DZEKO AL CHELSEA? / Calciomercato Roma, o domani o mai più?

- Mauro Mantegazza

Dzeko al Chelsea? Calciomercato Roma: la moglie vuole restare nella Capitale! La vicenda dell’attaccante bosniaco si fa sempre più complicata e il 31 gennaio si avvicina

Dzeko_Koulibaly_Roma_Napoli_lapresse_2017
Diretta Roma-Napoli, LaPresse

Fra Edin Dzeko e il Chelsea sarà domani il giorno decisivo? Vero che questa frase è già stata detta tante volte, ma è pure vero che la fine del mese ormai è vicinissima e di conseguenza non cè più tempo per tergiversare. Interessanti sono le indiscrezioni in arrivo dalla Bosnia, secondo le quali i Blues non attenderanno fino al 31 gennaio: secondo quanto riporta Haris Mrkonja, giornalista dellemittente televisiva bosniaca N1, appunto la giornata di domani potrebbe essere quella decisiva per laddio di Edin Dzeko alla Roma e per il definitivo trasferimento dellattaccante a Londra, largomento che ha monopolizzato lattenzione in questo calciomercato di gennaio, non soltanto in Italia. Le parti al momento sono ancora al lavoro per trovare un accordo sulla durata del contratto. Come abbiamo già detto, infatti, Dzeko non ha intenzione di accettare un ingaggio annuale fino al 2019, come invece imporrebbe la politica del Chelsea per tutti i calciatori sopra i 30 anni. Il tempo ormai stringe, presto sapremo la verità (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DI FRANCESCO PARLA DI DZEKO

Non si sblocca la trattativa fra il Chelsea ed Edin Dzeko. Il calciatore di proprietà Roma vuole un accordo più lungo rispetto a quanto offerto dai Blues (contratto fino al 30 giugno del 2019), ed inoltre, sarebbe spinto dalla moglie a rimanere nella Città Eterna. In attesa di novità da questo fronte, ha parlato il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco, che in occasione della conferenza stampa per il match di domani con la Samp, ha affrontato largomento così: «Si può dire che io non sia contento di Dzeko, ma non è così. Le risposte adeguate non devo darle io. Io spero che Dzeko resterà tutta la stagione. Ci sono cose chiare che mi sono state dette, o accetti o torni a casa. Io ho scelto di allenare la Roma, anche nelle difficoltà e questo è un momento di difficoltà. Poi Di Francesco aggiunge cose che tutti sanno: «Se dovessimo fare una cosa del genere sicuramente si lega a cose come il fair play finanziario, che voi conoscete benissimo. Nessuno si vuole privare dei giocatori importanti. Rispetto a qualche giorno fa, la sensazione circolante è che Dzeko alla fine possa rimanere a Trigoria, ma il mercato è molto mutevole e bisognerà attendere fino al 31 gennaio per conoscere la verità. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LA MOGLIE SPINGE PER LA PERMANENZA

Edin Dzeko e il Chelsea, il tormentone continua e i tifosi della Roma a questo punto sperano che si arrivi presto alla parola fine di questa incredibile telenovela. Tantissimi elementi si intrecciano in questo bollente caso Dzeko e, come ogni buona telenovela, anche le donne hanno una parte importante. Infatti la moglie di Edin Dzeko, Amra Silajdzic, non è convinta di trasferirsi da Roma a Londra, perché nella nostra capitale si sta trovando benissimo e dopo la precedente esperienza a Manchester non sarebbe entusiasta di tornare in Inghilterra. Lamministratrice delegata del Chelsea e fedelissima del patron Roman Abramovich, Marina Granovskaia, ha invece dei dubbi su un investimento così oneroso per un giocatore non più giovanissimo, a maggior ragione se si considera che lattaccante bosniaco non potrà giocare in Champions League con la maglia del Chelsea avendoci già giocato con la Roma, come a Stamford Bridge ricordano benissimo.

EDIN DZEKO AL CHELSEA, LOFFERTA DEI BLUES

Di certo ci sono tanti tasselli da mettere a posto e la scadenza del 31 gennaio si fa sempre più vicina: ad esempio, la Roma in caso di partenza di Dzeko dovrà cercare un valido sostituto in attacco, non necessariamente una prima punta (ruolo che potrebbe andare a Patrik Schick) ma certamente un nome valido per completare un reparto che sta soffrendo. Il Chelsea dal canto suo ha offerto a Edin Dzeko ben 7 milioni di euro a stagione ma solamente per un anno e mezzo, cioè fino al 30 giugno 2019. Alla Roma invece Dzeko ha un contratto che lo lega ai giallorossi fino al 2020 e questo è uno degli elementi che non convince la famiglia: torniamo dunque al ruolo nella vicenda della moglie Amra, che in questi ultimi giorni ha pubblicato sul proprio profilo Instagram diversi video di Roma pieni di cuoricini. Difficile pensare che sia un caso: intanto il tempo passa, il 31 gennaio è sempre più vicino e Dzeko indossa sempre la maglia della Roma. Intanto possiamo dire che è sempre più probabile che lattaccante bosniaco sia regolarmente in campo domani sera in Roma Sampdoria, come già mercoledì sera a Marassi: seconda gara di un addio che a dire il vero non è per niente sicuro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori