Video/ Roma-Sampdoria (0-1): highlights e gol della partita (Serie A 22^ giornata)

- Stefano Belli

Video Roma Sampdoria (risultato finale 0-1): highlights e gol della partita che si è giocata allo stadio Olimpico ed è stata valida per la ventiduesima giornata del campionato di Serie A

Pellegrini_Roma_bianca_lapresse_2017
Infortunio Pellegrini - La Presse

Andiamo a dare un’occhiata al match report di Sampdoria-Roma, disponibile sul sito ufficiale della Lega Serie A, con riportati tutti i dati statistici relativi al match della 22^ giornata di campionato che ha visto i blucerchiati battere a domicilio i giallorossi per 1 a 0. Possesso palla: 57% Roma, 43% Sampdoria; per larghi tratti della gara la squadra di Di Francesco ha avuto il pieno controllo della situazione, occupando stabilmente la metà campo avversaria e facendo girare continuamente la sfera. Parate: 11 Alisson, 8 Viviano; i due portieri sono stati i grandi protagonisti della serata, l’estremo difensore blucerchiato ha anche parato un rigore a Florenzi sullo 0-0 mentre Alisson con una serie di interventi strepitosi ha negato il gol a Caprari e Barreto prima di arrendersi a Zapata. Tiri in porta: 10 Roma, 12 Sampdoria; squadre molto lunghe in mezzo al campo con continui capovolgimenti di fronte che ha dato alle due compagini la possibilità di inquadrare lo specchio spesso e volentieri, solamente la bravura dei due portieri ha impedito che la partita si trasformasse in un festival del gol. Palle perse: 35 Roma, 29 Sampdoria; il momento negativo dei capitolini è testimoniato anche da questi numeri, emblematico l’errore di Nainggolan che nel primo tempo ha regalato un incredibile pallone a Caprari nella sua trequarti. Cross: 20 Roma, 4 Sampdoria; i giallorossi continuano a fare affidamento sui traversoni sperando che Dzeko almeno stasera tornasse quello dei tempi migliori, speranza che si è poi infranta col passare dei minuti. Per quanto riguarda la situazione in classifica, ormai è fin troppo chiaro che le uniche vere big del calcio italiano al giorno d’oggi sono Juventus e Napoli, mentre dalla Lazio in giù abbiamo a che fare con delle comparse; la Roma resta quinta a -3 dalla zona Champions, perdendo una grande chance di accorciare sulle squadre che la precedono e che hanno rallentato parecchio in questo fine settimana. Al contrario, la Sampdoria blinda il sesto posto dopo che tutte le immediate inseguitrici avevano vinto, la lotta per l’Europa si accende ancora di più e ritrova due protagoniste forse inattese come Udinese e Torino, in attesa che la Fiorentina si rimetta in carreggiata dopo le ultime battute d’arresto.

LE DICHIARAZIONI

Nel dopo gara l’allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: “In assenza di Perotti e De Rossi era Florenzi il rigorista designato, ecco perché si è presentato lui dagli undici metri, purtroppo ultimamente non ci azzecco mai con i penalty. Ritengo che la squadra abbia espresso per lunghi tratti delle ottime trame di gioco, ha solamente perso quell’intensità che aveva in precedenza, a Milano abbiamo giocato benissimo per un’ora, anche a Genova abbiamo creato tante occasioni, invece stasera per mezz’ora siamo stati inguardabili, concedendo l’iniziativa alla Samp. Nella ripresa ho scambiato le posizioni di El Shaarawy e Under e la squadra ha ripreso a carburare. Non siamo stati fortunati perché abbiamo preso gol sull’unica vera palla gol degli avversari, non è un periodo positivo considerando anche il rigore sbagliato ma ce ne tireremo fuori da grande squadra quale siamo”.

Le parole di Marco Giampaolo, tecnico della Sampdoria, ai microfoni di Sky Sport: “Nel primo tempo siamo stati molto bravi e abbiamo messo sotto la Roma, purtroppo ai punti non si vince perché bisogna fare gol e non ci siamo riusciti, inoltre abbiamo anche rischiato di subirlo su rigore. Nella ripresa la squadra è stata brava a tenere botta quando i giallorossi ci hanno aggredito nella nostra area di rigore, rallentando i ritmi e rifiatando per poter difendere meglio. Gli innesti di Kownacki e Alvarez ci hanno dato ulteriore qualità in mezzo al campo, voglio comunque ringraziare Murru, Barreto e Caprari che hanno giocato benissimo e hanno dato un grosso contributo per il successo finale. Rinunciare a Praet e Quagliarella è stata dura, per questo oggi sono ancora più contento del materiale che ho a disposizione, le alternative hanno risposto nel migliore dei modi dimostrando che questo è un gruppo unito che rema in un’unica direzione”.

ROMA SAMPDORIA, GOL E HIGHLIGHTS: IL VIDEO DELLA PARTITA



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori