DIRETTA / Combinata Lenzerheide: vince Holdener, seconda Marta Bassino! (Coppa del Mondo sci)

Diretta combinata Lenzerheide streaming video e tv: risultato della gara di Coppa del Mondo di sci, vince Wendy Holdener, Marta Bassino è seconda (26 gennaio)

26.01.2018 - Mauro Mantegazza
federica_brignone_aspen_lapresse
Federica Brignone (LaPresse)

Wendy Holdener ha vinto la combinata di Lenzerheide, come largamente prevedibile. In slalom non cè stato scampo per tutte le avversarie, a partire da una splendida Marta Bassino che conquista comunque il secondo posto, cioè il massimo possibile. Peccato invece per Federica Brignone, saltata mentre stava facendo una manche più che positiva: battere la Holdener probabilmente sarebbe stata una missione impossibile per chiunque, ma poteva essere doppietta italiana sul podio. Con i ma non si fa la storia, dunque restiamo alla cronaca: dopo un ottimo super-G, Wendy Holdener ha completato lopera dominando in slalom per un tempo complessivo di 20118, ben 155 di vantaggio su Marta Bassino che artiglia la seconda piazza con appena un centesimo di vantaggio sulla slovena Ana Bucik, comunque felicissima perché riesce a salire sul podio risalendo dal trentesimo posto dopo il super-G. Quarta Lindsey Vonn a 188, fra le uscite eccellenti oltre a Brignone e alla già citata Kirchgasser, ricordiamo Ragnhild Mowinckel e purtroppo laltra azzurra Johanna Schnarf. Annotiamo infine i piazzamenti delle altre due italiane: sedicesima Nicol Delago e ventiquattresima Federica Sosio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GRAN FINALE

Sta per entrare nel vivo lo slalom, seconda manche della combinata di Lenzerheide: le migliori dopo il super-G devono ancora scendere tutte, ma per il momento si può certamente evidenziare il grande recupero della slovena Ana Bucik, che è scesa per prima (dunque era trentesima dopo la prima manche) ed è ancora al comando quando sono scese ben 15 atlete: resiste dunque come migliore il tempo complessivo di 20274 della Bucik, che precede laustriaca Ramona Siebenhofer che è seconda a 44/100 e la serba Nevena Ignjatovic, terza ad esattamente mezzo secondo. Per ora delle azzurre è scesa solamente Nicol Delgao, che essendo una specialista della velocità ha perso qualche posizione ed è ottava, mentre ha perso una grande occasione di rimontare laustriaca Michaela Kirchgasser, che è uscita. In ottica azzurra però naturalmente attendiamo Federica Brignone e Marta Bassino, le nostre speranze di podio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA 2^ MANCHE

Sta per cominciare la seconda manche della combinata di Lenzerheide, dunque fra pochi minuti prenderà il via la decisiva manche di slalom che definirà la vincitrice e il podio di questa gara di Coppa del Mondo, la prima della stagione in combinata. Dopo il super-G cè al comando Lindsey Vonn davanti alla nostra Federica Brignone, poi al terzo posto la norvegese Ragnhild Mowinckel e al quarto posto ex-aequo la seconda azzurra Marta Bassino e le svizzere Lara Gut e Wendy Holdener. Naturalmente però stiamo per assistere a un esercizio completamente diverso rispetto a quello di stamattina, dunque le gerarchie potrebbero cambiare anche in modo molto significativo: ad esempio la prima favorita per la vittoria è a questo punto la Holdener, eccellente specialista fra i pali stretti che stamattina si è superata in super-G. Legittime sono comunque le ambizioni di podio sia per Federica Brignone sia per Marta Bassino, dunque ci attende una seconda manche che sarà da seguire con la massima attenzione! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FINE 1^ MANCHE

Completata la prima manche della combinata di Lenzerheide, il super-G vede dunque al comando Lindsey Vonn con il tempo di 11184 e 60 centesimi di vantaggio sulla nostra Federica Brignone, ottima seconda. Da sottolineare anche il bel terzo posto della norvegese Ragnhild Mowinckel a 65/100, sempre più convincente nelle ultime gare disputate. Poi una grande ammucchiata con tre atlete a pari merito al quarto posto, tutte staccate di 71/100: si tratta della nostra Marta Bassino e delle svizzere Lara Gut e Wendy Holdener, con questultima che si candida a grande favorita per la vittoria della gara dal momento che alle ore 12.45 avrà inizio la seconda manche, che in combinata è naturalmente una manche di slalom. La Holdener ha stupito tutti con una manche di super-G ai livelli di tutte le migliori specialiste, fra i pali stretti naturalmente sarà lei la favorita per staccare tutte. Per lItalia, oltre a Brignone e Bassino, sono da segnalare anche il decimo posto di Johanna Schnarf, il diciassettesimo di Nicol Delago e il trentatreesimo di Federica Sosio: naturalmente però, anche considerando le rispettive attitudini in slalom, sono proprio Brignone e Bassino le speranze da podio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VONN AL COMANDO

Nel vivo della prova di Super G della combinata femminile di Lenzerheide sono ormai davvero poche le sciatrici, tra le migliori di questa stagione della Coppa del Mondo che devono ancora presentarsi al cancelletto della bella pista elvetica. La graduatoria ovviamente, almeno ai piani alti ha subito parecchie modifiche, tanto che la nostra Federica Brignone ha dovuto lasciare la sedia della prima in classifica a favore della statunitense Lindsey Vonn oggi davvero insuperabile con il crono di 1.11.84. Solo seconda quindi lazzurra, mentre il terzo gradino del podio è stato preso dalla norvegese Mowinckel, tornata alla grande in questa ultima parte della stagione di Coppa del Mondo: in tempo per le prossime olimpiadi invernali. Scendono al quarto gradino quindi Bassino e Holdender, che dovranno quindi riscattarsi alla prossima manche di slalom. (agg Michela Colombo)

BRIGNONE DAVANTI

Siamo entrati nel vivo della prima manche della Combinata femminile a Lenzerhiede e si sono già presentate le prime dieci atlete al cancelletto della pista svizzera per disputare la prova del Super G. Abbiamo di certo assistito a un avvio più che brillante di questa gara di Coppa del Mondo: menzione donore per le nostre azzurre che, pur senza Sofia Goggia, hanno conquistato la prima e la seconda piazza del podio provvisorio. In testa infatti troviamo una completamente ristabilita Federica Brignone in grado di strappare il tempo di 1.12.44: solo 11 centesimi di vantaggio per una ritrovata Marta Bassino. La piemontese però è costretta dividere il piazzamento con la padrona di casa Wendy Holdener, che ha trovato il medesimo crono. A Lenzerhiede, comunque non sono mancate le star rossocrociate, impazienti di mettersi in mostra di fronte al pubblico di casa. Ecco quindi che la quarta e la quita posizione trovano Denise Feiraben e Priska Nufer, con Michelle Gisin solo sesta, assieme allaustriaca Christine Sheyer. Da segnalare infine lassenza al cancelletto di Mikaela Shiffrin: la statunitense evidentemente intende preservarsi in vista delle orma vicinissime Olimpiadi in Corea del Sud.(agg Michela colombo)

COMINCIA LA PRIMA MANCHE!

Pochi minuti al via della combinata di Lenzerheide: si comincia stamattina con la manche di super-G, poi ci sarà la manche di slalom per completare questa gara ibrida e sempre discussa, ma che può comunque esaltare le sciatrici più complete, capaci di andare forti (o comunque di difendersi al meglio) sia nella velocità sia fra i pali stretti. Una gara particolarmente importante perché è lunica combinata stagionale prima delle Olimpiadi: si sarebbe dovuta disputare a St. Moritz il 10 dicembre scorso, in un weekend che fu flagellato da difficili condizioni meteo e il cui programma fu stravolto. Tutto sommato, meglio così: ad inizio dicembre saremmo stati ancora molto lontani dai Giochi, oggi a Lenzerheide invece il test sarà molto più indicativo. Ci sarà poi spazio per una seconda combinata, curiosamente sempre in Svizzera, domenica 4 marzo a Crans Montana: in quella occasione si assegnerà la Coppa di specialità, ma saranno già passate le Olimpiadi e di conseguenza è meglio non spingersi a pensare così in avanti. Adesso dunque la parola deve passare alla pista e al cronometro, perché la combinata di Lenzerheide sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ANNO SCORSO

La combinata di Lenzerheide, come abbiamo già accennato, sarà la prima della stagione. Bisogna dunque tornare indietro di quasi un anno per trovare dei raffronti in questa specialità: in totale nella stagione 2016-2017 furono disputate quattro combinate, tre di Coppa del Mondo più quella ai Mondiali di St. Moritz che fu un vero e proprio festival delle padrone di casa elvetiche, con la vittoria di Wendy Holdener davanti a Michelle Gisin. Il podio fu completato dallaustriaca Michaela Kirchgasser, fu dunque una giornata senza dubbio favorevole a chi fa dello slalom il suo punto di forza. In Coppa invece ci furono tre combinate, di cui però una sola prima dei Mondiali, a Val dsere nel dicembre 2016, quella decisamente più favorevole alle velociste grazie alla vittoria di Ilka Stuhec e al terzo posto di Sofia Goggia, inframezzate dal secondo posto proprio di Michelle Gisin, che poi si sarebbe confermata ai Mondiali. Ci furono poi ben due combinate a fine febbraio a Crans Montana, di cui una recuperava quella saltata ad Altenmarkt. Furono giorni fantastici per Federica Brignone, che nella prima combinata vinse davanti a Stuhec e Kirchgasser, mentre nella seconda ottenne la piazza donore dietro a Mikaela Shiffrin e davanti alla Stuhec, che però conquistò la Coppa di specialità. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE DELLA GARA

La Coppa del Mondo di sci ci propone la prima combinata femminile della stagione a Lenzerheide, in Svizzera. Siamo ormai a ridosso delle Olimpiadi, dove si assegnerà naturalmente un titolo anche in combinata, di conseguenza diventa più interessante la gara che riunisce gli estremi opposti dello sci: secondo il format in uso da ormai qualche anno, la combinata prevede una manche di velocità (in questo caso un super-G, non una discesa) e poi una manche di slalom. La combinata spesso non convince dal punto di vista del valore tecnico e spettacolare della gara, essendo un ibrido dove spesso si vedono in azione atleti non particolarmente abili in questa o in quella metà della gara, tuttavia a ridosso del grande appuntamento delle Olimpiadi ecco che potrà essere importante stabilire le gerarchie anche in questa specialità che assegnerà titolo e medaglie a cinque cerchi esattamente come tutte le altre.

COMBINATA LENZERHEIDE, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

La partenza della prima manche della combinata femminile di Lenzerheide è in programma alle ore 10.00, mentre lappuntamento con la seconda manche sarà alle ore 12.45. Diciamo che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà anche oggi in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium. Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Svizzera (www.fis-ski.com).

COMBINATA LENZERHEIDE: PROTAGONISTE E ITALIANE

Come abbiamo già accennato, la combinata di Lenzerheide sarà la prima della stagione, di conseguenza non abbiamo riferimenti molto attendibili per condurre unanalisi. Potrebbe però essere una combinata favorevole soprattutto alle specialiste delle gare tecniche: innanzitutto, si gareggia in un weekend che a Lenzerheide poi proseguirà con gigante e slalom, dunque loro saranno tutte presenti, mentre la gara sarà meno affascinante per le velociste, proiettate più verso Garmisch settimana prossima e poi naturalmente ai Giochi; inoltre, bisogna considerare che la manche di velocità sarà un super-G, dunque dovrebbe penalizzare meno chi ci sa fare con le curve, che poi si potrà scatenare nella manche fra i pali stretti. Lanno scorso la combinata dei Mondiali di St. Moritz fu vinta da Wendy Holdener, che risponde alla perfezione a questo identikit, fermo restando che la prima favorita ancora una volta potrebbe essere Mikaela Shiffrin, dominatrice dello slalom e sempre più forte anche nella velocità.

Anche per lItalia le ambizioni sono alte, in particolare con Federica Brignone che sicuramente è fra le atlete più complete del Circo Bianco, una delle poche a poter ben figurare sia nelle gare tecniche sia in quelle veloci. Il fatto che la prima manche sia un super-G per Federica può essere una buona notizia, in slalom ovviamente dovrà limitare i danni da alcuni fenomeni come quelli citati in precedenza, ma sicuramente Federica Brignone può essere fra le più forti sciatrici in combinata, come aveva ampiamente dimostrato nel corso della stagione. Anche Sofia Goggia avrebbe potuto fare bene, lanno scorso aveva ottenuto un podio pure in combinata, ma la bergamasca a causa delle sue condizioni fisiche ha deciso di disputare solo il gigante in questo weekend svizzero. Per il resto, sappiamo che nella combinata tutto o quasi è possibile, allora non poniamo limiti alla provvidenza, ad esempio con Marta Bassino, altra azzurra che sa ben coniugare tecnica e velocità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori