DIRETTA / Spal Lazio (risultato finale 2-5) streaming video e tv: Immbile trascina la sua Lazio con un poker

- Claudio Franceschini

Diretta Spal Lazio, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita che si gioca allo stadio Mazza per la ventesima giornata della Serie A

Immobile marcatori
Classifica marcatori: Ciro Immobile - LaPresse

DIRETTA SPAL-LAZIO (2-5): IMMOBILE TRASCINA LA SUA LAZIO CON UN POKER

E’ terminata da pochissimi minuti la sfida tra Spal e Lazio sul pirotecnico punteggio di 2 a 5, i capitolini continuano la marcia verso la zona Champions League trascinata dal proprio bomber Immobile che, con le quattro reti realizzate quest’oggi ha ampiamente conquistato la vetta della classifica cannonieri. Il match si è aperto subito col vantaggio realizzato da Luis Alberto che ha segnato al termine di una spettacolare azione personale che ha concluso dopo aver messo a sedere mezza difesa ferrarese con un preciso tiro di piatto destro. Il vantaggio è durato pochissimi minuti visto che un fallo commesso da Basta ai danni di Grassi ha costretto Tagliavento a decretare un calcio di rigore che Antenucci ha trasformato con freddezza. Al 19′ però è salito in cattedra ancora Luis Alberto che si è letteralmente inventato un pregevole assist con l’esterno destro che ha permesso a Immobile di calciare tutto solo davanti a Gomis. Il tris è nell’aria ed è arrivato al 26′ quando questa volta è stato Milinkovic Savic a lanciare il numero 17 che ha bruciato in velocità Vicari segnando così la sua personale doppietta. La Spal però non si è arresa e, sfruttando un errato rinvio di Wallace, è stato ancora una volta capitan Antenucci a segnare con una potente conclusione da dentro l’area di rigore e a riaprire l’incontro che però Immobile ha nuovamente chiuso al 41′ quando ha segnato con un bel colpo di testa insaccando alla perfezione il cross di Basta. In avvio di ripresa su calcio d’angolo, ancora l’immarcabile Immobile ha messo il definitivo sigillo con una conclusione di prima intenzione che ha portato il punteggio sul definitivo 2-5. Dopo aver reallizato il quinto gol, la squadra di Inzaghi ha tirato i remi in barca cercando di gestire il vantaggio e concedendo solamente una punizione dal limite che Viviani ha calciato contro il palo e poi un miracoloso intervento di Strakosha che ha negato il gol da due passi a Felipe. La Lazio con questo successo, in attesa della partita delle ore 18, entra di diritto in zona Champions League superando i cugini giallorossi.

PALO DI VIVIANI

Quando siamo giunti all’80’ della sfida tra Spal e Lazio il punteggio è ancora sul 2 a 5. Al 57′ doppia sostituzione per i capitolini che inseriscono Luiz Felipe e Felipe Anderson al posto degli ammoniti Radu e Milinkovic-Savic. Al 64′ palo pieno colpito da Viviani direttamente su calcio di punizione poi sul proseguio dell’azione sul cross di Mattiello Felipe ha deviato da due passi ma Strakosha ha miracolosamente salvato sulla linea. Al 73′ sostituzione Spal con Costa che ha rilevato Viviani. Al 74′ però arriva un’altra occasionissima per la Lazio: lancio perfetto di Lucas Leiva per Lukaku che entra in area di rigore tutto solo, l’esterno tenta un potente diagonale che respinge in tuffo ma sulla ribattuta si avventa Parolo che calcia a colpo sicuro, Vicari riesce però in qualche modo a respingere sulla linea. Al 75′ altro cambio deciso da mister Inzaghi che inserisce Lulic al posto di Lucas Leiva.

SPETTACOLARE POKER DI IMMOBILE

Il secondo tempo della sfida tra Spal e Lazio è iniziato da circa 10 minuti ed il punteggio è ancora cambiato ed è ora sul 2 a 5, a segnare ci ha pensato l’imprendibile Immobile al 50′, il poker del numero 17 è nato da un calcio d’angolo: la palla di Luis Alberto è arrivata nei pressi del secondo palo dove il bomber lasciato colpevolmente solo ha segnato con un tiro di destro di prima intenzione. La ripresa si è aperta con un’immediata sostituzione decisa da mister Semplici che ha lasciato negli spogliatoi l’acciaccato Salamon inserendo al suo posto un centrocampista come Rizzo e passando così alla difesa a quattro. La partita sembra ormai definitivamente chiusa anche se la Spal sta provando a gettarsi generosamente in avanti nonostante lo svantaggio.

INCREDIBILE TRIPLETTA DI IMMOBILE

Si è concluso da pochissimi minuti un primo tempo spettacolare tra Spal e Lazio sul punteggio di 2 a 4, a segnare ci ha pensato ancora una volta lo scatenato Immobile al 41′. Il numero 17 ha realizzato la sua personale tripletta con un colpo di testa col quale ha insaccato il cross di Basta, al termine dell’incontro potrà portare a casa il pallone del match. Al 33′ i padroni di casa hanno addirittura avuto l’occasione di pareggiare quando Schiattarella ha servito in area Paloschi che però si è visto murare il proprio tentativo dall’ottimo intervento di De Vrji. Due minuti dopo al 35′ ancora Spal pericolosa: cross dalla destra di Schiattarella, Antenucci tenta una girata al volo che esce di poco dal palo lontano. Al 38′ gli ospiti si affacciano in avanti con lo scatenato Luis Alberto che ha tentato una potente conclusione da fuori area che Gomis ha alzato oltre la traversa. 

ANTENUCCI DOPO LA DOPPIETTA DI IMMOBILE

Quando siamo giunti al 30′ della sfida tra Spal e Lazio il punteggio è ora sull’2 a 3, a riportare in vantaggio gli ospiti ci ha pensato bomber Immobile al 19′ quando servito alla perfezione in area di rigore da un pregevole tocco d’esterno di Luis Alberto, ha freddato Gomis con un tiro di sinistro da distanza ravvicinata. La terza rete è arrivata al 26′ quando Milinkovic-Savic ha lanciato in verticale ancora una volta Immobile che ha bruciato in velocità Vicari ed ha freddato Gomis con un tiro di prima intenzione. La rete della Spal invece è arrivata al 30′ quando Lazzari ha sfondato sulla destra da dove ha crossato al centro dove Wallace ha rinviato male permettendo a Antenucci di calciare segnando con un potente tiro di destro rasoterra che ha superato Strakosha. La squadra di Inzaghi ha continuato ad attaccare sfiorando il tris al 23′ quando, dopo l’ennesima discesa sulla sinistra di Lukaku, il pallone è arrivato nei pressi del limite dell’area a capitan Parolo il cui potente diagonale rasoterra è uscito di non molto fuori dallo specchio.  


PAREGGIA ANTENUCCI DOPO LUIS ALBERTO 

Allo Stadio Paolo Mazza di Ferrara i padroni di casa della Spal affrontando la Lazio nella sfida valevole per il 20^ turno di Serie A e, quando sono trascorsi circa dieci minuti di gioco, il punteggio è di 1 a 1, a sbloccare il punteggio ci ha pensato Luis Alberto al 5′ con una meravigliosa azione personale con la quale è riuscito a saltare due avversari presentandosi tutto solo davanti a Gomis che ha freddato con un preciso tiro di piatto. Il vantaggio però è durato pochissimo perchè al 6′, sul cross di Lazzari, Grassi ha tentato un tiro al volo ma Basta lo ha disturbato facendolo cadere e costringendo Tagliavento a decretare un calcio di rigore che Antenucci ha trasformato con freddezza spiazzando Strakosha. Partita molto attesa tra due squadre che hanno disputato un ottimo girone di andata, la squadra di Inzaghi vuole continuare la sua marcia verso la zona Champions League cercando di vendicare il pareggio a cui gli emiliani gli avevano costretto nella prima di campionato all’Olimpico. 


FORMAZIONI UFFICIALI!

La Lazio di Simone Inzaghi, reduce dal pareggio di San Siro contro l’Inter che ha lasciato grandi polemiche indirizzate dal tecnico nei confronti del VAR, proverà ad espugnare il campo della Spal. Leonardo Semplici, protagonista di una bellissima cavalcata che ha riportato nella massima serie la sua compagine, sta disputando un buon campionato. Il tecnico toscano, dopo aver bloccato all’Olimpico i biancocelesti, proverà a calare il bis con il suo 3-5-2. Cosa che naturalmente non si augura Simone Inzaghi, tecnico che sta dimostrando di avere un futuro assicurato. Con il 4-3-3 il tecnico di Piacenza sta esaltando la compagine capitolina toccando risultati importanti. L’obiettivo è provare centrare un quarta posizione che significherebbe Champions League magari iniziando il ritorno con una vittoria sul campo della Spal. Siamo pronti a vivere la partita: di seguito le formazioni ufficiali con cui Spal e Lazio si presentano al Mazza, poi subito parola al campo per il calcio d’inizio. SPAL (3-5-2): A. Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; M. Lazzari, Schiattarella, Viviani, A. Grassi, Mattiello; Paloschi, Antenucci. Allenatore: Leonardo Semplici LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, De Vrij, Radu; Basta, Parolo, Lucas Leiva, S. Milinkovic-Savic, J. Lukaku; Luis Alberto; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi (agg. Umberto Tessier)

SPAL LAZIO, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Spal Lazio sarà trasmessa in diretta tv sulle due piattaforme a pagamento: il canale del satellite è Sky Calcio 3 (codice d’acquisto 410858 per i non abbonati al pacchetto Calcio), mentre per il digitale terrestre dovete andare su Sky Calcio 2. Ricordando anche gli appuntamenti con Diretta Gol Serie A (Sky Super Calcio) e Diretta Premium (Premium Calcio 1) per highlights e reti in tempo reale da tutti i campi di Serie A collegati, dobbiamo anche dire che in assenza di un televisore sarà possibile seguire questa partita del Mazza anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone le applicazioni Sky Go o Premium Play a seconda dell’abbonamento sottoscritto (in ogni caso non sono richiesti costi aggiuntivi).

I TESTA A TESTA

La Spal ospita una Lazio irritata dall’arbitraggio di San Siro contro l’Inter e cin cerca di una vittoria capace di proiettare i biancocelesti al quarto posto. I padroni di casa sono reduci dalla sconfitta di Marassi contro la Sampdoria ma nelle ultime cinque uscite hanno portato a casa cinque punti. La Lazio ha rallentato invece nelle ultime settimane riuscendo comunque a costruire una striscia di tre risultati utili consecutivi. All’andata mister Semplici riuscì ad imbrigliare i biancocelesti costringendo la compagine capitolina al pari senza reti. L’ultima vittoria della Spal in casa contro la Lazio risale al 19 settembre 1981 dove i ferraresi si imposero per 2-1. Quindici i precedenti totali tra le due compagini con la Lazio che si è imposta per otto volte contro le due vittorie della Spal. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Spal Lazio si gioca tra poco: è arrivato il momento di analizzare la partita di Serie A attraverso i principali numeri che le due squadre sono riuscite a mettere insieme nel girone di andata del campionato. Sul suolo amico la Spal ha perso soltanto tre partite, a dimostrazione del progetto valido di mister Leonardo Semplici che al Mazza ha raccolto un totale di 10 punti. Discreta la differenza reti, con 12 gol fatti e 14 subiti; la salvezza per la Spal passa attraverso il rendimento del Mazza, dove è imbattuta dal 22 ottobre (0-1 contro il Sassuolo) avendo poi ottenuto una vittoria e tre pareggi. Bottino che non è ancora da salvezza tranquilla ma permette agli estensi di giocarsela fino in fondo. In trasferta, la Lazio è tra le migliori formazioni del campionato: media di 2,30 punti a partita grazie a 7 vittorie, 2 pareggi e una sconfitta, solo il Napoli ha fatto meglio (e, per media, anche la Juventus). Per di più la sconfitta è arrivata nel derby, dunque lontani dall’Olimpico i biancocelesti non hanno mai perso; nelle loro trasferte hanno segnato 23 gol (secondo miglior dato del campionato) a fronte di 12 gol subiti. Dopo aver vinto 0 delle prime 11 partite, tuttavia, la squadra di Simone Inzaghi ha calato il rendimento vincendo solo due volte nelle altre sette, con un totale di 10 punti raccolti. La Lazio, ricordiamo, deve ancora recuperare la partita contro l’Udinese che giocherà allo stadio Olimpico alla fine del mese. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Spal-Lazio avrà come arbitro l’esperto Paolo Tagliavento di Terni atteso al Mazza nella 20^ giornata della Serie A. Il fischietto umbro infatti vanta in carriera ben 213 presenze nella massima divisione, durante le quali ha messo a bilancio anche 1045 gialli, 76 rossi e 96 rigori assegnati. Nonostante tali numeri, lo stesso Tagliavento curiosamente in carriera non ha mai incrociato la Spal: 29, invece, i precedenti con la Lazio, con 11 vittorie, 4 pareggi e 14 sconfitte a favore della compagine biancoceleste. Va poi ricordato che oggi al Mazza Tagliavento avrà accanto i guardalinee Ciro Carbone di Napoli e Matteo Bottegoni di Terni, mentre il quarto uomo sarà Riccardo Pinzani di Empoli. Il VAR sarà Massimiliano Irrati di Pistoia, con 2 incroci con i ferraresi e 11 con i capitolini (6 i successi e due i pareggi raggiunti dai biancocelesti in tali occasioni). All’AVAR ci sarà Gianluca Aureliano di Bologna. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Spal Lazio, partita del Mazza, è diretta dall’arbitro Paolo Tagliavento: le due squadre scendono in campo alle ore 15:00 di sabato 6 gennaio in quella che è la ventesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Per la Lazio si apre un 2018 importante: i biancocelesti lottano su tre fronti perchè sono impegnati nella corsa alla qualificazione in Champions League, dovranno giocare i sedicesimi di un’Europa League che possono anche vincere e, superando l’ostacolo Milan, centrerebbero la quarta finale di Coppa Italia nelle ultime sei stagioni. La Spal ovviamente punta alla salvezza: il girone di andata ci ha detto che gli estensi sono in piena corsa e, attualmente, occupano la terzultima posizione in classifica insieme al Crotone. Sarà una lunga volata, ma la squadra allenata da Leonardo Semplici ci proverà fino alla fine e potrebbe magari avere un aiuto dal calciomercato invernale.

IL CONTESTO

La partita di andata era stata uno shock: 0-0 all’Olimpico e la Lazio, quinta nel campionato precedente e vincitrice della Supercoppa Italiana pochi giorni prima, fermata nel suo stadio da una squadra che non giocava in Serie A da quasi 50 anni. Da quel pareggio i biancocelesti hanno iniziato a volare, vincendo nove delle seguenti 11 partite; poi è arrivato un calo, i punti nelle sette gare che hanno chiuso l’andata hanno portato appena 9 punti. Tuttavia la Lazio ha ripreso la marcia riuscendo a non subire gol nelle ultime due e fermando l’Inter a San Siro; adesso si corre per un posto in Champions League e in questo senso nel mirino ci sono i nerazzurri e la Roma, con entrambe le squadre della capitale che devono recuperare una partita. La Spal ha vinto appena tre partite in tutta l’andata, ma ha saputo imporsi sul campo del Benevento e contro il Genoa: vittorie fondamentali perchè ottenute contro concorrenti diretti per la salvezza. Una Spal che dopo aver perso sette delle prime dieci partite ha frenato l’emorragia: nelle altre nove le sconfitte sono state soltanto tre, con il doppio dei punti (10) raccolti rispetto alla prima metà del campionato. Dunque gli estensi stanno pian piano trovando ritmo; oggi si punterà quantomeno a un pareggio per muovere ancora la classifica.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL LAZIO

Si rivede Meret: il giovane portiere di proprietà dell’Udinese dovrebbe andare in panchina – favorito Alfred Gomis – ma se non altro torna a disposizione di Semplici. Spal schierata con il 3-5-2: Alberto Grassi (se fisicamente ok) prenderà il posto dello squalificato Mora con Rizzo o Vitale come alternativa, Paloschi sgomita con Antenucci per affiancare Floccari, mentre Borriello è fuori dai giochi. In difesa non dovrebbe cambiare alcunchè con Vicari schierato centrale e il supporto di Salamon e Felipe ai suoi lati, Manuel Lazzari giocherà sulla fascia destra con Mattiello che dovrebbe avere la meglio a sinistra, in mezzo Viviani (schierato come playmaker arretrato, per lui quasi un derby visti i trascorsi nella Roma) e Schiattarella completano il reparto. Nella Lazio è ballottaggio tra Felipe Anderson e Luis Alberto: uno dei due sarà titolare sulla trequarti insieme a Milinkovic-Savic, alle spalle di Ciro Immobile. Cambiano gli esterni: indisponibili sia Marusic che Lulic, giocheranno Basta e Jordan Lukaku con Parolo e Lucas Leiva che come sempre formeranno la coppia centrale a schermo di una difesa composta da De Vrij (che guida il reparto), Bastos che rimane favorito su Wallace e Radu, con Strakosha che ovviamente sarà il portiere.

QUOTE E PRONOSTICO

Il fattore campo non incide troppo sulle quote che l’agenzia di scommesse Snai ha fornito sulla partita: nonostante si giochi al Mazza il valore che viene posto sul segno 1 per la vittoria della Spal è alto, e arriva a 6,25. La vittoria della Lazio, identificata dal segno 2, vale molto meno ed esattamente una quota di 1,53 mentre per il pareggio, per il quale dovrete giocare il segno X, il vostro guadagno sarebbe di 4,00 volte la somma che avrete deciso di investire. Da valutare anche un buon 2,05 su Under 2,5: è più probabile che questa partita finisca con meno di tre reti, ma considerando che all’andata è finita 0-0 si può pensare che la Lazio trovi qualche difficoltà nel superare la difesa della Spal, anche se all’epoca era agosto e la condizione non era certamente quella di oggi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori