DIRETTA / Atletico Madrid Bruges (risultato finale 3-1) streaming video e tv: Tris di Koke nel recupero!

- Claudio Franceschini

Diretta Atletico Madrid Bruges, info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live. Al Wanda Metropoitano si gioca per il girone A della Champions League

Diego_Costa_Benaglio_Atletico_Monaco_lapresse_2018
Diretta Atletico Madrid Bruges, Champions League gruppo A (Foto LaPresse)

DIRETTA ATLETICO MADRID BRUGES (3-1): TRIPLICE FISCHIO

All’Estadio Metropolitano l’Atletico Madrid supera il Club Brugge per 2 a 1. Nel primo tempo i padroni di casa erano passati in vantaggio al 28′ per merito di Griezmann, su assist di Lemar, ma gli ospiti hanno saputo trovare la rete del pareggio già al 39′ grazie a Groeneveld, su suggerimento di Rits. Nel secondo tempo il copione si ripete e Griezmann, al 67′ con l’aiuto di Diego Costa, mette a segno la doppietta personale che spiana la strada verso la vittoria per gli spagnoli. Nel recupero, precisamente al 94′, Koke sigla il tris che chiude definitivamente i conti. I 3 punti guadagnati oggi consentono all’Atletico di salire a quota 6 nella classifica del girone A mentre il Bruges rimane fermo a zero punti. (cronaca Alessandro Rinoldi)

FASE FINALE DEL MATCH

Manca ormai solamente una ventina di minuti al novantesimo della sfida tra Atletico Madrid e Club Brugge ed il risultato è di 2 a 1. In queste prima parte del secondo tempo, iniziata con Filipe Luis al posto di Gimenez tra i padroni di casa, i biancorossi creano diverse azioni interessanti sempre con Saul, al 48′ ed al 51′, con Diego Costa al 52′ e con Griezmann al 62′. L’attaccante francese è però nuovamente protagonista al 67′ quando, su assist di Diego Costa, sigla la doppietta personale che vale il nuovo vantaggio della sua squadra.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine dei primi quarantacinque minuti di gioco le formazioni di Atletico Madrid e Club Brugge sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 1. Dopo la rete del vantaggio segnata da Griezmann al 28′, gli ospiti trovano il pareggio nel finale di frazione, precisamente al 40′, grazie a Groeneveld, autore di una bella conclusione dalla distanza, su suggerimento di Rits. Il direttore di gara ha estratto infine un altro cartellino giallo ammonendo Jose Maria Jimenez tra gli uomini del tecnico Simeone.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Arrivati alla mezz’ora del primo tempo, il risultato tra Atletico Madrid e Club Brugge è di 1 a 0. I nerazzurri provano a colpire al 16′ tramite la conclusione di Groeneveld, terminata di poco larga, ma i padroni di casa aumentano il ritmo e, dopo essersi resi pericolosi con Saul sia al 23′ che al 25′, ci pensa Griezmann a portare avanti gli spagnoli al 28′, sfruttando il cross di Lemar. L’arbitro ha inoltre ammonito Rits tra gli ospiti al 27′.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Spagna la partita tra Atletico Madrid e Club Brugge è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il punteggio è di 0 a 0. In queste fasi iniziali dell’incontro sono gli ospiti belgi a cercare di premere maggiormente sull’acceleratore così da sorprendere i padroni di casa già in avvio. Sulla lunga i biancorossi macinano gioco e guadagnano terreno, spingendosi in fase offensiva tramite lo spunto di Saul, fermato sul più bello.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sono quattro i precedenti della gara Atletico Madrid-Bruges anche se tutti piuttosto remoti. Il bilancio è in perfetto equilibrio in quanto ci parla di due vittorie a testa e nessun pareggio. Il primo doppio incontro risale al marzo del 1978 quando nei quarti di finale di Coppa dei Campioni ad avere la meglio fu la squadra belga. All’andata a Bruges infatti i colchoneros crollarono sotto i gol di Courant e de Cubber. Al ritorno il match termino 3-2 e non valse a nulla il successo della squadra spagnola, costretta a uscire dalla competizione. Non andò meglio per i madrileni nella Coppa Uefa del 1991/92 quando furono eliminati ancora dal Bruges ai quarti di finale. Gli spagnoli avevano vinto in casa all’andata col risultato di 3-2, accusando e non poco il fatto di aver subito due reti da considerarsi pesantissime al ritorno quando in Belgio persero 2-1. Era un Atletico Madrid tra l’altro molto forte che poteva contare su tutto il talento del portoghese Paolo Futre autore di due gol tra andata e ritorno. In molti ricorderanno questo calciatore anche per le avventure sfortunate in Italia tra Reggiana e Milan dove in tre anni disputò appena 14 partite a causa dei tantissimi problemi fisici. ATLETICO MADRID (4-4-2): 13 Oblak; 4 Arias, 2 Godin, 24 J. Gimenez, 21 L. Hernandez; 11 Lemar, 5 Thomas, 8 Saul Niguez, 6 Koke; 7 Griezmann, 19 Diego Costa. BRUGES (3-5-2): 1 Letica; 5 Poulain, 44 Mechele, 24 Denswil; 19 Vlietinck, 25 Vormer, 47 Groeneveld, 26 Rits, 20 Vanaken; 7 Wesley, 16 Schrijvers. (agg. di Matteo Fantozzi)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Atletico Madrid Bruges sarà trasmessa in diretta tv esclusivamente per gli abbonati alla televisione satellitare: appuntamento su Sky Sport 256, e chi non avesse sottoscritto l’abbonamento al pacchetto Calcio potrà ugualmente seguire la partita utilizzando il codice 417490 per acquistare il singolo evento. Naturalmente sarà disponibile anche il servizio di diretta streaming video, come sempre garantito dall’applicazione Sky Go che si potrà utilizzare su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, senza costi aggiuntivi e collegandone fino a due ai dati del proprio abbonamento.

LE STATISTICHE

I numeri di Atletico Madrid-Bruges ci raccontano una partita che potrebbe regalare anche delle sorprese. I colchoneros sono reduci da un inizio fatto di alti e bassi in Liga che comunque ha permesso loro di essere in quarta posizione in campionato. La squadra di Diego Pablo Simeone ha raccolto in sette partite tre vittorie, tre pareggi e una sconfitta. Ciò che ha stupito di più è stato un attacco avaro di reti, appena otto quelle siglate rispetto alle 16 del Siviglia e alle 18 del Barcellona, con però la migliore difesa del campionato, abile a incassarne solo 4. Dall’altra parte c’è un Club Bruges che domina la classifica della Jupiler League con 8 vittorie e 1 pareggio nelle prime 9 stagioni grazie a ben 27 reti siglate e appena 7 incassate risultando il miglior attacco e la migliore difesa della categoria. Nonostante questo la differenza tra i due campionati è evidente e quindi questo non dovrebbe influenzare un pronostico che però non si può dire essere un 1 fisso. (agg. di Matteo Fantozzi)

I BOMBER

In Atletico Madrid-Bruges vedremo splendere ancora una volta la stella di Diego Costa. L’attaccante spagnolo di origine brasiliana si scatena quanto gioca in questa competizione, giocatore strepitoso e di grande fisicità può giovare dell’assistenza di un calciatore intelligente e tecnico come il francese Antoine Griezmann. Diego Costa abbina a buone qualità fisica anche una rapidità nella conclusione e una grandissima intelligenza nel gestire il pallone col corpo. Dall’altra parte invece bisogna fare attenzione al brasiliano Wesley classe 1996 pescato giovanissimo dall’AS Trencin quando aveva appena 20 anni. In Belgio ha segnato ben 30 reti in 60 partite, dimostrando di essere calciatore dotato di grandissima fisicità e tecnica. Il tempo è ancora dalla sua parte per fare il grande salto in una big europea ed è consapevole che partite come queste non può assolutamente sbagliare. Stasera dovrà fare attenzione alla fisicità della difesa dei colchoneros che lo marcherà con attenzione. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

Atletico Madrid Bruges, sfida valida per la Champions League, sarà diretta oggi dal fischietto slovacco Ivan Kruzliak, che si avvarrà della collaborazione degli assistenti Tomas Somolani e Branislav Hancko, oltre che del quarto uomo Tomas Mokos. Lo slovacco è stato davvero impegnato in questo avvio di stagione: per il direttore di gara si contano già 11 presenze in campo per l’annata 2018-2019 con pure due presenze (una a testa) per i tornei Uefa. Si contano quindi a bilancio per il fischietto ben 49 cartellini gialli sventolati, 4 espulsi (tutte per doppia ammonizione) e pure 5 calci di rigore concessi. Volendo poi ampliare la nostra analisi ricordiamo che nella sua carriera Kruzliak, diventato arbitro Fifa nel 2011, non ha mai avuto occasione di incontrate l’Atletico Madrid e neppure il Brugge: la sfida del girone A attesa oggi sarà quindi una prima assoluta. (agg Michela Colombo)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Atletico Madrid Bruges, diretta dall’arbitro slovacco Ivan Kruzliak, si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 3 ottobre nell’ambito della seconda giornata della fase a gironi di Champions League 2018-2019: siamo nel gruppo A e per i Colchoneros c’è subito la concreta possibilità di volare a quota 6 punti, facendo un passo avanti forse decisivo verso la qualificazione agli ottavi. Il Bruges ha perso all’esordio, ma avrebbe sicuramente meritato maggior sorte dalla partita casalinga contro il Borussia Dortmund; il problema è che, vista la portata della sfida che lo attende, il rischio di rimanere ancorato all’ultimo posto della classifica dopo due giornate è concreto, e dunque la strada per i belgi sarà tutta in salita.

RISULTATI E PRECEDENTI

L’anno scorso l’Atletico Madrid ha vinto l’Europa League, ma il trionfo di maggio era arrivato in virtù dell’eliminazione dal girone di Champions League: un flop incredibile per una squadra attrezzata per arrivare in fondo (come aveva fatto due volte in tre anni) e che non era stata capace di battere il Qarabag nella doppia sfida. Adesso ovviamente l’obiettivo di Diego Simeone è quello di superare di slancio la prima fase, e la vittoria del Louis II contro il Monaco, arrivata in rimonta ma già archiviata nel primo tempo, rappresenta un ottimo inizio per un gruppo che si è rinnovato ma confermando di fatto i suoi giocatori più importanti. Il Bruges sembra più che altro destinato a lottare per il terzo posto, e poi in Europa League potrebbe giocarsela; tuttavia, come già detto in precedenza, la partita contro il Borussia Dortmund ha avuto un esito bugiardo perchè i belgi hanno dominato per tutto il primo tempo e per buona parte della ripresa, e sono caduti quasi all’ultimo respiro per effetto di un rimpallo. Senza guardare in faccia a nessuno, adesso Michel Preud’Homme e i suoi dovranno provare a vincere al Wanda Metropolitano per rimettersi in corsa, e come detto non sarà affatto semplice.

PROBABILI FORMAZIONI ATLETICO MADRID BRUGES

L’Atletico Madrid potrebbe confermare la squadra che ha vinto al Louis II: l’unico dubbio riguarda il centrocampo, con Thomas Partey che insidia la maglia di Rodri e Lemar che potrebbe trovare spazio al posto di Angel Correa o eventualmente lo stesso Rodri, spostando a quel punto Koke al centro. Ci sarà sicuramente Saul Niguez, mentre in difesa agiranno Godin e José Gimenez davanti a Oblak con Juanfran e Lucas Hernandez esterni; la coppia offensiva sarà naturalmente quella formata da Diego Costa e Griezmann. Anche il Bruges si avvia verso la stessa formazione di due settimane fa: Letica in porta, linea difensiva con Poulain, Denswil e Matej Mitrovic, Vlietink e Danjuma che giocano avanzati aiutando le due mezzali Vanaken e Rits, mentre a giostrare come regista dovrebbe essere capitan Vormer. Il tandem offensivo dovrebbe essere nuovamente composto da Vossen e Wesley.

QUOTE E PRONOSTICO

Ovviamente le principali agenzie di scommesse sono concordi nel dare all’Atletico Madrid i favori del pronostico: ad esempio la Snai ci dice che il segno 1 per la vittoria dei Colchoneros ha una quota di 1,28 volte la posta messa sul piatto, mentre già per il successo esterno del Bruges (segno 2) il valore aumenta sensibilmente e arriva a 11,00. Dovrete giocare il segno X se pensate che questa partita possa terminare con un pareggio: in questo caso il vostro guadagno sulla sfida del Wanda Metropolitano sarebbe di 5,25 volte la cifra che avrete deciso di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori