Probabili formazioni / Lazio Udinese: uomini da copertina. Quote, le ultime novità live

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Lazio Udinese: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti della partita dello stadio Olimpico, valida per il recupero della 12^ giornata della Serie A

Murgia_Jankto_Lazio_Udinese_lapresse_2018
Probabili formazioni Lazio Udinese, recupero Serie A (Foto LaPresse)

Anailzzando le statistiche di Serie A e le probabili formazioni di Lazio Udinese abbiamo estrapolato i migliori giocatori di ciascuna delle squadre che saranno in campo questa sera. Non ci sarà Ciro Immobile che comanda i biancocelesti e tutto il campionato per gol segnati (20), è insieme a Dzeko il calciatore che colpisce più legni (4) ed è terzo per tiri tentati (61, di cui ben 45 nello specchio della porta); cè però Luis Alberto, che è il miglior assist man della Lazio per assist (15) avendone forniti 5 che sono diventati gol. Dopo un avvio magari in sordina, è cresciuto tantissimo Lucas Leiva: lex Liverpool ha recuperato fino a qui 79 palloni e si posiziona nella Top 15 della Serie A. Corre sempre molto Marco Parolo, il suo partner in mediana, e dunque con il rendimento di questi due si può spiegare la grande stagione della Lazio: il nazionale ha una media di 12,02 chilometri per partita, in tutto il campionato fa meglio soltanto Erick Pulgar. Chi sono invece i migliori calciatori dellUdinese? Come numero di gol un altro assente di giornata, Kevin Lasagna che ne ha messi 7; poi spiccano altri due nomi. Uno è Rodrigo De Paul, cresciutissimo rispetto allanno passato: per il numero 10 ci sono 13 assist e, come per Luis Alberto, sono 5 quelli decisivi che hanno sortito un gol da parte dei compagni. Laltro calciatore friulano che si sta distinguendo è Antonin Barak: non solo per le reti (ne ha messe 6) ma anche per quanto corre. Il ceco è quarto in tutta la Serie A: per lui una media di 11,77 chilometri a partita. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Quale duello potrebbe infiammare Lazio Udinese? Abbiamo provato a leggere le probabili formazioni della partita alla ricerca di una sfida nella sfida, e labbiamo trovata sulla corsia sinistra dellattacco friulano: qui agirà Giuseppe Pezzella, che dovrà sostituire ancora una volta Alì Adnan. Classe 97 e cresciuto nel Palermo, è un elemento importante anche delle nazionali giovanili e dopo le esperienze in rosanero sta provando a fare il salto di qualità, giocando a spizzichi e bocconi ma rivelandosi comunque importante per la spinta che può garantire sulla corsia. Sta crescendo molto, e già nei prossimi anni potrà andare a caccia di maggiori fortune: le big del nostro campionato lo osservano, in estate chissà che possa davvero arrivare lofferta giusta. Oggi però Pezzella se la vedrà con un cliente scomodo: il venticinquenne montenegrino Adam Marusic è una delle rivelazioni del campionato. La Lazio lo ha pescato in Belgio nellOstenda: sarebbe dovuto essere unalternativa per coprire i problemi fisici di Basta, è invece diventato il titolare come laterale destro scavalcando non solo il serbo ma anche Patric, tanto che il catalano viene ora impiegato più che altro come centrale nella linea difensiva. Grande rendimento quello di Marusic: le sue partite in Serie A sono già 18, in 14 occasioni è stato titolare – tutte consecutive, a partire dal 24 settembre – e il montenegrino ha già segnato 2 gol fornendo anche 5 assist. Chi se lo sarebbe aspettato? Per lui quella contro il Napoli potrebbe essere stata una sliding door: vero che era entrato al posto di Bastos, ma in quella partita si è fatto male anche Basta e da allora, appunto, il nuovo arrivato non è più uscito dalla formazione titolare della Lazio. (agg. di Claudio Franceschini)

I PROTAGONISTI

Le probabili formazioni di Lazio Udinese ci presentano tanti protagonisti potenziali, ma per la formazione biancoceleste abbiamo voluto puntare su Felipe Anderson: il brasiliano ha vissuto un inizio di stagione al box, cercando di recuperare per tornare in campo e dare il suo contributo. Nel frattempo ha visto esplodere Luis Alberto, ma non si è perso danimo e, finalmente rientrato, si sta effettivamente rendendo utile anche dalla panchina, con il suo talento in grado di spaccare le partite anche in poco tempo. Oggi Felipe Anderson dovrebbe tornare titolare in campionato: sostituirà Ciro Immobile e dunque il suo ruolo sarà ancora diverso rispetto a quanto sia abituato a fare, perchè si dovrà disimpegnare da finto centravanti con movimenti che non gli sono troppo congeniali. Sarà invece a tutti gli effetti la prima punta dellUdinese Maxi Lopez: largentino sostituirà Kevin Lasagna che si è fermato per un problema fisico. A Udine Maxi Lopez è rinato: sembrava sul finire di una carriera in lento declino, invece ha trovato la tranquillità giusta per lavorare ed essere ancora determinante. Recentemente pare aver fatto pace con Wanda Nara; al di là di questo il suo contributo è importante, in campionato ha segnato 2 gol mentre in Coppa Italia ha vissuto una grande serata contro il Perugia, quando la sua Udinese ha vinto con un clamoroso 8-3 e lui ha segnato un poker. Oggi dunque largentino si candida a essere un protagonista di questa partita e proverà ad aiutare lUdinese a cogliere una vittoria che avrebbe ovviamente grande importanza e prestigio. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI EX

Due ex spiccano nelle probabili formazioni di Lazio Udinese: naturalmente Massimo Oddo, che da poco è diventato lallenatore dei friulani. Con lui lUdinese è tornata a brillare; va ricordato che Oddo è stato il terzino destro della Lazio per cinque stagioni, durante le quali ha collezionato 172 presenze e 17 gol vincendo anche una Coppa Italia. Ha vissuto un periodo non troppo brillante per i biancocelesti: quello della smobilitazione post-Cragnotti e del ridimensionamento, ma il suo contributo alla causa è stato sempre importante. Laltro ex è lui pure un terzino destro, anche se con il tempo Dusan Basta si è adattato a giocare in posizione anche più avanzata o a fare il terzo centrale in una difesa schierata con tre uomini: uno dei soliti colpi dellUdinese, che lo ha pescato nel 2008 dalla Stella Rossa. Un breve prestito al Lecce, dunque il ritorno in Friuli dove ha giocato cinque anni per 123 partite – saltando per intero una stagione: forse è rimasto in bianconero un anno di più, ma quando i friulani hanno deciso di venderlo si è comunque trovato titolare in una Lazio tornata competitiva. Al momento ha 105 partite e 2 gol in biancoceleste; ha perso il posto a favore di Adam Marusic ma rimane un elemento davvero importante nelle rotazioni di Simone Inzaghi. Tra i doppi ex del passato ricordiamo anche Roberto Muzzi (quattro anni ad Udine, poi il passaggio alla Lazio dove ha giocato due stagioni) e soprattutto Giuliano Giannichedda: in bianconero tra il 1995 e il 2001, in biancoceleste nelle quattro stagioni seguenti. (agg. di Claudio Franceschini)

IN CAMPO ALLE ORE 18:30

Lazio Udinese è la partita di recupero della dodicesima giornata di Serie A 2017-2018: una sfida che non era stata disputata allora per il maltempo, e che arriva ora – mercoledì 24 gennaio alle ore 18:30 – con le due squadre che hanno messo insieme altre dieci gare. Per la Lazio la sosta forzata era stata deleteria perchè aveva aperto un periodo difficile nel quale i biancocelesti avevano perso quota e distanza dalle prime; anche lUdinese è calata da quel giorno, ma con larrivo in panchina di Massimo Oddo (che è un grande ex qui allOlimpico) si è incredibilmente ritrovata e con 17 punti nelle ultime sette partite (cinque vittorie consecutive) è arrivata addirittura a sognare la qualificazione in Europa. Se i friulani dovessero vincere e la Sampdoria perdere contro la Roma, Oddo sarebbe ad un solo punto dalla sesta posizione scavalcando anche il Milan; niente male davvero, ma per la Lazio cè la possibilità di staccare Inter e Roma in chiave terzo posto e portarsi a -8 dalla vetta della classifica. Vediamo subito quali sono dubbi e certezze dei due allenatori per questa partita di recupero, analizzando in maniera approfondita le probabili formazioni di Lazio Udinese.

QUOTE E PRONOSTICO

Parte nettamente favorita la Lazio e non poteva che essere così; le quote che vengono fornite dallagenzia di scommesse Snai ci dicono infatti di una distanza piuttosto netta tra le due squadre, visto che il segno 1 – che identifica la vittoria dei biancocelesti – vale 1,50 mentre il valore dato al segno 2 per il successo esterno dellUdinese è uneventualità da 6,25. Buona anche la quota per il pareggio, tutto sommato: indovinando lesito per il segno X portereste a casa 4,50 volte la somma che avrete eventualmente deciso di mettere sul piatto per la partita dello stadio Olimpico.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO UDINESE

I DUBBI DI SIMONE INZAGHI

Senza Immobile tocca a Felipe Anderson: sarà il brasiliano ad avere finalmente una chance da titolare, è infatti favorito su Nani per completare il terzetto di partenza nel quale nessuno tra lui, Luis Alberto e Milinkovic-Savic è una prima punta di ruolo e dunque ci si proverà ad alternare, con lex Santos che però dovrebbe essere utilizzato come riferimento centrale. Per il resto Simone Inzaghi potrebbe non toccare la squadra che ha rifilato cinque gol al Chievo: a centrocampo Parolo e Lucas Leiva con Marusic e Lulic sulle corsie, spazio invece alla difesa a tre nella quale Wallace resta favorito su Radu, De Vrij comanderà da posizione centrale e Bastos sarà impiegato sul centrodestra. A ben guardare però il tecnico della Lazio deve fare i conti con gli impegni ravvicinati, e dunque almeno qualche variazione potrebbe esserci: ad esempio sulle fasce se la giocano Basta e Jordan Lukaku, vista lottima prova di Marusic contro il Chievo è possibile che a destra Inzaghi non voglia cambiare, e allora a sinistra il belga ex Anderlecht potrebbe avere la possibilità di iniziare questa partita mandando in panchina Lulic, che nel caso si terrebbe pronto per la gara del fine settimana che sarà ugualmente importate per i destini dei biancocelesti e la corsa verso la Champions League.

LE SCELTE DI ODDO

Massimo Oddo deve ancora fare i conti con le assenze: rispetto al pareggio interno contro la Spal potrebbe tornare titolare Fofana al centro della mediana, lasciando in panchina Balic. Sicuramente saranno confermate le due mezzali della Repubblica Ceca – ovviamente Barak e Jankto – nessun dubbio sulle corsie dove, viste le indisponibilità di Widmer e Alì Adnan, saranno ancora Stryger Larsen e Giuseppe Pezzella a essere impiegati come titolari. Questo significa anche che in difesa sarà nuovamente Nuytinck a completare il terzetto, con Danilo che come sempre è il leader del reparto e avrà alla sua sinistra Samir. Bizzarri è il portiere, avendo vinto da tempo il ballottaggio con il giovane Scuffet; davanti ancora coperta corta, perchè Lasagna ha preso un pestone sul piede e dunque non sarà disponibile per la partita – al massimo potrebbe andare in panchina. Dunque tornerà titolare Maxi Lopez, scelta questa già annunciata dallo stesso Oddo in conferenza stampa; insieme a lui dovrebbe essere confermato Rodrigo De Paul che come sempre agirà da trequartista alle spalle della prima punta.

PROBABILI FORMAZIONI LAZIO UDINESE: IL TABELLINO

LAZIO (3-4-2-1): 1 Strakosha; 15 Bastos, 3 De Vrij, 13 Wallace; 77 Marusic, 16 Parolo, 6 Lucas Leiva, 6 J. Lukaku; 21 S. Milinkovic-Savic, 18 Luis Alberto; 10 Felipe Anderson

A disposizione: 25 Vargic, 23 Guerrieri, 22 M. Caceres, 27 Luiz Felipe, 4 Patric, 8 Basta, 66 Bruno Jordao, 96 Murgia, 19 Lulic, 30 Pedro Neto, 7 Nani

Allenatore: Simone Inzaghi

Squalificati:

Indisponibili: Radu, D. Di Gennaro, Immobile, Caicedo

 

UDINESE (3-5-1-1): 1 Bizzarri; 3 Samir, 5 Danilo, 17 Nuytinck; 19 Stryger Larsen, 72 Barak, 6 Fofana, 14 Jankto, 97 Giu. Pezzella; 10 De Paul; 20 Maxi Lopez

A disposizione: 22 Scuffet, 25 Borsellini, 4 Angella, 24 Vasko, 63 Caiazza, 64 Donadella,13 Ingelsson, 21 Pontisso, 23 Hallfredsson, 99 Balic, 25 Varesanovic, 18 Perica

Allenatore: Massimo Oddo

Squalificati: Behrami, Alì Adnan, Lasagna

Indisponibili:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori