DIRETTA / Rende Lecce (risultato finale 0-1) streaming video e tv: Ospiti sempre più soli in vetta

- Stefano Belli

Diretta Rende-Lecce: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live. La capolista del girone C affronta i calabresi lanciatissimi verso i play-off.

rende_lapresse_2017
Diretta Rende Juve Stabia (repertorio LaPresse)

DIRETTA RENDE LECCE (0-1): TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Marco Lorenzon il Lecce supera in trasferta il Rende per 1 a 0. Gli ospiti giallorossi cercano di dettare il ritmo sin dai minuti iniziali dell’incontro ma faticano parecchio in zona offensiva. Nonostante gli sforzi dei padroni di casa e l’infortunio rimediato da Arrigoni intorno all’ora di gioco, nel secondo tempo i pugliesi si portano in vantaggio al 69′ grazie al colpo di testa di Cosenza su assist di Lepore ed a nulla servono i tentativi di cercare il pareggio da parte dei rennitani nel finale. I 3 punti conquistati oggi permettono al Lecce di confermarsi in vetta alla classifica del girone C a quota 49 mentre il Rende rimane fermo con 34 punti.

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Rende e Lecce ed il punteggio è ora di 0 a 1. Gli sforzi dei giallorossi proseguono come suggerito dalla conclusione alta di Di Piazza al 59′ ma devono fare i conti con l’infortunio rimediato da Arrigoni, portato via in barella dopo una botta alla testa e sostituito da Magelaitis al 63′. La rete del vantaggio la realizza al 69′ Cosenza grazie ad un colpo di testa a sfruttare la punizione battuta da Lepore. I rennitani replicano con il tentativo alto di Laaribi al 73′ e Di Piazza manca palla e raddoppio al 76′.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Rende e Lecce è di 0 a 0. In queste prime battute del secondo tempo nessuno dei due allenatori ha effettuato sostituzioni durante il riposo e gli ospiti inistono in cerca del goal già dal 47′, quando se ne vedono annullare uno per fuorigioco. Al 48′ Mancosu non inquadra a sua volta lo specchio ma, sul fronte opposto, è più pericoloso il tentativo di testa di Vivacqua del 52′, finito a lato di pochissimo.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Rende e Lecce sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 0. Pur dominando per quasi tutto l’arco dei quarantacinque minuti e rischiando sull’occasione di Rossini del 12′, i padroni di casa faticano a concretizzare la propria manovra mancando nel passaggio vincente per sbloccare la gara.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Rende e Lecce è di 0 a 0. Al 12′ gli ospiti dimostrano di essere vivi con il colpo di testa di Rossini terminato largo non di molto. Tuttavia il ritmo del match cala e le due squadre si rendono protagoniste di una lunga serie di batti e ribatti a centrocampo, senza che nessuna delle due riesca a prevalere sull’altra.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Calabria la partita tra Rende e Lecce è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro sembrano essere gli ospiti a comandare dettando il ritmo di gioco e schiacciando costantemente i biancorossi nella rispettiva metà campo. Al momento dunque viene rispettato il valore espresso dalla classifica con il Lecce primo ed il Rende quarto.

SI COMINCIA!

La capolista Lecce fa visita al difficile campo del Rende nel match più interessante di giornata. Denny Gigliotti, centrocampista del Rende, intervenuto ai microfoni del sito ufficiale biancorosso ha dichiarato: “Stiamo crescendo partita dopo partita. Contro il Lecce sarà l’ennesima prova di maturità. Ovviamente proveremo a vincere. Un match d’alta classifica poco pronosticabile? Ora tutti ci temono ma noi dobbiamo ricordarci che la salvezza è il nostro primo obiettivo. Già ad inizio stagione ho detto che eravamo una bomba pronta ad esplodere, e così è successo. Personalmente spero che la salvezza arrivi il prima possibile, per me conta in primo luogo la squadra”. Davide Riccardi, difensore del Lecce, ai microfoni del sito ufficiale ha fatto il punto in casa giallorossa: La gara di domenica si poteva vincere, si poteva perdere, era una gara complicata ed è andata così. E stata una partita determinata dagli episodi, ci rimane la buona prestazione. Da un punto di vista personale con il Catania nella prima frazione ho studiato Curiale, poi nel secondo tempo è stato più semplice controllarlo. Da un punto di vista atletico si vede che stiamo bene, verso la fine della gara loro erano stanchi mentre noi ne avevamo ancora. Rende? Stanno bene, come stiamo bene noi, la prepareremo al solito modo, cerando di portare a casa il risultato pieno”.

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Il match Rende Lecce non sarà trasmesso in diretta tv su nessun canale in chiaro o a pagamento, ma solamente in diretta streaming via internet sul sito elevensports.it, con un abbonamento o acquistando la partita come evento singolo.

I BOMBER

La capolista Lecce, reduce dal pareggio nel big match contro il Catania, fa visita alla sorpresa Rende. Riccardo Rossini, con cinque reti siglate, è il capocannoniere dei padroni di casa. Il classe 93′ però di ruolo è centrocampista, ma grazie alla grande capacità di inserimento sta brillando in una stagione fondamentale per mettersi in luce e fare il salto di qualità. La capolista Lecce sta volando sulle ali di Salvatore Caturano, attaccante nato a Napoli ed arrivato dal Bari. Con otto reti e tre assist il centravanti sta trascinando i salentini verso la promozione in serie B, campionato che merita di ritrovare una pizza importante come quella di Lecce. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Rende Lecce esaminata dal punto di vista delle statistiche a poche ore dal fischio dinizio del match valido per la 23^ giornata del campionato di Serie C girone C fra la rivelazione e una delle corazzate del campionato. La compagine calabrese del Rende sta disputando un campionato eccelso con dieci vittorie, quattro pareggi e sette sconfitte (è reduce da tre vittorie di fila), con 19 gol fatti e 18 subiti. Meglio ancora sta facendo il Lecce che di punti ne ha fatti 12 in più per effetto di ben tredici vittorie, sette pareggi ed una sola sconfitta in campionato, mettendo a segno 36 reti ed incassandone invece solo 19. In casa il Rende riesce a essere molto competitivo con sei vittorie, un pareggio e tre sconfitte (9 gol fatti e 6 subiti) mentre il Lecce anche in trasferta è molto pericoloso con quattro vittorie, cinque pareggi ed una sola sconfitta incassata (14 gol fatti e 11 subiti) pur lontano dal sostegno del proprio stadio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

La prima in classifica, il Lecce, fa visita alla quarta in graduatoria, il Rende, per il match più interessante di giornata. La compagine di casa, dopo due sconfitte consecutive, ha trovato un tris di vittorie che hanno galvanizzato tutto l’ambiente. La capolista Lecce non perde dal lontanissimo settembre in casa del Catania, confermando di essere la squadra da battere. All’andata una rete di Mancosu decise il match al Via del Mare dopo una partita tiratissima. Il Rende può davvero rendere difficile la vita ai salentini destinati al ritorno nella serie cadetta grazie ad una rosa di altissima qualità. (Agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Rende-Lecce, diretta dal signor Amabile di Vicenza, domenica 28 gennaio 2018 alle ore 16.30, sarà una delle sfide relative al programma della ventitreesima giornata del campionato di Serie C nel girone C. La capolista è riuscita a scacciare la settimana scorsa, alla ripresa del campionato, l’assalto alla vetta del Catania, che era arrivato allo stadio Via del Mare desideroso di sovvertire le gerarchie di questo campionato. Ne è uscito fuori un pareggio che ha permesso al Lecce di mantenere il primo posto in classifica nel girone C di Serie C con quattro lunghezze di distanze dagli etnei. Ora però per la formazione allenata da Fabio Liverani c’è un altro severo esame all’orizzonte, ovvero la trasferta in casa di quella che al momento può essere considerata la rivelazione assoluta del torneo.

Il Rende infatti si è insediato stabilmente ai piani alti della classifica del raggruppamento, per la precisione in quarta posizione dopo tre vittorie consecutive. Alle due che avevano permesso alla matricola calabrese di chiudere alla grande il periodo delle Feste natalizie, col successo in casa della Reggina e quello sul campo amico contro l’Akragas, si è aggiunta quella alla ripresa del campionato su un altro campo molto difficile del girone. Il Rende a quota trentaquattro punti sembra poter davvero puntare ai play off, ma ciò che ha stupito è stata la continuità raggiunta dalla matricola in questa fase del campionato e per tutto il girone d’andata. Una squadra brillante che deve ora superare l’esame della prima della classe, che in trasferta non riesce però a brillare da diverso tempo, col Lecce che ha ottenuto quattro pareggi e una vittoria nelle ultime cinque partite disputate lontano dal Salento.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI RENDE LECCE

Capitolo probabili formazioni: il Rende scenderà in campo con Forte tra i pali, Sanzone, Porcaro e Pambianchi titolari nella difesa a tre, mentre Godano sarà impiegato come esterno laterale di destra e il francese Blaze come esterno laterale di sinistra. Al centro della mediana, al fianco del marocchino Laaribi si muoveranno Franco e Rossini. In avanti spazio a Ricciardo nel fare coppia con l’argentino Actis Goretta. Risponderà il Lecce con Perucchini in porta alle spalle dei due centrali di difesa Cosenza e Riccardi, mentre Di Matteo giocherà in posizione di esterno destro laterale e Lepore sarà invece impiegato come laterale mancino. A centrocampo, i titolari saranno Mancosu, Armellino ed Arrigoni, mentre il portoghese Ferreira si muoverà da trequartista alle spalle di Caturano e Torromino.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Al 3-5-2 del Rende padrone di casa si opporrà il 4-3-1-2 del Lecce di Fabio Liverani. Il Rende non affrontava i salentini da molti anni in campionato, l’unico precedente al quale fare riferimento è quello del 16 settembre scorso nel match d’andata di questo campionato, in cui i pugliesi hanno avuto la meglio, ma solo di misura, della neopromossa compagine calabrese grazie ad una rete messa a segno da Mancosu.

QUOTE E SCOMMESSE

Per questa trasferta della capolista in Calabria, i bookmaker vedono favoriti i leccesi con quota 2.10 proposta da Betclic per l’affermazione esterna. William Hill fissa invece a 3.20 la quota relativa al pareggio, mentre Bwin propone a 3.20 la quota per il segno ‘1’. L’over 2.5 viene proposto a 2.25 da Bet365, mentre Unibet offre a 1.65 la quota per l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori