Diretta/ Atalanta-Inter (risultato finale 4-1) streaming video Dazn: apoteosi della Dea, nerazzurri al tappeto

- Mauro Mantegazza

Diretta Atalanta Inter streaming video Dazn: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita, derby lombardo di Serie A (11 novembre)

Gagliardini_Toloi_Inter_Atalanta_lapresse_2017
Pronostico Atalanta Inter - Roberto Gagliardini e Rafael Toloi (Foto Lapresse)

DIRETTA ATALANTA-INTER (RISULTATO FINALE 4-1): APOTEOSI DELLA DEA, NERAZZURRI AL TAPPETO

L’Atalanta batte meritatamente l’Inter per 4 a 1: quarta vittoria di fila per la formazione di Gasperini che si sta rilanciando alla grandissima dopo aver smaltito l’immensa delusione per l’eliminazione dall’Europa League, si ferma la corsa dei nerazzurri, a tratti inguardabili e che vanno incontro a una sconfitta pesante su cui fare comunque tesoro per il futuro. Nel finale la festa diventa completa per gli orobici che all’88’ chiudono definitivamente i conti calando il tris con il colpo di testa vincente di Djimsiti su calcio di punizione (secondo gol subito da palla inattiva per gli uomini di Spalletti), nel recupero Brozovic si fa cacciare via per un fallo gratuito e cattivo su Ilicic, e al 94′ Papu Gomez ci mette la ciliegina sulla torta con un gol bellissimo e da applausi che vale il poker. {agg. di Stefano Belli}

ATALANTA INTER, DIRETTA LIVE

MANCINI RIPORTA AVANTI GLI OROBICI

Quando mancano non più di dieci minuti al novantesimo è cambiato nuovamente il punteggio tra Atalanta e Inter con la squadra di Gasperini che è tornata in vantaggio e ora conduce per 2 a 1. Nel frattempo gli orobici hanno perso Toloi che si è fatto male alla testa dopo un duro scontro con Miranda, il difensore brasiliano perde sangue e non può proseguire, al suo posto entra Castagne. Al 63′ la Dea si riporta avanti: Ilicic batte un calcio di punizione prolungando per Mancini che sovrasta Miranda e di testa colpisce il pallone che si deposita in rete alle spalle di Handanovic la cui porta viene violata per la seconda volta. Nerazzurri costretti di nuovo a inseguire, Spalletti reagisce gettando nella mischia Keita Baldé che ruba subito qualche pallone a Castagne senza però trovare il modo di presentarsi davanti a Berisha, mentre Gasperini ha tolto Zapata, uno dei migliori ma che adesso è stanchissimo, per inserire Pasalic. Forze fresche per i bergamaschi quando ci stiamo avviando alle fasi conclusive del match. {agg. di Stefano Belli}

ICARDI PAREGGIA SU RIGORE!

Il secondo tempo di Atalanta-Inter, lunch match della dodicesima giornata di Serie A 2018-19, è cominciato con qualche minuto di ritardo visto che bisognava rifare le linee che delimitano il campo, sbiadite a causa della pioggia che continua a cadere sul terreno di gioco che è ormai diventato un pantano. Intervallo più lungo del solito, sicuramente Spalletti si sarà fatto sentire negli spogliatoi dopo la prestazione oscena dei suoi nella prima frazione di gioco. Al decimo della ripresa la situazione vede le due squadre di nuovo in parità, sull’1-1. La partita cambia completamente volto al 46′ con Berisha che sbaglia il rinvio e regala la sfera a Politano, nel tentativo di contrastarlo Mancini tocca ingenuamente la sfera con il braccio dentro l’area, l’arbitro Maresca indica celermente il dischetto. Dagli undici metri Icardi, a differenza degli attaccanti orobici, mantiene il sangue freddo davanti al portiere avversario e la piazza nell’angolino, tutto da rifare per gli uomini di Gasperini con la Beneamata finalmente sul pezzo. {agg. di Stefano Belli}

NERAZZURRI GRAZIATI PIÙ VOLTE

Atalanta e Inter vanno al riposo sul parziale di 1 a 0 in favore della formazione di Gasperini che ha letteralmente dominato nel primo tempo facendo venire il mal di testa ai difensori di Spalletti che non hanno saputo prendere le misure a Ilicic, Papu Gomez e soprattutto Zapata. Al 36′ Icardi fa un errore da matita blu con un passaggio in orizzontale nella sua metà campo, Ilicic ne approfitta per recuperare palla e servire il numero 91 orobico che da posizione defilata riesce soltanto a scuotere l’esterno della rete. Prima dell’intervallo Miranda mura Zapata, Ilicic grazia nuovamente Handanovic sbagliando un gol che avrebbe segnato a occhi chiusi anche un bambino di 5 anni, con il portiere sloveno che sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina nega il raddoppio a Toloi. I padroni di casa (si gioca a Bergamo) nonostante le tantissime palle gol create non sono riusciti a raddoppiare e con tutte le energie spese finora c’è il rischio concreto che i giocatori dell’Atalanta nel finale rischino di pagare dazio. Guai a dare per vinta la Beneamata, soprattutto da quando in panchina siede un certo Luciano Spalletti. {agg. di Stefano Belli}

GLI OROBICI SI DIVORANO IL RADDOPPIO!

Dopo il primo terzo di gara l’Atalanta sta battendo l’Inter per 1 a 0. Un risultato che sta decisamente stretto agli uomini di Gasperini che anche in seguito al gol di Hateboer hanno continuato ad attaccare a pieno organico. Incontenibile Zapata che all’11’ sfiora il raddoppio, un rimpallo lo tradisce a pochi centimetri da Handanovic con D’Ambrosio che nel tentativo di intercettare il cross di Papu Gomez colpisce un auto-palo. Un paio di minuti più tardi altra azione spettacolare degli orobici: Zapata mette il turbo, semina Skriniar e serve Ilicic fermato dall’estremo difensore sloveno che salva i suoi dallo 0-2. Al 16′ Ilicic ci prova in prima persona sul suggerimento di De Roon, conclusione che però si spegne a lato. Mentre dall’altra parte ci sono ben pochi pericoli per Berisha con Politano che non riesce a servire Icardi, al 22′ Ilicic si divora un gol grosso come il Duomo di Milano vanificando l’assist di Zapata, lo sloveno pasticcia con il pallone e va a sbattere sul palo, il tutto con Handanovic fuori causa. Anche oggi la Dea bendata sembra dalla parte degli uomini di Spalletti, si stenta a credere che siano reduci da sette vittorie consecutive in campionato vista la – pessima – prestazione odierna. {agg. di Stefano Belli}

GOL DI HATEBOER, NERAZZURRI SOTTO!

È cominciato sotto la pioggia il lunch match della dodicesima giornata di Serie A 2018-19 tra Atalanta e Inter: sono trascorsi circa dieci minuti dal fischio d’inizio dell’arbitro Maresca, il punteggio vede la formazione di Gasperini condurre per 1 a 0. Partenza arrembante degli orobici che vanno subito ad assediare l’area di rigore degli uomini di Spalletti, al 4′ Handanovic deve compiere un doppio miracolo per negare il gol a Zapata e poi a Hateboer, anche se quest’ultimo era in fuorigioco. I nerazzurri (oggi in divisa bianca) faticano a distendersi ed evidentemente risentono del campo pesante, il gol della Dea sembra nell’aria e infatti arriva al 9′: cross basso di Gosens per l’inserimento di Hateboer che stavolta non grazia Handanovic e gonfia la rete per il meritato vantaggio degli orobici. La Benemata è ora chiamata a reagire se vuole conquistare l’ottava vittoria di fila in campionato. {agg. di Stefano Belli}

FORMAZIONI UFFICIALI!

Per Atalanta Inter ormai tutto è pronto: il derby lombardo incombe, ma prima di leggere le formazioni ufficiali andiamo adesso a scoprire qualche numero stagionale di Atalanta e Inter. La formazione di casa in queste prime battute della nuova stagione agonistica è riuscita a mettere a segno 19 reti dimostrando una buona vena realizzativa, mentre ne ha subite 13. Il gioco dell’Atalanta in media prevede un possesso palla di poco superiore ai 29 minuti per un totale di 693 azioni offensive create, con ben 151 conclusioni complessive di cui 78 sono terminate all’interno dello specchio di porte. L’Inter invece ha dimostrato una buona fase offensiva con 21 reti all’attivo ed una ottima fase difensiva avendo incassato soltanto 6 reti. Rispetto ai propri avversari, il possesso palla meneghino è meno importante con una media di 28 minuti e mezzo a gara, 619 le azioni di attacco prodotte con 141 conclusioni, delle quali 69 sono risultate precise all’interno dello specchio di porta. Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Atalanta Inter avrà inizio! ATALANTA (3-4-2-1): 1 E. Berisha; 2 Toloi, 19 Djimsiti, 23 G. Mancini; 33 Hateboer, 15 De Roon, 11 Freuler, 8 Gosens; 72 Ilicic, 10 A. Gomez; 91 D. Zapata. Allenatore: Gian Piero Gasperini INTER (4-3-3): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 23 Miranda, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 8 Vecino, 77 Brozovic, 5 Gagliardini; 16 Politano, 9 Icardi, 44 Perisic. Allenatore: Luciano Spalletti

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Atalanta Inter non è una delle partite trasmesse in diretta tv per questa giornata: per seguire la partita in diretta streaming video dovrete dunque avere un abbonamento alla nuova piattaforma DAZN, che potrete attivare su apparecchi come PC, tablet o smartphone. In alternativa, potete utilizzare una smart tv abilitata e con collegamento a internet per installarvi l’applicazione, oppure collegare il vostro dispositivo mobile tramite Chromecast.

GASPERINI CONTRO SPALLETTI

Si avvicina il momento di Atalanta Inter: è sempre una partita speciale per Gian Piero Gasperini, che con i nerazzurri ha avuto la grande occasione della vita nella stagione 2011-2012. Sostituiva Leonardo, ma le cose non erano andate bene: dopo poche settimane e un avvio pessimo il piemontese era stato esonerato a favore di Claudio Ranieri. Gasperini non serba rancore, lo ha più volte ribadito: recentemente, quando gli è stato ricordato che l’Inter è stata l’unica big che gli sia stato concesso allenare, Gasperini ha affermato come l’Atalanta sia in questi anni una grande dal suo punto di vista, e che forse l’Inter di allora non lo fosse a livello assoluto. Sia come sia, oggi l’allenatore della Dea sfida Luciano Spalletti che, al secondo anno sulla panchina della Beneamata, ha forse trovato la formula giusta per far emergere la squadra, che arriva da sette vittorie consecutive in Serie A e dal preziosissimo pareggio contro il Barcellona in Champions League. Ovviamente il toscano punta lo scudetto, mai vinto nemmeno ai tempi della scintillante Roma. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Guardando alla diretta di Atalanta Inter è una partita che dice tutto sommato bene ai nerazzurri di Milano: negli ultimi dieci precedenti infatti l’Inter ha perso solo due volte, con ben cinque vittorie e, di conseguenza, tre pareggi. Nell’ottobre di due anni fa i gol di Andrea Masiello e Mauricio Pinilla, su rigore a due minuti dal termine, avevano portato al successo la Dea di Gian Piero Gasperini che però nel girone di ritorno di quel campionato ha subito una batosta clamorosa, incassando un 1-7 a San Siro che non ha comunque vanificato il quarto posto finale con qualificazione ai gironi di Europa League. L’ultima vittoria dell’Inter a Bergamo risale al febbraio 2015: netto 4-1 con reti di Xherdan Shaqiri, Fredy Guarin e Rodrigo Palacio (doppietta); si racconta invece che, dopo un netto 1-3 subito all’Atleti Azzurri d’Italia nel suo primo anno da allenatore dell’Inter, José Mourinho avesse strigliato lo spogliatoio in maniera durissima, in pratica accusando i suoi giocatori di vincere “contro nessuno” oppure “a tavolino”, ricordando ovviamente i fatti di Calciopoli che, all’epoca (stiamo parlando del 2008) erano ancora freschissimi soprattutto nella mente di certe squadre. (agg. di Claudio Franceschini)

ARBITRA MARESCA

Atalanta Inter, diretta dall’arbitro Maresca, si gioca alle ore 12.30 di oggi allo stadio Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo. Il lunch match della dodicesima giornata di Serie A sarà dunque davvero molto interessante, perché il derby lombardo mette di fronte due squadre in grande forma. Fatte le debite proporzioni, Atalanta e Inter hanno avuto cammini abbastanza simili finora: sia i nerazzurri bergamaschi sia quelli milanesi hanno avuto difficoltà iniziali (certamente più lunghe per la Dea), che però adesso sono alle spalle. Gli uomini di Gian Piero Gasperini sono infatti reduci da tre vittorie consecutive e adesso la classifica dice che l’Atalanta potrà di nuovo lottare per un posto in Europa League. La striscia di vittorie consecutive in campionato è invece arrivata a quota sette per l’Inter di Luciano Spalletti: fare il colpaccio anche a Bergamo sarebbe un segnale chiaro a tutte le avversarie su una Inter sempre più competitiva anche ai massimi livelli.

PROBABILI FORMAZIONI ATALANTA INTER

Spulciando fra le probabili formazioni di Atalanta Inter, emerge qualche problema in difesa per Gian Piero Gasperini, con Djimsiti dunque in preallarme per un possibile impiego. Globalmente però l’Atalanta sembra avere ormai trovato il proprio assetto con un solo dubbio, quello relativo al ruolo di prima punta, che vede però Zapata senza dubbio favorito su Barrow. Invece nell’Inter potrebbe esserci un po’ di turnover post Barcellona ed è possibile pure che Luciano Spalletti possa optare stavolta per il 4-3-3, con i rinati Gagliardini e Joao Mario che scalpitano dopo la forzata esclusione di martedì (non sono in lista Uefa), in particolare il bergamasco che è cresciuto nell’Atalanta. Possibile ballottaggio fra Candreva e Politano in un attacco che per il resto comprenderà senza dubbio Perisic e Icardi.

PRONOSTICO E QUOTE

Atalanta Inter si annuncia una partita equilibrata e le quote Snai sul derby lombardo sono all’insegna dell’incertezza. Il segno 1 per la vittoria casalinga dell’Atalanta è quotato a 2,80 mentre il successo esterno dell’Inter (segno 2) varrebbe 2,50 volte la posta in palio. Si sale un po’ di più infine in caso di pareggio, perché la quota proposta per il segno X nella partita di Bergamo è di 3,30.

ATALANTA INTER, DIRETTA LIVE



© RIPRODUZIONE RISERVATA