DIRETTA / Atp Parigi-Bercy 2018 Fognini Federer (4-6 3-6): l’azzurro eliminato agli ottavi, avanza il Re

- Claudio Franceschini

Diretta Atp Parigi-Bercy 2018: Fabio Fognini viene eliminato agli ottavi di finale da Roger Federer, che vince per 6-4 6-3. Avanzano ai quarti anche Djokovic, Zverev e Thiem.

fabio_fognini_rio_open_2018_web
Fabio Fognini

DIRETTA FOGNINI FEDERER (RISULTATO FINALE 4-6 3-6)

Fognini Federer 4-6 3-6: dopo una partita durata poco più di un’ora, Fabio Fognini abbandona il torneo Atp Parigi-Bercy 2018 e consegna i quarti di finale a Roger Federer, che sfiderà ora il vincente tra Kevin Anderson (sarebbe la rivincita della clamorosa eliminazione da Wimbledon) e Kei Nishikori. Purtroppo il secondo set è stato a senso unico: a dire il vero Fognini ha tenuto botta fino al 2-2, ma quando si è trattato di vincere il terzo game si è fatto rimontare dallo svizzero e alla prima palla break ha mandato un rovescio in rete, facendo allungare il suo avversario. Questa volta Federer non ha avuto ulteriori tentennamenti: anzi, è anche andato a chiudere il match con un altro break. Dunque termina l’avventura di Fognini nel torneo Master 1000 di Parigi-Bercy: prosegue quella di Federer, che adesso in semifinale – se ci arriverà – potrebbe trovarsi a giocare contro Novak Djokovic, che da lunedì sarà il prossimo numero 1 del ranking mondiale. (agg. di Claudio Franceschini)

FOGNINI FEDERER (4-6)

Fognini Federer 4-6: si conclude dopo 41 minuti il primo set agli ottavi del torneo Atp Parigi-Bercy 2018, con la vittoria dello svizzero. Roger Federer è partito di slancio, prendendosi subito un break che ha portato fino al 4-1; lì è arrivata la reazione di Fabio Fognini, che ha recuperato la situazione almeno in maniera parziale. Poi il tennista sanremese ha avuto la grande occasione per portarsi in parità: sul 4-5 e con il servizio a disposizione di Federer, Fabio ha avuto a disposizione due palle break consecutive per allungare il set. Purtroppo è stato in quel momento che il Re è tornato a giocare i punti importanti con il suo solito livello: cancellate le prime due palle break, e poi alla prima palla utile Federer è andato a chiudere. Adesso si gioca il secondo set: Fognini, giocando come in questo primo parziale, ha sicuramente la possibilità di prolungare la partita, contro un Federer che come lui sta facendo il suo esordio nel torneo Atp Parigi-Bercy 2018 e che non appare ancora al 100% della condizione. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE IL TORNEO ATP PARIGI-BERCY 2018

Il torneo Atp Parigi-Bercy 2018 è trasmesso in diretta tv sui canali della televisione satellitare: per tutti gli abbonati l’appuntamento è dunque su Sky Sport Uno (numero 201) e Sky Sport Arena (numero 204), con la possibilità ovviamente di seguire le partite anche in diretta streaming video, avendo a disposizione apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone da collegare ai dati del proprio abbonamento, senza costi aggiuntivi.

DIRETTA FOGNINI FEDERER (0-0): SI COMINCIA!

E’ finalmente arrivato il momento di Fabio Fognini Roger Federer: ottavi di finale al torneo Atp Parigi-Bercy 2018, ma per conoscere l’avversario del sanremese bisognerà aspettare ancora la serata, quando Kevin Anderson affronterà Kei Nishikori. Intanto a prendersi il passaggio del turno e la sfida contro il campione in carica Jack Sock è stato Dominic Thiem: splendido il match contro Borna Coric, chiuso sul risultato di 6-7 6-2 7-5 con rimonta sia nei set che nel terzo parziale, quando Coric si è trovato avanti di un break. Adesso però è davvero arrivato il momento di assistere a questo match tra Fabio Fognini e Roger Federer: come già detto i precedenti sono 3-0 in favore dello svizzero, ma anche nel mondo del tennis esistono le prime volte e chissà che possa magari essere questa quella buona per il giocatore di Arma di Taggia… (agg. di Claudio Franceschini)

ZVEREV E KHACHANOV AI QUARTI

Mentre Jack Sock apre il suo terzo turno con un 6-0 ai danni del lucky loser Malek Jaziri, nel torneo Atp Parigi-Bercy 2018 abbiamo il terzo e il quarto qualificato al quarto turno che rappresenta i quarti di finale: Karen Khachanov è riuscito a centrare l’upset grazie ad un 6-4 6-7 7-6 sulla testa di serie numero 8 John Isner. Due tie break tiratissimi, ma quello decisivo è andato al giovane russo: dunque adesso Kachanov si trova ad un grande punto della sua carriera, i quarti di un Master 1000 che giocherà proprio contro il giovane tedesco. Alexander Zverev, che ha già vinto due titoli di questa categoria, non ha avuto problemi nello sbarazzarsi di Diego Schwartzman che era reduce dalla battaglia contro Feliciano Lopez: è finita 6-4 6-2 per la testa di serie numero 4, adesso una potenziale semifinale metterebbe uno dei due contro Sock (difficile pensare che possa venire rimontato) oppure uno tra Borna Coric e Dominic Thiem, che giocheranno tra poco un match che si prospetta spettacolare. (agg. di Claudio Franceschini)

DJOKOVIC ELIMINA DZUMHUR

Novak Djokovic festeggia il ritorno al numero 1 del ranking con una scintillante vittoria al torneo Atp Parigi-Bercy 2018: il serbo si libera di Damir Dzumhur con il risultato di 6-1 2-1 – prima del ritiro del bosniaco – e si prende dunque la qualificazione ai quarti di finale. Djokovic sembra essere in una condizione strepitosa: dopo Cincinnati e Shanghai punta ora al terzo Master 1000 di una stagione straordinaria, il suo prossimo avversario sarà Marin Cilic che, pur avendo le armi per metterlo in difficoltà, parte comunque qualche passo indietro rispetto al serbo. Intanto sul campo numero 1 si sta disputando una bella partita tra Karen Khachanov e John Isner: il giovane russo ha vinto il primo set per 6-4 e adesso siamo al tie break del secondo. Sul campo centrale invece sta per iniziare la sfida tra Alexander Zverev e Diego Schwartzman, ricordiamo che Fabio Fognini affronterà Roger Federer non prima delle ore 19:30. (agg. di Claudio Franceschini)

DJOKOVIC IN CAMPO, CILIC AI QUARTI

Marin Cilic è il primo giocatore a qualificarsi ai quarti di finale nel torneo Atp Parigi-Bercy 2018: il croato si prende una bella vittoria nei confronti di Grigor Dimitrov, battendolo 7-6 6-4 e dunque riuscendo, nel secondo set, a prendersi il break decisivo che ha portato avanti sino al termine. Adesso sul campo centrale arriva il momento di Novak Djokovic: la sfida del serbo contro Damir Dzumhur rappresenta di fatto la prima uscita ufficiale da numero 1 Atp, anche se il traguardo sarà ufficiale solo dal prossimo lunedì. Si gioca però anche sul campo 1: John Isner, che ieri ha vinto una partita per nulla semplice contro Mikhail Kukushkin, affronta il giovane russo Karen Khachanov. Il vincitore se la vedrà poi con uno tra Alexander Zverev e Diego Schwartzman, e potrebbe avere ottime possibilità di andare in fondo: siamo infatti nella parte alta del tabellone, quella lasciata libera dal forfait di Rafa Nadal. (agg. di Claudio Franceschini)

CILIC DIMITROV 7-6

Marin Cilic porta a casa il primo set negli ottavi del torneo Atp Parigi-Bercy 2018: sul campo centrale il tennista croato supera Grigor Dimitrov ma ha bisogno del tie break per farlo, visto che il bulgaro gli è rimasto incollato nel punteggio. Alla fine il risultato è stato di 7 punti a 5 in favore di Cilic, che dunque si trova ad un set dalla qualificazione ai quarti; eventualmente poi, come già detto, si troverebbe a sfidare Novak Djokovic che sarà impegnato contro Damir Dzumhur nel terzo turno, sul campo centrale appena il croato e il bulgaro avranno terminato il loro match. Un Djokovic che come detto ha ripreso il numero 1 del ranking Atp ieri, quando Rafa Nadal ha dato forfait; tuttavia Fernando Verdasco non è andato direttamente agli ottavi perché il numero 1 al mondo godeva del bye, dunque è stato sostituito dal lucky loser tunisino Malek Jaziri che ha fatto il colpo grosso, vincendo il match e regalandosi un terzo turno che giocherà oggi contro il campione in carica Jack Sock. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIA CILIC DIMITROV

Siamo pronti a vivere una nuova giornata nel torneo Atp Parigi-Bercy 2018. Novak Djokovic è dunque tornato al numero 1 del ranking Atp: giocherà gli ottavi del Master 1000 ancora da secondo giocatore mondiale, ma quando lunedì le classifiche saranno aggiornate il serbo scavalcherà ufficialmente Nadal. Alzi la mano chi lo avrebbe detto anche solo all’inizio del 2018: Djokovic aveva saltato tutta la seconda parte della stagione precedente ed era lontanissimo anche solo da una forma accettabile. Ha fatto le prove generali, e si è presentato a Wimbledon già contento di poter essere competitivo: ha sorpreso tutti vincendo il torneo ma non si è limitato a quello, mettendo le mani anche sugli Us Open e poi sui Master 1000 di Cincinnati, dove ha completato il Golden Master mai riuscito a nessuno nella storia, e di Shanghai. L’ottavo di finale contro Damir Dzumhur a questo punto assume i connotati di un contorno, di un aspetto secondario: Djokovic punta ovviamente a vincere le Atp Finals di Londra per la sesta volta, eguagliando il primato di Roger Federer, e a chiudere il 2018 da numero 1. Intanto sarà in campo oggi sul centrale, ma prima spazio alla sfida da urlo tra Marin Cilic e Grigor Dimitrov (uno dei due sarà eventualmente l’avversario di Djokovic nei quarti) che apre il programma odierno: a Parigi-Bercy si torna a giocare! (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL TORNEO

Si apre una nuova giornata sul torneo Atp Parigi-Bercy 2018: giovedì 1 novembre sono in programma le partite degli ottavi di finale, dunque terzo turno che prevede una straordinaria Fabio Fognini-Roger Federer e che però sarà privo di un grande protagonista. Rafa Nadal infatti ha dato forfait non essendo ancora al 100% della condizione (aveva saltato Shanghai) e ha anche spalancato le porte del numero 1 della classifica mondiale a Novak Djokovic, impegnato contro Damir Dzumhur. Sorte contraria, di fatto, a quella di Roger Federer: lo svizzero si è ritrovato agli ottavi senza nemmeno giocare, visto il ritiro di Milos Raonic che aveva vinto una partita durissima contro Jo-Wilfried Tsonga, campione qui dieci anni fa.

FOGNINI FEDERER

Fabio Fognini è il terzo giocatore a qualificarsi al terzo turno del torneo Atp Parigi-Bercy 2018 grazie ad un ritiro: quello di Marton Fucsovics, che avrebbe dovuto sfidare mercoledì e che invece ha alzato bandiera bianca. Significa dunque che il sanremese, senza giocare, è arrivato al punto più avanzato della sua storia in questo appuntamento indoor: negli anni precedenti infatti l’azzurro non era mai riuscito a superare il secondo turno a Parigi-Bercy, nel 2018 lo aveva raggiunto in virtù della tredicesima posizione del seeding e ora si trova a disputare un match che potrebbe portarlo ai quarti. Federer sente l’appuntamento con la storia: dopo aver trionfato nella sua Basilea, il prossimo titolo che vincerà sarà il numero 100 a livello professionistico. Naturalmente le celebrazioni sono già pronte da tempo; se il Re dovesse archiviare questo obiettivo in un Master 1000 (eventualmente il primo della stagione) sarebbe altro grasso da far colare sulla leggenda di questo straordinario giocatore.

Naturalmente Fognini non ha la minima intenzione di fare la vittima sacrificale, o di entrare nella storia dalla parte sbagliata: Fabio si gioca le sue chance come è giusto che sia, purtroppo però nei tre precedenti contro Federer non è mai riuscito a vincere. Vero è anche che i due non si sfidano dal 2014: 6-2 6-3 7-6 a favore dello svizzero nella semifinale di Coppa Davis, mentre le vittorie di Wimbledon 2012 (terzo turno) e Montréal 2007 (ottavi) erano state ancora più nette. In questi due episodi Fognini non ha vinto un singolo set (0-5) e ha portato a casa appena 8 game. Una missione semi-impossibile dunque? Può darsi, ma andrà verificato quale Federer scenderà in campo oggi sul centrale di Parigi-Bercy, potrebbe sempre essere quello preso a pallate da Borna Coric nella semifinale di Shanghai e non necessariamente quello scintillante dell’ultimo Wimbledon vinto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA