Classifica Serie B/ Dopo la 2^ giornata: quattro in testa, Perugia schiacciasassi

- Claudio Franceschini

Classifica Serie B, dopo la seconda giornata ci sono quattro squadre a punteggio pieno e tre che hanno perso entrambe le partite. Campionato lungo, per ora il Perugia ha stupito tutti

Perugia_DiCarmine_Pescara_lapresse_2017
Diretta Pro Vercelli Perugia, Serie B 29^ giornata (Foto LaPresse)

Dopo il Monday Night tra Ternana e Salernitana, la classifica di Serie B conferma quattro squadre al comando: a punteggio pieno, al termine della seconda giornata, ci sono Perugia, Frosinone, Parma e Carpi. Quattro squadre che già alla vigilia del torneo erano guardate con estrema attenzione, sia pure per diversi motivi. Al palo ci sono invece tre squadre: Novara, Spezia e Pro Vercelli hanno iniziato malissimo, soprattutto per il fatto di non essere ancora riuscite a segnare un singolo gol. 

SUGLI SCUDI

Sicuramente il Perugia è la squadra che ha colpito maggiormente gli addetti ai lavori. Certo anche in passato il Grifone aveva avuto ottimi avvii di stagione per poi calare, ma la formazione di Federico Giunti ha cambiato molto in estate e cera dunque la curiosità di capire quale sarebbe potuto essere il suo potenziale. Per il secondo anno consecutivo il Perugia si è affidato allex allenatore della Maceratese (Giunti dopo Cristian Bucchi); nelle prime due partite ha segnato la bellezza di 9 gol, rifilandone 4 al Pescara di Zdenek Zeman che certamente è tra le favorite per la promozione. E stata importante la conferma di Samuel Di Carmine, autore di una doppietta domenica; in più larrivo in prestito dal Cagliari del nordcoreano Han Kwang-Song può essere la mossa giusta per sparigliare le carte, perchè il giovanissimo ha già segnato 4 reti. 

LE ALTRE IN TESTA

Tra le altre squadre in testa, stupisce vedere il Parma: la formazione ducale potrebbe addirittura centrare il triplo salto dalla Serie D alla Serie A, un traguardo pazzesco e considerato impossibile. Sembrano lontani i tempi del fallimento, eppure sono passati appena due anni: oggi il Parma vola, non ha ancora subito gol e appare cinica (doppio 1-0) e capace di districarsi nella nuova categoria come aveva fatto un anno fa in Lega Pro. Il Frosinone ha scelto la continuità: confermato lallenatore (Pasquale Marino) e confermati i giocatori che hanno regalato la promozione in A del 2015 e un altro playoff lo scorso anno, con laggiunta di qualche elemento di qualità (Camillo Ciano per esempio) che potrebbe essere molto utile per unaltra grande cavalcata. Poi cè il Carpi: rinnovato e senza più Fabrizio Castori, ma ancora capace di arrivare in alto nel campionato di Serie B. Dopo una promozione e una finale playoff persa, gli emiliani ci provano ancora: per adesso vincono e vincono e anche per loro è arrivato il doppio 1-0. 

IN DIFFICOLTA

Detto delle ultime tre della classifica, a essere in difficoltà in questo avvio di campionato sono soprattutto Venezia e Cesena. Le due formazioni si sono affrontate al Manuzzi nellultimo turno e hanno pareggiato per 0-0, rimanendo così senza gol segnati dopo due giornate. Il Cesena di Andrea Camplone inoltre arrivava dal pesante 0-3 di Bari che aveva messo in mostra una squadra timida e incapace di produrre calcio offensivo; il Venezia di Pippo Inzaghi aveva pareggiato anche allesordio e, se da una parte è positivo che non abbia ancora incassato reti, dallaltra preoccupa il fatto che non sia ancora riuscita a segnare. Staremo a vedere: la stagione è lunga e ci saranno margini per rientrare e recuperare terreno. 

CLASSIFICA SERIE B 2017-2018

Perugia, Frosinone, Parma, Carpi 6

Palermo, Empoli 4

Pescara, Bari, Cremonese, Cittadella, Ascoli, Avellino 3

Ternana, Salernitana, Venezia 2

Brescia, Cesena, Foggia, Virtus Entella 1

Novara, Spezia, Pro Vercelli 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori