Diretta / Foggia Ascoli (risultato finale 3-2) streaming video Dazn: terza vittoria di fila per i Satanelli

- Mauro Mantegazza

Diretta Foggia Ascoli streaming video Dazn: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita per la 7^ giornata di Serie B (oggi 6 ottobre)

Foggia curva
Forse un giorno torneremo a vedere queste immagini... (Foto repertorio LaPresse)

DIRETTA FOGGIA ASCOLI (RISULTATO FINALE 3-2): TERZA VITTORIA DI FILA PER I SATANELLI

Ha resistito e vinto il Foggia, ottenendo un preziosissimo 3-2 su un Ascoli gelato dalla forza di reazione dei rossoneri nei momenti più delicati della partita. Finale convulso, i bianconeri hanno inserito Baldini al posto di Ganz, quindi vengono ammoniti Gerbo e Martinelli nel Foggia. L’Ascoli tenta il tutto per tutto, un insidioso tiro-cross di ninkovic per poco non beffa Bizzarri, quindi un sinistro di Baldini deviato è l’ultimo vero pericolo corso dalla porta dei Satanelli, che come ultima sostituzione inseriscono Rizzo al posto di Deli. Dopo quelle contro Padova e Benevento, un’altra vittoria, la terza consecutiva, per i pugliesi che da -8 in classifica per la penalizzazione si portano a quota 4. (agg. di Fabio Belli)

FOGGIA DI NUOVO AVANTI CON GERBO!

Sembrano davvero non voler finire mai le emozioni tra Foggia ed Ascoli: al 27’ del secondo tempo i padroni di casa si sono di nuovo riportati in vantaggio. Il gol del 3-2 è stato realizzato da Gerbo, che ha insaccato dopo che Perucchini aveva respinto un colpo di testa di Mazzeo su sinistro ben piazzato dal solito Kragl, una vera spina nel fianco per i marchigiani il mancino del tedesco, che precedentemente aveva severamente impegnato il portiere bianconero su calcio di punizione. Al 24’ l’Ascoli aveva sostituito Beretta con Rosseti, ma ora il Foggia ha l’occasione di mantenere il 3-2 negli ultimi minuti e portare a casa tre punti che varrebbero oro in questa combattutissima sfida interna contro l’Ascoli. (agg. di Fabio Belli)

ENTRANO CICERELLI E FRATTESI

Resta sul 2-2 il punteggio tra Foggia ed Ascoli, in un match che continua ad essere in grande equilibrio tra le due formazioni. I rossoneri subiscono una fase di maggiore intraprendenza dell’Ascoli, con Camporese che deve sbrogliare una matassa che poteva farsi intricata dopo un cross teso di Laverone. All’11’ secondo cambio tra le fila dei pugliesi, con Busellato che lascia spazio a Cicerelli. Quindi, al 13’ bella invenzione di Kragl, con un tiro-cross molto insidioso che non trova però pronto nessun giocatore del Foggia nell’area di rigore ascolana. Al quarto d’ora Cicerelli, appena entrato, rimedia un cartellino giallo per un fallo su Troiano, quindi cambia anche l’Ascoli con il giovane Frattesi che sostituisce Addae. Al 21’ è molto attento Padella, che anticipa Mazzeo che aveva provato a rubargli il tempo in area di rigore, quindi al 23’ arriva un’ammonizione anche per Laverone, ma il risultato di parità persiste. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO TENTATIVO DI GANZ

E’ ripartito il secondo tempo tra Foggia ed Ascoli. Ancora 2-2 il risultato tra le due compagini, con i Satanelli che all’intervallo hanno operato la prima sostituzione della giornata, facendo uscire Loiacono e inserendo Tonucci. Foggia subito all’attacco nelle prime battute della seconda frazione di gioco, con una conclusione di Galano che viene però controllata da Perucchini mentre sfila sul fondo. La risposta dell’Ascoli al 5’ arriva con un doppio tentativo di Ganz, che prima calcia alto sopra la traversa, quindi si inserisce all’interno dell’area di rigore avversaria e tenta una conclusione a girare che non inquadra di poco lo specchio della porta rossonera. (agg. di Fabio Belli)

ADDAE, GOL ANNULLATO

Nemmeno nei minuti finali del primo tempo i ritmi tra Foggia ed Ascoli hanno accennato a rallentare. I bianconeri avrebbero trovato con Addae su azione da calcio d’angolo la rete del controsorpasso, ma il gol viene annullato per la posizione di fuorigioco di due compagni di squadra rilevata dall’arbitro. L’Ascoli è cresciuto molto dopo il gol del pareggio, con Ganz galvanizzato dal gol particolarmente abile a far salire i suoi. Ci prova anche Beretta con una conclusione che viene deviata da Camporese prima che arrivi dalle parti di Bizzarri, quindi al 43’ ancora Beretta vede il portiere argentino un po’ fuori dai pali e tenta di sorprenderlo con un pallonetto che finisce fuori misura, quindi Bizzarri neutralizza un ulteriore tentativo di Cavion. 2’ di recupero ma non accade null’altro, tra Foggia ed Ascoli il risultato a metà partita è sul 2-2. (agg. di Fabio Belli)

SI SBLOCCA GANZ, PARI BIANCONERO!

Allo stadio Pino Zaccheria di Foggia i ritmi non si vogliono proprio abbassare, e dopo il vantaggio dell’Ascoli e la fiammata dei padroni di casa capaci di ribaltare il risultato, al 29’ del primo tempo è arrivato il gol bianconero per il 2-2. Lo ha realizzato Ganz su azione da calcio d’angolo, sfruttando un’azione in cui Beretta ha fatto da torre per Cavion, la cui conclusione di è trasformata in un assist per Ganz, che ha tagliato bene in area depositando in rete a tu per tu con Bizzarri. Una fiammata che ha mortificato le velleità di un Foggia che era riuscito ad alzare bene i ritmi, sfruttando l’ottima intesa sulla fascia destra tra Busellato e Gerbo. Importante gol per Ganz anche a livello individuale, con l’attaccante che non andava a segno in una gara ufficiale da un anno e mezzo. (agg. di Fabio Belli)

LA RIBALTANO DELI E GALANO!

Fuochi d’artificio in questo primo tempo tra Foggia ed Ascoli allo stadio Pino Zaccheria. Dopo il gol del vantaggio bianconero siglato da Brosco al 5’, la reazione dei Satanelli è stata veemente, col risultato già ribaltato prima del quarto d’ora. Deli al 10’ è diventato l’ottavo giocatore del Foggia ad andare in gol in queste prime giornate di campionato, preciso destro a girare nell’angolino basso alla sinistra di Perucchini su servizio di Kragl. I rossoneri non si accontentano e passano sul 2-1 al 16’, con Galano bravo a ribadire in rete una corta respinta di Perucchini su conclusione di Busellato. Al 16’ l’ascolano Quaranta rimedia il primo cartellino giallo della partita, al 20’ insiste il Foggia con un diagonale di Galano che manca di poco lo specchio della porta. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA BROSCO!

Sono bastati 5′ all’Ascoli per sbloccare il risultato allo stadio Pino Zaccheria di Foggia. Autore del gol del vantaggio marchigiano è stato Riccardo Brosco: l’azione è nata da un affondo di Laverone che dopo aver raggiunto il fondo ha crossato all’indietro al centro dell’area di rigore, dove Brosco ha rubato il tempo agli avversari depositando il pallone alle spalle di Bizzarri con un preciso colpo di testa. Si tratta del secondo gol in questa stagione per il difensore, con l’Ascoli che ha comunque iniziato con maggiore aggressività offensiva la partita rispetto ai padroni di casa. Il portiere foggiano Bizzarri era già stato impegnato dopo 2′ da una conclusione a girare di Ninkovic, l’Ascoli è dunque già in vantaggio 1-0 sul campo del Foggia. (agg. di Fabio Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Foggia Ascoli avrà inizio fra poco: per ingannare l’ormai breve attesa, eccovi alcuni numeri sul cammino tenuto finora dalle due formazioni nel campionato di Serie B. Finora i pugliesi hanno giocato un match in più, sei contro cinque, e per questo le statistiche potrebbero risultare poco veritiere. I rossoneri hanno realizzato molte più reti (11-3), ma ne hanno anche incassate di più (11-4). Il Foggia primeggia sia nei tiri totali (81-49), che in quelli nello specchio della porta avversaria (34-20). Il vantaggio netto della squadra di casa viene sottolineato anche nelle diciture relative ai corner calciati (26-21), ai contrasti vinti (54-39), e ai passaggi ben completati (2052-1318). Adesso però non è più il tempo delle parole e dei numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Foggia Ascoli, poi sarà il campo ad essere assoluto e unico protagonista allo Zaccheria! FOGGIA: Bizzarri, Loiacono, Camporese, Martinelli, Gerbo, Busellato, Carraro, Deli, Galano, Mazzeo. Allenatore: Gianluca Grassadonia. ASCOLI: Perucchini, Troiano, Ganz, Ninkovic, Padella, Cavion, Addae, Quaranta, Brosco, Beretta, Laverone. Allenatore: Vincenzo Vivarini.

INFO STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Foggia Ascoli, come quasi tutte le partite di Serie B, è disponibile soltanto in diretta streaming video, essendo visibile su DAZN: la nuova piattaforma si potrà seguire avendo a disposizione un apparecchio come PC, tablet o smartphone oppure una Smart TV, naturalmente sarà necessario sottoscrivere un abbonamento per avere a disposizione le immagini del campionato cadetto, che è uno dei fiori all’occhiello di DAZN, anche se ciò significa non avere una diretta tv classica, salvo per la partita che in ogni turno sarà trasmessa in chiaro dalla Rai.

TESTA A TESTA

Sono appena due i precedenti della gara Foggia-Ascoli e risalgono entrambi allo scorso campionato. In entrambe le occasioni furono i pugliesi a trionfare, in grado tra andata e ritorno di fare cinque reti senza subirne. All’andata allo Stadio Cino e Lillo Del Duca il match terminò col risultato di 2-0 grazie alle reti di Camporese e Chirico. Al ritorno al Pino Zaccheria invece il match vide un epilogo diverso con un 3-0 grazie alle reti di Deli, Mazzeo e Loiacono. C’è poi da segnalare anche un’amichevole della scorsa estate conclusa con il risultato di 1-0 grazie a una rete di Chiaretti. Per i pugliesi l’inizio di stagione è stato piuttosto complicato per una penalizzazione di otto punti decisa dalla federazione, senza la quale ora non si troverebbero ultimi in classifica. Tre vittorie e tre pareggi hanno permesso solo di togliere la penalizzazione e salire a un punto. Se l’attacco è uno dei più forti della categoria, secondo solo a Verona e Benevento con 11 reti. Dall’altra parte invece c’è un Ascoli che ha totalizzato sei punti, in teoria meno del Foggia ma che per motivi già ampiamente spiegati permettono di essere sopra di ben cinque lunghezze. La squadra bianconera ha dimostrato di latitare davanti, con appena tre reti fatte infatti ha il peggior attacco insieme a Cosenza e Livorno. Dietro però con quattro reti incassate è paradossalmente la seconda migliore difesa della categoria. (agg. di Matteo Fantozzi)

PROTAGONISTA

In Foggia Ascoli uno dei giocatori più attesi sarà sicuramente Fabio Mazzeo, l’attaccante di riferimento per i rossoneri pugliesi, di cui è già stato grande protagonista nelle due stagioni passate. Mazzeo infatti ha segnato 21 gol nel 2016-2017, anno della promozione dalla allora Lega Pro alla Serie B, poi ecco le 19 reti della scorsa stagione nel campionato cadetto, un bottino di 40 gol in due campionati che sono fondamentali per una squadra come il Foggia 2018-2019, che deve risalire da una penalizzazione di otto punti. Le primissime battute della nuova stagione non sono state esaltanti e per ora Mazzeo ha segnato un gol in cinque presenze, ma di certo il bomber resta punto di riferimento per tutta la squadra e spera di tornare a macinare gol al più presto, magari già da oggi pomeriggio. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

La gara dello stadio Zaccheria tra i padroni di casa del Foggia e l’Ascoli, inserita nel programma della settima giornata del campionato di Serie B, sarà diretta dal signor Lorenzo Maggioni che fa parte della sezione arbitrale di Lecco. In tale occasione poi il fischietto di avvarrà della collaborazione degli assistenti Lumia Bresmes e Scatragli, assieme al quarto uomo che nel caso specifico è il signor Sacchi. Analizzando il profilo del direttore di gara oggi in campo vediamo che in questa prima parte di campionato, Maggioni ha potuto arbitrare una gara di Coppa Italia e due incontri di Serie B Nello specifico va detto che l’arbitro ha diretto incontro tra il Pescara e il Livorno, previsto nella 2^ giornata e che ha visto la vittoria degli abruzzesi con il punteggio di 2 a 1: qua Maggioni ha messo a segno 4 cartellini gialli e ben 3 calci di rigore assegnati. Ricordiamo infine che nella quarta giornata di campionato Maggioni ha inoltre diretto l’incontro tra lo Spezia e il Cittadella terminato sul punteggio di 1 a 0: qua i numeri ci riportano di 4 cartellini gialli sventolati ed un cartellino rosso esposto dallo stesso direttore di gara.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Foggia Ascoli, diretta dall’arbitro Maggioni, si giocherà alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, sabato 6 ottobre 2018, per la settima giornata del campionato di Serie B. Teatro della sfida sarà lo stadio Pino Zaccheria della città pugliese. La classifica non sorride al Foggia di Gianluca Grassadonia, d’altronde difficilmente potrebbe farlo se si considera che i rossoneri partivano con otto punti di penalizzazione: finora ne hanno conquistati nove sul campo, con tre vittorie e altrettante sconfitte, che però bastano appena per avere un punticino ed essere ancora ultimi, il che non corrisponde al valore del Foggia ma è la dura realtà da affrontare. L’Ascoli di Vincenzo Vivarini naviga invece a centro classifica con 6 punti, frutto di una vittoria, tre pareggi e una sola sconfitta: i bianconeri marchigiani sono dunque difficili da battere, il Foggia è avvisato.

PROBABILI FORMAZIONI FOGGIA ASCOLI

Diamo adesso uno sguardo alle probabili formazioni di Foggia Ascoli. I rossoneri dovrebbero proporre un 3-5-2 con Loiacono, Camporese e Martinelli titolari in difesa davanti al portiere Bizzarri; nel folto centrocampo a cinque dei pugliesi ci attendiamo invece da destra a sinistra Zambelli, Busellato, Carraro, Deli e Kragl, infine la coppia d’attacco formata da Galano e Mazzeo, che sono senza dubbio uno dei punti di forza del Foggia. Passando all’Ascoli, i marchigiani dovrebbero proporre un 4-3-1-2: in porta Perucchini, davanti a lui Laverone terzino destro, Brosco e Padella centrali e Quaranta sulla corsia mancina. Nel centrocampo a tre ci attendiamo titolari Cavion, Troiano e Addae, mentre Baldini agirà da trequartista alle spalle dei due attaccanti Ganz e Ninkovic.

PRONOSTICO E QUOTE

Foggia Ascoli vedrà il team pugliese padrone di casa favorito secondo i bookmakers, infatti il segno 1 è quotato da Snai a 1,70 volte la posta che metterete sul piatto; per l’Ascoli si annuncia un compito difficile sul campo dei pugliesi, infatti un pareggio (segno X) porterebbe la quota a 3,60, mentre in caso di colpaccio marchigiano ecco che il segno 2 varrebbe ben 5,00 volte la posta in palio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori