SLALOM SPECIALE LENZERHEIDE/ Streaming video e diretta tv, trionfo Vlhova: clamoroso errore per Shiffrin!

- Mauro Mantegazza

Diretta slalom speciale Lenzerheide streaming video e tv, orario e risultato live della gara di Coppa del Mondo di sci donne: Shiffrin ancora favorita d’obbligo

Shiffrin_Flachau_slalom_lapresse_2018
Diretta Slalom Soldeu: Mikaela Shiffrin (LaPresse)

Una fantastica Petra Vlhova va a vincere lo slalom speciale di Lenzerhiede: ma se la prova della Slovacca è stata senza dubbio mirabile va anche detto che il successo di questa gara tutta nelle mano di Mikaela Shiffrin. La statunitense , sempre leader della classifica generale della coppa del mondo nonostante alcuni insuccessi davvero inaspettati, però ha sbagliato lingresso tra i paletti a poche porte dal traguardo quando registrava un vantaggio disusai due secondi. Un successo quindi davvero buttato dalla stessa Shriffrin, che quindi si prepara alle prossime olimpiadi Invernale decisamente di umore nerissimo. Il podio dello slalom speciale di Lenzerheide quindi vede sul gradino più alto la Vlhova, con Hansodotter e Holdener ai gradini più bassi: nella top five anche la svizzera Miellard e la norvegese Haver Loeseth. Solo nona lunica azzurra che è riuscita a presentarsi al cancelletto della seconda manche dello slalom ovvero Irene Curtoni che ha registrato il crono generale di 1.52.70. (agg Michela Colombo)

WALLNER IN TESTA MA..

Siamo a circa metà della seconda manche e a minuti si presenteranno di nuovo ai cancelletti di Lenzerhiede tutte le big che punteranno alla vittoria di questa prova della coppa del mondo di slalom speciale. Al momento comunque ricordato che lattuale graduatoria dei tempi è dominata dalla tedesca Marina Wallner che ha registrato un tempo complessivo 1.53.09: dietro di lei ecco la slovacca Zuzulova con la svedese Swenn Larsson al terzo gradino. Solo quarta la rossocrociata Michelle Gisin. Mancano ancora però tante sciatrici e pure ancora lunica azzurra presente nell start list ovvero la nostra Irene Curtoni. Stiamo quindi a vedere che cosa ci riserverà il traguardo finale! (agg Michela colombo)

COMINCIA LA 2^ MANCHE

Sta per accendersi la seconda decisiva manche per lo slalom femminile in corso a Lenzerheide: occhi puntati chiaramente sulla prima classificata al termine della prova mattutina ovvero Mikaela Shiffrin. La statunitense si è riconfermata nella sua disciplina dopo che alcuni errori nelle gare precedenti della coppa del Mondo di sci ne avevano parzialmente messo in dubbio la condizioni, in vista anche delle oramai prossime Olimpiadi Invernali in Corea del Sud. La statunitense però ha messo a tacere tutte le voci, firmando un ottimo 54.41, polverizzando le avversarie. Seconda al gradino del podio della prima manche ecco la svizzera Wendy Holdener con Frida Hansdotter subito dietro. Dando un occhio ai tempi però pare proprio che ben poco possa fermare oggi la Shiffrin: andiamo quindi a vedere che cosa sta per succedere alla Lenzerheide, la seconda manche dello slalom speciale sta per avere inizio! (agg Michela Colombo)

SHIFFRIN IN TESTA

La prima manche dello slalom di Lenzerheide, valida per la Coppa del Mondo di sci, ha regalato una bella vittoria a Mikaela Shiffrin che si è piazzata al primo posto. Dietro di lei sono state brave a inseguireHoldener e Hansdotter che hanno ottenuto un ottimo risultato. Purtroppo però l’italiana Curtoni è rimasta fuori dalle prime dieci, andando molto al di sotto dei possibili pronostici, nonostante questo il suo tredicesimo posto le permetterà almeno di gareggiare nella seconda manche. Brutte notizie per la Peterlini e per la Costazza che dovranno rinunciare alla possibiltà di imporsi e di continuare a regalare emozioni anche più tardi nella giornata. L’appuntamento ora è alle ore 12.00 quando si tornerà in pista proprio per la seconda manche. (agg. di Matteo Fantozzi)

MOELGG KO

E’ iniziata la prima manche dello slalom di Lenzerheide che si disputa per la Coppa del Mondo di sci. Ai nastri di partenza non c’è stata Manuela Moelgg che ha accusato una tendinite acuta al ginocchio sinistro. Ha deciso così di non prendere parte a una gara importante per il movimento con diverse soluzioni interessanti da vedere in scena. La sciatrice ha deciso di non partecipare a questa manifestazione per l’imminente Olimpiade che si svolgerà a PyeongChang dove ovviamente cercherà di essere presente anche per l’importanza della manifestazione in sé. Staremo a vedere se dovrà rimpiagnere questa assenza di oggi allo slalom di Lenzerheide, anche se c’è da dire che difficilmente sarebbe stata in grado di partecipare ad alto livello per la gara che doveva affrontare nello slalom speciale Lanzerheide. (agg. di Matteo Fantozzi)

SI PARTE

Pochissimi minuti al via della prima manche dello slalom di Lenzerheide: oggi potrebbe essere già assegnata la Coppa di specialità di slalom, a patto che al termine della gara Mikaela Shiffrin abbia almeno 300 punti di vantaggio sulla più vicina inseguitrice. Impresa che è ampiamente alla portata del fenomeno americano, se si pensa che in questo momento sono 335 i punti che separano Petra Vlhova dal primato: 780 per Mikaela Shiffrin, 445 per la slovacca, che più che altro dovrà pensare a conservare la piazza donore dagli assalti di chi la segue da vicino, cioè Frida Hansdotter a quota 431 e Wendy Holdener con i suoi 405 punti. Per tutte loro ovviamente gareggiare nella stessa epoca di una campionessa che sta riscrivendo la storia dello sci è un problema di non poco conto, perché restano solo le briciole: questanno ad esempio la Shiffrin finora ha perso (arrivando comunque seconda) un solo slalom in tutta la stagione. Ancora più lontane le azzurre, di cui la migliore è Irene Curtoni al nono posto con 167 punti: sapranno invertire la tendenza? Lo scopriremo prestissimo: la parola passa alla pista e al cronometro per la prima manche dello slalom di Lenzerheide! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I RECORD DI MIKAELA SHIFFRIN

Nello slalom di Lenzerheide naturalmente sarà grande favorita ancora una volta Mikaela Shiffrin: andiamo dunque ancora una volta a ricordare i principali numeri della carriera della campionessa americana, dittatrice fra i pali stretti. In slalom infatti la Shiffrin ha ottenuto ben 30 successi più 3 in parallelo, un totale di 33 sui 41 complessivi della sua carriera a partire da quello ottenuto lormai lontano 20 dicembre 2012 ad Are, quando Mikaela aveva solamente 17 anni. Da allora la Coppa del Mondo di slalom è sempre stata vinta dalla Shiffrin, ad eccezione del 2016 quando lamericana saltò mezza stagione per infortunio (e comunque vinse ben cinque gare): sono dunque quattro Coppe di specialità con la quinta in arrivo, forse già prima delle Olimpiadi e magari addirittura già oggi. Se dalla Coppa del Mondo si passa ai grandi eventi, il dominio non cambia e diventa anzi totale: oro nelle ultime tre edizioni dei Mondiali, cioè tutte quelle alle quali Mikaela Shiffrin ha partecipato, più loro olimpico di Sochi 2014. Tutto questo per una ragazza che compirà 23 anni a marzo (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ALTE ASPETTATIVE DOPO IERI

Si torna in pista per lo slalom speciale Lenzerheide in vista della Coppa del mondo di sci. Sicuramente un evento molto atteso soprattutto dopo la delusione della giornata di ieri dove Brignone e Bassino avevano fatto ben sperare per poi uscire in maniera deludente dalla seconda manche per quelle che erano le attese. E’ stato un duello importante tra Worley e Rebensburg che alla fine si sono lasciati una distanza di appena sette centesimi. La grande sorpresa della giornata di ieri è stata la slovena Hrovat che ha dimostrato di avere grande determinazione per una scalata che tra le due manche è stata molto importante. Staremo a vedere la giornata di oggi cosa ci proporrà, con le aspettative per vedere una prova importante che sono salite improvvisamente alle stelle. (agg. di Matteo Fantozzi)

UN CALENDARIO ANOMALO

La Coppa del Mondo di sci è ancora a Lenzerheide e oggi ci propone lo slalom speciale femminile nella località del Canton Grigioni, in Svizzera. Il calendario stagionale dello slalom è stato decisamente anomalo: una raffica di gare tecniche nel periodo delle festività, poi un vuoto cominciato dopo la gara in notturna di Flachau e che termina solamente oggi. Nonostante qualche battuta a vuoto nelle ultime uscite in altre specialità, i riflettori saranno tutti puntati su Mikaela Shiffrin, inevitabilmente la donna da battere fra i pali stretti, sperando che pure le azzurre possano ergersi a protagoniste in una specialità a dire il vero poco amica. Lo spettacolo in ogni caso è garantito: ecco tutto quello che serve sapere per seguire lo slalom di Lenzerheide.

SLALOM LENZERHEIDE, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

La prima manche dello slalom femminile di Lenzerheide è in programma alle ore 9.30, mentre per la seconda manche lappuntamento sarà alle ore 12.15. Diciamo che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà anche oggi in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium. Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Svizzera (www.fis-ski.com).

SLALOM LENZERHEIDE: FAVORITE E ITALIANE

In slalom naturalmente la favorita è una sola, cioè Mikaela Shiffrin. Un dominio forse questanno ancora più netto del solito fra i pali stretti per lamericana, campionessa olimpica e tre volte iridata in slalom: un solo secondo posto a metà novembre alle spalle di Petra Vlhova, che sfruttò una condizione fisica in quel momento migliore per la slovacca, poi dalla gara di Killington è iniziato un monologo che ha visto solamente vittorie di Mikaela Shiffrin sia negli slalom normali sia nei due paralleli, disputati a Courchevel poco prima di Natale e ad Oslo il giorno di Capodanno. Il totale parla di 780 punti su un totale di 800 disponibili, grazie ai quali Mikaela Shiffrin sarebbe al comando della classifica generale di Coppa del Mondo anche se non avesse fatto nemmeno un punto in tutte le altre specialità. Per i posti sul podio le più autorevoli candidate sono la stessa Vlhova, la svedese Frida Hansdotter e la svizzera Wendy Holdener, ma per la vittoria servirebbe una vera e propria impresa.

Per quanto riguarda invece le azzurre, la situazione in slalom anche questanno è piuttosto deludente, come già nelle scorse stagioni. Spicca il terzo posto di Irene Curtoni nel parallelo di Courchevel, mentre negli slalom classici quella che sembra avere il maggiore potenziale è Chiara Costazza, che però non è ancora riuscita a mettere insieme una gara come si deve dallinizio alla fine di entrambe le manche. Le posizioni di vertice restano dunque lontane e preoccupa anche lassenza di un ricambio generazionale, visto che le uniche tre italiane andate a punti finora sono Curtoni, Costazza e Manuela Moelgg, che dal canto suo potrebbe essere allultima stagione della carriera.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori