Marcel Hirscher/ Il punto di Gustav Thoeni: la stagione speciale dell’austriaco ha superato Tomba (esclusiva)

- int. Gustav Thoeni

Marcel Hirscher: il punto di Gustav Thoeni sul grande protagonista di questa Coppa del mondo di Sci. L’austriaco ad Adelboden ha superato il record di 50 vittorie tenuto da Alberto Tomba. 

hirscher_gigante_lapresse_2017
Diretta gigante Kranjska Gora: Marcel Hirscher (LaPresse)

Con il successo ottenuto solo nella giornata di ieri ad Adelboden Marcel Hirscher entra nella storia e supera il record di vittorie nella Coppa del Mondo di sci: 52 i primi gradini del podio occupati, ben due in più rispetto al nostro Alberto Tomba, precedente detentore del record. Un carriera davvero sfavillante quella dello sciatore austriaco, subito protagonista assoluto della stagione della Coppa di cristallo in corso: la sua bacheca di trofei è tra colma e continente tra gli altri un argento olimpico e 6 coppe del Mondo. A Hirscher pare proprio che  manchi solo l’oro olimpico per entrare nella leggenda dello sci e dello sport, medaglia che cercherà di prendere tra un mese ai Giochi invernali in Corea del Sud. Per parlare di questo record e delle imprese di Marcel Hirscher abbiamo sentito Gustav Thoeni: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Hirscher: 52 successi in carriera, due in più di Tomba, un record importante.  Direi proprio di sì, un record significativo, quello di eguagliare  poi superare in pochi giorni un grande campione come Alberto Tomba

Come giudica lo sciatore austriaco? E’ uno sciatore fortissimo, di grande valore, potenzialità, qualità tecniche, certamente un fuoriclasse dello sci.

Meglio in slalom o in gigante? Direi proprio che Hirscher vada bene sia in slalom che in gigante, in tutte e due le specialità. Va veramente forte e lo dimostrano i suoi risultati.

28 anni per Hirscher potrà superare il record di 86 successi in Coppa del mondo di Ingemar Stenmark? Perchè no, in fondo Hirscher ha ancora tanti anni di carriera davanti. Certo gli 86 successi di Stenmark sono tanti ma tutto potrebbe essere possibile.

Quali sono le differenze tecniche con i più grandi slalomisti di sempre, Tomba, Thoeni, Stenmark? Diciamo che sono cambiati i tempi, anche i materiali. Ognuno ha le sue caratteristiche tecniche, è diverso dall’altro.

Pensa che Hirscher possa vincere la settima Coppa del Mondo consecutiva? Direi di sì, mi sembra veramente il più forte, credo che ce la dovrebbe fare alla fine, che possa vincere ancora.

Quali saranno i suoi avversari più pericolosi? Hirscher è veramente superiore a tutti i suoi avversari, magari Kristoffersen potrebbe essere il suo rivale più pericoloso.

All’austriaco  manca l’oro olimpico, sarà la volta buona quest’anno in Corea del Sud? Ci sono tutte le possibilità perchè questo succeda. Avrà a disposizione la combinata e i due slalom per centrare finalmente l’oro olimpico.

Si può già considerare una leggenda dello sport mondiale.  Ha vinto sei Coppe del Mondo di sci, è vero che gli manca l’oro olimpico ma nello sci è già una leggenda come nello sport mondiale.

L’Austria è la patria della discesa libera: la sorprende il fatto che sia nato un grande slalomista? E’ vero in Austria la discesa libera ha grande popolarità, stavolta però è nato un grande slalomista di nome Marcel Hirscher.

Quando avremo un Marcel Hirscher in Italia? Speriamo che accada presto, intanto nella discesa libera abbiamo sciatori di primo livello come Paris, Fill e Innerhofer. Ci regalano vittorie straordinarie, che confermano il loro grande valore.

 

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori