Diretta/ Sambenedettese Fano (risultato finale d.c.r. 5-2) streaming video e tv: Russotto grande protagonista

- Claudio Franceschini

Diretta Sambenedettese Fano, info streaming video e tv: probabili formazioni, orario e risultato live della partita che rientra nel programma del secondo turno della Coppa italia Serie C

Sambenedettese_gol_esultanza_Monza_lapresse_2018
Diretta Rimini Sambenedettese, Serie C girone B (Foto LaPresse)

DIRETTA SAMBENEDETTESE FANO (RISULTATO FINALE D.C.R. 5-2): RUSSOTTO GRANDE PROTAGONISTA

La sfida tra Sambenedettese e Fano verrà decisa dai calci di rigore, chi vince affronterà il Teramo nel prossimo turno di Coppa Italia. Rocchi inizia la lotteria e non sbaglia, padroni di casa avanti. Sul dischetto si presenta Ferrante con Pegorin che neutralizza la conclusione! Tocca ora a Calderini provare ad allungare per i suoi, altro tiro che termina nello specchio della porta. Cernaz! Il Fano trova il gol ed accorcia. Anche Ilari la mette dentro, Sambenedettese sempre avanti di un gol. Konate trova la traversa! Se Russotto mette dentro il prossimo penalty la Sambenedettese supera il turno per affrontare il Teramo. Russotto non sbaglia! Ricordiamo che proprio lui ha trovato il apri allo scadere regalando quindi la vittoria ai suoi dopo una gara molto combattuta. (agg. Umberto Tessier)

DECIDONO I CALCI DI RIGORE

Iniziano i tempi supplementari tra Sambenedettese e Fano, Russotto ha allungato la gara all’ultimo istante. Russotto ci prova con un tiro da fuori bloccato a terra da Voltolini. Ferrante viene fermato fallosamente da Biondi, arriva il giallo per il difensore. Inizia il secondo tempo supplemenate, lo spettro dei calci di rigore aleggia al Riviera delle Palme. Il Fano prova ad attaccare sulla fascia la palla arriva a Diallo che mette in mezzo, facile la parata di Pegorin. Konate strattona Russotto e si becca il giallo. Mancano otto minuti alla fine della contesa, se il match non si sblocca decideranno i calci di rigore. Terminano i tempi supplementari tra Sambenedettese e Fano, il passaggio del turno verrà deciso ai calci di rigore, la prima gara arrivata ai tiri dal dischetto di quelle giocate fino ad ora. (agg. Umberto Tessier)

SI VA AI SUPPLEMENTARI

Inizia la ripresa tra Sambenedettese e Fano, decide al momento la rete di Filippini. Chi vince questa gara è attesa dal confronto con il Teramo nel prossimo turno. Russotto non aggancia il servizio preciso di Stanco. Lungo lancio di Bove che prova a imbeccare Rapisarda, il destro di controbalzo costringe Voltolini alla respinta miracolosa in angolo. La Sambenedettese continua ad attaccare alla ricerca del pari. Rapisarda mette il pallone in mezzo all’area, Calderini non riesce ad agganciare, azione che sfuma. Tanti i cross messi in mezzo dai padroni di casa, i tentativi non sono andati a buon fine. Ilari serve un grande pallone a Bove che in tuffo spreca in maniera clamorosa. Cinque minuti alla fine della gara, la Sambenedettese prova il forcing finale per arrivare ai supplementari. Calderini scende sulla sinistra, il cross in mezzo all’area dove Konate anticipa Russotto. Calderini la mette in mezzo ci prova di testa Russotto ma non centra la porta. Russotto! Pareggia la Sambenedettese all’ultimo minuto! Si va ai supplementari. (agg. Umberto Tessier)

LA SBLOCCA FILIPPINI!

Inizia la gara tra Sambenedettese e Fani, match valido per la Coppa Italia di serie C. Le due compagini stanno giocando subito su ritmi molto alti, primi dieci minuti abbastanza piacevoli. Ricordiamo che, come previsto alla vigilia, la Sambenedettese è scesa in campo con il 4-4-2. Russotto gioca da esterno destro, Ilari a supporto di Stanco. Bove e Signori i centrali. Il Fano si schiera con il 3-5-2. Botta da fuori area di Ilari, Voltolini risponde presente. Filippini mette il pallone in mezzo all’area dove Mancini non riesce a deviare la sfera che termina direttamente sul fondo. Fano in vantaggio con Filippini! Sugli sviluppi di una punizione battuta in precedenza, scatta sul filo del fuorigioco Filippini che si presenta da solo davanti a Pegorin, destro imparabile e Fano in vantaggio a sorpresa. (agg. Umberto Tessier)

SI COMINCIA!

Sta per cominciare Sambenedettese Fano di Coppa Italia Serie C. Dobbiamo ricordare che sulla panchina della Sambenedettese è tornato solo da pochi giorni Giorgio Roselli, che ha debuttato con il pareggio di sabato sera in campionato contro il Monza. Può essere dunque interessante andare a rileggere come Roselli aveva commentato quella partita: “I risultati spesso li decidono gli episodi, quello che mi interessa è che la squadra faccia le cose bene. Noi affrontavamo una squadra che probabilmente è quella che ha più conoscenza di se stessa mentre noi forse siamo quella che ne ha meno. I miei calciatori hanno fatto molte cose giuste, e per certi versi mi ha stupito visto che abbiamo lavorato appena una settimana. Ci aspetta un lavoro lungo e faticoso e sarà un’annata lunga. L’importante sarà arrivare in fondo senza rimpianti”. Infatti adesso si sta già per tornare in campo: tutto è ormai pronto, Sambenedettese Fano sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sambenedettese Fano non sarà trasmessa in diretta tv, tuttavia ci sarà la possibilità di seguirla in mobilità su apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone: l’appuntamento come al solito è su elevensports.it, il sito che per il quinto anno consecutivo trasmette in diretta streaming video tutte le partite della terza divisione. Servirà pagare una quota per l’abbonamento, che invece sarà confermato senza costi a chi dovesse rinnovarlo dalla passata stagione.

I TESTA A TESTA

Sambenedettese Fano non è partita di grande tradizione, pur essendo un derby marchigiano si contano infatti appena nove precedenti fra queste due formazioni. Il bilancio complessivo è clamorosamente favorevole alla Sambenedettese, che vanta sei vittorie e tre pareggi, dunque il Fano non ha mai vinto contro la squadra di San Benedetto del Tronto e logicamente è in netto svantaggio anche nel numero dei gol segnati, appena 4 a fronte dei 12 all’attivo della Sambenedettese. Limitandoci alle partite giocate in casa della Samb, ecco che troviamo quattro vittorie e un pareggio per i padroni di casa, con cinque gol segnati e appena uno subito. Il Fano dunque dovrà provare a sfatare un tabù storico, un minimo di fiducia può arrivare dai precedenti più recenti, perché nello scorso campionato abbiamo avuto due pareggi tra Sambenedettese e Fano, 0-0 il 29 ottobre 2017 a San Benedetto del Tronto e 1-1 il 18 marzo 2018 a Fano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

In vista di Sambenedettese Fano, derby marchigiano per la Coppa Italia di Serie C, se volessimo parlare dei bomber dovremmo dire francamente che per il momento di bomber in queste due formazioni non se ne vedono. La Sambenedettese infatti nella prima parte del campionato ha segnato tre gol, dei quali uno su autorete: gli altri due sono arrivati ad opera rispettivamente di Francesco Signori e Francesco Stanco che sono dunque a quota un gol in questo campionato. Discorso simile, anzi addirittura peggiore, per quanto riguarda l’Alma Juventus Fano: anche in questo caso possiamo contare un’autorete a favore, ma su un totale di due gol segnati in campionato dal Fano, dunque l’unico giocatore andato finora a segno nella Serie C 2018-2019 per i marchigiani è stato l’italo-argentino Alexis Ferrante. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Sambenedettese Fano sarà diretta dal signor Luigi Carella: al Riviera delle Palme il calcio d’inizio nel secondo turno della Coppa Italia Serie C 2018-2019 è alle ore 18:30 di mercoledì 10 ottobre. Un derby delle Marche che viene disputato senza andata e ritorno, e dunque in gara secca: al termine dei tempi regolamentari, con un risultato di parità si andrebbe ai tempi supplementari e poi si batterebbero eventualmente i calci di rigore per stabilire la squadra qualificata. Il tabellone del torneo è già formato: la vincente di questa partita sarà ospite del Teramo, che attende già ai sedicesimi e che appunto avrà il vantaggio di giocare in casa la prossima sfida. Sulla carta la formazione favorita oggi è la Sambenedettese, ma i rossoblu non sono partiti benissimo in campionato e hanno anche cambiato allenatore, dunque bisognerà valutare quale sia lo stato dei lavori e altri fattori.

RISULTATI E PRECEDENTI

Uno dei fattori che la Sambenedettese deve considerare è quello legato all’importanza di questa Coppa Italia: dopo cinque partite nel girone B i marchigiani hanno messo insieme 3 punti senza riuscire a vincere, e hanno già salutato Giuseppe Magi affidando la panchina a Giorgio Roselli. Il quale sabato ha colto un punto importante sul campo del Monza, ma ha tanto lavoro da fare per lanciare una squadra che era tra le candidate alla promozione e invece adesso rischia di trovarsi coinvolta nella corsa per non retrocedere, per quanto la stagione sia appena iniziata e ci sia tutto il tempo per recuperare. Il Fano, che arriva dalla fase a gironi nella quale ha superato Gubbio e Vis Pesaro, lotterà per la salvezza ed è reduce da tre pareggi consecutivi nel girone B, nei quali ha segnato appena un gol portando il suo totale a 2. La difesa ha tenuto, ma contro Imolese (in casa) e Gubbio si sarebbe potuto fare di più: adesso gli uomini di Massimo Epifani dovranno recuperare terreno, il derby marchigiano è importante e in qualche modo verrà onorato.

PROBABILI FORMAZIONI SAMBENEDETTESE FANO

Dovrebbe fare turnover la Sambenedettese: ancora senza Di Massimo e Minnozzi, Roselli potrebbe nuovamente affidarsi a Ilari come appoggio alla prima punta (sempre Stanco), schierandolo da trequartista e lasciando invece a De Paoli la corsia esterna, dove il numero 23 si gioca il posto con Rapisarda e Calderini. Bove e Ludovico Rocchi possono essere i centrali schierati in mediana; sulle corsie esterne Gemignani e Cecchini, in mezzo alla difesa pronti Di Pasquale e Biondi con Pegorin che potrebbe essere lanciato in porta. Il Fano conferma il rombo di centrocampo, ma con Alberto Filippini alle spalle di Morselli e Fioretti mentre il vertice basso sarà Ndiaye, visto anche l’infortunio di Lulli. Spazio poi a Scimia e Acquadro che agiranno come interni; in difesa Maloku e Ibrahima Diallo sono favoriti per le corsie, Celli e Dramane Konaté potrebbero comporre la coppia centrale che giocherebbe a protezione del portiere Voltolini, pronto a prendere il posto di Mouhamadou Sarr che è stato protagonista nel pareggio di Gubbio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori