Finale Mondiali pallavolo femminile 2018/ Italia-Serbia, Tofoli: per vincere dovremo dare il 120%! (esclusiva)

Finale Mondiali pallavolo femminile 2018: intervista esclusiva a Paolo Tofoli sul match tra Italia e Serbia, atteso oggi a Yokohama alle ore 12.40. Le azzurre in campo per l’oro!.

20.10.2018 - int. Paolo Tofoli
sylla_nazionale_volley_femminile_fivb_2018
Diretta Corea del Sud Italia (da fivb.com)

Si accenderà oggi la partita tra Italia e Serbia, storica finale attesa alle ore 12.40 (secondo il fuso italiano) a Yokohama, per i Mondiali pallavolo femminile 2018. Le azzurre del ct Mazzanti scendono quindi oggi in campo per giocarsi l’oro iridato e bissare l’impresa realizzata nel 2002 dalla formazione di Bonitta. L’attesa è grande: la nostra nazionale ha fatto grandi cose in questa edizione nipponica dei Mondiali, grazie anche alla forza e ai punti messi a segno da Paola Enogu e Miryam Sylla. Per raggiungere il tetto del mondo però oggi l’Italia dovrò affrontare la Serbia, nemico ben valido e Campione d’Europa: è stato poi proprio contro le serbe che le azzurre hanno rimediato l’unico KO di questa competizione iridata. Stavolta però sarà tutto diverso e l’Italia del volley femminile potrebbe regalarci un sogno. Per presentare Italia-Serbia abbiamo sentito Paolo Tofoli: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Italia in finale: se lo aspettava questo risultato? E’ stato un risultato sorprendente ma molto bello, che non può che gratificare la pallavolo e lo sport italiano.

Ora la Serbia: come dovremo giocare con le campionesse d’Europa? L’Italia dovrà essere tenace, tranquilla, affrontare questa finale con la concentrazione giusta. 

Egonu ha realizzato 45 punti solo nell’ultima semifinale: su cosa e chi dovremo puntare anche? Sulla nostra battuta, su giocatrici come Danesi e Chirichella, su tutto il gruppo delle azzurre che è veramente forte. Sul nostro attacco, con un muro adeguato per bloccare la Serbia.

Dove potrebbe metterci in difficoltà la Serbia? Nel nostro muro, nella nostra difesa, la Serbia ha un attacco molto forte. Mazzanti e lo staff azzurro dovrà trovare i giusti accorgimenti per bloccare la Serbia.

Aver già perso con loro potrebbe condizionarci? No, perchè prima era una partita che non contava niente, ora sarà una partita secca, si ricomincerà tutto da capo!

Quanto conterà Mazzanti in questa finale? Molto perchè con i suoi consigli potrebbe aiutare le azzurre molto in quest’incontro. Del resto il merito di questi successi dipendono da tutto lo staff della Nazionale che ha lavorato benissimo.

Dove e come potrebbe decidersi questo match? Saranno importanti Egonu e dall’altra parte Boskovic. Tutto il rendimento delle due squadre, del gruppo deciderà poi Italia-Serbia.

Chi vincerà i Mondiali? Mi auguro l’Italia. Le azzurre dovranno dare il 120% in campo, dare proprio tutto…

Cosa rappresenta in ogni caso questo risultato? Può dare ancora una spinta in più a tutta la pallavolo italiana che ha raggiunto una storica finale, qualcosa che resterà per sempre nello sport azzurro!

 

(Franco Vittadini)

I commenti dei lettori