alla conclusione violenta di Verdi. Il Genoa risponde con Raffaele Palladino, il cui cross per Ricci viene allontana dalla difesa felsinea. Non si spezza l’equilibrio al Ferraris, mentre dalle due panchine si sono alzati diversi giocatori. Nuovi cambi in arrivo? (Jacopo D’Antuono)

INTERVALLO

Intervallo in corso al Luigi Ferraris, dove Genoa Bologna stanno pareggiando zero a zero. Equilibrio sostanziale nei primi quarantacine minuti di gioco, con le due squadre che hanno provato a sorprendere le rispettive difese. Qualche squillo da una parte e dall’altra, ma sia Perin che Mirante non hanno corso grandi pericoli. Nel finale di frazione ci ha provato Donsah per il Bologna, ma la sua conclusione è terminata fuori dallo specchio. Al quarantaduesimo tentativo di Palacio dall’esterno, con un cross su cui si avventa Rossettini per spezzare. Fine del primo tempo e reti ancora inviolate. Tra poco si ricomincia con il secondo tempo. (Jacopo D’Antuono)

PALACIO PERICOLOSO

Quando siamo giunti oltre la mezzora della gara, il risultato tra Genoa e Bologna è ancora fermo sullo zero a zero. Partita piacevole allo stadio Ferraris, con le due squadre che si stanno affrontando a viso aperto. Felsinei pericolosi al quattordicesimo con Verdi che confeziona una bella palla per Palacio, il quale supera Rossettini e mette dentro per Petkovic. Il tiro del giocatore del Bologna viene bloccato da Perin. Al diciottesimo ci prova Miguel Veloso per il grifone, ma il suo tentativo è fuori misura. I felsinei rispondono con una giocata di Verdi, che innesca Rodrigo Palacio. L’argentino va via sulla destra e lascia partire un cross basso e teso, che attraversa l’area piccola mettendo i brividi a Perin. (Jacopo D’Antuono)

EQUILIBRIO

E’ cominciata da dieci minuti la sfida del Ferraris tra Genoa e Bologna, col risultato ancora fermo sullo zero a zero. Avvio abbastanza equilibrato, con le due squadre che si stanno studiando. Gli uomini di Ivan Juric provano a spingere al terzo minuto, sugli sviluppi di una punizione che viene assegnato per un fallo commesso da parte di Pulgar. Poco dopo Rosi suggerisce per Pellegri, ma Helander lo chiude con prontezza. Al settimo, Laxalt prova a trascinare il grifone con una cavalcata sulla corsia sinistra ma viene fermato con le cattive da Pulgar. I padroni di casa spingono, questa volta è Miguel Veloso a crossare per Ricci e la difesa ospite allontana. Buon ritmo in avvio, Genoa intraprendente. Il Bologna si difende con ordine ed è pronto a ripartire. (Jacopo D’Antuono)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Il Bologna, reduce dalla vittoria di Sassuolo nei minuti finali, fa visita al Genoa. I padroni di casa, con solo due punti in classifica, cercano la vittoria della svolta. La sfida metterà di fronte i rispettivi tecnici, Ivan Juric e Roberto Donadoni. Dopo le bellissime esperienza di Crotone, Juric è approdato al Genoa. La scorsa stagione è stata tumultuosa, prima esonerato e poi richiamato per salvare i suoi. Il credo tattico del mister di origine croata è il 3-4-3. La squadra viene da un’ottima prestazione contro a Milano contro l’Inter. Purtroppo nel finale D’Ambrosio ha condannato immeritatamente la compagine del presidente Preziosi. Roberto Donadoni, con il suo 4-3-3, cercherà di approfittarne contro una compagine in difficoltà e rimaneggiata dalle squalifiche. L’ex tecnico della nazionale è approdato a Bologna nel 2015. Sfida interessante tra due tecnici che cercano, attraverso il bel gioco, di raggiungere i traguardi stagionali prefissati. Adesso però è il momento di scoprire le formazioni ufficiali di Genoa-Bologna, poi la parola passa al campo! GENOA (3-4-3): Perin; Biraschi, Rossettini, Zukanovic; Rosi, Cofie, Veloso, Laxalt; Ricci, Pellegri, Palladino. Allenatore: Ivan Juric. BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Krafth, Gonzalez, Helander, Masina; Donsah, Pulgar, Poli; Verdi, Petkovic, Palacio. Allenatore: Roberto Donadoni. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, DOVE VEDERE LA PARTITA DI SERIE A

Si potrà guardare Genoa-Bologna in diretta tv sia su Sky Sport che su Mediaset Premium. La piattaforma satellitare proporrà il match sui canali 201, 206 e 251 per i suoi clienti abbonati ai pacchetti Sport e/o Calcio mentre sul digitale terrestre bisognerà sintonizzarsi su Premium Sport (canali 370 e 380). Anche in questo caso le due pay-tv offriranno la diretta streaming video sulle rispettive piattaforme, basterà collegarsi ai siti http://skygo.sky.it e http://play.mediasetpremium.it.

I BOMBER

Nella 7^ giornata di serie A sarà la partita tra Genoa e Bologna il secondo anticipo del sabato: un match importante  che curiosamente vede di fronte due formazioni ferme alla medesima quantità di gol ovvero 5 (pur trovandosi in posizioni distanti in classifica). Visti i numeri abbastanza risicati benché siamo ormai alla 7^ giornata del campionato appare quasi impossibile parlare di bomber in riferimento a queste due squadre. Partendo dai padroni di casa del Marassi va detto che tra i grifoni l’attaccante che finora si è messo in luce rimane Pietro Pellegri autore di una bella doppietta, mentre rimangono fermi a quota una rete Galabinov, Laxalt e Zukanovic. Non va meglio in casa dei felsinei visto che le 5 reti sono state firmate da 5 giocatori differenti e quindi di Francesco, Donsah, Okwonkwo, Palacio, Verdi e Destro: tutti ottimi candidati al titolo di bomber nelle prossime giornate. (agg Michela Colombo)

LE STATISTICHE

Genoa e Bologna si affrontano nell’anticipo di sabato sera, ecco alcune statistiche con cui le due formazioni si presentano alla partita della 7^ giornata del campionato di Serie A. I liguri hanno realizzato soltanto 5 reti incassandone invece esattamente il doppio (10), di cui ben 6 nell’ultima mezz’ora, ed hanno un gioco che permette di produrre in media 24 azioni d’attacco con 8 tiri complessivi di cui 4,2 nello specchio. Il possesso palla medio della squadra di Ivan Juric è di 25 minuti e mezzo. Il Bologna ha la stessa vena realizzativa del Genoa (5 gol all’attivo) ma la squadra di Roberto Donadoni ha subito soltanto 7 reti, però 6 delle quali nei secondi tempi. Tuttavia il volume di gioco prodotto dal Bologna è inferiore, con 20,5 azioni d’attacco ma 9,3 tiri in media di cui 4,7 nello specchio. Anche il possesso palla è inferiore di circa 1 minuto a gara in media per i felsinei rispetto al Grifone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

La partita Genoa Bologna verrà diretta dall’arbitro Gianluca Rocchi della sezione di Firenze, uno degli arbitri internazionali della nostra federazione e forse oggi il fischietto numero 1 in Italia. I suoi assistenti saranno il primo collaboratore Di Iorio, il secondo collaboratore Mondin, il quarto uomo Di Paolo e gli addetti alla Var, Irrati e Baroni. Per Rocchi le partite dirette nella stagione in corso sono state cinque, di cui due in Champions League, una in Supercoppa Europea e due in campionato. In Serie A ha utilizzato nove cartellini gialli e uno rosso, assegnando due calci di rigore. La curiosità è legata al fatto che Genoa Bologna era stata diretta da Rocchi anche nello scorso campionato: era il 26 febbraio e nella 264esima giornata le due squadre avevano pareggiato per 1-1. Gol del Bologna di Federico Viviani su punizione, pareggio del Grifone al 94’ minuto con Olivier Ntcham, entrato dalla panchina. Era il Genoa affidato temporaneamente ad Andrea Mandorlini; Rocchi aveva ammonito due giocatori ed espulso Vasilios Torosidis ad un quarto d’ora dal novantesimo per rosso diretto. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Genoa-Bologna, diretta dal signor Rocchi di Firenze che avrà come supporto i guardalinee Di Iorio e Mondin, il quarto ufficiale di gara Di Paolo e il var Irrati, è in programma sabato 30 settembre 2017 alle ore 20.30 presso lo stadio Luigi Ferraris di Genova (quartiere Marassi) e sarà il secondo anticipo della settima giornata d’andata di Serie A 2017-2018, partita nella quale entrambe andranno a caccia di punti pesanti.

QUI GENOA, LA FORMAZIONE

Situazione sportivamente drammatica per i padroni di casa che al pari di Benevento e Verona non hanno ancora vinto in campionato: bilancio magrolino per la formazione di Juric che alla sesta giornata ha racimolato solamente un paio di pareggi andando incontro a quattro sconfitte e ha bisogno al più presto di un netto cambio di rotta per non rimanere invischiato nella lotta per non retrocedere. L’allenatore croato nelle prossime uscite si gioca le chance di mantenere il posto in panchina ma dovrà per forza di cose iniziare a portare risultati concreti visto che la dirigenza si sta già guardando intorno in cerca di alternative. Ancora una volta, però, Juric dovrà fare di necessità virtù considerate le numerose assenze: oltre a Lapadula mancheranno anche Bertolacci e Veloso ai quali si è aggiunto proprio all’ultimo momento Laxalt che rappresenta una delle colonne portanti del centrocampo dei grifoni. Pietro Pellegri dovrebbe partire ancora una volta dal primo minuto, la giovanissima promessa classe 2001 vorrà sicuramente segnare di nuovo di fronte al suo pubblico dopo la doppietta alla Lazio.

QUI BOLOGNA, LA FORMAZIONE

Decisamente più incoraggiante finora il cammino del Bologna reduce dalla vittoria interna al Dall’Ara contro il Sassuolo, grazie a questi tre punti la formazione di Donadoni è salita a quota 8 in classifica appaiando Atalanta e Chievo al nono posto, tenendosi quindi alla larga dalle parti basse della graduatoria. I felsinei vorranno sicuramente dare continuità al risultato positivo ottenuto contro i neroverdi e rimanere il più lontano possibile dai guai. Anche nelle fila degli ospiti non mancheranno le assenze, non ci sarà Mirante e dunque tra i pali rivedremo Da Costa, indisponibili inoltre Di Francesco e Falletti e dunque sarà Verdi ad avere sulle spalle il peso dell’attacco con l’aiuto dell’esperto Palacio. Molto probabilmente rimarrà ancora in panchina Mattia Destro che fatica a trovare la condizione in questo inizio di stagione, ormai siamo quasi a ottobre e il centravanti avrebbe bisogno di più minuti nelle gambe anche se giustamente Donadoni preferisce schierare uomini attualmente più in forma.

I PRECEDENTI

L’ultima volta che Genoa e Bologna si sono affrontati è stato lo scorso 26 febbraio 2017, sempre al Ferraris, quando le due squadre pareggiarono 1-1: Ntcham portò in vantaggio i grifoni che nella ripresa vennero raggiunti dal gol di Viviani. L’ultima vittoria del Genoa risale al 2 ottobre 2016 quando Simeone regalò i tre punti ai rossoblu che in questa maniera espugnarono il Dall’Ara; il 24 aprile 2016 arrivò l’ultimo successo del Bologna che si impose per 2 a 0 grazie alle reti di Giaccherini e Floccari. Il bilancio dei precedenti nella storia del calcio italiano al Ferraris è di 17 vittorie per il Genoa, 13 pareggi e 12 successi per Bologna, 59 le reti complessivamente realizzate dai grifoni contro le 46 marcature dei felsinei. 

QUOTE E SCOMMESSE, IL PRONOSTICO

Genoa leggermente favorito sul Bologna per i bookmaker nonostante il periodo di difficoltà dei grifoni: su Betclic l’1 degli uomini di Juric viene dato a 2,40 mentre Bwin offre una quota di 3,30 per il 2 della formazione di Donadoni; il risultato di parità, invece, viene quotato a 3,20 da Bet365, WilliamHill e Bwin. Le due squadre non si possono considerare propriamente due macchine da gol, per questo motivo su PaddyPower la quota dell’Under (1,66) è più bassa rispetto all’Over(2,15). Sempre su Betclic il risultato esatto di 1 a 0 in favore degli ospiti viene dato a 8,25.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori