PAGELLE/ Roma-Sampdoria (0-1): Fantacalcio, i voti. Bereszynski e Nainggolan i peggiori (Serie A 22^ giornata)

- Stefano Belli

Le pagelle di Roma Sampdoria: Fantacalcio, i voti della partita che si è giocata nella 22^ giornata di Serie A. Tra i peggori ecco Bereszynski della Samp e il giallorosso Nainggolan.

Florenzi_capitano_Sampdoria_Roma_lapresse_2018
Probabili formazioni Roma Sampdoria (repertorio LaPresse)

Detto dei migliori in campo ieri per il match della Serie A tra Roma e Sampdoria, tocca ora andare a vedere chi sono stati i peggiori e esaminare nel dettaglio i voti negativi delle pagelle della nostra redazione. Cominciando dai padroni di casa ieri nella 22^ giornata di campionato, ecco che i voti bassi non sono certo mancati, oltre al già citato 4.5 dato a Di Francesco. Ad esempio non ha convinto la prestazione di Nainggolan al centro della mediana, tanto che il belga ha appena recuperato un 5, sufficiente per spiegare lerroraccio che ha dato a Caprari unottima occasione da gol.  Ben poche invece le insufficiente assegnate alla Sampdoria, anzi solo una. Solo Bereszynski  infatti non ha meritato il voto 6 politico, raccogliendo però in 5.5, giustificato dallaver regalato il calcio di rigore alla Roma (poi sbagliato da Florenzi)

CHE SERATACCIA PER DI FRANCESCO

Pagelle alla mano vediamo subito che voti hanno ricevuto i due tecnici al termine della partita tra Roma e Sampdoria, secondo almeno la nostra redazione. Ecco infatti che per la sfida allOlimpico nella 22^ giornata di Serie A, se il giallorosso Eusebio Di Francesco non ha affatto convinto, meritandosi un voto bassissimo, al contrario il blucerchiato Giampaolo oltre alla vittoria, è stato pure premiato dalle pagelle. Lallenatore della Roma infatti non ha preso più di 4.5 in pagella:  stata infatti giudicata pesantemente la volontà di far uscire dal campo Pellegrini, uno dei miglio finora al posto di Defrel. Scelta che a conti fatti pare aver disorientato ulteriormente la compagine giallorossa. Voto alto invece per Giampaolo, ben un 7.5: per il tecnico della Sampdoria cè statao ben poco da criticare e molto da lodare, dalla gestione della rosa allapproccio impresso ai suoi. (agg Michela Colombo)

PORTIERI A CONFRONTO

Se volessimo fare ora il punto sui migliori elementi che sono stati votati nelle nostre pagelle al termine del match della Serie A tra Roma e Sampdoria, ovviamente meriterebbero un capitolo a parte gli estremi difensori delle due formazioni. Ecco infatti che i voti più alti in pagella son stati proprio al giallorosso Alisson e al blucerchiato Viviano, che con i loro pronti interventi hanno ben risposto al pressing avversario, sempre indicativo. Partendo quindi proprio dal padroni di casa ricordiamo che Alisson in pagella ha merito il voto di 7,5 sia per il suo bellintervento in punta di dita su Barreto nella prima frazione di Roma-Sampdoria sia per le azioni successive. Per i blucerchiati invece nelle pagelle leggiamo il voto di 7.5 per Viviano: il ligure è infatti riuscito a bloccare nellelenco Florenzi, El Shaarawy, Under Pellegrini e Kolarov. E decisamente lui uno dei migliori ieri in campo allOlimpico. (agg Michela Colombo)

I VOTI DEL MATCH ALL’OLIMPICO.

La Roma non raccoglie il regalo che Inter e Lazio le hanno porto su un vassoio d’argento e cade tra le mura amiche dell’Olimpico perdendo contro una Sampdoria menomata dai forfait di Strinic, Praet e Quagliarella, i giallorossi falliscono l’aggancio al quarto posto cedendo i tre punti ai blucerchiati che si impongono di misura grazie al gol di Zapata su assist di Murru quando mancavano dieci minuti al novantesimo e in precedenza i padroni di casa avevano sfiorato a più riprese il gol con Pellegrini, El Shaarawy e Under. Tra i grandi protagonisti della serata indubbiamente i due portieri, Alisson e Viviano, che grazie ai loro interventi hanno negato il gol agli avversari. In particolare il portiere della Sampdoria ha neutralizzato il tiro dagli undici metri di Florenzi mentre quello della Roma ha fatto il fenomeno con Caprari, verso il quale sembra avere un conto aperto, senza dimenticare le prodezze di mercoledì scorso. Al triplice fischio di Banti dagli spalti è partita la contestazione rivolta a giocatori e dirigenti, sarà un fine gennaio infuocato per i capitolini considerando anche le voci di mercato, con Dzeko sempre sul piede di partenza ma che forse rimane (oppure no?), El Shaarawy e Perotti sono rientrati ma dovranno ancora ritrovare il ritmo gara, mentre Schick si è di nuovo fatto male durante la rifinitura pre-gara. Tutti dilemmi che Di Francesco dovrà risolvere al più presto. 

VOTO PARTITA 6,5 – Match tirato fino all’ultimo grazie alla caparbietà della Samp che è rimasta in partita anche nei momenti più critici, trovando l’azione vincente a ridosso del novantesimo.
VOTO ROMA 5,5 – Altro passo falso preoccupante per i giallorossi che stasera avevano una grande chance per agganciare l’Inter al quarto posto, e invece la gettano alle ortiche.
VOTO SAMPDORIA 7 – Grande impresa per i blucerchiati, soprattutto se si considerano le assenze illustri. Gli uomini di Giampaolo soffrono per gran parte del match ma alla fine riescono ad avere ragione degli avversari.
VOTO ARBITRO BANTI 6,5 – Direzione ineccepibile: il rigore per la Roma c’era, Bereszynski tocca il pallone col braccio largo. Da annullare il gol di Manolas che era ampiamente al di là della linea difensiva. Valida la rete di Zapata che parte in posizione regolare.

I VOTI DEI GIALLOROSSI

ALISSON 7,5 – Semplicemente immenso il portiere brasiliano che nel primo tempo devia con la punta delle dita il tiro di Barreto che sicuramente sarebbe terminato nell’angolino, successivamente compie altri due interventi decisivi su Zapata e Caprari. Nel finale però non riesce a salvare i suoi dal KO.
FLORENZI 6 – Spinge come un forsennato ma questa non è una novità. Sbaglia il rigore che avrebbe portato la Roma in vantaggio, l’errore dagli undici metri peserà tantissimo sull’economia del risultato finale.
MANOLAS 6 – Riesce a disturbare Zapata impedendogli di andare a rete, gol giustamente annullato essendo nettamente in fuorigioco. Sul gol di Zapata non riesce a chiudere la marcata sul centravanti blucerchiato.
JUAN JESUS 5,5 – Fazio non sta benissimo e Di Francesco decide di lanciare il centrale brasiliano che fa parecchia fatica nell’arco dei novanta minuti, sebbene la Samp non giochi all’attacco dal primo dall’ultimo istante.
KOLAROV 5,5 – Anche il serbo, protagonista di un ottimo inizio di stagione, comincia ad avere il fiato corto e non riesce più a fare differenza su calcio piazzato e sulle corsie esterne.
PELLEGRINI 7 – stato indubbiamente il migliore dei suoi e non si capisce perché Di Francesco lo abbia tolto. In un paio di occasioni scalda i guantoni di Viviano, inoltre alimenta la maggior parte delle azioni offensive ed è un punto di riferimento per il centrocampo, e non solo. (DEFREL 5,5 – Anche stasera l’ex-Sassuolo non riesce a incidere)
STROOTMAN 5,5 – Altra prestazione incolore da parte dell’olandese che forse sta realizzando di non rientrare più nei piani tecnici futuri della squadra.
NAINGGOLAN 5 – Un errore da matita blu nel primo tempo quando regala un pallone incredibile a Caprari che non riesce però a capitalizzare. Lui non ingrana e la squadra ne risente.
UNDER 6,5 – Si procura il rigore che poi Florenzi fallisce, va vicinissimo al gol quando a due metri dalla porta colpisce in pieno volto Viviano. Il turco meriterebbe un po’ più di fortuna. (PEROTTI 6 – L’argentino rientra dall’infortunio, ci vorrà ancora un po’ di tempo perché possa ritrovare il ritmo migliore)
DZEKO 5,5 – Il bosniaco sembra giocare quasi da separato in casa, dall’altezza del dischetto non sfrutta una grossa opportunità per sbloccare la contesa.
EL SHAARAWY 6 – Un ritorno importante per i giallorossi, il numero 92 impegna seriamente Viviano che riesce comunque ad abbassargli la saracinesca in faccia. (ANTONUCCI 5,5 – Quattro giorni fa aveva salvato la squadra dal KO, oggi non riesce a chiudere la marcatura su Murru che può servire l’assist vincente per Zapata. Un episodio che servirà assolutamente per la sua crescita personale)
ALL. DI FRANCESCO 4,5 – Il tecnico perde la partita dal momento che toglie Pellegrini, il migliore in campo, per Defrel, da quel momento la squadra non ha più riferimenti e sbanda fino a subire il gol di Zapata. 

I VOTI DEI BLUCERCHIATI

VIVIANO 7,5 – Neutralizza il tiro dagli undici metri di Florenzi, salva su El Shaarawy e nella ripresa nega il gol a Under, Pellegrini e Kolarov con una serie di interventi strepitosi.
BERESZYNSKI 5,5 – Provoca il calcio di rigore intercettando col braccio largo l’incornata di Under, in generale fa parecchia fatica sulla fascia sinistra dove El Shaarawy lo mette sempre a dura prova.
SILVESTRE 6,5 – Al netto di qualche sbavatura le sue chiusure sono utilissime per non mandare al tiro gli avversari.
FERRARI 7 – Cerca di tenere a bada Dzeko anticipandolo ogni volta che prova a impattare il pallone di testa, dalle sue parti i giallorossi non riescono a passare.
MURRU 7 – Con Strinic in panchina tocca a lui sorvegliare la fascia destra, Under e Pellegrini sono due clienti davvero rognosi ai quali è difficile stare dietro. Sarà lui a servire l’assist vincente a Zapata, dopo aver mandato al bar Antonucci.
BARRETO 6 – il primo ad andare vicino al gol con un tiro insidioso dal limite che Alisson devia in corner, poco dopo ci riprova con una conclusione innocua, da allora non uscirà più dal centrocampo.
TORREIRA 6,5 – In assenza di Praet è lui ad avere le chiavi del centrocampo e a manovrare le azioni offensive dei blucerchiati, un regista con i fiocchi per Giampaolo. (CAPEZZI SV)
LINETTY 6,5 – Altra gara di sostanza e concretezza per il polacco che dà sempre una grossa mano ai compagni in entrambe le fasi.
RAMIREZ 6 – Su punizione regala il pallone ad Alisson, su azione da trequartista prova a innescare in tutte le maniere le due punte a cui guarda le spalle. (ALVAREZ SV)
CAPRARI 6,5 – A inizio gara sfiora l’incrocio dei pali, Alisson sembra avere un conto aperto con lui visto che per la seconda volta in cinque giorni gli nega il gol con una serie di parate da urlo. Se la squadra si è resa pericolosa anche senza Quagliarella è soprattutto grazie a lui. (KOWNACKI 6 – Un solo tentativo sugli sviluppi di un calcio piazzato, un tiro che si trasforma in un comodo retropassaggio per Alisson)
ZAPATA 7 – Nell’area piccola Manolas lo disturba, in seguito non riesce a battere Alisson, dovrà aspettare l’80’ per togliersi la soddisfazione di gonfiare la rete. Man of the match.
ALL. GIAMPAOLO 7,5 – Quello di stasera è un altro piccolo (mica tanto, poi) capolavoro del tecnico blucerchiato che incarta la gara a Di Francesco e sbanca l’Olimpico anche dovendo fare a meno di Quagliarella, Praet e Strinic, tre colonne portanti di questa Sampdoria sempre più rivelazione del torneo.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Allo stadio Olimpico di Roma è in corso l’ultimo posticipo della 22^ giornata di Serie A 2017-18 tra Roma e Sampdoria, al momento la situazione vede le due squadre bloccate sullo 0-0: ecco i voti del primo tempo. Dopo i classici convenevoli iniziali i blucerchiati provano a prendere in mano le redini del gioco, Caprari (6) prova a prendere la mira sfiorando solamente l’incrocio dei pali, un paio di minuti più tardi Zapata (5,5) riceve palla dentro l’area piccola ma Manolas (6,5) gli impedisce di coordinarsi per la conclusione. Nei minuti successivi sale in cattedra, tanto per cambiare, Alisson Becker (8,5) autore di una serie di parate da urlo su Barreto (6), Zapata e Caprari, grazie alle quali la porta dei giallorossi rimane inviolata. Dall’altra parte del campo non mancano i rimpianti per i padroni di casa, tralasciando il gol giustamente annullato a Manolas per una netta posizione di offside, i capitolini sbagliano un calcio di rigore con Florenzi (6) che dagli undici metri si fa ipnotizzare da Viviano (7), poco dopo il numero 1 della Samp ferma anche il rientrante El Shaarawy (6) lanciatissimo a rete. Match molto tirato, con un secondo tempo tutto da seguire.

VOTO ROMA 6 – In alcuni tratti i giallorossi fanno un po’ fatica a gestire la partita ma quando si accendono per la retroguardia blucerchiata sono dolori.
MIGLIORE ROMA: ALISSON BECKER 8,5 – Si sta confermando per distacco il miglior portiere di questa Serie A.
PEGGIORE ROMA: NAINGGOLAN 5 – Con un suo errore per poco non manda in porta con tutto il pallone Caprari.

VOTO SAMPDORIA 6 – Le assenze non scalfiscono gli schemi di gioco della squadra di Giampaolo che si salva comunque dallo 0-1 grazie a Viviano, senza Alisson probabilmente i blucerchiati avrebbero già trovato la via del gol.
MIGLIORE SAMPDORIA: VIVIANO 7 – Grazie al rigore parato a Florenzi e alla respinta sul tiro di El Shaarawy tiene a galla i suoi.
PEGGIORE SAMPDORIA: ZAPATA 5,5 – Senza Quagliarella il numero 91 blucerchiato fa molta più fatica anche se l’intesa con Caprari non è da buttar via. (Stefano Belli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori