Diretta / Palio di Siena straordinario 2018 streaming video Rai: Tartuca! Vittoria con cavallo scosso

Diretta Palio di Siena Straordinario 2018 streaming video e tv Rai: oggi l’edizione della corsa in Piazza del Campo, programma e orario (sabato 20 ottobre)

20.10.2018 - Mauro Mantegazza
Palio_Siena_lapresse_2017
Palio di Siena (LaPresse)

TARTUCA BEFFA NICCHIO

La contrada della Tartuca vince il Palio dedicato al Centenario della Prima guerra mondiale. Edizione da ricordare quella straordinaria di quest’anno. La Chiocciola e la Giraffa sono le due contrade migliori nella partenza. Dopo qualche curva la Civetta s’inserisce andando a caccia del primo posto. A questo punto succede l’impensabile con la Civetta e la Giraffa a sbattere contro una delle barriere. Poco dopo cade anche il fantino della Chiocciola, seguito dal collega della Tartuca. Il cavallo scosso di quest’ultimo scatta verso il traguardo. Il Nicchio insegue ma non riesce a prenderlo più. Alla partenza la prima contrada chiamata è la Chiocciola. Seconda la Giraffa. Seguono la Selva, la Lupa, la Torre, la Civetta, il Drago, la Tartuca e il Nicchio. L’oca è invece la contrada di rincorsa. Come di consueto i fantini impiegano diverso tempo per sistemarsi ai nastri di partenza. Il Mossiere chiama fuori i canapi esortando a rispettare le posizioni assegnate. In particolare è il Nicchio il più indisciplinato: primo avvertimento per lui. Dopo una falsa partenza, concessa dal Mossiere forse per togliere un pò di stress ai cavalli, i fantini provano nuovamente a sistemarsi. Il pubblico intanto rumoreggia parecchio. Altro tentativo ma anche in questo caso la mossa non è valida. Il terzo è quello buono.

FALSA PARTENZA

Sono in corso i preparativi per la partenza del Palio dedicato al Centenario della Prima guerra mondiale. La prima contrada chiamata è la Chiocciola. Seconda la Giraffa. Seguono la Selva, la Lupa, la Torre, la Civetta, il Drago, la Tartuca e il Nicchio. L’oca è invece la contrada di rincorsa. Come di consueto i fantini impiegano diverso tempo per sistemarsi ai nastri di partenza. Il Mossiere chiama fuori i canapi esortando a rispettare le posizioni assegnate. In particolare è il Nicchio il più indisciplinato: primo avvertimento per lui. Dopo una falsa partenza, concessa dal Mossiere forse per togliere un pò di stress ai cavalli, i fantini provano nuovamente a sistemarsi. Il pubblico intanto rumoreggia parecchio.

IN ATTESA DELLA MOSSA

Sono in corso i preparativi per la partenza del Palio dedicato al Centenario della Prima guerra mondiale. La prima contrada chiamata è la Chiocciola. Seconda la Giraffa. Seguono la Selva, la Lupa, la Torre, la Civetta, il Drago, la Tartuca e il Nicchio. L’oca è invece la contrada di rincorsa. Come di consueto i fantini impiegano diverso tempo per sistemarsi ai nastri di partenza. Il Mossiere chiama fuori i canapi esortando a rispettare le posizioni assegnate. Ancora qualche minuto di attesa e poi si parte per davvero.

TUTTO PRONTO

È ormai davvero imminente la partenza del Palio di Siena straordinario 2018, indetto per oggi pomeriggio sabato 20 ottobre allo scopo di celebrare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale. In Piazza del Campo la passione dei tifosi delle dieci Contrade di Siena che saranno in gara è sempre più alta, in fondo le emozioni del Palio di Siena sono sempre straordinarie e anche fuori stagione lo spettacolo sarà sicuramente all’altezza. Le prove non hanno chiarito le idee: praticamente tutte le Contrade possono sperare di vincere, si annuncia una corsa imprevedibile perché ben sette cavalli saranno al debutto e potrebbero soffrire le sempre complicate fasi della partenza. Un elemento che potrebbe rendere ancora più palpitante questo Palio di Siena straordinario 2018 al quale parteciperanno (in ordine alfabetico) Chiocciola, Civetta, Drago, Giraffa, Lupa, Nicchio, Oca, Selva, Tartuca e Torre. Allora la parola passa a Piazza del Campo, saranno i tre giri del solito percorso in questo meraviglioso scenario a decretare la Contrada vincente: che lo spettacolo abbia inizio! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE L’EVENTO

Per vivere tutte le emozioni del Palio di Siena 2018 ricordiamo che, come da consolidata tradizione, anche per questa edizione straordinaria ci sarà la diretta tv su Rai Due, che comincerà alle ore 16.55 per vivere anche tutte le emozioni dei vari momenti che precedono la partenza della gara. Se non potrete mettervi davanti a un televisore per vivere il fascino di questo evento sempre molto caratteristico e coinvolgente, ricordiamo che la diretta streaming video sarà gratuita e disponibile per tutti tramite il sito oppure l’applicazione di Rai Play.

IL PALIO NEL PATRIMONIO UNESCO?

Poche ore ormai ci separano dal Palio di Siena straordinario 2018, voluto per celebrare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale. Un’occasione speciale per un evento che attira l’interesse di appassionati ovunque nel mondo, tanto che per il Palio di Siena si parla anche di un possibile inserimento nel Patrimonio Mondiale UNESCO. “Il Palio straordinario per i cento anni dalla fine della Grande Guerra è una decisione nobile, che eleva il già magnifico spirito senese, nel ricordo del senso di sacrificio dell’Italia tutta”, questo il commento di Claudio Ricci, già sindaco di Assisi e presidente onorario dei Siti Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO su questa edizione straordinaria del Palio di Siena. Ricci ha aggiunto poi: “Credo che sia l’occasione per rilanciare, in modo pubblico (affidando tale proposizione al Ministero per i Beni Culturali e alla Commissione Nazionale Italiana UNESCO), la candidatura del Palio di Siena a Patrimonio Mondiale”, per la precisione nella lista dei beni immateriali. La proposta era già stata avanzata qualche anno fa, ma allora una “sterile polemica” (così la definisce Ricci) sulla tutela dei cavalli fece rinviare il tutto; cavalli che invece a Siena sono “curati, custoditi e benedetti al pari dei loro fantini”. Dunque in futuro il Palio di Siena potrà davvero entrare fra i Patrimoni Mondiali UNESCO? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE ACCOPPIATE DEFINITIVE

Ci sono le accoppiate definitive tra cavallo e fantino in vista del Palio di Siena Straordinario 2018 che tornerà in pista alle ore 17.00. Andiamo a vederle da più vicino: Torre – Tonina – Giosuè Carboni detto Carburo; Lupa – Schietta – Valter Pusceddu detto Bighino; Chiocciola – Terribile da Clodia – Elias Mannucci detto Turbine; Oca – Sorighittu – Giuseppe Zedde detto Gingillo; Drago – Una per tutti – Federico Arri detto Ares; Tartuca – Remorex – Andrea Coghe detto Tempesta; Selva – Rombo De Sedini – Carlo Sanna detto Brigante; Civetta – Techero – Andrea Mari detto Brio; Nicchio – Violenta da Clodia – Giovanni Atzeni detto Tittia; Giraffa – Raol – Jonatan Bartoletti detto Scompiglio. Alle ore 17.00 sarà issato il drappellone sul Palco dei Giudici nel mentre sarà effettuata la sbandierata finale “della vittoria” dei diciassette alfieri di tutte le Contrade in gara, una tradizione istituita al termine della Prima Guerra Mondiale. Ci sono tutti i presupposti per assistere a uno splendido spettacolo. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORA LA SEGNATURA DEI FANTINI

Terminata la “provaccia” è arrivato il momento della segnatura dei fantini al Palio di Siena Straordinario 2018. Da questo momento in poi non ci potranno essere più dei cambi con la possibilità di vedere anche delle sorprese. Da quel momento in poi sarà l’ora della benedizione di cavalli e fantini alle ore 12.30. Questo ci riporta ad analizzare uno dei temi maggiori di questa competizione e cioè la tradizione. Basti pensare che questa competizione viene fatta risalire al 1200 quando si ha testimonianza certa di una corsa di cavalli in quel di Siena anche se sono presenti anche documenti anteriori che ci portano al “Palio di San Bonifazio”. Da quel momento in poi, tra elogi e anche molte critiche, il Palio di Siena ha preso anno dopo anno sempre una fisionomia diversa per raggiungere i livelli di questa edizione. La gara prevede la scesa in campo delle famosissime contrade senesi che rappresentano le diciassette suddisivisioni storiche che troviamo all’interno delle mura medievali della città toscana. (agg. di Matteo Fantozzi)

LE IMMAGINI DELLA PROVACCIA

Il successo della Chiocciola alla “provaccia” ha aperto la giornata al Palio di Siena Straordinario 2018. Come sempre ha avuto al meglio la tradizione con lo squillo delle trombe che ha sancito l’inizio dei giochi. Subito all’inizio la Chioccola di Turbine si è distinta in una partenza importante nella quale era tallonata da Giraffa e Selva. La prova di Terribile da Clodia però ha messo in pista qualcosa in più rispetto ai due concorrenti, cosa che ha permesso di raggiungere un risultato importante per questa competizione di apertura. L’ordine d’ingresso per la ”provaccia” è stata la seguente: Torre, Chiocciola, Civetta, Tartuca, Lupa, Giraffa, Selva, Nicchio, Drago. Ricordiamo inoltre che la prova straordinaria si corre in occasione del Centenario della Prima Guerra Mondiale e che vede in campo stamattina le contrade che poi si sfideranno alle ore 17.00 per il Palio vero e proprio. Clicca qui per il video delle immagini della ‘provaccia’. (agg. di Matteo Fantozzi)

ALLA CHIOCCIOLA LA “PROVACCIA”

La Contrada della Chicciola si è assicurata la ‘provaccia‘ al Palio di Siena Straordionario 2018. In sella c’era Elias Mannucci detto Turbine, mentre il cavallo era Terribile da Clodia. La segnatura sancirà l’ufficialità tra poco, ma intanto andiamo a rivedere come si è sviluppata la ‘provaccia’. Si è partiti con l’ingresso tra i canapi a numero invertito di orecchio. Fabio Magni è stato protagonista di una forzatura che l’ha portato ad abbassare il canape e quindi di fatto l’ha portato ad annullare la mossa già al secondo allineamento. In partenza abbiamo visto un buono spunto proprio della Chicciola insieme a Giraffa e Selva. A resistere la prima si è portata a casa la prova che è stata poco più di una sgambatura. Il ritmo però è stato interessante e ci ha mostrato diversi cavalli pronti a fare la differenza in questo Palio di Siena Straordinario 2019. Ora a seguire ci sarà la segnatura dei fantini che non potranno successivamente essere più cambiati. Appuntamento alle 12.30con la benedizione di cavalli e fantini delle dieci contrade. Invece alle 14.30 arriverà il Drappello dei Carabinieri pronto ad eseguire al passo un giro di piazza. Infine alle 17.00 sarà il momento di vedere i cavalli uscire dall’Entrone per il Palio. (agg. di Matteo Fantozzi)

VIA ALLA PROVACCIA!

Fra pochi minuti, con uscita dei cavalli dal Cortile del Podestà alle ore 10.00, è in programma la cosiddetta ‘provaccia‘ del Palio di Siena Straordinario 2018 che si correrà oggi pomeriggio, dedicato al Centenario della fine della Prima guerra mondiale. Si tratta della sesta e ultima prova in vista del Palio di Siena, quella che tradizionalmente si corre il mattino stesso della gara. Nessuna novità nelle monte e ordine di ingresso tra i canapi che seguirà il numero invertito di orecchio, cioè l’ordine avuto dai cavalli per procedere all’assegnazione alle Contrade: Torre, Chiocciola, Civetta, Tartuca, Lupa, Giraffa, Selva, Nicchio, Drago e Oca di rincorsa. Segnaliamo inoltre che il fantino del Drago, esordiente al Palio, Federico Arri, è stato ribattezzato Ares durante la cena della prova generale di ieri sera, nome che sarà ufficializzato nel corso della segnatura dei fantini che si terrà alle 11. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE PALIO DI SIENA

Oggi è il giorno del Palio di Siena straordinario 2018: sabato 20 ottobre sarà una giornata da ricordare nella città toscana, perché si vivrà il primo Palio di Siena straordinario da ben 18 anni a questa parte. Nel 2000 era stato celebrato il nuovo millennio, stavolta invece si vuole ricordare il centenario della fine della Prima Guerra Mondiale, per lanciare naturalmente anche un messaggio di pace al mondo intero. Ricordiamo innanzitutto quali sono le dieci Contrade che daranno vita a questa edizione straordinaria del Palio di Siena: Chiocciola (che partirà di rincorsa), Civetta, Drago, Giraffa, Lupa, Nicchio, Oca, Selva, Tartuca e Torre. Si annuncia un Palio molto incerto, sia perché ben sette cavalli saranno al loro debutto in Piazza del Campo e già hanno manifestato nelle prove un certo nervosismo nelle complicate fasi della partenza, sia perché i risultati finali delle prove stesse hanno dato indicazioni contrastanti, per cui è difficile identificare una Contrada che possa essere considerata favorita.

PALIO DI SIENA 2018: IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA

Il programma di oggi, sabato 20 ottobre 2018, ricalcherà naturalmente quello che è normalmente il calendario degli eventi delle giornate del 2 luglio e del 16 agosto. Si comincerà alle ore 8.30 con la Santa Messa del fantino, seguita alle ore 10.00 dalla sesta e ultima prova, la cosiddetta ‘provaccia’ che in ogni edizione del Palio di Siena si disputa al mattino del giorno stesso della gara. Ci sarà poi la segnatura dei fantini, che sarà in programma alle ore 11.00 e sarà l’ultimo momento saliente del mattino senese. Per quanto riguarda il pomeriggio, la prima segnalazione per tutti gli spettatori è quella di arrivare in Piazza entro le ore 14.00, quando tra l’altro sarà appena cominciata la passeggiata storica, da calendario alle ore 13.50. Alle ore 14.40 sarà il momento dei Carabinieri a cavallo, seguiti cinque minuti dopo dalla fanfara dei Bersaglieri. Alle ore 14.50 avrà inizio il Corteo Storico al casato, al termine del quale, dalle ore 17.00, avrà inizio la procedura di partenza del Palio, con l’uscita dei cavalli dal cortile del Podestà per dare il via alla corsa.

I commenti dei lettori