DIRETTA/ Amiens-Psg (risultato finale 0-2) streaming video e tv: Rabiot manda i parigini in semifinale

- Claudio Franceschini

Diretta Amiens Psg: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca per i quarti della Carabao Cup, la Coppa di Lega francese

DiMaria_Psg_esultanza_lapresse_2017
Video Psg Rennes (LaPresse - repertorio)

DIRETTA AMIENS-PSG (RISULTATO FINALE 0-2): RABIOT MANDA I PARIGINI IN SEMIFINALE

Il Paris Saint-Germain espugna lo Stade de la Licorne battendo l’Amiens per 2 a 0: la squadra di Unai Emery si qualifica così per le semifinali della Coupe de la Ligue, facendo compagnia a Monaco, Rennes e Montpellier. Ci ha pensato Adrien Rabiot a mettere il punto esclamativo sulla contesa: al 78′ il numero 25 ospite firma la rete del raddoppio con un colpo di testa perfetto sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, all’ennesimo tentativo il centrocampista del PSG è riuscito a trovare la via del gol e a mettere la partita in ghiaccio. Sotto di due gol e con l’uomo in meno i padroni di casa sono costretti ad alzare bandiera bianca anche nel recupero Gakpe potrebbe accorciare le distanze quando sfiora il palo, nel finale i capitolini pensano solamente a gestire il pallone in attesa del triplice fischio di Rainville che arriva allo scadere del 92′. (agg. di Stefano Belli)

MIRACOLO DI BOUET SU MBAPPE’

Quando siamo giunti alla mezz’ora del secondo tempo il Paris SG è sempre avanti sull’Amiens con il punteggio di 1 a 0, in questa fase del match gli uomini di Unai Emery hanno cercato con insistenza il secondo gol che metterebbe la partita in ghiaccio e il pass per le semifinali in tasca. Al 56′ miracolo di Bouet che nega il gol del raddoppio a Mbappé che aveva calciato di prima intenzione: l’estremo difensore locale riesce a deviare il pallone sul palo. Nei minuti successivi gli ospiti continuano ad assediare la trequarti avversaria nel tentativo di raddoppiare, i padroni di casa ci provano solamente dalla lunga distanza con Adenon che ci mette la potenza ma non la precisione nel suo tiro. Al 73′ ci riprova Radiot ma ancora una volta il numero 25 del PSG non riesce ad aggiustare la mira. (agg. di Stefano Belli)

GOL DI NEYMAR SU RIGORE

Allo Stade de la Licorne è ricominciato il match valido per i quarti della Coupe de la Ligue tra Amiens e Paris SG, al decimo minuto del secondo tempo il punteggio vede la formazione di Unai Emery avanti per 1 a 0. Gli ospiti sono riusciti a concretizzare la superiorità numerica e le azioni offensive costruite grazie a un calcio di rigore che Neymar ha trasformato al 53′, portando così in vantaggio i capitolini che con l’uomo in più hanno messo ancora più pressione alla retroguardia avversaria. Monconduit interviene in maniera fin troppo irruenta all’interno della propria area di rigore, l’arbitro Rainville che si trovava a pochi passi dall’azione non può fare a meno di indicare il dischetto, dagli undici metri il fuoriclasse brasiliano non sbaglia e porta in vantaggio il PSG. (agg. di Stefano Belli)

PADRONI DI CASA IN DIECI, ESPULSO GARTNER

Il primo tempo di Amiens-Paris SG, partita valida per i quarti della Coupe de la Ligue, va in archivio sul punteggio di 0-0. Gli ospiti continuano ad attaccare, al 28′ Rabiot non trova la porta e spreca un’ottima opportunità per gonfiare. I padroni di casa, già in evidente difficoltà, si complicano ulteriormente la vita al 34′ quando il portiere Gurtner lascia i suoi in dieci uomini per un intervento sconsiderato su Mbappé (l’attaccante viene letteralmente travolto dall’avversario) che gli costa il rosso diretto. Il tecnico Pelissier è costretto al secondo cambio obbligato, sacrificando Moussa Konaté che lascia il posto all’estremo difensore di riserva, Bouet. Il gioco riprende con un calcio di punizione che Di Maria non batte nel migliore dei modi, nonostante l’inferiorità numerica l’Amiens si rende pericoloso dalle parti di Trapp che al 42′ deve sbarrare la porta a Manzala. Nel recupero è Bouet a negare il gol a Mbappé (che fortunatamente non ha riportato conseguenze fisiche nel violento scontro con Gurtner) con una gran parata. (agg. di Stefano Belli)

MBAPPE NON TROVA LA PORTA

Amiens-Paris SG 0-0 alla mezz’ora del primo tempo, resiste l’equilibrio nonostante il notevole divario tecnico tra le due formazioni. All’11’ Neymar si affaccia per la prima volta dalle parti di Gurtner, l’estremo difensore locale riesce a neutralizzare il tentativo del brasiliano. Dura solamente 12 minuti la gara di Danilo Avelar, il terzino dell’Amiens è costretto ad alzare bandiera bianca per colpa di un problema muscolare, al suo posto il tecnico Pelissier fa entrare Ielsch. Gli uomini di Unai Emery insistono con Di Maria che sfiora il palo alla sinistra di Gurtner, l’argentino è sicuramente l’uomo più pericoloso nell’area piccola o che quantomeno si sta dando maggiormente da fare. Al 24′ Mbappé entra in area agganciano un cross e fa partire il tiro da posizione ottimlale, il pallone però termina a lato, sospiro di sollievo per i padroni di casa che in questo caso l’hanno scampata bella. (agg. di Stefano Belli)

FASE DI STUDIO

Allo Stade de la Licorne l’arbitro Rainville ha dato il via alla sfida tra Amiens e Paris Saint-Germain che si affrontano nei quarti di finale della Coupe de la Ligue, quando sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio il punteggio è fermo sullo 0-0. Gli ospiti, favoriti d’obbligo, prendono immediatamente l’iniziativa, stasera la compagine di Pelissier dovrà pensare soprattutto a limitare i danni e ad affidarsi al contropiede per sfruttare i varchi lasciati liberi dagli uomini di Unai Emery che hanno già preso la residenza nella metà campo avversaria, senza comunque creare occasioni da gol degne di nota. Siamo comunque solamente alle battute iniziali del match e i giocatori del PSG avranno modo di creare decine di manovre offensive nel tentativo di trovare la via del gol. (agg. di Stefano Belli)

SI COMINCIA

Siamo al via di Amiens Psg: la partita della Coupe de la Ligue presenterà in campo anche due giocatori passati dallItalia – oltre a quelli che arricchiscono la rosa del Psg – e che abbiamo citato in precedenza. Si tratta dei due terzini dellAmiens: Issa Cissokho, senegalese, è stato acquistato dal Genoa nel 2015 e per sei mesi ha avuto buono spazio nel Grifone, che però a gennaio lo ha dato in prestito al Bari in Serie B, dove le apparizioni sono state appena 5. Tornato in rossoblu, Cissokho ci è rimasto unaltra metà stagione senza mai giocare, finchè un anno fa si è trasferito allAmiens tornando così in Francia (per cinque anni aveva giocato nel Nantes). Ha lasciato molto più il segno il brasiliano Danilo Avelar: il Cagliari lo aveva pescato nel 2012 dagli ucraini del Karpaty, in Sardegna questo terzino sinistro ha garantito un ottimo rendimento nel corso delle sue 73 partite (4 gol). Sfortunata invece la sua avventura nel Torino, caratterizzata da tanti problemi fisici: in due anni Avelar ha messo insieme appena 11 presenze e la scorsa estate lo ha acquistato lAmiens, per quella che è la sua prima esperienza in Francia (in precedenza, tra gennaio e giugno 2011, era stato in prestito allo Schalke 04 giocando tre partite in Bundesliga). Ora siamo pronti a vivere questa partita della Coppa di Lega francese: diamo subito la parola al campo e mettiamoci comodi, finalmente Amiens Psg sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Amiens Psg sarà unesclusiva in diretta tv per gli abbonati al digitale terrestre, che ha acquisito ancora una volta i diritti per trasmettere le partite del calcio francese: appuntamento su Premium Sport o Premium Sport HD, mentre in assenza di un televisore sarà comunque disponibile il servizio di diretta streaming video, grazie allapplicazione Premium Play che non richiede costi aggiuntivi per lattivazione ed è fruibile su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.

AMIENS PSG, IL PRECEDENTE IN CAMPIONATO

Amiens Psg si è ovviamente giocata anche in campionato, e ha rappresentato lesordio nella Ligue 1; il Paris Saint Germain aveva già aperto la stagione la settimana prima vincendo la Supercoppa di Francia (ufficialmente Trophée des Champions) e il 5 agosto al Parco dei Principi ha ospitato e battuto la neopromossa grazie ai gol di Edinson Cavani e Javier Pastore. Era un Psg ancora in costruzione: Neymar e Kylian Mbappé non erano ancora arrivati alla corte di Unai Emery, perciò erano il già citato Pastore e Angel Di Maria a completare il tridente insieme al Matador. La partita di ritorno è prevista per il 6 maggio, terzultima giornata: il calendario francese non segue rigidamente lo stesso ordine di gare per andata e ritorno, come accade anche in Premier League. Per trovare un altro precedente tra queste due squadre dobbiamo tornare alla semifinale della Coppa di Francia 2007-2008: sempre allo Stade de la Licorne, dove si gioca questa sera, il Psg – che era allenato da Paul Le Guen – si impose con un gol di Yannick Boli e andò alla partita per il titolo, ma ad aggiudicarsi il trofeo sarebbe stato il Lione, che in quegli anni dominava in patria e che allo Stade de France avrebbe vinto ai tempi supplementari grazie alla rete di Sidney Govou. Di quel Paris Saint Germain ovviamente nessun giocatore fa più parte della squadra attuale: vi faceva parte anche Granddi NGoyi, centrocampista francese – con origini congolesi – che sarebbe passato anche dal Palermo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Amiens Psg si gioca alle ore 21:05 di mercoledì 10 gennaio; presso lo Stade de la Licorne si gioca la partita valida per i quarti di finale della Carabao Cup 2017-2018, vale a dire la Coppa di Lega francese che è la seconda per importanza in ambito nazionale. Una sfida che sulla carta è segnata: il Psg sta dominando la Ligue 1 e si è qualificato agli ottavi di Champions League dominando il suo girone, e anche senza guardare i risultati della stagione il confronto è impietoso rispetto allAmiens, neopromossa che in generale non sta nemmeno facendo male ma non ha certo i mezzi per competere con i parigini. Tuttavia sulla partita secca, e considerando che si tratta di una competizione che per la squadra di Unai Emery non è certo una priorità, possiamo se non altro aspettarci qualche potenziale sorpresa; risultato non ancora scritto dunque e una serata tutta da vivere. 

IL CONTESTO

Brutto momento per lAmiens: la squadra di Christophe Péllissier ha perso le ultime quattro partite giocate e ha segnato un solo gol in queste sfide, quello inutile contro il Lione. Un rendimento che ricalca più o meno quello di inizio stagione, quando la neopromossa aveva aperto la sua corsa alla salvezza perdendo le prime tre partite; lAmiens ha atteso fino alla quarta giornata per segnare il primo gol in Ligue 1 e trovare la vittoria, poi ha saputo far fronte alle difficoltà vincendo sei partite in un raggio di tre mesi e ha conquistato i punti utili a guadagnarsi quella che al momento sarebbe una permanenza nel massimo campionato. Adesso però ci sarà bisogno di ripartire e lasciarsi alle spalle il periodo complicato; il Psg è ancora in corsa su tutti i fronti e in Ligue 1 non conosce rivali, avendo vinto 16 delle 19 partite giocate. Lincredibile sconfitta di Strasburgo rimane un incidente di percorso: da allora sono arrivate altre tre vittorie che hanno rilanciato la squadra di Unai Emery, che viaggia con 9 punti di vantaggio sulla coppia di inseguitrici (Monaco e Lione) ed è già vicina al titolo. La vera sfida sarà in Champions League: la proprietà chiede di fare il salto di qualità anche in Europa, ma lavversario negli ottavi sarà il Real Madrid e dunque il rischio è quello di unaltra eliminazione precoce. 

PROBABILI FORMAZIONI AMIENS PSG

Péllissier potrebbe confermare la squadra che ha battuto il Tours nel turno precedente: un 4-2-3-1 con Adénon e Dibassy che formano la coppia centrale a protezione del portiere Gurtner, mentre Issa Cissokho e Avelar – entrambi volti noti – saranno i terzini. A centrocampo cerniera mediana con Ielsch e Zungu; Bourgaud e Gope-Fenepej portano qualità sulle corsie laterali dovendo anche dare una mano in zona gol, insieme a Nathan che sembra favorito su Charrier nel ruolo di trequartista. La prima punta è Bachibou Koita, ventitreenne del Niger. Dubbi sulla formazione del Psg: in porta dovrebbe esserci Trapp, in difesa Kimpembe si prepara a fare coppia con Marquinhos e sulle fasce dovrebbero agire Meunier (favorito su Georgen) e Dani Aves che potrebbe essere spostato a sinistra. In mezzo al campo spazio a Lo Celso che giocherà in coppia con Verratti; la posizione di Draxler, probabilmente titolare, fluttuerà tra il centrocampo e lesterno sinistro, con Di Maria in ballottaggio con Lucas per la corsia destra e Pastore favorito per fare il trequartista. Davanti a tutti Cavani o Mbappé, a meno che Unai Emery non decida di inserire un giovane per questa partita.

QUOTE E PRONOSTICO

Come potevamo aspettarci le principali agenzie di scommesse assegnano i favori del pronostico al Psg, in maniera netta: analizzando per esempio le quote fornite dalla Snai, scopriamo che il segno 2 per la vittoria dei parigini vale 1,18 contro il 13,00 che è invece identificativo dellaffermazione dellAmiens. La differenza è ampia e non poteva che essere così; per quanto riguarda il pareggio nei 90 minuti dovrete giocare il segno X per questa eventualità, e se la vostra previsione si rivelasse corretta il guadagno sarebbe di 7,25 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto, anche in questo caso una buona puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori