Ramires all’Inter / Calciomercato, le perplessità dei tifosi sul brasiliano

- Fabio Belli

Calciomercato, Ramires all’Inter: il giocatore pronto a partire, ma non è ancora fatta, bisognerà trovare una soluzione economica per il Fair Play finanziario e un erede allo Jiangsu

Spalletti_Inter_braccia_lapresse_2018
Pagelle Inter Genoa (Foto: LaPresse)

Larrivo di Ramires è una delle possibilità più concrete per il calciomercato dellInter, ma le difficoltà non mancano anche se il centrocampista brasiliano arriverebbe dalla società sorella dei nerazzurri, i cinesi dello Jiangsu Suning. Per Ramires le difficoltà sono legate allingaggio di ben 10 milioni di euro netti a stagione, che ai tempi furono decisivi per convincerlo ad accettare lavventura cinese salutando una big del calibro del Chelsea, ed inoltre ai paletti imposti dal fairplay finanziario, particolarmente attento in caso di trasferimenti di giocatori fra due società che abbiano la stessa proprietà, come è il caso di Inter e Jiangsu con il Gruppo Suning. Lex Chelsea gioca nel non competitivo campionato cinese da 2 anni e per questo motivo crea qualche perplessità nei tifosi dellInter, che avrebbero magari gradito maggiormente il nome se avesse potuto iniziare ad allenarsi ad Appiano Gentile già nei mesi scorsi, come si ipotizzava in autunno. Il trasferimento però poi si è complicato e così eccoci a metà gennaio con una situazione ancora tutta da chiarire. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL COMMENTO DI BROCCHI

Ramires è da molto tempo un nome caldo per il calciomercato dellInter e, come potete leggere qui sotto, laffare sembra ormai essere in dirittura darrivo: per lufficialità si attende solo che lo Jiangsu Suning trovi un sostituto del brasiliano a centrocampo, visto che non si fanno di certo sgarbi di calciomercato fra società sorelle. Di certo Ramires è molto ben conosciuto da diversi uomini di calcio italiano, che ne stanno parlando alle emittenti nostrane in questi giorni. Lultimo esempio è quello relativo a Cristian Brocchi, attuale allenatore in seconda di Fabio Capello al Jiangsu Suning che, ospite negli studi di Sky Sport, ha così parlato del possibile approdo di Ramires all’Inter: “Ha tempi di inserimento importanti, è complessivamente un giocatore importante. Potrebbe far bene nell’Inter, così come ha fatto da noi”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ESIGENZE DELLO JIANGSU SUNING

Per l’arrivo di Ramires, altro nome caldo per il calciomercato dell’Inter, si dovrà attendere qualche giorno perché prima lo Jiangsu Suning dovrà trovare un centrocampista che sostituisca il brasiliano che lascerebbe i cinesi per l’Inter. Niente “sgarbi” all’interno della “famiglia” Suning, Ramires si muoverebbe dallo Jiangsu solo quando la formazione cinese avrà pronto il sostituto. Questo allungherà i tempi di qualche giorno ma non dovrebbe costituire un problema, anche perché il giocatore ha già espresso in modo molto chiaro la propria volontà di giocare per l’Inter per tornare nel grande calcio europeo che aveva salutato quando passò dal Chelsea proprio allo Jiangsu Suning. Resta qualche problema economico perché i nerazzurri non andrebbero oltre il prestito oneroso, ma all’interno dello stesso gruppo questa difficoltà non dovrebbe essere insormontabile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ZAMBROTTA PARLA DI RAMIRES 

Alla fine il primo acquisto ufficiale dell’Inter è stato Lisandro Lopez in difesa, ma sul possibile arrivo di Ramires in nerazzurro si è espresso anche l’ex nazionale italiano Gianluca Zambrotta. La prospettiva di vedere Ramires alla corte di Spalletti già alla ripresa del campionato resta concreta, e Zambrotta può parlare con cognizione di causa visto che, in qualità di assistente di Fabio Capello, allena Ramires nel suo attuale club cinese, il Jiangsu Suning. “Abbiamo ripreso oggi a lavorare in campo dopo la sosta,” ha spiegato Zambrotta, “Ramires è regolarmente arrivato ieri ed è sicuramente un esempio di grande professionalità nella nostra rosa, ha sempre grande voglia e carattere. Non so cosa accadrà, noi continueremo ad allenarlo e ad allenarci nel miglior modo possibile in vista dei prossimi impegni agonistici, senza pensare agli sviluppi di mercato. Ramires è stato con noi per 5 mesi: è un grande professionista, abituato a non risparmiarsi in campo, e queste qualità potrebbero senz’altro far comodo all’Inter.” (agg. di Fabio Belli)

FERRI: “GIOCATORE DI QUALITA'”

Ramires sembra essere luomo giusto in questo calciomercato invernale nel quale lInter cerca di rafforzarsi per dare lassalto alla qualificazione in Champions League: ne è convinto anche Riccardo Ferri, bandiera nerazzurra che, interpellato da TMW Radio allinterno del programma Tribuna Stampa, ha fatto il punto sulle trattative che interessano la squadra meneghina e in particolare ha parlato del possibile arrivo del brasiliano dello Jiangsu Suning. Gioca in un campionato diverso ha detto lex difensore dellInter ma ha qualità. Ferri ha soprattutto detto una cosa importante, ovvero che il calciomercato di gennaio può sicuramente essere un aiuto ma non può offrire grandi opzioni. Secondo lui comunque Ramires e Gerard Deulofeu, altro nome accostato allInter, potrebbero avere un impatto maggiore rispetto a quello che per esempio potrebbe garantire Rafinha: Deulofeu può fare la differenza, Rafinha arriva da un infortunio al ginocchio, gioca e non gioca e e non quali vantaggi possa avere per lInter. Dunque Ramires approvato, ma ora la società nerazzurra dovrà essere brava a trovare il bandolo della matassa per portarlo eventualmente ad Appiano Gentile. (agg. di Claudio Franceschini)

SPALLETTI VUOLE DUE GIOCATORI

Ramires è sempre il primo giocatore sulla lista di calciomercato invernale dellInter: il centrocampista brasiliano era una possibilità concreta già la scorsa estate, quando Suning era entrata in possesso della società nerazzurra e si era parlato di possibili sinergie tra lo Jiangsu, altra squadra controllata dal colosso cinese, e appunto lInter. Oggi che la squadra ha bisogno di rinforzi, Ramires torna a essere una possibilità: abbiamo già parlato delle difficoltà burocratiche ed economiche, e in questo senso lInter si è premunita con il prestito di Rafinha Alcantara che dovrebbe essere concesso a breve dal Barcellona. Tuttavia, come riporta FcInternews.it, Luciano Spalletti avrebbe richiesto due rinforzi alla società entro la partita di campionato contro la Roma: il tempo stringe ed è per questo che Walter Sabatini e Piero Ausilio vorrebbero provare a chiudere la trattativa con lo Jiangsung Suning entro il fine settimana. Non ci sono troppi giorni a disposizione e loperazione si preannuncia complicata; la volontà del giocatore a trasferirsi in nerazzurro cè, ma ovviamente lInter dovrà provare a limare e il giocatore stesso dovrà presumibilmente decurtarsi lingaggio. Staremo a vedere, ma nelle prossime ore e giorni potremo eventualmente attendere un affondo dellInter per Ramires, da vedere se andrà a buon fine. (agg. di Claudio Franceschini)

RAMIRES DEVE DECURTARSI L’INGAGGIO

Ramires-Inter è un affare di calciomercato che potrebbe andare in porto, ma solo a certe condizioni. Lo avevamo già scritto e lo ripetiamo, perchè al momento il problema dellingaggio frena decisamente la trattativa: il brasiliano guadagna 10 milioni lanno con lo Jiangsu Suning, una cifra decisamente troppo alta per unInter che deve stare attenta a non sforare i parametri del fair play finanziario e non può permettersi un monte ingaggi troppo elevato. Ramires ha già dato ampia disponibilità al trasferimento in nerazzurro parlando dal ritiro di Marbella; questo è sicuramente un elemento che potrebbe aiutare laffare, perchè il centrocampista pur di tornare a giocare in un campionato europeo competitivo, e magari allettato dal progetto a medio-lungo termine, potrebbe accettare di decurtarsi lo stipendio. Naturalmente la decisione spetta a lui: lInter potrà proporre questa soluzione al giocatore e al suo entourage, ma dovrà essere lo stesso Ramires a fare una scelta importante se davvero vorrà sposare la causa dellInter. La fase di stallo ha in ogni caso aumentato la possibilità di vedere sbarcare ad Appiano Gentile il già citato Rafinha Alcantara, che fa parte della lista di esuberi del Barcellona: il brasiliano potrebbe arrivare in prestito, le due società sono già al lavoro per provare a definire un affare che sarebbe altrettanto importante. (agg. di Claudio Franceschini)

LA PRIMA ALTERNATIVA E’ RAFINHA

LInter continua a lavorare sul calciomercato: il primo obiettivo sulla lista è Ramires, ma per arrivare al centrocampista brasiliano (ex del Chelsea) bisogna superare qualche difficoltà burocratica di troppo. Ovviamente Walter Sabatini e Suning valutano alternative: il profilo cercato è quello di una mezzala che sappia abbinare quantità e qualità nel settore nevralgico del campo, e così spunta un connazionale di Ramires. Rafinha Alcantara è fratello di Thiago – che oggi gioca nel Bayern Monaco – ma a differenza di questultimo ha scelto il Brasile dopo le giovanili con la Spagna; ha già messo insieme due presenze con i verdeoro. Giocatore di grande talento, è cresciuto nella sconfinata cantera del Barcellona e, dopo un prestito nel Celta Vigo, è tornato blaugrana insieme a Luis Enrique, il tecnico che lo aveva allenato al Balaidos. Il suo problema resta quello delle condizioni fisiche: questanno Rafinha non ha ancora giocato a causa di problemi al menisco che lo tengono fuori da aprile. In più Rafinha aveva già riportato la rottura del legamento crociato (nel settembre 2015) e in generale non è mai riuscito a rimanere sano a lungo; per questo motivo Ramires è preferito a lui come profilo per lInter, ma intanto lagente del calciatore (ovvero Mazinho, visto a lungo in Italia) avrebbe già incontrato i dirigenti del Barcellona per definire un prestito con diritto di riscatto a una cifra compresa tra i 15 e i 20 milioni di euro. (agg. di Claudio Franceschini)

IPOTESI PRESTITO PER RAMIRES

Ramires-Inter: ci si può lavorare. Lipotesi di calciomercato che da qualche giorno sta stuzzicando i fan nerazzurri potrebbe effettivamente diventare realtà benché la trattativa sia ancora tutta da impostare e le difficoltà potrebbero non mancare. Innanzitutto pesa lingaggio del giocatore, troppo alto al momento per le casse del club di Corso Vittorio Emanuele, e sul quale lo stesso Ramires non ha voluto esprimersi nei giorni scorsi, quando si diceva lusingato e ben disposto dai nerazzurri. Lipotesi più probabile quindi pare quella del prestito, magari con una vera proposta di contratto messa sul tavolo solo negli ultimi giorni di mercato, a tempi più maturi. Non a caso lo stesso Capello, tecnico del giocatore ex Chelsea, intervistato sulla possibilità che lo stesso Ramires passasse allinter in questa finestra di calciomercato ha dichiarato a Sky: Da cosa dipende la sua eventuale cessione? Non dai nerazzurri, nemmeno da noi. Ma da tanti fattori, come il Fair Play Finanziario. (agg Michela Colombo)

IL BRASILIANO APRE AI NERAZZURRI

Il primo acquisto dellInter nel mercato di gennaio potrebbe essere Ramires. Centrocampista di classe e velocità che potrebbe decisamente fare al caso di Luciano Spalletti, e che soprattutto gioca già in casa, visto che al momento è tesserato per laltro club che fa parte del gruppo cinese proprietario dellInter. Proprio in Cina milita Ramires, nel Jiangsu Suning, e ai microfoni di Sky Sport ha fatto chiarezza su una trattativa che lo vede accostato da radiomercato allInter ormai da molti settimane. In Cina la stagione sta per riprendere con molti campioni stranieri che stanno raggiungendo le località dei ritiri: per il Jiangsu Suning si tratta di Marbella, in Spagna, dove Ramires si è detto pronto a ricominciare a lavorare, senza escludere però di poter ricevere al più presto una chiamata da parte dellInter, chiamata che secondo le sue stesse parole lo renderebbe particolarmente orgoglioso, vista limportanza del club nerazzurro. 

CAPELLO “BENEDICE” IL TRASFERIMENTO 

Per vedere Ramires con indosso la maglia dellInter ci sono però ancora delle questioni da affinare, soprattutto dal punto di vista economico. Per arrivare a giocare nel campionato italiano, Ramires dovrebbe necessariamente decurtarsi lo stipendio, molto alto, che percepisce nel club cinese del gruppo Suning. Per stessa ammissione del calciatore, però, non si tratterebbe dellunico nodo da sciogliere per vedere Ramires alla corte di Luciano Spalletti. Nonostante i due club abbiano infatti la stessa proprietà, i trasferimenti calcistici dalla Cina e verso la Cina sono stati calmierati dal Governo dopo gli ultimi enormi investimenti dei club locali. Bisognerà trovare la soluzione giusta anche alla luce delle ristrettezze del Fair Play finanziario che lInter deve affrontare, anche se sul buon esito della trattativa cè ottimismo. Ramires ha espresso parole di grande stima verso Luciano Spalletti e Fabio Capello, allenatore del Jiangsu, lo ha definito come un potenziale grande investimento per lInter. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori