Diretta/ City event Stoccolma: vincono Zenhausern e Loeseth! Male italiani e Hirscher

- Mauro Mantegazza

Diretta city event Stoccolma: lo slalom parallelo per la Coppa del Mondo di sci va a Ramon Zenhausern e Nina Haver-Loeseth. Male gli italiani, Marcel Hirscher esce al secondo turno

kristoffersen slalom
Diretta Slalom Madonna di Campiglio: Henrik Kristoffersen (LaPresse)

E terminato il City Event di Stoccolma, grande gara di slalom parallelo maschile e femminile: le vittorie sono andate a Ramon Zenhausern e Nina Haver-Loeseth. Sono state finali a sorpresa: Marcel Hirscher si è fatto beffare nei quarti da Luca Aerni (sorprendente) dimostrando quanto meno di essere umano, Michael Matt e Mattias Hargin sono usciti rispettivamente contro Ramon Zenhaeusern e Linus Strasser che si sono sfidati in semifinale. Myhrer è stato il primo a prendersi la finale dominando contro Aerni (vantaggio complessivo di 98 centesimi), dallaltra parte invece Zenhaeusern ha superato Strasser per appena 10 centesimi. In campo femminile le due favorite sono state fatte fuori in semifinale: Frida Hansdotter da Nina Haver-Loeseth (in forte crescita), Petra Vlhova cedendo di schianto a Wendy Holdener nella prima manche e non riuscendo a recuperare. Grande giornata dunque per la Svizzera dello slalom: due rossocrociati in finale e uno a giocarsi il terzo posto. Prima si è decisa la finalina femminile: il terzo posto è andato a Petra Vhlova che se non altro si è presa 60 punti utili per salire a quota 754 nella classifica generale, scavalcando nuovamente Viktoria Rebensburg, arrivando invece a 605 e dunque a -175 da Mikaela Shiffrin nella classifica di specialità, forse rimessa in piedi (la Hansdotter invece si porta a 565). La finale lha appunto vinta la Loeseth su Wendy Holdener, che dunque vola a 545 punti rimanendo dietro alla Hansdotter nella coppetta; poi via alle finali maschili, con Linus Strasser a prendersi il terzo posto e clamorosamente Zenhausern a vincere, così da salire a 266 punti nella classifica di specialità. (agg. di Claudio Franceschini)

IRENE CURTONI FUORI AI QUARTI, COME HIRSCHER

Continua la corsa alla vittoria in questo City Event di Stoccolma: nel momento in cui scriviamo si sono appena conclusi i quarti di finale dello slalom parallelo femminile (non prima della notizia della squalifica di Marco Schwarz per partenza anticipata, cosa che ha lanciato Daniel Yule ai quarti di finale contro lo svedese Andre Myhrer). Nella gara delle donne avevamo impegnata la nostra Irene Curtoni, che aveva perso la prima manche da Petra Vlhova ma per appena 4 centesimi: nella seconda un pareggio, e dunque con rammarico lazzurra deve abbandonare la competizione sapendo di essere andata a tanto così da una semifinale. Sarà invece la Vhlova, che conserva i gradi della grande favorita per la vittoria, a vedersela con la tedesca Christina Geiger per laccesso alla finale; adesso spazio ai quarti di finale maschili, non prima di aver detto che si è qualificata con margine enorme Frida Hansdotter. La svedese in semifinale affronterà una sorta di derby scandinavo contro Nina Haver-Loeseth; una bella prova per entrambe. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL CITY EVENT DI STOCCOLMA

Diciamo subito che linizio di questo city event di Stoccolma sarà alle ore 17.45 e che lappuntamento per tutti gli appassionati sarà anche oggi in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium. Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Svezia (www.fis-ski.com).

Gara in corso al City Event di Stoccolma, e ci sono notizie importanti per lItalia: si è appena concluso lottavo di finale femminile e Irene Curtoni è qualificata per il prossimo turno. Lazzurra ha superato la svedese Anna Swenn Larsson per questione di 5 centesimi; se la vedrà ora con Petra Vlhlova, la super favorita in assenza di Mikaela Shiffrin. Fuori Chiara Costazza che ha perso contro Bernadette Schild; sono avanzate invece Frida Hansdotter e Nina Haver-Loeseth come da pronostico, ai quarti ci sono anche Katharina Gallhuber e Wendy Holdener oltre a Christina Geiger. Chiusi anche gli ottavi maschili: Marcel Hirscher aveva incredibilmente perso la prima manche contro Clement Noel ma si è ripreso andando a qualificarsi, e ora correrà contro lo svizzero Luca Aerni. Qualificazione anche per Marco Schwarz e Andre Myhrer (potenziale finalista), mentre non è riuscita limpresa a Stefano Gross che si è fatto beffare da Ramon Zenhaeusern e dunque deve subito salutare la competizione. Gli ultimi due a passare il turno, e che dunque si sfideranno ai quarti di finale, sono Mattias Hargin e Linus Strasser. Dunque un risultato clamorosamente favorevole a Hirscher: il suo più grande rivale per la Coppa del Mondo generale e la coppetta di specialità è fuori al primo turno, Henrik Kristoffersen è stato battuto. (agg. di Claudio Franceschini)

SI COMINCIA

Pochi minuti al via del city event di Stoccolma, con cui la Coppa del Mondo di sci alpino muove un altro passo verso le Olimpiadi di PyeongChang, che sono sempre più vicine. Per gli uomini sarà addirittura lultima gara prima di uno stop di oltre un mese nel calendario di Coppa, per le donne ci sarà poi ancora un weekend ma è chiaro che i Giochi ormai incombono. Questo parallelo al SkiStar’s Hammarbybacken della capitale svedese sarà una prova generale o un fastidio sulla strada verso la Corea del Sud? Ci sono state in effetti alcune rinunce, su tutte quella di Mikaela Shiffrin, mentre in campo maschile il serrato duello fra Marcel Hirscher ed Henrik Kristoffersen per la Coppa di slalom e forse anche per quella generale non consente ai due campioni di fare calcoli o prendersi pause. Sarà comunque un evento spettacolare, anche se discutibile per il suo inserimento nella Coppa di slalom: lauspicio è che possano essere protagonisti anche gli azzurri, in particolare Stefano Gross e Irene Curtoni che in carriera sono già saliti sul podio in parallelo (il fassano proprio in Svezia). La parola dunque adesso può passare alla pista e al cronometro, perché il city event di Stoccolma sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA GRANDE ASSENTE

Lo abbiamo già accennato: Mikaela Shiffrin non sarà presente a questo city event di Stoccolma. Una decisione che era stata comunicata già qualche giorno fa e che tutto sommato può essere comprensibile: lamericana ha un enorme margine di vantaggio su tutte le avversarie sia nella Coppa del Mondo generale sia in quella di slalom e non vorrà correre rischi inutili in una gara tra laltro potenzialmente rischiosa per gli infortuni. Tutto giusto, se non fosse che – rinunciando alla gara di oggi e poi anche alle discese in programma nel weekend a Garmisch – Mikaela Shiffrin si presenterà alle Olimpiadi di PyeongChang sulla scia di una striscia di risultati negativi: a Cortina è uscita in super-G, a Plan de Corones stesso destino già nella prima manche del gigante, a Lenzerheide ha rinunciato alla combinata, è arrivata settima in gigante e domenica è uscita pure nel suo slalom, dove era reduce da ben sette vittorie consecutive (paralleli compresi). Intendiamoci: la Shiffrin aveva un secondo di vantaggio su tutte le avversarie al momento dellerrore, per cui la superiorità almeno fra i pali stretti resta indiscutibile, ma forse qualcosa si è inceppato nel perfetto meccanismo di una Mikaela Shiffrin che fino a metà gennaio sembrava disumana. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA GARA

La Coppa del Mondo di sci alpino oggi propone il city event di Stoccolma, che per gli uomini sarà lultima gara prima delle Olimpiadi in Corea del Sud, mentre le donne nel weekend avranno due discese a Garmisch, ma questa sarà dunque lultima prova per le specialiste delle gare tecniche. Ricordiamo che il city event è uno slalom parallelo ed assegna punti per la Coppa di specialità di slalom (fatto che a molti non piace) oltre che per la classifica generale di Coppa del Mondo: come già nella medesima gara disputata a Oslo il giorno di Capodanno, saranno in gara 16 uomini e altrettante donne. Sappiamo che il parallelo è specialità in cui è alto il rischio infortunio: variabile da tenere ben presente, può essere che qualcuno non spingerà a tutta pensando agli ormai imminenti Giochi olimpici.

IL CITY EVENT DI STOCCOLMA: INFORMAZIONI, FAVORITI E AZZURRI

Come abbiamo accennato, sia nel tabellone maschile sia in quello femminile gareggeranno 16 atleti, dunque si comincerà con gli ottavi (in doppia manche) e poi si proseguirà, sempre con la formula delleliminazione diretta ma con una sola discesa per ogni turno, con quarti, semifinali e finali per decretare i vincitori di questo city event. Pur tenendo presente la particolarità del parallelo, è chiaro che i principali favoriti sono i più forti slalomisti del Circo Bianco: fra gli uomini in particolare Marcel Hirscher ed Henrik Kristoffersen, mentre fra le donne Mikaela Shiffrin ha confermato la propria rinuncia, di conseguenza possiamo identificare in Petra Vlhova, Wendy Holdener e nellattesissima padrona di casa Frida Hansdotter le favorite. A proposito di svedesi: a Capodanno a Oslo ha vinto André Myhrer, che dunque punterà al bis nella gara di casa, davanti al pubblico amico di Stoccolma.

Fra gli azzurri, saranno in gara il solo Stefano Gross in campo maschile mentre tra le donne ci rappresenteranno Irene Curtoni e Chiara Costazza. Avrebbe avuto titolo per partecipare (essendo compreso fra i primi 12 della classifica di slalom) anche Manfred Moelgg, che però ha preferito rinunciare; daltro canto, in campo femminile la Costazza è entrata proprio grazie ad alcune rinunce. Nei paralleli non abbiamo grande tradizione, a meno di non voler risalire alla leggendaria gara di Ortisei che nel 1975 assegnò a Gustav Thoeni la Coppa del mondo generale ai danni di Ingemar Stenmark. Possiamo ricordare il terzo posto di Stefano Gross proprio a Stoccolma nel 2016 e lo stesso piazzamento per Irene Curtoni in questa stagione, appena prima di Natale a Courchevel: oggi il parallelo tornerà a regalarci soddisfazioni?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori