DIRETTA / Siviglia Atletico Madrid (risultato finale 3-1) streaming video e tv: Montella conquista la finale

Diretta Siviglia Atletico Madrid streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario, risultato live del ritorno dei quarti di finale della Coppa del Re

23.01.2018 - Mauro Mantegazza
vincenzo_montella_milan_primopriano_lapresse_2017
Video Siviglia Manchester United (LaPresse)

DIRETTA SIVIGLIA ATLETICO MADRID (3-1): MONTELLA CONQUISTA LA FINALE DI COPPA DEL RE


E’ terminato da pochissimi minuti l’incontro tra Siviglia e Atletico Madrid sul punteggio di 3 a 1, le  reti messe a segno dopo nemmeno un minuto da capitan Escudero e in avvio di ripresa da Banega hanno vanificato lo spettacolare momentaneo pareggio di Griezmann regalando così la qualificazione per la finale di Coppa al Re alla squadra guidata da Vincenzo Montella. La disputa è stata poi definitivamente chiusa da Sarabia in contropiede al 79′.Alla prima azione, i padroni di casa sono riusciti al 1′ a trovare l’immediato vantaggio grazie ad una bella discesa di Sarabia il cui perfetto cross ha pescato appostato all’altezza del secondo palo Escudero che ha trovato la via del gol con una perfetta girata al volo che non ha lasciato scampo a Moya. Gli ospiti faticano ad organizzare una reazione fino al 13′ quando il duo Gameiro-Griezmann si inventa il pareggio: intelligente sponda del numero 21 per il numero 7 che ha segnato da quasi 30 metri con uno stupendo tiro al volo di destro che ha scavalcato Rico infilandosi imparabilmente sotto la traversa. Il gol condiziona molto i padroni di casa che dimostrano di accusare notevolmente il colpo anche se gli ospiti non riescono ad aprofittarne, non riuscendo a creare concrete occasioni da rete. E così non succede più nulla fino al 38′ quando Navas riesce a conquistare il fondo-campo da dove fa partire un perfetto cross per Vazquez che tutto solo all’altezza del dischetto del rigore ha incredibilmente messo fuori di poco con un colpo di testa apparso tutto sommato agevole da insaccare. Senza ulteriori minuti di recupero, si è così conclusa la prima frazione di gioco sul punteggio di 1 a 1.La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita alla prima frazione di gioco. Dopo nemmeno un minuto al 46′ arriva però l’episodio che ha di fatto deciso il match: Correa tenta l’incursione in area di rigore partendo dall’out di sinistra ma l’ex Sampdoria viene travolto e steso da Saul, il direttore di gara decide pertanto di concedere un calcio di rigore che poteva starci anche se apparso un pò generoso visto che l’attaccante di casa non ha fatto assolutamente nulla per evitare il contatto. Sul dischetto del rigore si è presentato l’esperto Banega che al 48′ ha freddamente insaccato nell’angolino basso la massima punizione. L’Atletico prova a reagire immediatamente e al 52′ sfruttando una clamorosa svista della retroguardia di casa, hanno la possibilità con Correa di pareggiare, il numero 11, completamente dimenticato dalla difesa di casa, ha potuto calciare in completa solitudine dall’altezza del dischetto del rigore facendosì parare il proprio tentativo dallo strepitoso Sergio Rico che ha salvato il risultato. Tra il 56′ e il 65′ il tecnico ospite decide di stravolgere il proprio schieramento inserendo Fernando Torres, Carrasco e Thomas al posto rispettivamente di Gabi, Carrasco e Thomas che ha rilevato il difensore già ammonito e a rischio cartellino rosso. Al 71′ è ancora il Siviglia però a provarci quando Vazquez, dopo essersi avventato su una corta respinta della difesa ospite, ha tentato un tiro di destro che debole è stato bloccato da Moya. All’83’ ancora protagonista il portiere di casa, Rico, che è riuscito in qualche modo a respingere il potente tentativo di Carrasco. All’85’ ci prova anche Gameiro con un tiro da fuori area che l’estremo difensore di casa ha però bloccato con sicurezza a terra. Non succede più nulla fino al triplice fischio di chiusura che regala la finale della Coppa del Re al Siviglia che, dopo l’aspra contestazione dei propri sostenitori dopo il derby perso contro il Betis, sta cambiando marcia mostrando sempre più l’impronta della nuova guida tecnica Vincenzo Montella.

SARABIA FIRMA IL TRIS


Quando siamo giunti all’80’ della sfida tra Siviglia e Atletico Madrid il punteggio è ora sul 3 a 1, a firmare il tris ci ha pensato Sarabia che ha concluso con un perfetto tiro a giro di sinistro un perfetto contropiede. Mister Simeone decide di giocarsi il tutto per tutto mandando in campo al 56′ Fernando Torres al posto di Gabi, un attaccante al posto di un centrocampista di contenimento per sperare nel miracolo di una rimonta. Il tecnico ospite ha poi deciso di giocarsi le altre due sostituzioni a sua disposizione inserendo Carrasco al 60′ al posto di Correa e al 65′ Thomas al posto dell’ammonito Gimenez che aveva già rischiato il secondo cartellino. Nonostante i cambi l’Atletico sta faticando notvolmente a creare pericoli concreti nell’area avversaria, la mano di mister Montella comincia a farsi vedere visto l’ordine dimostrato dagli andalusi nella fase difensiva. Al 71′ Vazquez raccoglie una corta respinta della retroguardia ospite e tenta un tiro a giro di destro che Moya blocca con sicurezza. Al 73′ primo cambio deciso anche dal tecnico italiano che fa uscire l’esausto Muriel facendo entrare al suo posto Ben Yedder.

BANEGA RIPORTA AVANTI GLI ANDALUSI

Il secondo tempo della sfida tra Siviglia e Atletico Madrid è iniziato da circa 15 minuti ed il punteggio è ora sul 2 a 1, a riportare in vantaggio gli andalusi ci ha pensato Banega che ha trasformato un calcio di rigore al 48′. La massima punizione è stata concessa subito in avvio di ripresa al 46′ quando Correa ha tentato di affondare sull’out di sinistra dove l’argentino è stato steso da Saul, un rigore che può starci per il contatto anche se l’ex Sampdoria ha probabilmente cercato il contatto. Ora la situazione si complica per la squadra di Simeone che ha visto stravolgere i propri piani da questo gol dell’ex interista. I colchoneros però riescono a reagire al 52′ quando Correa dimenticato dalla difesa di casa ha la possibilità di calciare da dentro l’area di rigore ma Sergio Rico è riuscito a respingere d’istinto in uscita.

PRIMO TEMPO CHIUSO IN EQUILIBRIO

Si è concluso da pochissimi minuti il primo tempo della sfida tra Siviglia e Atletico Madrid ed il punteggio è ancora di 1 a 1, decidono le reti messe a segno da Escudero e Griezmann. Le due squadre dopo i due gol hanno decisamente abbassato il ritmo di gioco faticando a creare pericoli concreti nelle aree avversarie. La squadra di Montella ha però di nuovo sfiorato il vantaggio al 38′ quando Jesus Navas ha effettuato un cross perfetto per Vazquez che all’altezza del dischetto del rigore ha messo fuori di pochi centimetri con un colpo di testa. Vedremo nella ripresa se la squadra di Simeone riuscirà a trovare anche il vantaggio visto che negli ultimi minuti della prima frazione di gioco, l’inerzia sembrava passata in favore dei colchoneros.

 

 

SPETTACOLARE PAREGGIO DI GRIEZMANN

Quando siamo giunti al 30′ della sfida tra Siviglia e Atletico Madrid il punteggio è ora di 1 a 1, a pareggiare i conti ci ha pensato Griezmann con uno stupendo gol al 13: intelligente sponda di petto di Gameiro per il numero 7 che ha insaccato la palla da circa 30 metri con una botta imprendibile che si è infilata sotto la traversa facendo esplodere di gioia il settore ospiti. Dopo il pareggio del francese, le due squadre hanno continuato ad affrontarsi a viso aperto sbagliando però spesso l’ultimo passaggio consentendo così alle retroguardie di impedire agli attacchi di creare occasioni concrete.

LA SBLOCCA SUBITO ESCUDERO

Allo Stadio Ramon Sanchez-Pizjuan di Siviglia i padroni di casa stanno affrontando l’Atletico Madrid nella gara di ritorno delle semifinali di Coppa del Re e, quando sono trascorsi circa 10 minuti di gioco, il punteggio è già sull’1 a 0, asbloccare l’incontro ci ha pensato al 1′ capitan Escudero con uno stupendo tiro in girata volante, sfruttando al meglio il cross effettuato sulla destra da Sarabia. I Colchoneros cercano l’impresa dopo aver perso al Wanda Metropolitano per 1 a 3, il vantaggio firmato da Diego Costa nella ripresa è stato difatti rimontato negli ultimi dieci minuti da Jesus Navas prima e Correa poi che hanno regalato una vittoria scaccia-crisi alla squadra di Montella che stasera vuole regalarsi la finale di questa importante coppa. La squadra di Simeone sta faticando a reagire dimostrando di subire la qualità nel palleggio dei padroni di casa che stanno controllando il gioco senza concedere nulla agli avversari.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siviglia Atletico Madrid sta per cominciare: pochissimi minuti al fischio dinizio del ritorno del quarto di finale della Coppa del Re spagnola che vede favorita la squadra di Vincenzo Montella, capace settimana scorsa allandata di andare a vincere per 1-2 in casa dellAtletico Madrid. Un confronto anche un po italiano, con riferimento naturalmente ai due allenatori. Vincenzo Montella è considerato il più spagnolo degli allenatori italiani e dal 30 dicembre ha lopportunità di confrontarsi davvero con il calcio spagnolo, firmando il contratto che lo lega al Siviglia appena un mese dopo lesonero dal Milan, ultima tappa di una carriera che in precedenza era già passata da Roma, Catania, Fiorentina e Sampdoria. Lesperienza al Catania accomuna Montella a Diego Simeone, che daltronde al calcio italiano è molto legato avendo giocato con le maglie di Pisa, Inter e Lazio: i due anzi per ben quattro stagioni sono stati protagonisti in campo del derby della capitale, visto che dal 1999 al 2003 Simeone giocò in biancocelesti mentre Montella alla Roma. Chi avrà la meglio in questa sfida così particolare? Per scoprirlo, la parola passa senza indugio al campo: Siviglia Atletico Madrid sta per cominciare! SIVIGLIA (4-2-3-1): 1 Sergio Rico; 16 Jesus Navas, 25 Mercado, 5 Lenglet, 18 Escudero; 15 NZonzi, 10 Banega; 17 Sarabia, 22 F. Vazquez, 11 J. Correa; 20 Muriel. Allenatore: Vincenzo Montella ATLETICO MADRID (4-4-2): 1 Moya; 16 Vrsaljko, 2 Godin, 24 J. Gimenez, 19 Lucas Hernandez; 11 A. Correa, 8 Saul Niguez, 14 Gabi, 6 Koke; 21 Gameiro, 7 Griezmann. Allenatore: Diego Simeone (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Siviglia-Atletico Madrid purtroppo non sarà visibile in diretta tv su canali televisivi in italiano, una brutta notizia per tutti gli appassionati del calcio spagnolo. Di conseguenza, non sarà disponibile nemmeno una diretta streaming video. Tutto questo considerato, punti di riferimento fondamentali saranno i siti Internet e i social network ufficiali delle due squadre.

LA PARTITA DI ANDATA

Abbiamo già accennato alla partita dandata, vinta per 2-1 dal Siviglia sul campo dellAtletico Madrid: un punteggio che naturalmente adesso rende favorita la formazione di Vincenzo Montella per il passaggio del turno in questo quarto di finale della Coppa del Re. Un colpaccio di grande prestigio quello di mercoledì scorsa del Siviglia al Wanda Metropolitano, nuova casa da questa stagione dellAtletico Madrid di Diego Simeone. Il punteggio a dire il vero era rimasto fermo sullo 0-0 per oltre 70 minuti e quando, al 28 del secondo tempo, Diego Costa segnò il vantaggio dei padroni di casa (eccellente il rendimento dellattaccante da quando è tornato allAtletico), sarebbe stato difficile immaginare un epilogo favorevole al Siviglia, che però è stato capace di un ribaltone davvero notevole nel finale. Il gol del pareggio è stato firmato al 35 della ripresa da Jesus Navas, poi ecco al minuto 86 la rete di Joaquin Correa per il sorpasso Siviglia, che ha dato un aspetto ben diverso a questo quarto di Coppa del Rey. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Siviglia-Atletico Madrid si gioca questa sera martedì 23 gennaio alle ore 21.30: la partita è valida come ritorno di questo quarto di finale della Coppa del Re spagnola, competizione sempre sentitissima e molto ambita in Spagna. Una partita decisamente interessante, anche se allo stadio Ramon Sanchez Pizjuan i padroni di casa del Siviglia partiranno certamente favoriti, se si considera che settimana scorsa nel match di andata lAtletico Madrid è caduto in casa, perdendo per 1-2 al Wanda Metropolitano contro il Siviglia di Vincenzo Montella, adesso davvero ad un passo dalla qualificazione in semifinale. Di conseguenza, il Siviglia per qualificarsi potrà vincere, pareggiare ma anche perdere per 0-1; con un successo per 1-2 dellAtletico Madrid si andrebbe ai tempi supplementari e poi eventualmente ai calci di rigore, mentre gli uomini di Diego Pablo Simeone avranno bisogno di un successo con qualsiasi altro punteggio per passare il turno già al termine dei tempi regolamentari.

PROBABILI FORMAZIONI SIVIGLIA ATLETICO MADRID

Analizzando adesso le probabili formazioni di Siviglia Atletico Madrid, prendiamo a punto di riferimento le formazioni della partita dandata. LAtletico Madrid era sceso in campo con Moyà in porta, davanti a lui in difesa i vari Godin, Savic, Lucas Hernandez e Juanfran; procedendo verso la mediana dei Colchoneros, ecco Gabi, Koke, Vitolo e Saul, mentre in attacco cera la coppia composta da Diego Costa, il grande ritorno a Madrid di questo gennaio, e Griezmann. Il Siviglia aveva risposto con Sergio Rico in porta, protetto da Gabriel Mercado, Corchia, Escudero e Clement Lenglet. A centrocampo ecco lex Inter Banega e Correa, che ai nerazzurri potrebbe interessare adesso; si continuava con Pablo Sarabia, NZonzi e lex Palermo Franco Vazquez, per terminare con un altro volto noto del calcio italiano come prima punta, cioè Luis Muriel.

PRONOSTICO E QUOTE

Pronostico piuttosto incerto secondo le quote proposte dallagenzia di scommesse sportive Snai, che curiosamente ritiene sia pure di poco favorito lAtletico Madrid, nonostante si giochi al Sanchez Pizjuan e allandata il Siviglia sia andato a vincere a Madrid. Il segno 1 per la vittoria del Siviglia è proposto a 2,85, quota leggermente più alta rispetto al 2,45 del colpaccio dellAtletico Madrid, ovviamente indicato con il segno 2. Infine il pareggio, ipotesi che farebbe felice il Siviglia ma anche gli scommettitori, perché è la quota più alta: il segno X infatti pagherebbe 3,25 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori