SLALOM GIGANTE KRANJSKA GORA/ Streaming video e diretta tv: trionfa la Shiffrin, terzo posto per la Goggia!

- Mauro Mantegazza

Diretta gigante femminile Kranjska Gora streaming video e tv. Orario e risultato live della gara di Coppa del Mondo di sci: le azzurre fra le favorite (6 gennaio)

federica_brignone_aspen_lapresse
Federica Brignone (LaPresse)

Vlhova riesce a battere la svedese Alphand. La slovacca è ora prima con 42 centesimi di vantaggio. Nina Loeseth esce dopo le prime porte, grande delusione per lei. La svedese Hector passa ora al comando con 12 centesimi sulla slovacca Vlhova. Grandissima manche della svizzera Holdener che va al comando con 46 centesimi sulla Hector. Ora rocca le migliori otto dopo la prima manche, tocca all’italiana Sofia Goggia. La Goggia riesce a portarsi al comando con due centesimi sulla Holdner, bella la parte finale dell’atleta azzurra. Robnik finisce dietro Sofia Goggia di 48 centesimi ed è terza. La Robnik termina dietro la Goggia di 48 centesimi ed è terza. Tocca alla Brignone ora, mancano cinque atlete alla fine. La Brignone sbaglia nel finale e chiude terza a sette centesimi dalla Goggia. Brunner chiude a 5 centesimi da Sofia Goggia che quindi è terza matematicamente! Ora mancano solo Worley e Shiffrin. Tessa Worley chiude con 0.60 su Sofia Goggia. Vince Mikaela Shiffrin! Allamericana basta il 21 tempo di manche per battere la Tessa Worley di 31 centesimi- Gioia per l’Italia grazie ad un grandissimo terzo posto per Sofia Goggia, mentre Federica Brignone termina sesta. (agg. Umberto Tessier)

ALPHAD IN TESTA

Inizia la seconda manche, la Brignone sta lottando per il podio. Discreta prestazione di Tilley che chiude con il tempo complessivo 1:50.51. Manche di grande spessore da parte di Estelle Alphand. La svedese si riscatta dopo una brutta prima manche e chiude con 1.18 di vantaggio sulla Tilley. La svedese Alphanad potrebbe rimontare diverse posizioni. Simone Wild perde troppo nel terzo intermedio: è terza a 72 centesimi dalla leader. Tocca ora a Manuela Molgg scendere in pista. Purtroppo l’italiana è in grande difficoltà ed esce dal tracciato, che peccato. Anche per Haaser e Drev non cè nulla da fare. Laustriaca porta a casa un 1.03 di ritardo, la slovena 0.68. Sono scese in pista le prime quindici, Alphand sempre in testa, male la Curtoni e la Bassino. Le italiane non stanno certamente brillando. (agg. Umberto Tessier)

INIZIA LA SECONDA MANCHE

Si va verso la seconda manche dello Slalom femminile di Kranjska Gora. Ricordiamo che dopo le prime 30 la classifica è la seguente: Mikaela Shiffrin è prima con 86 centesimi su Worley. Seguono Brunner, Mowinckel, Brignone, Rebensburg, Robnik e Goggia. 16ma Bassino, 18ma Curtoni, 21ma Moelgg. Non benissimo quindi le italiane con la Brignone quinta in classifica e migliore delle ragazze. Nella prima manche la Shiffrin ha sfoggiato una grandissima prestazione attestandosi saldamente in testa alla classifica. Per le italiane ci sono la Brignone quinta e la Goggia sesta. Meno positive le prestazioni della Curtoni e della Moelgg che era partita benissimo per poi perdersi nel finale. Attendiamo ora la seconda manche che inizierà alle 12:15 per vedere chi riuscirà a portare a vincere. La Shiffrin sembra aver ipotecato la vittoria dopo una prima manche fatta ad altissimi livelli ed aver accumulato un vantaggio ampio. (agg. Umberto Tessier)

QUINTA LA BRIGNONE

Dopo le prime 30, Mikaela Shiffrin è prima con 86 centesimi su Worley. Seguono Brunner, Mowinckel, Brignone, Rebensburg, Robnik e Goggia. 16ma Bassino, 18ma Curtoni, 21ma Moelgg. Non benissimo quindi le italiane fino a questo momento. Termina quindi la prima manche con la Shiffrin saldamente in testa alla classifica grazie ad una gara condotta davvero alla grande. Per le italiane ci sono la Brignone quinta e la Goggia sesta. Meno positive le prestazioni della Curtoni e della Moelgg che era partita benissimo per poi perdersi nel finale. Attendiamo ora la seconda manche che inizierà alle 12:15 per vedere chi riuscirà a portare a casa lo Slalom. In realtà la Shiffrin sembra aver ipotecato la vittoria dopo una prima manche fatta ad altissimi livelli, per le avversarie è durissima. (agg. Umberto Tessier)

SHIFFRIN IN TESTA

Iniziata la gara con laustriaca Brunner, 56?38 per lei. La tedesca Rebensburg chiude a 37 centesimi dalla Brunner. Ora Sofia Goggia. Sofia Goggia paga nel finale e chiude a 54 centesimi dalla vetta. Tocca a Manuela Moelgg. Manuela Moelgg aveva solo quattro centesimi al secondo intermedio, poi compie un grave errore Laltoatesina praticamente si ferma nella parte finale e chiude a 1?46. Federica Brignone chiude a 78 centesimi dalla Worley in terza piazza. Mikaela Shiffrin rifila un 0.86 alla Worley e ipoteca in pratica la vittoria. Al momento Federica Brignone è quarta a 1?64 da Mikaela Shiffrin, ma a poco più di 3 decimi dal terzo posto della Brunner. La norvegese Mowinckel supera Federica Brignone di un centesimo e si mette in quarta piazza a 1?63 dalla vetta. Questa la situazione dopo le prime quindici atlete: Lamericana Shiffrin ha la vittoria in pugno con 86 centesimi di vantaggio sulla francese Worley e 1?30 sullaustriaca Brunner. 4a Mowinckel a 1?63, 5a Federica Brignone a 1?64, 6a Rebensburg a 1?67, 7a Goggia a 1?84. Le atlete in lizza per il podio sono queste. 13ma Marta Bassino a 2?39, 15ma e ultima Manuela Moelgg. (agg. Umberto Tessier)

SI COMINCIA

Pochissimi minuti alla prima manche del gigante femminile di Kranjska Gora, sede non abituale di Coppa del Mondo in campo femminile ma una grande classica del Circo Bianco, che dovrebbe dunque riservare grandi emozioni. Continua dunque un periodo intensissimo per le specialiste delle discipline tecniche: il gigante e il parallelo di Courchevel appena prima di Natale, poi slalom e gigante a Lienz prima di Capodanno, giorno nel quale cè stato il city event ad Oslo; poi il trasferimento nella ex Jugoslavia, prima con lo slalom di Zagabria e ora con gigante e slalom in Slovenia, infine ci sarà martedì sera lo slalom in notturna di Flachau. In totale fanno nove gare consecutive nelle discipline tecniche, sparse ovunque per lEuropa, mentre le velociste stanno ferme per quasi un mese. Qualcosa da rivedere nel calendario cè, adesso però la parola passa alla pista e al cronometro, possibilmente favorevole alle tante azzurre capaci di fare grandi cose nella specialità: la prima manche del gigante di Kranjska Gora sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I NUMERI

In attesa della prima manche del gigante femminile di Kranjska Gora, andiamo a vedere qualche numero stagionale nella specialità in Coppa del Mondo. Le gerarchie finora sono state molto chiare, perché in quattro gare solamente cinque atlete sono finite sul podio: due vittorie e un secondo posto per la tedesca Viktoria Rebensburg; una vittoria, un secondo e un terzo posto per lamericana Mikaela Shiffrin; la vittoria di Lienz dopo il complicato inizio di stagione per Federica Brignone, tornata dunque ai vertici; due secondi posti per la francese Tessa Worley, meno dominante dellanno scorso ma sempre fortissima, infine tre terzi posti per laltra azzurra Manuela Moelgg. Di conseguenza la Coppa di gigante è dominata da queste campionesse: al comando Viktoria Rebensburg con 298 punti davanti ai 285 di Mikaela Shiffrin per un duello davvero incerto ma che non sarà ridotto solo a loro due; ecco poi infatti 250 punti per Tessa Worley e al quarto posto Manuela Moelgg con 200 punti tondi, mentre Federica Brignone è a quota 145, pagando naturalmente la partenza lenta e per la precisione lassenza a Solden e luscita a Courchevel. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SPETTACOLO ASSICURATO

La Coppa del Mondo di sci oggi ci propone lo slalom gigante femminile di Kranjska Gora. Siamo in Slovenia, in una località classica per il Circo Bianco ma in genere per gli uomini. La tappa slovena di Coppa infatti di solito si svolge a Maribor, dove però per carenza di neve gli organizzatori hanno dovuto rinunciare, cedendo il posto alla più celebre località alpina della loro nazione. Per gli appassionati di sci potrebbe essere una bella notizia, perché la gara potrebbe rivelarsi ancora più emozionante e spettacolare a Kranjska Gora. Certamente sarà un appuntamento da non perdere, perché in gigante come sempre le azzurre saranno ambiziose: sono tante le italiane che puntano ad essere protagoniste. Le rivali non mancheranno, lo spettacolo è garantito: ecco tutto quello che serve sapere per seguire il gigante di Kranjska Gora.

GIGANTE KRANJSKA GORA, STREAMING VIDEO E DIRETTA TV

La prima manche del gigante femminile di Kranjska Gora è in programma alle ore 9.30, mentre per la seconda manche lappuntamento sarà alle ore 12.15. Diciamo che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà anche oggi in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium. Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Slovenia (www.fis-ski.com).

GIGANTE KRANJSKA GORA: FAVORITE E ITALIANE

Per una volta, cominciamo proprio dalle azzurre la nostra panoramica, dal momento che fra le favorite vanno senzaltro citate alcune italiane. In primis Federica Brignone, reduce dalla splendida vittoria di settimana scorsa a Lienz: il complicato avvio di stagione è alle spalle, Fede punta ad essere protagonista in tutti i giganti ora, naturalmente con il mirino già puntato sulle Olimpiadi. Onore al merito anche per Manuela Moelgg: tre terzi posti nelle prime tre gare stagionali nella specialità, a Solden, Killington e Courchevel. Lauspicio è naturalmente quello di continuare a trovare Brignone e Moelgg ai vertici, ma possibilmente accompagnate anche da Sofia Goggia e Marta Bassino, che invece hanno avuto qualche problema in più. Entrambe hanno fatto bene a sprazzi ma, almeno in gigante (la Goggia ha due podi in super-G), non sono ancora riuscite a fare una gara tutta nel modo giusto. A Kranjska Gora dunque per Sofia e Marta lobiettivo è quello di tornare ai livelli cui ci avevano abituate lanno scorso.

Ciò naturalmente non ci deve far dimenticare che la concorrenza è fortissima e almeno tre nomi spiccano su tutti. Il primo è quello di Viktoria Rebensburg, vincitrice sia a Solden sia a Killington e poi seconda a Lienz ad appena quattro centesimi dalla nostra Federica Brignone: la donna di riferimento in gigante in questo momento è la tedesca, in testa alla classifica di specialità. Attenzione però naturalmente anche allamericana Mikaela Shiffrin, che sta facendo bene praticamente ovunque: il gigante non fa eccezione, con la vittoria a Courchevel e piazzamenti tutti di primissimo piano, che rendono Mikaela pericolosissima anche in questa specialità, sia pure con una concorrenza che le è molto più vicina rispetto allo slalom, dove la Shiffrin fa il bello e il cattivo tempo. Chi non ha ancora vinto questanno è la francese Tessa Worley, assoluta dominatrice della passata stagione e campionessa del Mondo in carica: la transalpina comunque vanta ben due secondi posti su quattro giganti disputati e a Lienz è arrivata quarta, resta sempre in primissimo piano in una specialità davvero ricca di campionesse.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori