Video/ Genoa Udinese (0-1): highlights e gol della partita (Serie A 22^ giornata)

- Marco Guido

Video Genoa Udinese (risultato finale 0-1): gli highlights e i gol della partita che si è giocata a Marassi. Decide il gol di Behrami, i friulani si rilanciano nella corsa all’Europa League

jakub_jankto_udinese_2017_lapresse
Jakub Jankto, LaPresse

L’Udinese ritrova la vittoria espugnando Marassi contro il Genoa grazie al gol realizzato da Behrami al 62′ che ha fissato il punteggio sullo 0 a a finale, una vittoria sofferta soprattutto nel finale visto che i friuliani hanno dovuto giocare in dieci uomini a partire dal 65′ a causa dell’espulsione subita da Samir. La partita è iniziata fortissimo con una clamorosa occasione arrivata già al 3′ quando Lapadula è riuscito a liberarsi sulla linea di Nuytinck servendo al centro Pandev che è stato murato dall’intervento in scivolata da Danilo che però ha involontariamente servito lo stesso Lapadula che da due passi ha calciato a colpo sicuro trovando però la miracolosa parata in tuffo di Bizzarri. L’incontro è tutt’altro che spettacolare visto che le due compagini sono per lo più concentrate sulla fase difensiva visto che entrambe le squadre sono mancate nell’ultimo passaggio e nella qualità negli ultimi trenta metri. E così non succede praticamente più nulla fino al 34′ quando Pandev lancia alla perfezione in profondità Lapadula che però viene anticipato dalla tempestiva uscita fuori area di Bizzarri che ha sopreso il numero 10 bloccato sulla trequarti dall’estremo difensore argentino. Ora i padroni di casa ci credono e provano a spingere, al 44′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Izzo sbaglia completamente una conclusione che però si trasforma involontariamente in un assist per Spolli che appostato sul secondo palo ha tentato una conclusione al volo che Lasagna è riuscito in qualche modo a deviare oltre la traversa. Il primo tempo si è così concluso sul punteggio di 0 a 0, un pareggio a reti bianche tutt’altro che emozionante e spettacolare.

IL SECONDO TEMPO

La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ai primi quarantacinque minuti di gioco. Il match ricominicia sulla stessa falsariga, con tanti errori e poche emozioni fino al 56′ quando mister Ballardini prova a cambiare qualcosa a centrocampo inserendo Rigoni al posto di Veloso; due minuti dopo al 58′ mister prova a cambiare qualcosa mandando in campo Maxi Lopez al posto dell’evanescente De Paul. Come un fulmine a ciel sereno al 62′ arriva però il vantaggio dell’Udinese che nasce da un tentativo in area di rigore proprio di Maxi Lopez, sulla respinta di Izzo, si è avventato Behrami che approfittando di una indecisione di Bertolacci non ci ha pensato su calciando con potenza da fuori area e trovando il gol con un potente e preciso rasoterra tiro di sinistro. Proprio il momentaneo match-winner ha poi subito dopo, al 63′, lasciato il posto a Hallfredsson; al 64′ il Genoa prova a sbilanciarsi in avanti gettando nella mischia Taarabt al posto del deludente Omeonga. Al 65′ arriva poi un episodio che ha decisamente condizionato il finale dell’incontro: Pandev prova a lanciarsi col pallone all’altezza della trequarti ma alle sue spalle Samir lo stende trattendolo per la maglia ma dando anche un calcio al macedone. L’arbitro Pairetto dopo aver estratto un cartellino giallo, consulta il VAR e decide giustamente di sventolare il rosso al difensore ospite che lascia così in dieci i friuliani. Al 69′ altra sostituzione per i bianconeri che corrono ai ripari inserendo un difensore come Angella al posto di un attaccante come Lasagna. Al 73′ i liguri si giocano l’ultima carta a propria disposizione facendo entrare un attaccante come Galabinov al posto di un difensore come Biraschi. La superiorità numerica permette ai padroni di casa di attaccare a testa bassa sfiorando il pareggio all’83’ quando sugli sviluppi di un calcio d’angolo Galabinov stacca più in alto di tutti colpendo però la parte superiore della traversa. All’88’ stupendo cross di Taarabt che pesca all’altezza del secondo palo Rigoni che però ha clamorosamente sbagliato permettendo a Bizzarri di bloccare il pallone nonstante la distanza più che ravvicinata. L’ultima emozione arriva al 90′ quando Lapadula ha potuto calciare nei pressi del limite dell’area da dove però il numero 10 ha sprecato tutto mettendo ampiamente fuori un debole diagonale rasoterra. L’Udinese di Oddo ritrova la vittoria dopo tre partire vincendo contro un Genoa in difficoltà, la squadra di Ballardini difatti ha evidenziato le solite notevoli lacune in fase offensiva dove la mancanza di un bomber si fa sempre più sentire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori