Diretta / Galles Spagna (risultato finale 1-4) streaming video e tv: Poker firmato da Bartra

- Claudio Franceschini

Diretta Galles Spagna, streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita amichevole che si gioca al Millennium Stadium di Cardiff, giovedì 11 ottobre

Spagna qualificazioni
Risultati qualificazioni europei (Foto LaPresse)

DIRETTA GALLES SPAGNA (1-4): TRIPLICE FISCHIO

Al Principality Stadium la Spagna supera in trasferta il Galles per 4 a 1. Nel primo tempo gli ospiti passano in vantaggio all’8′ con Paco Alcacer, raddoppiano con Sergio Ramos al 20′ e triplicano per merito della doppietta dello stesso Alcacer al 29′. Nel secondo tempo i padroni di casa perdono per infortunio Ampadu e gli iberici insistono cogliendo una traverso al 57′. Nel finale, al 74′, Bartra di testa sigla il poker su assist di Koke e, all’88’, Vokes, su suggerimento di Brooks, mette a segno la rete della bandiera per i Dragoni.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Galles e Spagna è sempre di 0 a 3. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato con diverse sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, proseguono i problemi per i padroni di casa che sono costretti a rimpiazzare Ampadu con King a causa di un infortunio al 50′. Tuttavia gli ospiti non conoscono freni e vanno vicini alla tripletta di Paco Alcacer che sarebbe valsa il poker al 56′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Galles e Spagna sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sullo 0 a 3. Partita praticamente a senso unico nella prima frazione di gioco con le furie rosse capaci di mettere in discesa la strada verso la vittoria nel giro di appena una mezz’ora grazie alla doppietta di Paco Alcacer tra l’8′ ed il 29′ ed alla rete di Sergio Ramos del 20′. Nel finale i dragoni si fanno vedere pericolosamente in zona offensiva al 36′ quando Ampadu, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, colpisce di testa centrando un palo.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Galles e Spagna è cambiato nuovamente ed è di 0 a 3. Dopo la rete del vantaggio segnata da Paco Alcacer in avvio di gara, gli spagnoli raddoppiano al 20′ per merito di Sergio Ramos, autore di un bel colpo di testa ad insaccare in maniera vincente la punizione calciata dal milanista Suso. La squadra dell’ex romanista Luis Enrique non si ferma più e triplica al 29′ grazie alla doppietta firmata da Paco Alcacer, davvero scatenato questa sera.

FASE INIZIALE DEL MATCH

A Cardiff la partita tra Galles e Spagna è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è già di 0 a 1. In queste fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti a prendere in mano le redini dell’incontro attuando il loro proverbiale possesso palla prolungato. I britannici faticano ad organizzare una manovra ragionata e gli iberici passano in vantaggio all’8′ grazie a Paco Alcacer, perfettamente assistito dal suo compagno Saul.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Ci siamo: Galles Spagna sta finalmente per cominciare. Le scelte di Luis Enrique per queste due partite confermano come il Commissario Tecnico iberico stia soprattutto sperimentando in vista del futuro: rispetto alla precedente tornata di sfide l’asturiano ha richiamato Koke, che era stato l’escluso di lusso, e ha confermato Raul Albiol e Suso che ora potrebbero entrare stabilmente nel progetto. Torna a vedersi anche Marc Bartra, che dopo aver lasciato il Barcellona è stato in Germania ed è ora tornato in patria con il Betis, squadra nella quale milita anche il portiere Pau Lopez, la terza scelta di Luis Enrique per i pali. Spicca ovviamente anche la convocazione di Jonny Castro, terzino sinistro del Wolverhampton: ha davanti a sè Marcos Alonso e José Gayà (sembra invece fuori dai piani Jordi Alba) ma può comunque giocarsi le sue carte. Ora è arrivato il momento di metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose: ecco le formazioni ufficiali di Galles Spagna, l’amichevole prende il via! GALLES (3-4-2-1): 1 Hennessey; 2 Gunter, 6 A. Williams, 4 B. Davies; 14 Roberts, 7 J. Allen, 15 Ampadu, 13 John; 18 Wilson, 10 Ramsey; 9 Vokes. Allenatore: Ryan Giggs SPAGNA (4-3-3): 1 De Gea; 14 Azpilicueta, 3 Raul Albiol, 15 Sergio Ramos, 18 Gayà; 6 Saul Niguez, 16 Rodrigo, 22 D. Ceballos; 11 Suso, 7 Morata, 9 Paco Alcacer. Allenatore: Luis Enrique (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non sarà possibile assistere alla diretta tv di Galles Spagna: la partita non viene infatti trasmessa nel nostro Paese, e questo significa che non avrete a disposizione nemmeno una diretta streaming video per seguire l’evento. Per tutte le informazioni utili sulle due nazionali che si affrontano questa sera, consigliamo pertanto di consultare gli account ufficiali che le due federazioni mettono a disposizione sui social network, in particolare sulle pagine Facebook e Twitter.

LO STADIO

Galles Spagna, come già detto, si gioca al Millennium Stadium di Cardiff: stadio storico, uno dei più importanti a livello mondiale, che è stato costruito tra il 1997 e il 1999 soprattutto grazie al rugby, visto che al Galles serviva un impianto credibile per presentare la propria candidatura a ospitare la Coppa del Mondo di fine millennio; ci sono 74500 posti e sono tutti a sedere, e qui giocano non solo le nazionali di rugby e di calcio, ma anche il Cardiff City che attualmente milita in Premier League. A proposito: il Millennium ha ospitato tra il 2001 e il 2006 (vale a dire nel periodo della costruzione del nuovo Wembley) anche le finali di FA Cup e Coppa di Lega oltre che il Community Shield. In questo caso il Galles ha restituito il favore all’Inghilterra: in precedenza infatti il vecchio Wembley era stato la sede dei Dragoni del rugby, quando appunto l’impianto di Cardiff era ancora in costruzione. Da ricordare che oggi il nome ufficiale dell’impianto è Principality Stadium, per ragioni di sponsorizzazione; la proprietà è della Welsh Rugby Union e il suo nome in gaelico è Stadiwm y Mileniwm. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Galles Spagna è una partita che si è giocata soltanto quattro volte, e che torna nel programma delle sfide internazionali dopo addirittura 33 anni e mezzo: nell’aprile 1985 infatti le due nazionali si erano incrociate al Racecourse Ground per l’ultima volta, nel corso delle qualificazioni al Mondiale messicano. Incredibilmente, la vittoria aveva sorriso ai Dragoni: le reti erano state firmate da Ian Rush – doppietta – e Mark Hughes, due grandi giocatori che però non sono mai riusciti a disputare un torneo internazionale (almeno nella sua fase finale). Nello stesso contesto, all’andata, le Furie Rosse avevano vinto con lo stesso risultato, grazie a Poli Rincon, Lobo Carrasco ed Emilio Butragueno; gli altri due incroci risalgono alle qualificazioni ai Mondiali del 1962, con un pareggio per 1-1 in Spagna e la vittoria iberica in Galles per 2-1. Si trattava di sfida diretta essendo un girone da due squadre; la Spagna si era poi qualificata grazie allo spareggio contro il Marocco (1-0 e 3-2), andando a giocare in Cile dove però era stata subito eliminata, vincendo inutilmente contro il Messico (rete di Joaquin Peirò, elemento indispensabile della Grande Inter di Helenio Herrera). (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Galles Spagna va in scena alle ore 20:45 di giovedì 11 ottobre: siamo al Millennium Stadium di Cardiff e questa è un’amichevole che le due nazionali, che osservano per così dire il turno di riposo in Nations League, affrontano a pochi giorni dagli impegni ufficiali previsti dalla UEFA. Da una parte i Dragoni, che cercano di rilanciarsi dopo aver fallito la qualificazione ai Mondiali; dall’altra le Furie Rosse che, reduci da anni complicati, stanno provando a rilanciare un nuovo ciclo e per il momento ci stanno riuscendo a tutti gli effetti, anche se poi bisognerà valutare quello che succederà nel momento in cui si andrà a giocare nei grandi tornei. Una partita comunque da seguire, perchè il tasso tecnico in campo è elevato e ci sarà la possibilità di divertirsi.

RISULTATI E PRECEDENTI

La Spagna arriva dai fallimenti di Mondiali (due volte) ed Europei: il grande ciclo di Vicente Del Bosque si è esaurito con l’eliminazione al primo turno in Brasile, poi sono arrivati i ko agli ottavi in Francia e Russia. Le Furie Rosse però hanno un bacino immenso dal quale pescare, e hanno dimostrato di saper percorrere la strada giusta: scelto come CT Luis Enrique, reduce dai trionfi nel triennio di Barcellona, la nazionale iberica è ripartita di slancio e ha vinto i primi due impegni di Nations League, andando a imporsi a Wembley (contro la quarta forza dei Mondiali) e poi seppellendo la Croazia, finalista in Coppa del Mondo solo due mesi prima, con un clamoroso 6-0. Poco da dire: tutti devono fare ancora i conti con la Spagna, a prescindere dai giocatori che saranno in campo. Il Galles, qualificato finalmente agli Europei due anni fa, lotta per non rimanere nell’anonimato: nel mirino c’è un altro viaggio a torneo continentale, intanto I Dragoni vogliono onorare al meglio la Nations League nella quale sono partiti con una vittoria e una sconfitta, e sono dunque in piena corsa per la promozione nella Lega A.

PROBABILI FORMAZIONI GALLES SPAGNA

Gareth Bale ce la fa: Ryan Giggs lo ha convocato e l’attaccante del Real Madrid potrebbe essere schierato come prima punta nel 4-2-3-1, con Ramsey alle sue spalle e gli esterni Roberts e Lawrence. Joe Allen e Ampadu formano la cerniera di metà campo, a proteggere una difesa nella quale Mepham e Chester sono i centrali davanti a Hennessey, Gunter e Ben Davies invece gli esterni. La Spagna potrebbe fare turnover in vista della Nations League: De Gea comunque in porta con Raul Albiol e Nacho centrali, sulle corsie laterali potrebbero agire Azpilicueta e Gayà. In mezzo Rodri si prepara a prendere il posto di una delle due mezzali, dall’altra parte Koke con Dani Ceballos che potrebbe fare il centrale di riferimento; Suso cerca spazio nel tridente offensivo, dove Morata e Paco Alcacer si giocano la maglia di prima punta e Rodrigo può essere un esterno.

QUOTE E PRONOSTICO

La Spagna ovviamente è la nazionale che i bookmaker indicano come favorita: stando alle quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, infatti, il segno 2 che identifica la vittoria delle Furie Rosse ha un valore di 1,38 volte la puntata, mentre per il pareggio (dovrete scommettere sul segno X) la quota si alza già a 4,50. Guadagnereste 7,75 volte la cifra che avrete pensato di investire con l’ipotesi del segno 1, quella che dovrete giocare qualora siate convinti che il Galles riuscirà a fare il colpo grosso, vincendo l ‘amichevole.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori