Diretta/ Milan Napoli Primavera (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: seconda vittoria per Gattuso

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Napoli Primavera: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario e risultato live della partita che si gioca per la quarta giornata del campionato 1 (30 settembre)

Gabbia_Milan_Primavera_lapresse_2017
Gabbia, difensore del Milan Primavera - LaPresse

E terminata pochi istanti fa la sfida fra il Milan e il Napoli Primavera, gara valevole per la quarta giornata del campionato di categoria. Il match si è chiuso sul risultato uno a zero per i rossoneri guidati da Gennaro Gattuso, che ottengono quindi i tre punti grazie alla rete siglata da Forte (sostituito al 69esimo), al primissimo minuto di gioco. Milan che negli ultimi minuti, precisamente al 75esimo, ha sfiorato il raddoppio dopo una grande azione personale di Dias, che ha messo in rete, ma il tutto è stato fermato per posizione di fuorigioco di Tsadjout. All82esimo è stato invece il Napoli ad andare vicinissimo al gol di pareggio, con una traversa presa da Zerbin, dopo gran colpo di testa su cross di Mezzoni. Nel finale, ammonizione per Zerbin del Napoli. Un Milan che con i tre punti conquistati oggi migliora la sua disastrosa posizione in classifica, salendo così a quota 6 in quattro giornate. Napoli che invece rimane fermo a 3 lunghezze.

NAPOLI PIU’ PERICOLOSO

Abbiamo passato da poco il 22esimo di gioco del secondo tempo della sfida fra Milan e Napoli Primavera, match che quindi si appresta a vivere le battute conclusive. Attualmente la partita è ancora ferma sul risultato di uno a zero per i rossoneri, gol siglato da Forte al primo minuto di gioco. In questa prima metà di secondo tempo, da segnalare un tentativo del Napoli al 51esimo minuto di gioco con Gaetano, che ha calciato in area dopo una mischia, con palla che ha sorvolato la traversa davvero di un soffio: partenopei molto pericolosi in questa occasione. Passa un minuto e il Milan rischia di nuovo, questa volta con il portiere Guarnone, che commette uningenuità, tentando un dribbling che per poco non finisce male. Napoli più in palla rispetto al primo tempo, anche se fino ad ora non è ancora riuscito a trovare il gol che riequilibrerebbe il risultato. Da segnalare anche i primi tre ammoniti del match: il rossonero Pobega al 56esimo, nonché Abdallah (Napoli) e Bellodi (Milan) al 60esimo.

FINE PRIMO TEMPO

Si è concluso poco fa il primo tempo della sfida fra il Milan e il Napoli, quarto turno del campionato di calcio Primavera 2017-2018. Attualmente la partita è sul risultato di 1 a 0 per i rossoneri, gol del vantaggio siglato da Forte al primo minuto di gioco. Nella seconda metà del primo tempo, succede poco rispetto ai primi minuti, con un forcing finale della squadra allenata da Gennaro Gattuso. Da segnalare, al 36esimo, una bella azione personale di Bellanova, che mette in mezzo una palla insidiosa dalla destra su cui però non si avventa nessuno. Al 40esimo è il rossonero Dias a provarci, con un tiro dal limite e palla deviata in angolo. Quindi al 41esimo ancora Forte, con il terzo colpo di testa pericoloso del match e palla che sfiora il palo. Il finale della prima frazione di gioco si chiude con un grande occasione per Oduamadi, che spreca però di testa uno stupendo cross di Bellanova. Appuntamento al secondo tempo di Milan-Napoli Primavera

SUBITO IN VANTAGGIO IL MILAN

Siamo a circa il 23esimo di gioco della sfida fra il Milan e il Napoli Primavera, una delle partite senza dubbio più interessanti di questo quarto turno del torneo 2017-2018. Attualmente la gara si trova sul risultato di 1 a 0 per i padroni di casa guidati da Gennaro Gattuso, rete che è arrivata al primo minuto di gioco: Forte ha trasformato di testa un bel cross dalla sinistra di Campeol, con Schaeper battuto. Andiamo a vedere brevemente anche le formazioni che Gattuso e Suarini hanno mandato in campo. Per il Milan, Guarnone, Sportelli, El Hilali, Bellodi, Bellanova, Brescianini, Pobega, Campeol, Dias, Forte, Oduamadi. Lundici napoletano è invece composto da Schaeper, Schiavi, Manzi, Senese, Scarf; Basit, Otranto, Gaetano, Mezzoni, Zerbin, Russo. Milan che è partito fortissimo e che ha sfiorato il raddoppio al sesto di gioco, ancora con Forte, ma questa volta Schaeper si è opposto in maniera perfetta al colpo di testa del giovane rossonero.

SI COMINCIA!

Milan Napoli Primavera sta finalmente per prendere il via: in questo momento le due squadre stanno faticando parecchio a trovare la loro dimensione, tanto che occupano la decima posizione in classifica con 3 punti e sono dunque fuori da quella che sarebbe la logica dei playoff. Anzi: poichè una delle grandi novità è rappresenta dalle retrocessioni (direttamente le ultime due, con un playout a due la terza), questanno non si può nemmeno dire che a un certo punto della stagione si mollano gli ormeggi, visto che perdere troppe partite potrebbe significare trovarsi a giocare nella Primavera 2. Ad ogni modo lavvio stentato ha riguardato più o meno tutte le big: si salvano solo Inter e Roma, perchè la Fiorentina e lAtalanta hanno già perso una partita, il Torino è caduto in due occasioni mentre Juventus e Lazio devono ancora festeggiare la prima vittoria del loro campionato. Come finirà allora questa Milan Napoli Primavera? Non ci resta che dare la parola al campo, metterci comodi e scoprirlo insieme perchè le due squadre stanno finalmente per dare il via alla sfida della quarta giornata della Primavera 1 2017-2018. (agg. di Claudio Franceschini)

UN PO’ DI STATISTICHE

Milan Napoli Primavera inizia tra poco; andiamo dunque a vedere quali sono i principali numeri legati alle due squadre. Il Milan ha giocato quattro partite in stagione e il suo bilancio è di due vittorie e due sconfitte; spicca in particolar modo il numero di gol subiti, che sono 9; quelli realizzati sono 6 e cinque di questi sono arrivati nelle ultime due partite, quella di campionato contro il Bologna e quella di Coppa Italia contro la Salernitana. Il Napoli ha giocato due partite in più, che sono quelle di Youth League dove ha collezionato una vittoria e un pareggio; in patria invece, come abbiamo già detto, una vittoria e due sconfitte in campionato ma i ko diventano tre, perchè dobbiamo considerare anche il 3-4 subito dal Benevento nel primo turno della Coppa Italia Primavera. I gol segnati sono 7 nelle quattro partite interne e 4 in quelle di Youth League: il Napoli insomma è una squadra che segna tanto, ma laltro rovescio della medaglia è invece il fatto che la squadra di Giampaolo Saurini abbia incassato la bellezza di 11 gol più i 3 europei, e che di queste 14 reti ben 11 sono arrivate nel giro di una settimana. In casa comunque il Milan ha giocato due volte raccogliendo una vittoria e una sconfitta con 3 gol segnati e 4 incassati; il Napoli da trasferta ha vinto soltanto contro lo Shakhtar Donetsk – 2-1 – nellaltro impegno ha perso sul campo del Chievo. Due gol fatti e due subiti lontano da SantAntimo per i giovani partenopei. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Milan e Napoli Primavera sono pronte ad affrontarsi per quella che sarà solo la terza sfida diretta. Lavvento del girone unico formerà inevitabilmente nuove partite cui in passato non eravamo abituati, vista la divisione in gruppi che spesso e volentieri erano regionali; tuttavia lo scorso anno il Napoli era inserito nel girone A e dunque aveva incrociato il Milan nelle due gare della stagione regolare. La prima era terminata 0-0 in casa dei rossoneri; una partita nella quale in 20 minuti, quelli iniziali, due giocatori avevano lasciato il campo per infortunio (prima Luigi DIgnazio e poi Andrés Llamas) ma nella quale sostanzialmente cerano state ben poche emozioni. Decisamente più interessante era stata la gara di ritorno: al Centro Sportivo di SantAntimo il Milan era passato vincendo 2-1. Curiosamente – e incredibilmente – i due gol del Milan erano stati fotocopie, due tiri dalla distanza da parte dei due terzini: prima quello sinistro, Raul Zucchetti, poi quello destro, Cristian Hadziosmanovic. Il Napoli aveva trovato ben presto il gol della speranza con Antonio Della Corte, ma non era bastato per garantirsi qualche punto; a distanza di quasi sei mesi rossoneri e partenopei tornano dunque a sfidarsi in Primavera. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Milan Napoli Primavera, come già detto, sarà diretta dallarbitro Vincenzo Fiorini: si tratta di un fischietto affiliato alla sezione di Frosinone che è impegnato soprattutto in Serie C. Questanno infatti le sue direzioni sono state quattro, e tutte hanno riguardato squadre della terza divisione: è stato così anche per Juve Stabia-Bassano, che pure era una sfida valida per la Coppa Italia della Lega A. Fiorini ha diretto Siena-Lucchese (girone A) e due partite del girone B, vale a dire Gubbio-Sambenedettese e Ravenna-Modena; curiose le sue cifre stagionali, perchè fino a qui ci sono 12 ammonizioni (dunque una media esatta di tre a partita) ma siamo ancora in attesa della prima espulsione e del primo rigore, visto che in questo caso a siamo a zero. Un rapido sguardo allo scorso anno ci dice che in ogni caso questo direttore di gara non ama particolarmente le sanzioni pesanti: in 24 partite aveva espulso appena tre giocatori, due per rosso diretto. Nel febbraio 2016 spunta inoltre un precedente con il Napoli, anche se i partenopei non avranno particolare piacere nel ricordarlo: Fiorini aveva arbitrato la netta vittoria dellAscoli per 4-1, nelloccasione aveva ammonito sei giocatori, solo due del Napoli che aveva momentaneamente pareggiato con la punizione di Agnello Ferraro prima di essere travolto dai marchigiani nella ripresa. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Milan Napoli Primavera sarà diretta dallarbitro Vincenzo Fiorini; alle ore 13 di sabato 30 settembre si gioca la partita valida per la quarta giornata del campionato 1 2017-2018. Una grande classica: come sappiamo, da questa stagione la Primavera è divisa in campionato 1 e campionato 2, nel principale torneo dunque si gioca un girone unico da 16 squadre e questo aumenta sensibilmente la qualità della competizione, perchè le squadre migliori sono una contro laltra da subito e non si incrociano soltanto nelle fasi finali (dove ovviamente le sfide dirette sono limitate dalla formula). Tra Milan e Napoli dunque sono promesse scintille, anche per la rivalità tra queste due società. 

Milan Napoli sarà trasmessa in diretta tv su Sportitalia: è un appuntamento in chiaro per tutti sul canale 60 del televisore, mentre gli abbonati al pacchetto Sky potranno accedervi dal bouquet satellitare sul canale 225. Per quanto riguarda la diretta streaming video, visitando il sito www.sportitalia.it si potrà assistere alla sfida su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

IL CONTESTO DEL MATCH

Dopo aver perso le prime due partite, il Milan Primavera ha saputo rialzare la testa vincendo in casa del Bologna (2-0) grazie ai gol di Tiago Dias e Ismet Sinani; per Gennaro Gattuso si tratta di una nuova avventura dopo il biennio agrodolce passato a Pisa, adattarsi non è stato facile e non lo è tuttora ma il Milan sta iniziando a rispondere ai suoi dettami, anche se per il momento ha dovuto lasciare per strada il derby contro lInter, perso nettamente (0-3). Il Napoli invece era partito molto bene, battendo il Genoa; poi ha perso in casa del Chievo ed è affondato a domicilio contro il Chievo (2-5), venendo anche eliminato dalla Coppa Italia per mano del Benevento. Qui lallenatore è ancora Giampaolo Saurini, ma i tanti impegni (il Napoli gioca anche la Youth League: martedì ha pareggiato 2-2 contro il Feyenoord) stanno forse influendo a dismisura sulla freschezza e la condizione della squadra.

PROBABILI FORMAZIONI MILAN

Gattuso dovrebbe confermare a grandi linee la squadra che ha vinto a Bologna; si gioca con il 4-4-2 con Guarnone tra i pali e la coppia centrale in difesa nella quale potrebbe trovare spazio Matteo Gabbia, reduce dalla convocazione in Europa League. In alternativa sia Sportelli che Bellodi saranno titolari, con Bellanova e Campeol sugli esterni; in mezzo al campo comanda il capitano Mattia El Hilali; al suo fianco può giocare Brescianini come anche Pobega, il secondo dovrebbe essere favorito per iniziare la partita come titolare. Sulle fasce agiscono Sergio Sanchez, spagnolo arrivato daL Real Madrid, e Andrés Llamas che è una sorta di veterano nella Primavera rossonera; coppia offensiva composta da Tiago Dias e Riccardo Forte. 

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI

Anche il Napoli gioca con una sorta di 4-4-2, nel quale però la posizione di Gaetano è avanzata sulla trequarti alle spalle dei due attaccanti: Zerbin e Leandrinho sono la coppia offensiva, con il brasiliano che rientra anche nei piani di Maurizio Sarri per sostituire Milik. Dalla panchina attenzione a Palmieri, mentre in mezzo al campo dovrebbe essere dato spazio a Mezzoni e Micillo come mezzali con Basit che funge da perno davanti alla difesa. Una difesa nella quale i punti fermi sono i due terzini Schiavi (a segno in Youth League) e Scarf, con Giuseppe Esposito e Marie-Sainte, francese originario della Martinica, che sono la coppia centrale a protezione del portiere Schaeper, altra colonna portante nella squadra guidata da Saurini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori