Max Biaggi/ Video, dopo l’incidente e l’intervista a Verissimo arriva Striscia: e si trasforma in D’Alema…

- Francesco Agostini

Max Biaggi si racconta dopo il terribile incidente subito a giugno. La forza di volontà e la voglia di combattere di un campione vero. E quella somiglianza con D’Alema…

max_biaggi_twitter
Max Biaggi in ripresa dopo l'incidente (Twitter)

L’incidente che ha costretto Max Biaggi al ritiro dall’attività agonistica fa ancora sentire i suoi effetti. L’ex centauro, infatti, è stato segnato indelebilmente da quell’episiodio dato che ha dovuto lottare tra la vita e la morte per la bellezza di 17 giorni. 17 lunghissimi giorni per una banale caduta, almeno inizialmente. Col passare delle ore, però, quella caduta è sembrata essere sempre meno banale: polmoni collassati, costole rotte e una percentuale di sopravvivenza bassissima, meno del 20%. Un dramma vero e proprio quello vissuto dal vecchio Max perché, si sa, un conto è cadere a 20 anni dalla moto e ben altra cosa è farlo a 45. E’ in questo periodo che Biaggi, uscitone poi illeso miracolosamente, ha riconsiderato tanti aspetti della sua rocambolesca vita, in primis la famiglia. Quella famiglia che consta di due figli avuti dalla bellissima Eleonora Pedron e dalla èresenza dell’attuale compagna Bianca Atzei, che gli è stata vicina durante l’incidente. Ma non solo. Max ha ricominciato a parlare con la propria madre, dopo vent’anni di assoluto silenzio. Come si suol dire, non tutti i mali vengono per nuocere, quindi… ed è una fortuna che il romano sia ancora con noi per raccontarceli.

QUELLA SOMIGLIANZA CON ‘FU FU’

Lasciamoci il passato alle spalle e andiamo avanti, ridendo su quello che è un argomento piuttosto comune: le somiglianze. Già perché il mondo dei sosia da sempre diverte e fa sorridere gli esseri umani, soprattutto se a somigliarsi sono persone diverse nel carattere e negli atteggiamenti. Ebbene, cosa c’è di più diverso, in termini pratici, tra un corridore di moto e un politico? Eppure, a guardarli bene, Max Biaggi e Massimo D’Alema sono davvero due gocce d’acqua. Come ha evidenziato giustamente il programma satirico di Antonio Ricci ‘Striscia la Notizia’, Max e ‘Fu Fu’ D’Alema sembrano dei gemelli separati alla nascita: stesso sguardo vispo e penetrante color nocciola, stesso baffetto obliquato, stessa capigliatura, anche. Una somiglianza divertente e pazza che è impossibile non riscontrare: i due sono così simili da sembrare padre e figlio, fratello maggiore e fratello minore. Appassionato di vela uno, motociclista affermato l’altro: due sport molto diversi, come lo è del resto la strada e la politica. Nel video qui di seguito potete notare tutte le incredibili somiglianze tra i due evidenziate da Striscia. E voi che ne pensate?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori