Diretta/ Wta Finals 2018 Wozniacki Pliskova (2-6 4-6): la ceca e la Svitolina in testa al gruppo bianco!

- Mauro Mantegazza

Diretta Wta Finals 2018 Singapore: Elina Svitolina e Karolina Pliskova sono le due giocatrici che si impongono nel gruppo bianco, battute Kvitova e Wozniacki nella prima giornata

Wozniacki_Miami_lapresse_2017
Diretta Miami Open, 2017, Carolina Wozniacki, 26 anni (Foto LaPresse)

Wozniacki Pliskova 2-6 4-6: finisce la prima giornata del gruppo bianco alle Wta Finals 2018, e Karolina Pliskova riesce a prendersi la vittoria contro la numero 2 Wta Caroline Wozniacki. Un risultato che porta la ceca a impattare in testa alla classifica Elina Svitolina: l’ucraina ha ottenuto lo stesso risultato, vale a dire 12 game vinti e 6 persi con, ovviamente, un 2-0 nel quoziente dei set. Significa dunque che Pliskova e Svitolina si giocano al momento il primo posto nel girone, mentre Wozniacki e Petra Kvitova devono recuperare: al momento partono allo stesso livello, ma le prossime partite saranno decisive per dirci in che modo le due tenniste sconfitte riusciranno a risollevare la loro situazione, ovviamente se ci riusciranno perché al momento sono le altre due le favorite per volare in semifinale. (agg. di Claudio Franceschini)

WOZNIACKI PLISKOVA 2-6

Wozniacki Pliskova 0-1: scatta decisamente meglio la tennista ceca nell’esordio alle Wta Finals 2018, e si prende il primo set con il risultato di 6-2 in 37 minuti. Per di più, Karolina Pliskova ottiene anche il break in apertura di secondo parziale, mettendo così alle corde una Caroline Wozniacki che, arrivata a Singapore con i crismi della favorita dopo il forfait di Simona Halep, deve al momento inseguire. A questo punto, se anche dovesse prendersi la vittoria in rimonta sarebbe alle spalle di Elina Svitolina nella classifica del gruppo bianco, mentre la Pliskova si sarebbe assicurata di rimanere davanti a Petra Kvitova. Ad ogni modo, siamo ancora all’inizio non solo di questa partita ma anche del torneo; vedremo dunque come andranno le cose sul campo centrale. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL TORNEO

Le Wta Finals 2018 da Singapore saranno visibili in diretta tv su SuperTennis, la web-tv federale che si può vedere in chiaro al canale 64 del televisore e anche al numero 224 della piattaforma satellitare per gli abbonati Sky, ed inoltre è disponibile ovviamente anche in diretta streaming video su www.supertennis.tv. Ricordiamo anche il sito ufficiale del torneo, www.wtafinals.com; inoltre altri riferimenti preziosi potranno essere i profili ufficiali della Wta su Facebook (WTA) e su Twitter (@WTA).

KVITOVA SVITOLINA 3-6 3-6

Elina Svitolina vince all’esordio nelle Wta Finals 2018: la tennista ucraina batte Petra Kvitova con il risultato di 6-3 6-3 in un’ora e 28 minuti, e balza pertanto al comando del gruppo bianco del Master. Ottimo avvio per la Svitolina, che aumenta drasticamente le possibilità di qualificarsi alla semifinale; chiaramente non c’è ancora nulla di certo, ma aver vinto per due set a zero e con un buon quoziente di game dà un consistente vantaggio all’ucraina, che adesso si accomoda a vedere come finirà l’altra sfida del gruppo: alle 13:30 italiane saranno Caroline Wozniacki e Karolina Pliskova a fare il loro ingresso sul campo centrale, da stabilire dunque quale delle due sarà in grado di raggiungere la Svitolina in testa al gruppo. Per quanto riguarda Petra Kvitova, la ceca sa bene che una combinazione sfavorevole nei risultati potrebbe portarla all’eliminazione aritmetica in caso di un’altra sconfitta; qui però bisognerà aspettare eventualmente martedì, perché domani si giocheranno le due partite inaugurali del gruppo rosso. (agg. di Claudio 

KVITOVA SVITOLINA 3-6

Elina Svitolina vince il primo set alle Wta Finals 2018: la tennista ucraina, arrivata qui con la testa di serie numero 6, si prende il parziale con il risultato di 6-3 nei confronti di Petra Kvitova, e fa così un deciso passo avanti verso la prima vittoria in questa competizione. Qualificata al Master di Singapore per il secondo anno consecutivo, la Svitolina non ha avuto un 2018 brillantissimo ma in ogni caso si è tolta le sue soddisfazioni, per esempio vincendo gli Internazionali d’Italia e riuscendo a rimanere costantemente nella Top 10; deve ancora fare il salto di qualità negli Slam ma intanto spera di ottenere un buon risultato a Singapore, e il primo set del suo esordio per il momento dimostra che può riuscirci. Ricordiamo che l’altra sfida di questo gruppo bianco sarà quella tra Caroline Wozniacki e Karolina Pliskova: al momento è davvero complicato stabilire una chiara favorita in questo girone, del resto stiamo parlando delle otto migliori giocatrici al mondo ed è giusto che ci sia grande equilibrio. (agg. di Claudio Franceschini)

KVITOVA SVITOLINA COMINCIA

Eccoci pronti a vivere la giornata inaugurale delle Wta Finals 2018: purtroppo giovedì è arrivata la notizia del forfait di Simona Halep, la numero 1 del ranking mondiale che, a causa di un infortunio alla schiena che le ha impedito anche di competere alla Kremlin Cup di Mosca, deve rinunciare al progetto di mettere in bacheca il primo Master della carriera. Per la rumena comunque si è trattato di un grande anno: il 2018 le ha consegnato finalmente lo Slam tanto agognato (il Roland Garros) e altri due titoli conquistati a Shenzhen e Montréal, oltre alle finali perse agli Australian Open, a Roma e Cincinnati. La rumena inoltre è sicura di chiudere per il secondo anno consecutivo in testa alla classifica: raggiungerà pertanto le 67 settimane da numero 1, superando Viktoria Azarenka e piazzandosi nella Top Ten delle giocatrici con il maggior periodo da dominatrici del circuito Wta, avendo già nel mirino Caroline Wozniacki (71 settimane) e puntando ancora più in alto. Adesso però siamo pronti a dare la parola al campo: finalmente a Singapore si gioca e le Wta Finals possono prendere il via! (agg. di Claudio Franceschini)

LE PARTITE DI DOMENICA

Cominciano oggi le Wta Finals 2018, l’ultimo grande appuntamento con il tennis femminile per l’anno in corso: a Singapore infatti prende il via il Master di fine anno con le migliori otto giocatrici nel ranking mondiale Wta, naturalmente al netto di assenze come quella della rumena Simona Halep. Il sorteggio effettuato venerdì ha diviso le otto giocatrici partecipanti in due gironi: nel Gruppo Bianco abbiamo la danese Caroline Wozniacki, la ceca Karolina Pliskova, l’altra ceca Petra Kvitova e l’ucraina Elina Svitolina; nel Gruppo Rosso ci saranno invece la tedesca Angelique Kerber, l’olandese Kiki Bertens, la statunitense Sloane Stephens e la giapponese Naomi Osaka. Due gironi dunque da quattro giocatrici ciascuno, le prime due accederanno alle finali incrociate e poi naturalmente ci sarà la finale per decretare chi vincerà queste Wta Finals per un’altra stagione del tennis femminile che non ha indicato una protagonista assoluta, con gerarchie molto instabili e numerosi colpi di scena.

WTA FINALS 2018, LE PARTITE IN PROGRAMMA OGGI

Oggi le Wta Finals 2018 cominceranno con il Gruppo Bianco: alle ore 11.00 italiane la partita inaugurale sarà Kvitova Svitolina, seguita da Wozniacki Pliskova che indicativamente avrà inizio alle ore 13.30. Si giocherà a giorni alterni, dunque domani debutterà il Gruppo Rosso mentre martedì torneranno in campo le tenniste protagoniste oggi e così via. Sarà di conseguenza una domenica tutta europea, dal momento che le quattro tenniste del Gruppo Bianco arrivano tutte dal Vecchio Continente, a dire il vero con netta prevalenza delle nazioni dell’Est. Citazione d’obbligo per la danese Wozniacki, grazie alla vittoria negli Australian Open che per lei è stato il primo successo in un torneo del Grande Slam (la danese si è poi imposta anche ad Eastbourne e Pechino in questo 2018); per la ceca Pliskova sono invece arrivate due vittorie nel 2018, a Stoccarda e poi a Tokyo; a livello quantitativo impressiona la sua connazionale Kvitova, che nel 2018 ha vinto i tornei di San Pietroburgo, Doha, Praga, Madrid e Birmingham; infine l’ucraina Svitolina ha vinto tre titoli nel corso dell’anno a Brisbane, Dubai e Roma, ma il più recente è stato quello al Foro Italico nel mese di maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori