DIRETTA/ Milan Crotone (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: Bonucci uomo partita

- Claudio Franceschini

Diretta Milan Crotone: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca a San Siro per la ventesima giornata della Serie A

Rodriguez_Milan_Crotone_lapresse_2018
Diretta Milan Crotone, Serie A 20^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN CROTONE (RISULTATO 1-0): BONUCCI UOMO PARTITA

Inizia con il piede giusto il girone di ritorno della formazione rossonera. Il Milan sconfigge il Crotone in casa uno a zero grazie alla rete decisiva messa a segno nel secondo tempo da Leonardo Bonucci. Non è stato di certo un Milan stellare quello visto oggi pomeriggio, grazie anche ad un Crotone che non si è mai arreso. Nel finale del match il Milan si è visto annullare un gol per un fallo dentro l’area. Lo stesso era accaduto precedentemente a Kessie, con Maresca che aveva consultato il VAR e azzerato la gioia dei tfosi rossoneri. Punti pesanti per il Milan, il Crotone torna a casa a mani vuote. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

ROSSONERI SULLA DIFENSIVA

Minuti finali a San Siro, dove il Milan conduce per una rete a zero contro il Crotone. Decide, per il momento, un gol messo a segno da Bonucci ad inizio ripresa. Restano da giocare circa dieci minuti, i calabresi provano a scuotersi premendo sull’acceleratore. I padroni di casa si limitano a gestire, ma dovranno prestare molta attenzione alla grinta degli squali che non hanno alcuna intenzione di arrendersi. Ultimo squillo dei rossoblu attorno al settantesimo, con una conclusione di testa da parte di Trotta che è finita sul fondo. Resiste il Milan, il Crotone continua a spingere. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

LA SBLOCCA BONUCCI

E’ ricominciato da oltre dieci minuti il secondo tempo di Milan Crotone coi rossoneri che conducono per una rete a zero. A sbloccare il punteggio ci ha pensato Bonucci, sugli sviluppi di una mischia che ha visto Cordaz respingere proprio sul difensore milanista. L’ex Juventus, con grande prontezza, ha insaccato alle spalle del portiere dei rossoblu. Ottima partenza in questa ripresa da parte del Milan, che si era reso pericoloso con un tiro di Suso al quarantanovesimo, su cui Cordaz era riuscito a mettere provvidenzialmente in corner. Prova a scuotersi il Crotone, costretto ora a rincorrere per cercare il pareggio. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

NON SI SBLOCCA

Finisce zero a zero il primo tempo di San Siro tra Milan e Crotone. Complessivamente meglio i rossoneri, che hanno creato diverse occasioni ma non sono riusciti a concretizzare. Al trentasettesimo ci ha provato Kessie per i meneghini, la sua giocato però è da dimenticare. Poco dopo Cordaz protagonista sul tiro di secco di Biglia. Poco prima Cutrone si era pericoloso con una giocata finita fuori dallo specchio non di molto. Il primo tempo si chiude con un tiro cross dello spagnolo Suso, su cui Cordaz riesce ad intervenire spingendo la sfera sul palo. Brivido finale per il Crotone. Squadre negli spogliatoi per l’intervallo. Ancora nessun gol. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

BELLA PARATA DI CORDAZ

Quando siamo giunti oltre la prima mezzora di Milan Crotone, il risultato è ancora inchiodato sullo zero a zero. Spingono i padroni di casa, regge la formazione calabrese. Chance rossonera attorno al quarto d’ora: Bonvanetura prova la conclusione, il centrocampista del Milan non trova la porta. Al ventunesimo, Biglia suggerisce in area per Cutrone, ma Ajeti fa buonissima guardia. Passano pochi minuti e il Diavolo ci riprova con un mancino pericoloso di Calhanoglu. Cordaz è attento e non si lascia sorprendere. Il Crotone risponde alla mezzora con uno squillo di Mandragora, la cui conclusione si impenna alta sopra la traversa. Non si spezza l’equilibrio a San Siro. Meno di quindici minuti all’intervallo. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SUSO ISPIRATO

E’ cominciata da circa dieci minuti di gioco la sfida di San Siro tra Milan e Crotone col risultato fermo sullo zero a zero. Ottima partenza da parte dei rossoneri, che hanno subito creato un paio di occasioni interessanti. Primo squillo al secondo giro di lancetta, con lo spagnolo Suso che prova ad impensierire Cordaz con un tentativo dal limite: il portiere dei calabresi blocca a terra. Poco dopo è Kessie a cercare spazio tra le maglie degli squali con un cross che viene allontanato dalla difesa avversaria. Al settimo altra chance per Suso, che questa volta cerca fortuna da fuori area. Il suo tiro non trova nemmeno la porta. Spinge il Milan, Crotone costretto alla difensiva. Non si sblocca il punteggio. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Per Milan Crotone il fischio d’inizio è ormai imminente: è il momento di leggere le formazioni per il match di San Siro. Il Milan di Gennaro Gattuso prova a centrare una vittoria in campionato che manca da tempo. Al Meazza sbarcherà il Crotone allenato affidato da poche settimane a Walter Zenga. L’ex portiere nerazzurro (quasi un derby per lui) è chiamato a ripetere l’impresa realizzata da Davide Nicola nella scorsa stagione. Il tecnico di Milano sta giocando con 4-2-3-1 e proverà a conquistare punti preziosi a casa di una compagine che non riesce a svoltare. Gennaro Gattuso, tecnico passato dalla primavera alla prima squadra, sta puntando sul 4-3-3 per esaltare le doti di Suso e Bonaventura. Dopo la vittoria nel derby di Coppa Italia la squadra sembra aver guadagnato più autostima e morale in una stagione ricca di difficoltà. L’appuntamento con la vittoria contro il Crotone non si può assolutamente fallire. MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. Allenatore: Gennaro Gattuso. CROTONE (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Martella; Rohden, Barberis, Mandragora; Trotta, Budimir, Stoian. Allenatore: Walter Zenga. (agg. Umberto Tessier)

MILAN CROTONE, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Milan Crotone viene trasmessa in diretta tv sia sui canali del satellite (Sky Sport Mix, Sky Sport 1 e Sky Calcio 1 – qui con codice d’acquisto 410814 – che su quelli del digitale terrestre a pagamento, nello specifico su Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD. In entrambi i casi avrete la possibilità di assistere alla partita di San Siro in diretta streaming video attivando le applicazioni Sky Go e Premium Play, mentre su Sky Super Calcio e Premium Calcio 1 andranno in onda rispettivamente Diretta Gol Serie A e Diretta Premium, che mostrano in tempo reale le reti e le fasi salienti da tutti i campi sui quali si gioca in contemporanea nella ventesima giornata di campionato.

I PRECEDENTI

Il Milan di Gennaro Gattuso prova a ritrovare la vittoria in serie A contro il Crotone terzultimo in graduatoria che da poco è guidato da Walter Zenga. In generale le due compagini non attraversano un periodo brillante con i rossoneri che ad oggi sono la grande delusione del campionato. All’andata Kessie, Suso e Cutrone condannarono i calabresi dopo un match senza storia. Nella passata stagione invece Trotta e Paletta misero a segno le reti di un pareggio che diede sprint ai calabresi per una salvezza storica. Quattro i precedenti complessivi tra le due compagini con il Crotone che non ha mai battuto il Milan. Esito della partita che pende in favore dei padroni di casa, ma vista la stagione fino ad ora disputata, non sono da escludere sorpresa allo stadio San Siro. (agg. Umberto Tessier)

STATISTICHE

Eccoci arrivati a Milan Crotone, e all’analisi delle statistiche delle due squadre nel girone di andata della Serie A. In casa il Milan ha già perso tre partite e il bilancio, pur essendo tecnicamente positivo con 14 punti in 9 partite, non è sicuramente degno di una squadra che all’inizio della stagione aspirava a un posto in Champions League. Quello che spaventa maggiormente Gennaro Gattuso è il dato relativo ai gol segnati a San Siro: sono 8, con una media inferiore alla singola rete a partita. Nelle ultime sei partite per esempio i rossoneri hanno segnato appena due reti in casa: entrambe contro il Bologna, il che significa che in cinque gare (cominciando dallo 0-2 contro la Roma del primo ottobre) non sono riusciti a mettere la palla in porta (lo hanno fatto 16 volte nelle 10 trasferte). Un po’ meglio la difesa, anche se 9 gol subiti significa che, almeno in media, il Milan incassa una rete ad ogni partita giocata. Il Crotone in trasferta ha ottenuto soltanto 4 punti sui 27 a disposizione, segnando 6 reti e subendone 24 (peggior difesa del campionato se si calcolano esclusivamente le gare in trasferta): ha vinto solo a Bologna dove ha segnato la metà dei gol esterni, in generale ha perso sei delle ultime sette partite e otto delle ultime undici e non trova la via della rete da due gare. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Segnaliamo che la partita Milan-Crotone verrà diretta dall’arbitro Fabio Maresca, della sezione Aia di Napoli, nella 20^ giornata del Campionato. Al suo secondo anno nella Serie A il fischietto campano può già vantare 29 presenze durante le quali il direttore di gara ha messo a bilancio 138 gialli, 14 rossi e 13 penalty. Curiosando nel suo palmares va detto che Maresca ha segnato un solo incrocio con i rossoneri (vittoria 3-1 contro il Chievo a domicilio) e 11 con i rossoblu , con i quali ha stilato un bilancio di 7 successi e un solo pareggio per i calabresi. Ricordiamo che oggi a San Siro con Maresca ci saranno gli assistenti Filippo Valeriani di Ravenna e Stefano Del Giovane di Albano Laziale, col quarto uomo Luca Sacchi di Macerata. Il ruolo di VAR è stato attribuito a Davide Massa di Imperia, con 10 precedenti col Milan e 6 col Crotone, mentre l’AVAR sarà Antonio Rapuano di Rimini. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Milan Crotone sarà diretta da Fabio Maresca; si gioca alle ore 15:00 di sabato 6 gennaio, valida per la ventesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Inizia il girone di ritorno per i rossoneri e gli squali; all’andata il Milan era passato per 3-0 allo Scida e sembrava essere alla prima tappa di una stagione trionfale. Meno di quattro mesi dopo i rossoneri hanno già cambiato l’allenatore e, con 25 punti, si trovano a -14 dalla zona Champions League e -23 dal primo posto, con tanti dubbi anche di stampo economico sul futuro, ma se non altro sono ancora in corsa in Europa League e Coppa Italia. Il Crotone ha fatto più punti rispetto al disastroso girone di andata del 2016; quello che resta da capire è se gli squali riusciranno a tenere l’entusiasmante ritmo della prima parte di 2017, che oggi garantirebbe un’agevole salvezza. A oggi comunque i calabresi non sono poi messi malissimo: certo occupano la terzultima posizione (insieme alla Spal), ma sono ampiamente in corsa, come tutte le altre squadre, per un posto nel massimo campionato anche per la prossima stagione.

IL CONTESTO

Con Gennaro Gattuso in panchina, il Milan ha ottenuto 5 punti in cinque partite: il ritmo è inferiore a quello che aveva tenuto Vincenzo Montella, anche se chiaramente avendo disputato praticamente un terzo delle gare è ancora difficile tracciare un quadro dettagliato. Resta il fatto che il finale del girone di andata non ha seguito le previsioni: il Milan ha perso 5 punti contro Benevento e Verona, due squadre che si sarebbero potute battere agevolmente. Punti che avrebbero permesso ai rossoneri di essere sesti al pari della Sampdoria; sempre in ritardo, ma con ben altra prospettiva rispetto alla qualificazione in Europa League. Ora arriva il Crotone, una squadra pericolante che il Diavolo deve superare per fare un passo in più e acquistare fiducia nei propri mezzi, provando a inaugurare quello che deve essere il riscatto.

Un Crotone che ha fatto 15 punti contro i 9 ottenuti nell’andata dello scorso anno, ma che ha perso sei delle ultime sette partite; la vittoria contro il Chievo è però preziosa, perchè ha permesso agli squali di rimanere agganciati alla Spal. La corsa al momento va fatta sugli estensi e il Verona, provando magari a coinvolgere il Genoa; per Walter Zenga questa è una partita speciale e una sorta di derby personale, perchè con la maglia dell’Inter l’attuale allenatore del Crotone ha giocato 473 partite vincendo scudetto, Supercoppa Italiana e due volte la Coppa Uefa. 

PROBABILI FORMAZIONI MILAN CROTONE

Due ballottaggi nella formazione del Milan: Borini-Calhanoglu e Cutrone-Kalinic, entrambi nel tridente offensivo. Il gol segnato a Firenze aumenta le possibilità del turco come esterno sinistro, mentre il neoventenne Cutrone sta garantendo un rendimento sempre migliore e può avere la meglio su un Kalinic beccato dal pubblico, a corto di gol e anche acciaccato, pur se recuperato. Per il resto i dubbi non ci sono: Calabria e Ricardo Rodriguez sugli esterni, Bonucci e Alessio Romagnoli al centro (altra panchina per Musacchio), a centrocampo Montolivo ha ormai preso il posto di Lucas Biglia che è l’ennesimo acquisto estivo a rimanere a guardare. Kessie e Bonaventura sono insostituibili: entrambi garantiscono un lavoro, per quanto diverso nelle caratteristiche, che nessun altro giocatore rossonero può a oggi mettere in campo.

Il Crotone si presenta a San Siro con il solito 4-3-3: Tonev può prendere il posto di Trotta, Ajeti si prepara ad affiancare Ceccherini al centro della difesa. Ballottaggio tra Sampirisi e Faraoni sulla corsia destra, con Martella confermato a sinistra e il consueto centrocampo che sarà formato da Rohden e Mandragora sulle mezzali e il playmaker Barberis. Come prima punta giocherà sicuramente Budimir, non dovrebbero esserci problemi nemmeno per Stoian (ma Tonev insidia anche lui e potrebbe essere impiegato a sinistra, con Trotta comunque confermato dal primo minuto). 

QUOTE E PRONOSTICO

Anche le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai ci segnalano che il Milan è nettamente favorito per questa partita di San Siro: il segno 1 che identifica la vittoria dei rossoneri ha un valore di 1,35. Siamo invece a 5,00 per la possibilità del pareggio – come sempre per questa ipotesi dovrete giocare il segno X – mentre in caso di vittoria del Crotone il vostro guadagno sarebbe di 9,00 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto. Per altre scommesse, potete puntare su un Under 2,5: se anche la partita finisse 2-0 a favore del Milan (eventualità da 6,50) vincereste 2,20 volte quanto investito, dunque potrebbe valere la pena di fare un tentativo viste le difficoltà rossonere nell’andare a rete (5 gol in altrettante partite sotto la guida di Gennaro Gattuso, uno nelle ultime tre). 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori