Probabili formazioni/ Juventus Young Boys: il cecchino bianconero. Quote e novità live (Champions League)

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Juventus Young Boys: quote, le ultime novità live su moduli e titolari per la partita di Champions League (oggi martedì 2 ottobre)

Allegri_Bernardeschi_Juventus_Barcellona_lapresse_2017

Prima punta bianconera nelle probabili formazioni di Juventus Young Boys sarà Mario Mandzukic, che sta vivendo una fantastica prima parte di stagione. Nei precedenti tre anni in bianconero dell’attaccante croato tutti avevano imparato ad apprezzare Mandzukic anche per la sua grande duttilità e la capacità di sacrificarsi, doti naturalmente molto importanti per Massimiliano Allegri, anche se questo inevitabilmente limitava un po’ Mandzukic in zona gol, tanto che fino all’inizio di questa stagione il croato vantava 34 gol in 129 presenze in tre anni, numeri non eccezionali per un attaccante che fra Bayern Monaco e Atletico Madrid era abituato ad andare oltre quota 20 ogni anno. In estate poi si pensava a Mandzukic come al Benzema bianconero in appoggio a Cristiano Ronaldo, indispensabile ma ancora più sacrificato a livello di soddisfazioni personali: ebbene, il croato è già a quota 4 gol in questo campionato, appena uno in meno di quelli segnati in tutto lo scorso torneo, con la perla naturalmente della doppietta rifilata sabato al Napoli… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA CRESCITA DI BERNARDESCHI

Federico Bernardeschi sta vivendo un inizio di stagione molto positivo e lo troviamo titolare nelle probabili formazioni di Juventus Young Boys. La maglia per la partita di Champions League non è una notizia clamorosa, anche perché in assenza di Cristiano Ronaldo e Douglas Costa sarebbe stato onestamente difficile fare diversamente per Massimiliano Allegri, ma più in generale merita di essere evidenziato il fatto che Bernardeschi si stia ritagliando uno spazio sempre più importante nella rosa dei bianconeri, fatto naturalmente non scontato dal momento che parliamo di una delle squadre migliori del panorama internazionale. La seconda stagione di Bernardeschi alla Juventus potrebbe dunque essere quella della consacrazione definitiva e anche i due gol già segnati sono una voce significativa. Di certo spera che sia così anche Roberto Mancini, perché la Nazionale italiana potrebbe avere ancora più bisogno di Bernardeschi di quanto ne abbia la Juventus in questo periodo in cui la qualità non abbonda nell’attacco dell’Italia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BALLOTTAGGI SVIZZERI

Nelle probabili formazioni di Juventus Young Boys avevamo segnalato alcuni ballottaggi in casa svizzera. In particolare, molto potrebbe dipendere dalla scelta del modulo, se 4-4-2 oppure 4-2-3-1: in attacco la certezza è Hoarau, in caso di modulo a due punte dovrebbe giocare Assalé al suo fianco, mentre nel secondo caso avrebbe un ruolo importante Aebischer, che agirebbe da trequartista centrale. Un altro possibile dubbio sempre legato al modulo è quello tra Sow e Bertone: il primo dovrebbe essere il favorito in caso di 4-4-2, mentre il secondo avrebbe più facilmente spazio con il 4-2-3-1, mentre per Fassnacht e Sulejmani c’è solo da capire se saranno gli esterni di centrocampo oppure del terzetto alle spalle di Hoarau. In difesa infine l’assetto è chiaro, ma resta comunque aperto un ballottaggio fra Mbabu e Schick – solo omonimo del calciatore della Roma, questo infatti è austriaco – per la maglia da titolare come terzino destro. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROTAGONISTA

Scorrendo le probabili formazioni di Juventus Young Boys, non sono onestamente molti i nomi della squadra svizzera conosciuti al grande pubblico. Tra loro potremmo citare l’attaccante francese Guillaume Hoarau, con trascorsi anche al Paris Saint Germain e al Bordeaux prima di passare in Svizzera, ma in Italia ricordiamo in particolare Steve Von Bergen, il difensore svizzero classe 1983 che nella sua lunga carriera ha giocato anche per tre anni in Italia. Fu il Cesena, allora neopromosso in Serie A, ad acquistarlo nell’estate 2010: Von Bergen restò due stagioni in Romagna raccogliendo 61 presenze in campionato e una in Coppa Italia, poi nell’estate 2012 passò al Genoa, dove però rimase solamente poche settimane perché prima della chiusura della sessione estiva di calciomercato passò al Palermo, dove giocò 35 partite di campionato segnando anche il suo unico gol italiano nella partita contro la Sampdoria. L’anno però terminò con la retrocessione del Palermo e Von Bergen tornò in Svizzera, proprio allo Young Boys, di cui oggi è il capitano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ULTIME NOVITA’

Juventus Young Boys si gioca alle ore 18.55: le due formazioni scenderanno in campo per la seconda partita del girone H di Champions League, che vedrà certamente favoriti i campioni d’Italia, che fino a questo momento hanno ottenuto otto vittorie in altrettante partite ufficiali disputate fra il campionato e la Champions League. La Juventus di Massimiliano Allegri non ha dunque intenzione di rallentare, anche perché una vittoria renderebbe gli ottavi più vicini. Per lo Young Boys sarà invece la prima assoluta in trasferta in un girone di Champions League; gli svizzeri non hanno grandi speranze di fare strada, ma stanno scrivendo una pagina di storia del loro club e per questo motivo certamente faranno il massimo per sorprendere lo Stadium. Andiamo allora adesso a vedere quali potrebbero essere le probabili formazioni di Juventus Young Boys.

PRONOSTICO E QUOTE

La Juventus appare nettamente favorita contro lo Young Boys e l’agenzia di scommesse Snai non ha dubbi sull’esito di questa partita, infatti quota appena a 1,16 il segno 1 per la vittoria della Juventus. Si sale poi già a 7,25 volte la posta in palio in caso di pareggio (segno X), mentre con un clamoroso colpaccio dello Young Boys il segno 2 ripagherebbe 18,00 volte chi avrà osato puntare sugli svizzeri.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS YOUNG BOYS

LE MOSSE DI ALLEGRI

Per Massimiliano Allegri non c’è molta scelta in attacco, fra la squalifica di Cristiano Ronaldo e l’infortunio di Douglas Costa, che avrebbe altrimenti certamente giocato questa partita di Champions League, essendo ancora squalificato in campionato. A questo punto, di fatto non ci sono possibili dubbi sul tridente composto da Bernardeschi e Dybala ai fianchi della prima punta Mandzukic. A centrocampo c’è Khedira sulla via del recupero, ma oggi giocheranno Pjanic in cabina di regia con Matuidi e Emre Can nei panni delle mezzali; ci sono invece dubbi nel reparto arretrato, dove Barzagli sarà verosimilmente al fianco di Bonucci facendo riposare Chiellini – come già annunciato da Allegri – mentre i terzini dovrebbero essere Cuadrado a destra e Alex Sandro a sinistra, con Joao Cancelo che sarà in panchina. In porta invece dovrebbe esserci nuovamente Szczesny, ma non è del tutto da escludere una chance per Perin, il quale tra oggi e sabato a Udine dovrebbe giocare almeno una volta.

LE SCELTE DI SEOANE

Gerardo Seoane potrebbe invece confermare la squadra che ha perso contro il Manchester United nel debutto assoluto dello Young Boys in un girone di Champions League: sarà verosimilmente un 4-4-2 con Von Ballmoos a proteggere i pali e la coppia centrale formata da Mohamed Camara e Von Bergen (che molti ricorderanno con le maglie di Cesena e Palermo), mentre i terzini saranno Mbabu a destra e Benito a sinistra. A centrocampo la coppia in mediana dovrebbe essere formata da Sékou Sanogo e Djibril Sow, Fassnacht e Sulejmani saranno invece i due esterni, chiamati a dare una mano sia in fase difensiva sia quando lo Young Boys riuscirà ad attaccare. Quanto agli attaccanti, si può infine ipotizzare la coppia titolare formata da Assalé e Hoarau, anche se con qualche dubbio ancora da risolvere.

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-3-3): 1 Szczesny; 16 Cuadrado, 15 Barzagli, 19 Bonucci, 12 Alex Sandro; 23 Emre Can, 5 Pjanic, 14 Matuidi; 33 Bernardeschi, 17 Mandzukic, 10 Dybala. All. Allegri.

A disposizione: 22 Perin, 20 Joao Cancelo, 4 Benatia, 3 Chiellini, 24 Rugani, 6 Khedira, 30 Bentancur.

Squalificati: Cristiano Ronaldo.

Indisponibili: De Sciglio, Spinazzola.

YOUNG BOYS (4-4-2): 26 Von Ballmoos; 43 Mbabu, 4 Camara, 5 Von Bergen, 23 Benito; 16 Fassnacht, 35 Sanogo, 8 Sow, 7 Sulejmani; 17 Assalé, 99 Hoarau. All. Seoane.

A disposizione: 1 Wolfli, 21 Garcia, 19 T. Schick, 20 Aebischer, 6 Bertone, 13 Ngamaleu, 18 Nsame.

Squalificati: nessuno.

Indisponibili: nessuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori