Pagelle / Fiorentina Inter (1-1): Fantacalcio, i voti della partita. Joao Mario il peggiore in campo

- Federico Giuliani

Pagelle Fiorentina Inter: fantacalcio, i voti e i giudizi sulla partita al Franchi. Ottimo l’impatto sul match di Babacar. Delude Nagatomo mentre Joao Mario è il peggiore in campo.

Inter_Fiorentina_gruppo_gol_lapresse_2017
LE pagelle di Fiorentina Inter (LaPresse)

Nella sfida tra Fiorentina e Inter fioccano i voti positive per la compagine guidata da Stefano Pioli che avrebbe meritato qualcosa in più dell’Inter. Ottimo l’impatto sul match di Kouma Babacar che ha sfiorato l’eurogol con una bellissima rovesciata. Il voto per il senegalese è un 6,5 giustificato da una grandissima voglia di fare mischiata ad un bella scossa al reparto offensivo. Negativo invece l’ingresso del giapponese Nagatomo che viene travolto nel finale di gara e non aggiunge nulla alla contesa. Per lui arriva un 5 che ha il sapore di bocciatura pesante. L’Inter è calata tantissimo nell’ultimo mese anche a causa di una rosa corta che non regala alternative valide. Prova lampante è la prestazione del portoghese Joao Mario, schierato inizialmente per il titolare Antonio Candreva, che si becca un 4 giustificato da una prestazione fatta di tantissimi errori e svogliatezza. La Fiorentina invece sembra aver trovato la strada giusta su cui costruire il futuro e centrare magari la qualificazione in Europa League. (agg. Umberto Tessier)

BENE SIMEONE E EYSSERIC

Scorrendo il dettaglio delle pagelle di Fiorentina Inter, notiamo due cose: primo, i viola avrebbero forse meritato qualcosa in più per la mole di gioco e occasioni creati. Secondo, nellattacco della squadra di Stefano Pioli – detto di Federico Chiesa – abbiamo un 6,5 come voto a Giovanni Simeone e un 5 per Cyril Thereau. Il Cholito, come sempre preziosissimo in fase di difesa del pallone, unione tra i reparti e capacità nel far salire la squadra, ha anche trovato il secondo gol consecutivo in Serie A, che è il settimo nel campionato in corsa e ancora una volta utile per pareggiare contro una squadra milanese. Thereau, che non segna dal 22 ottobre (contro il Benevento) ha dimostrato che la sua condizione non è ancora ottimale: dopo aver saltato tre partite per un problema muscolare, il francese deve ancora rientrare nei meccanismi della squadra viola e venerdì sera ha fallito due occasioni piuttosto comode – e in fotocopia – che avrebbero portato in vantaggio la Fiorentina. Simeone ha segnato 5 gol nel periodo in cui Thereau è rimasto a secco; ieri al Franchi ha garantito tanto sacrificio senza però perdere la lucidità sotto porta, come ha dimostrato a 91 minuto facendosi trovare pronto sullassist di Valentin Eysseric, altro giocatore che – entrato in corsa – si è fatto trovare prontissimo e ha dato un ottimo apporto ai suoi, entrando in maniera decisiva nellazione del pareggio. (agg. di Claudio Franceschini)

BRILLANO CHIESA E HANDANOVIC

Al Franchi Fiorentina e Inter si dividono la posta in palio dopo una sfida che ha visto i viola dominare per gran parte del match. Tra i padroni di casa Federico Chiesa ha brillato in una serata dove ha macinato chilometri e regalato giocate di alta qualità. Per il figlio d’arte arriva un bel 7 in pagelle, risultando l’uomo in più della Fiorentina e sfiorando la marcatura in almeno tre occasioni. In casa nerazzurra spicca la prestazione di un grande Samir Handanovic che si arrende solo nel finale a Simeone. L’estremo difensore nerazzurro ha tenuto a galla la compagine guidata da Luciano Spalletti compiendo grandissimi interventi, ricordiamo quelli su Biraghi e su Babacar che in rovesciata stava per trovare il gol dell’anno. Anche per lui arriva un 7 facendo compagnia a Chiesa per la palma di migliore in campo. (agg. Umberto Tessier)

I VOTI DELLE SQUADRE

Questi i voti di Fiorentina-Inter al termine del match. Tra i migliori Simeone e Chiesa; da rivedere invece Laurini e Badelj. Nell’Inter ok Icardi e Handanovic. Joao Mario un fantasma VOTO PARTITA 7 – Ritmi alti, a tratti altissimi. Il primo tempo è frizzante e scorre via veloce. Ripresa che ci mette qualche minuto a carburare ma che offre comunque un discreto spettacolo. FIORENTINA 7 – I viola disputano un Match sontuoso ma vanno incredibilmente sotto, prima di salvarsi in extremis INTER 6 – I nerazzurri giocano male eppure passano in vantaggio. Tutto vano per un finale da rivedere. Visto come di era sviluppato il Match, un punto guadagnato

PAGELLE FIORENTINA: I VOTI

SPORTIELLO 6 – Dà sicurezza a tutto il reparto. Incolpevole sulla rete di Icardi.

LAURINI 5,5 – Gioca un match timido: eppure avrebbe potuto affondare, soprattutto nel primo tempo.

PEZZELLA 6 – Forma una buona coppia difensiva con Astori. Si fa vedere qualche volta in zona offensiva.

ASTORI 6 – Gara pulita e ordinata. Contiene Icardi con fisico ed esperienza.

BIRAGHI 6 – Primo tempo in sordina, ripresa da applausi. Il pari nasce da un suo affondo.

VERETOUT 5,5 – Qualche passo indietro rispetto al match contro il Milan (dall’86’ GIL DIAS – SV).

BADELJ 5 – Perde Icardi nella punizione che consente all’Inter di passare in vantaggio.

BENASSI 6 – Disputa una gara ordinata impreziosita da qualche raffinatezza, vedi il lancio per Chiesa nel primo tempo. Unica pecca: va a corrente alternata. (dal 68′ BABACAR 6,5 – Regala centimetri e forza al reparto offensivo).

CHIESA 7 – Nessuno riesce a fermarlo. E’ lui l’uomo in più della Fiorentina. Sfiora il gol in almeno tre occasioni e demolisce Santon.

SIMEONE 6,5 – Dopo un paio di occasioni mancate il Cholito non sbaglia e in pieno recupero fissa il punteggio sull’1-1.

THEREAU 5 – Non è ancora al meglio della forma e si vede. Si divora un paio di buone chance nel primo tempo, poi sparisce completamente dai radar fino all’inevitabile sostituzione (dal 62′ EYSSERIC 6,5 – Ingresso in campo decisivo. Suo il tocco che libera Simeone per il pareggio).

ALL. PIOLI 6,5 – I suoi avrebbero meritato la vittoria; deve accontentarsi di un pareggio ottenuto soltanto nei minuti di recupero.

PAGELLE INTER: I VOTI

HANDANOVIC 7 – Tiene a galla l’Inter con un paio di parate da fuoriclasse. Non può niente sul pareggio beffa di Simeone.

JOAO CANCELO 6,5 – L’ex Valencia è uno dei più continui nell’arco del match. Buon impatto sulla gara fin da subito e tanta concretezza. Sua la punizione dalla quale nasce l’1-0 targato Icardi. (dall’81’ CANDREVA – SV).

RANOCCHIA 5,5 – Primo tempo da incubo contro uno scatenatissimo Simeone. Commette tra l’altro un grave errore che per poco non consentiva a Thereau di sbloccare il match. Rimedia parzialmente nella ripresa anticipando in extremis il Cholito pronto a staccare di testa da posizione più che favorevole (dal 74′ NAGATOMO 5 – Travolto nel finale).

SKRINIAR 5,5 – Soffre le pene dell’inferno, soprattutto nel primo tempo quando non viene aiutato a dovere da Ranocchia. Nella ripresa rischia l’autorete colpendo il palo. Anche lui ha delle colpe in occasione del pareggio viola.

SANTON 5 – Gioca una partita timidissima, completamente racchiuso nella propria metà campo. Non riesce a tenere Chiesa, che sulla sua corsia fa quel che vuole. Finisce il match da centrale per l’infortunio di Ranocchia. Perde completamente Simeone sul pareggio avversario.

VECINO 6 – Classico lavoro sporco per questo centrocampista che effettua sempre il proprio dovere. Scalda Sportiello con un tiro da fuori.

GAGLIARDINI 5 – Si nota soltanto con una conclusione nel primo tempo. Per il resto non trova la posizione ideale e finisce per perdersi tra le lande del Franchi.

JOAO MARIO 4 – Un fantasma si aggira per il Franchi. Indossa la maglia numero dieci ed è portoghese: chi è? Facile indovinare la risposta (dal 65′ DALBERT 6 – Energie fresche per approfittare di eventuali contropiedi).

BORJA VALERO 6 – Alzato sulla linea dei trequartisti, lo spagnolo fa il suo senza strafare. Grazia i suoi vecchi tifosi divorandosi il raddoppio nel finale.

PERISIC 5 – Pessimo primo tempo e ripresa giocata al di sotto delle proprie abilità. Si sveglia soltanto nel finale ma ormai è tardi per incidere.

ICARDI 6,5 – Un solo pallone giocabile: quanto basta per trafiggere Sportiello. Suo il gol che illude i nerazzrri fino ai minuti di recupero.

ALL. SPALLETTI 5,5 – Incomprensibile la scelta di puntare su Joao Mario: il portoghese è uno dei peggiori in campo. Prova a blindare l’1-0 ma non ci riesce.

VOTO ARBITRO (Valeri) 6 – Dirige la gara con metro e giudizio. Giusti i cartellini estratti.

PAGELLE FIORENTINA INTER, I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Eccoci con i voti di Fiorentina Inter relativi alla prima frazione di gioco. Il primo tempo di Fiorentina-Inter termina con il risultato di 0-0. Partiamo dalle formazioni. La Fiorentina conferma il 4-3-3 della vigilia con Simeone supportato da Thereau e Chiesa, Badelj in cabina di regia e fasce affidate ai terzini Laurini e Biraghi. Nell’Inter Spalletti stupisce tutti con una scelta inaspettata. Non c’è Candreva, che parte dalla panchina; al suo posto Joao Mario. Per il resto Santon e Gagliardini preferiti rispettivamente a Nagatomo e Brozovic. Pronti, via. La Fiorentina sfiora subito il gol al 2′ dagli sviluppi di un calcio di punizione dalla sinistra: Astori (voto 6) prolunga di testa per la deviazione sporca di Simeone che non inquadra lo specchio della porta da pochi passi. Gli uomini di Pioli partono a mille e al 6′ costruiscono un’altra clamorosa occasione: lo scatenato Simeone parte in contropiede, sterza su Ranocchia (voto 5) e apparecchia sulla destra per Chiesa. La conclusione dell’esterno termina alta di pochissimo. All’8′ Veretout (voto 6) attiva il radar e mette in mezzo un traversone tagliato per la torsione di Simeone (voto 6,5), che non inquadra la porta sotto gli occhi di un Handanovic (sv) sorpreso. Al 13′ altra enorme occasione per i padroni di casa: Chiesa sbaglia l’apertura per Thereau (voto 6) ma Ranocchia (voto 5) scivola clamorosamente mettendo il francese a tu per tu con Handanovic. Per fortuna dei nerazzurri, l’ex Chievo e Udinese spara alto da posizione più che favorevole. Il primo squillo dell’Inter arriva al 16′ con una telefonata di Gagliardini (voto 5,5) bloccata in due tempi da Sportiello (voto 6). L’estremo difensore viola risponde presente anche poco dopo sul tentativo direttamente dalla bandierina di Joao Cancelo (voto 5,5). Ultima azione degna di nota: un tiro da distanza siderale di Vecino (voto 6) neutralizzato ancora una volta da Sportiello.

VOTO PARTITA 6,5 – Ritmi alti fin dalle prime battute di gioco. I padroni di casa sono molto aggressivi e creano diverse chance interessanti. Pochi momenti di pausa.

VOTO FIORENTINA 6,5 – Inizio scoppiettante con almeno tre nitide palle gol, poi una leggera flessione. Nel finale i viola tornano a spingere forte. MIGLIORE FIORENTINA SIMEONE 6,5 – Un incubo per la difesa nerazzurra. Il Cholito si mangia un gol già fatto ma in compenso ha il merito di far andare in confusione Ranocchia. PEGGIORE FIORENTINA BIRAGHI 5,5 – Un paio di errori tecnici e poche discese ad accompagnare la manovra offensiva. Ha dimostrato di poter fare meglio.

VOTO INTER 5 – C’è poco da salvare in un primo tempo anonimo. La difesa traballa pericolosamente mentre in attacco Icardi non ha rifornimenti degni del suo nome. MIGLIORE INTER VECINO 6 – Prova a cucire i reparti ma quasi sempre predica nel deserto. Un tiro insidioso verso la fine del primo tempo. PEGGIORE INTER RANOCCHIA 5 – Serata da dimenticare. Perde Simeone un paio di volte, viene ammonito per colpa dello stesso Cholito e commette un errore che per poco non consente a Thereau di sbloccare il match.

VOTO ARBITRO (Valeri) 6 – Due cartellini gialli estratti – per Borja Valero e Ranocchia – entrambi giusti. Per il resto, nient’altro da segnalare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori