Risultati Nations League / Classifica aggiornata: Biraghi all’ultimo, trionfo azzurro!

Risultati Nations League: classifica aggiornata, diretta gol live score delle partite. L’Italia batte la Polonia nella quarta giornata del torneo e continua a sperare nella Nations League

14.10.2018 - Mauro Mantegazza
Piszczek_Polonia_delusione_Mondiali_lapresse_2018
Probabili formazioni Polonia Colombia, Mondiali 2018 gruppo H (Foto LaPresse)

Ecco i risultati finali nelle partite di Nations League 2018: l’Italia vince meritatamente all’ultimo respiro con il gol di Cristiano Biraghi, e si rimette in corsa per la qualificazione alla Final Four (servirà una vittoria contro il Portogallo, e la speranza che i lusitani non battano la Polonia nella loro ultima partita). Nella Lega C Israele batte l’Albania e si porta in testa al gruppo 1, che però è ancora in equilibrio e attende le ultime due partite per definire la squadra promossa, con la stessa Albania e la Scozia che sono in gioco con una possibile classifica avulsa; vittoria netta del Montenegro in Lituania e secondo posto conquistato ai danni della Romania, qui le ultime due giornate saranno decisive e anche la Serbia, che ha solo un punto in più rispetto ai cugini balcanici, non può dirsi affatto al sicuro. Intanto, domani si torna a giocare per le partite della quarta giornata con altri gironi di questa appassionante Nations League. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICA NATIONS LEAGUE

INTERVALLO: ITALIA SULLO 0-0

Giunti all’intervallo nelle partite di Nations League 2018, l’Italia è ancora ferma sul risultato di 0-0: la nostra nazionale domina a Chorzow, ma per il momento è stata fermata dalla traversa (due volte) e dalle grandi parate di Szczesny che tengono a galla la Polonia, e la spingono al momento al secondo posto della classifica senza però che gli azzurri siano fuori dal discorso promozione e salvezza. Il Montenegro è ormai ad un passo dal blindare il secondo posto nel gruppo 4 di Lega C: netto il 3-0 che sta maturando in Lituania, con questo risultato la nazionale balcanica scavalcherebbe la Romania e si rimetterebbe a caccia della Serbia in uno spettacolare derby la promozione nella Lega B – e sarebbe un ottimo risultato per la nazionale montenegrina. Israele sta invece battendo l’Albania: la rete di Hemed consente agli israeliani di fare quel passo in più che consentirebbe loro di salire di categoria nel torneo. Nel secondo tempo torneremo a vedere in che modo procederanno queste partite. (agg. di Claudio Franceschini)

TOCCA ALL’ITALIA

Partite finite in Nations League 2018, almeno quelle che sono iniziate nel tardo pomeriggio: passo avanti della Russia che avvicina la promozione in Lega A battendo la Turchia. Al Fist Stadium di Sochi vanno a segno Neustadter e Cheryshev: allontanata la Svezia per il momento. Nella Lega D tutto come prima: il Kosovo ha sognato di portarsi a +5 sull’Azerbaijan archiviando come detto una enorme percentuale di promozione, e invece nel secondo tempo è arrivato il pareggio delle Far Oer (che rimangono in corsa) e, poco dopo, quello dell’Azerbaijan contro Malta. Risultato: ripristinata la situazione di 90 minuti fa, il Kosovo rimane in testa al gruppo 3 ma i punti di vantaggio sono appena 2, e nelle ultime due partite la nazionale balcanica dovrà provare a tenere questo margine per vivere un sogno, a solo pochissimi anni dalla sua affiliazione ufficiale alla UEFA e alla FiFA. Tra poco iniziano le partite della sera, che sono tre: attenzione ovviamente all’Italia, che ha bisogno di una vittoria per continuare a sperare di raggiungere la Final Four e di evitare la sconfitta, con la quale dovrebbe già salutare la Lega A della Nations League e ripartire dal piano di sotto. Staremo a vedere come andranno le cose a Chorzow… (agg. di Claudio Franceschini)

RUSSIA IN VANTAGGIO ALL’INTERVALLO

Giunti all’intervallo nelle partite di Nations League, il risultato che sorprende maggiormente è quello di Baku: Malta sta vincendo contro l’Azerbaijan, il gol di Rowen Muscat al momento vale il terzo posto per la nazionale maltese perchè il Kosovo sta facendo il suo dovere nelle Far Oer (rete di Milot Rashica), dunque attenzione alla realtà balcanica che sarebbe quasi certa del primo posto nel girone e di una clamorosa qualificazione alla Lega C. In vantaggio anche la Russia sulla Turchia: il gol di Roman Neustadter consente all’ultima nazione ospitante dei Mondiali di allungare in vetta al gruppo 2, anche se qui i conti bisognerà farli tra un po’. Siamo comunque solo al termine della prima frazione; le nazionali che sono sotto nel punteggio hanno tutto il tempo per recuperare la situazione, e per cambiare nuovamente la storia della classifica di questi gironi coinvolti. Intanto noi continuiamo ad aspettare che arrivi il momento dell’Italia, impegnata in Polonia in una partita che potrebbe anche sancire la retrocessione aritmetica nella Lega C in caso di sconfitta. (agg. di Claudio Franceschini)

ROMANIA SERBIA FINISCE 0-0

Romania e Serbia non si fanno male: la partita valida per la quarta giornata della Nations League 2018 termina a reti bianche, e così nel gruppo 4 della Lega C i balcanici restano in testa con 8 punti, contro i 6 della nazionale rumena. A questo punto saranno decisive le ultime due partite: la Romania mantiene un leggero vantaggio nella sfida diretta (ha pareggiato 2-2 a Belgrado) ma è un dettaglio che rischia di non contare, perchè la Serbia deve giocare due gare casalinghe contro Montenegro (già battuto in trasferta) e Lituania, mentre ai rumeni restano gli stessi avversari ma con il viaggio a Podgorica. Difficile pensare che questa Serbia possa mancare la doppia affermazione: è dunque lei la grande favorita per la promozione nella Lega B, ma staremo a vedere. Intanto stanno iniziando altre tre partite: occhi puntati soprattutto sul Kosovo, che con una vittoria a Torshavn confermerebbe un incredibile primo posto rispetto all’Azerbiijan, che non dovrebbe soffrire troppo nell’impegno interno contro Malta. (agg. di Claudio Franceschini)

SI GIOCA A BUCAREST

Fra pochi minuti avrà inizio Romania Serbia, la partita che apre il programma della domenica della Uefa Nations League, tuttavia nella nostra breve panoramica su quello che ci attenderà nelle prossime ore ci resta da commentare anche la Lega D, che comprende le squadre più deboli del Vecchio Continente, che però con questa nuova formula possono lottare per un obiettivo tangibile, cioè la promozione almeno in Lega C. Oggi sarà protagonista il girone 3, che proporrà le partite Azerbaigian-Malta e Far Oer-Kosovo; proprio la squadra della ex Jugoslavia, espressione di un territorio storicamente conteso tra serbi e albanesi, è al comando della classifica con 7 punti, davanti all’Azerbaigian a quota 5, Far Oer con 3 punti e Malta ultima con un solo punto. Il turno dunque si annuncia favorevole agli azeri, mentre il Kosovo dovrà sventare gli attacchi di chi punta al primato e quindi alla promozione. Adesso però la parola passa al campo di Bucarest: si comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TERZA LEGA AFFOLLATA

La domenica della Uefa Nations League sarà caratterizzata dal punto di vista quantitativo soprattutto dalle partite della cosiddetta Serie C, la terza fascia della nuova competizione europea. Infatti avremo Romania-Serbia e Lituania-Montenegro per il girone 4 della Lega C e anche Israele-Albania per il girone 1, che è invece formato da tre squadre (riposa la Scozia). In questo gruppo per il momento regna l’equilibrio, con Scozia, Albania e Israele tutte a quota 3 punti, dunque la partita di oggi potrebbe dare indicazioni interessanti su quale piega prenderà un girone nel quale tutto è ancora possibile. Nel girone 4 invece abbiamo al comando con 7 punti in tre partite giocate la Serbia, che d’altronde nella Lega C è quasi un’infiltrata, se si pensa che in estate ha partecipato ai Mondiali di Russia 2018, unica squadra della terza fascia della Nations League ad essere stata presente in Russia. La prima inseguitrice è la Romania con 5 punti, facile capire che la partita di oggi pomeriggio sarà fondamentale per le sorti del girone. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OCCHIO ALLA SECONDA FASCIA

Parlando delle partite in programma oggi per la Uefa Nations League, abbiamo già accennato che per la Lega B ci sarà solamente Russia Turchia, sfida che sarà disputata a Sochi per il girone 2 di quella che possiamo definire la Serie B del nuovo torneo continentale. La Russia è reduce da un ottimo cammino nel Mondiale casalingo, nel quale ha sfiorato la qualificazione per la semifinale, eliminata ai quarti dalla Croazia ma solamente ai calci di rigore; sulla scia di quest’estate, ecco un buon inizio anche in Nations League, dove la Russia guida la classifica di questo girone con 4 punti in classifica, però proprio davanti alla Turchia che vanta 3 punti fino a questo momento. Facile capire che la partita di questa sera sarà lo spartiacque del gruppo: potrebbe infatti lanciare la fuga della Russia, ma anche regalarci un clamoroso ribaltone che porterebbe al comando la Turchia. Spettatrice interessata sarà la Svezia, che però occupa l’ultimo posto con un solo punto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE SFIDE DI OGGI

Oggi domenica 14 ottobre sarà una nuova giornata in compagnia della Uefa Nations League, la nuova competizione europea per nazionali che stiamo cominciando a conoscere, voluta dalla Uefa per rendere più vivace il biennio di avvicinamento agli Europei, assegnando un trofeo anche nell’anno dispari e riducendo il numero di partite poco interessanti. Ricordiamo allora tutte le sfide in programma oggi: la Lega A prevede soltanto Polonia-Italia (ore 20.45), anche per la Lega B si gioca una sola partita e per la precisione Russia-Turchia (ore 18.00), mentre la Lega C ha in programma ben tre partite e per la precisione alle ore 15.00 Romania-Serbia e alle ore 20.45 Israele-Albania e Lituania-Montenegro, infine nella Lega D avremo Azerbaigian-Malta e Far Oer-Kosovo, entrambe con fischio d’inizio alle ore 18.00. Per tutte le nazionali in campo l’imperativo è lo stesso: provare a vincere il girone, così da garantirsi la promozione in una lega superiore (oppure l’accesso alla Final Four per il titolo nella Lega A), oppure almeno evitare l’ultimo posto per non retrocedere nella categoria inferiore in questa sorta di “campionato” europeo per le nazionali del Vecchio Continente.

IL BIG MATCH

La partita più attesa sarà naturalmente l’unica prevista nella Lega A, quella in programma allo Stadion Slaski di Chorzow fra i padroni di casa della Polonia e l’Italia. In campo dunque gli azzurri del commissario tecnico Roberto Mancini, che tentano di ripartire dopo la delusione della mancata partecipazione agli ultimi Mondiali. Il nostro girone sembra però già saldamente nelle mani del Portogallo, che ha vinto entrambe le partite finora disputate mentre azzurri e polacchi hanno raccolto appena un punto a testa: la logica conseguenza è che Polonia Italia di questa sera ha già il sapore di uno scontro salvezza. Al di là del risultato, comunque importante per gli effetti sul ranking Uefa e per le conseguenze morali che avrebbe l’ennesimo passo falso, si spera comunque di poter confermare i passi avanti dimostrati mercoledì contro l’Ucraina sul piano del gioco, uniti però a una maggiore efficacia sotto porta, perché l’Italia da molto tempo fa molta fatica a segnare. In fondo è proprio questo motivo ad averci tenuti a casa dalla Russia dopo un playoff nel quale avremmo forse meritato più della Svezia, ma non abbiamo mai segnato: dopo un anno sarebbe l’ora di ripartire, facendo meglio di Lewandowski e compagni.

RISULTATI NATIONS LEAGUE E CLASSIFICA

LEGA A

RISULTATO FINALE Polonia-Italia 0-1 – 92′ Biraghi

Classifica: Portogallo 6, Italia 4, Polonia 1

 

LEGA B

RISULTATO FINALE Russia-Turchia 2-0 – 20′ Neustadter, 78′ Cheryshev

Classifica: Russia 7; Turchia 3; Svezia 1.

 

LEGA C

RISULTATO FINALE Romania-Serbia 0-0

RISULTATO FINALE Israele-Albania 2-0 – 8′ Hemed, 83′ Dia Seba

RISULTATO FINALE Lituania-Montenegro 1-4 – 10′ Mugosa (M), 35′ Kopitovic (M), 45’+1′ rig. Mugosa (M), 86′ Zoric (M), 88′ Baravykas (L)

Classifica: Israele 6, Scozia, Albania

Classifica: Serbia 8, Montenegro 7, Romania 6, Lituania 0

 

LEGA D

RISULTATO FINALE Azerbaijan-Malta 1-1 – 37′ Muscat (M), 53′ Adbullayev (A)

RISULTATO FINALE Far Oer-Kosovo 1-1 – 9′ Rashica (K), 50′ Joensen (F)

Classifica: Kosovo 8, Azerbaijan 6, Far Oer 4, Malta 2

I commenti dei lettori