Diretta/ Sassuolo Lazio (risultato finale 1-1) streaming video e tv: Correa sfiora il colpaccio!

- Mauro Mantegazza

Diretta Sassuolo Lazio streaming video tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live della partita di Serie A, 12^ giornata (11 novembre)

Radu Lazio Sassuolo
Diretta Lazio Sassuolo, LaPresse: un precedente

DIRETTA SASSUOLO LAZIO (1-1 FINALE): CORREA SFIORA IL COLPACCIO!

E’ terminata 1-1 la sfida al Mapei Stadium tra Sassuolo e Lazio. Primo pareggio in assoluto non solo in campionato, ma in tutta la stagione per la squadra di Simone Inzaghi. Il Sassuolo si dimostra organizzato ed eccellente nel fraseggio e nel possesso palla, la Lazio ci prova fino all’ultimo con i suoi break e con Correa che al 92′ semina tutti ma sbaglia il tiro chiuso da un avversario: pallone alto, sarebbe stato un supergol. Sassuolo pericoloso fino alla fine complice anche un disimpegno errato di Strakosha che fa venire i brividi a Inzaghi. Ottima prova del centrocampo neroverde, dopo 3′ di recupero arriva il triplice fischio finale per un punto a testa che forse sta leggermente più stretto alla Lazio per le occasioni da gol, ma può essere comunque considerato un verdetto equo. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sassuolo Lazio sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva sui canali Sky, per la precisione Sky Sport Serie A (numero 202) e Sky Sport 252, dunque per gli abbonati alla televisione satellitare, i quali potranno naturalmente accedere anche alla diretta streaming video che sarà disponibile tramite il servizio offerto da Sky Go per seguire le partite anche se non siete davanti a un televisore.

CONSIGLI SALVA SU CORREA

Arrivati a metà del secondo tempo resta in grande equilibrio la sfida tra Sassuolo e Lazio. Il secondo tempo è iniziato con un colpo di testa di Luiz Felipe su cross da calcio d’angolo di Luis Alberto finito fuori misura. Al 6′ ammonizione per Adjapong, per una trattenuta ai danni di Patric. Al 9′ un fallo su Sensi costa il giallo anche a Luiz Felipe nella Lazio. All’11’ Simone Inzaghi si gioca il primo cambio, con Correa che prende il posto di Luis Alberto: al 17′ il Sassuolo ci prova con una punizione dal limite che non trova però un varco nella barriera. La Lazio trova un gran contropiede al 19′, Immobile scarica su Correa che a tu per tu con Consigli non riesce a scavalcare il portiere avversario: il tiro di Correa viene annullato per fuorigioco, ma al replay la posizione dell’argentino appare molto al limite, va valutato cosa avrebbe deciso il VAR. Al 23′ Duricic sostituisce Sensi nel Sassuolo, col risultato che resta ancora sull’1-1 al Mapei Stadium. (agg. di Fabio Belli)

CLAMOROSO PALO DI IMMOBILE

Partita che scorre a buoni ritmi quella tra Sassuolo e Lazio e che arriva all’intervallo sul punteggio di 1-1. L’occasione più clamorosa per riportarsi in vantaggio l’ha avuta al 29′ la Lazio con una bella apertura di Luis Alberto per Immobile, che da posizione defilata sulla destra ha lasciato partire un gran tiro che si è stampato sul palo a Consigli ormai battuto, un’occasione davvero clamorosa. Il Sassuolo si è messo comunque in luce per una manovra avvolgente ed efficace, con Sensi in particolare fase d’ispirazione a centrocampo. Un’ammonizione per parte, con Duncan sanzionato per un fallo su Milinkovic-Savic e Radu che prende il giallo per un fallo su Berardi, poi nel finale c’è un’ammonizione anche per Luis Alberto per proteste. Al 43′ un buon pallone in area viene sprecato da Milinkovic-Savic, che si ritrova Luis Alberto sulla traiettoria del tiro e non riesce a indirizzare il pallone in porta. Al 45′, 1-1 tra Sassuolo e Lazio. (agg. di Fabio Belli)

BOTTA E RISPOSTA PAROLO-FERRARI

Fuochi d’artificio nel primo quarto d’ora tra Sassuolo e Lazio. Al 5′ subito ottima occasione per i padroni di casa, con Sensi pescato in area che ha provato a piazzare il pallone sul secondo palo, con la sfera fuori d’un soffio. Al 7′ però colpisce la Lazio: cross per Luis Alberto che aggancia bene in area e conclude, salvataggio sulla linea di Ferrari ma Parolo da due passi può siglare il vantaggio laziale. Dopo aver trovato il gol però la Lazio non riesce ad aumentare d’intensità, e il Sassuolo avanza con buona continuità nella metà campo avversaria. E al quarto d’ora trova il pari grazie a Ferrari, che su cross da calcio d’angolo svetta in area bruciando Lulic e piazzando il pallone sul primo palo, con una potenza che mette fuori causa Strakosha: è già 1-1 tra Sassuolo e Lazio. Al 20′ da segnalare una punizione dal limite per il Sassuolo, ma il tentativo di Sensi si infrange sulla barriera. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Sassuolo Lazio sta per cominciare: in attesa del fischio d’inizio e prima di leggere le formazioni ufficiali, può essere utile leggere alcune statistiche sul cammino di queste due squadre in campionato. Il Sassuolo ha realizzato 19 reti ma al tempo stesso ha dimostrato anche una certa fragilità difensiva con 16 gol incassati. Il gioco di mister De Zerbi prevede un possesso palla pari a 26 minuti e mezzo con 499 azioni d’attacco create, per 111 conclusione di cui 59 in porta. La Lazio di Simone Inzaghi invece ha messo a segno 17 reti, mentre ne ha incassati 13. La squadra capitolina ha un possesso palla similare a quello dei propri avversari di giornata (una media di 26 minuti a gara), ma ha creato 563 azioni d’attacco con 137 conclusioni, di cui 69 nello specchio di porta. Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Sassuolo Lazio avrà inizio! SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Marlon, Magnani, G. Ferrari; Lirola, Duncan, Locatelli, Sensi, Adjapong; D. Berardi, K. Boateng. Allenatore: Roberto De Zerbi. LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Patric, Parolo, Lucas Leiva, S. Milinkovic-Savic, Lulic; Luis Alberto; Immobile. Allenatore: Simone Inzaghi.

GLI ALLENATORI

In avvicinamento a Sassuolo Lazio, studiamo il duello delle panchine che propone oggi la sfida tra Roberto De Zerbi e Simone Inzaghi. Due allenatori che fanno parte della stessa generazione, ma che hanno seguito percorsi diversi: De Zerbi di fatto ha iniziato in Lega Pro con l’ambizioso Foggia, gli ha dato una precisa identità e con un calcio offensivo e a tratti spettacolare ha portato i satanelli alla vittoria della Coppa Italia di categoria e alla finale dei playoff, spianando la strada alla promozione centrata da Giovanni Stroppa. Calcio che il tecnico ha riproposto a Benevento, pur senza riuscire a salvare una squadra ormai condannata; e con il Sassuolo, che sta facendo molto bene. Inzaghi, dopo le abbuffate con la Lazio Primavera, è stato promosso in prima squadra per prendere il posto di Stefano Pioli: ha subito portato i biancocelesti a fare benissimo, giocando la finale di Coppa Italia contro la Juventus e vincendo la Supercoppa Italiana pochi mesi più tardi. Il suo calcio è diametralmente opposto a quello dell’avversario odierno: il tecnico della Lazio punta soprattutto su un’organizzazione difensiva atta a sporcare le linee di passaggio e la manovra altrui, per poi sfruttare il contropiede e le doti di Ciro Immobile bravissimo a dettare la profondità. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Manca sempre meno a Sassuolo Lazio: una partita da ex per Francesco Acerbi, che l’anno scorso al Mapei Stadium vestiva la maglia neroverde in una sfida vinta 3-0 dai biancocelesti, con i gol di Sergej Milinkovic-Savic (doppietta) e Ciro Immobile su rigore. Nella storia delle sfide tra queste due squadre, iniziata nel 2013, compaiono ben sette vittorie della Lazio; la prima assoluta era stata un pareggio per 2-2 qui a Reggio Emilia, con Ezequiel Schelotto e Antonio Floro Flores che avevano rimontato i gol di André Dias e Antonio Candreva. Nella stagione 2015-2016 invece il Sassuolo è riuscito a vincere entrambe le partite, e sono quelle le uniche vittorie da parte della formazione di casa: al Mapei Stadium si era giocato a metà ottobre per il girone di andata, Domenico Berardi aveva sbloccato su rigore mentre Simone Missiroli aveva raddoppiato nella ripresa, prima che Felipe Anderson accorciasse le distanze. Era la Lazio di Stefano Pioli, che qualche mese più tardi sarebbe stato esonerato perdendo il derby contro la Roma, di lì a poco affidata a Eusebio Di Francesco che, in questo episodio appena raccontato, allenava ovviamente il Sassuolo. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Sassuolo Lazio sarà diretta dal signor Gianpaolo Calvarese della sezione arbitrale di Teramo, ma adesso andiamo a scoprire tutta la squadra arbitrale per la partita di Serie A al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Calvarese potrà avvalersi del supporto degli assistenti di linea Paganessi e De Meo e di quello del quarto uomo Serra, mentre alla postazione Var siederà il signor Pairetto e ci sarà infine in qualità di assistente Avar il signor Meli. In questa stagione questo direttore di gara ha arbitrato già complessivamente cinque incontri di Serie A, trovando la Lazio nella terza giornata del campionato, ossia nell’incontro vinto dai biancocelesti in casa per 1 a 0 contro il Frosinone, con tre cartellini gialli estratti. Per il Sassuolo questa invece è la prima partita stagionale con direttore di gara il signor Calvarese il quale in cinque gare ha decretato già due calci di rigore, dato questo che merita di essere sottolineato.

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Sassuolo Lazio, diretta dall’arbitro Calvarese, sarà il posticipo delle ore 18.00 della domenica per la dodicesima giornata di Serie A. Appuntamento dunque nel tardo pomeriggio per la sfida del Mapei Stadium di Reggio Emilia fra Sassuolo e Lazio. La squadra di Roberto De Zerbi, con i suoi 18 punti, finora è andata oltre le aspettative di inizio stagione: i neroverdi a questo punto sono in piena corsa per un posto nella prossima Europa League, potremmo quasi parlare di una sfida con una diretta concorrente in questa partita contro la Lazio, anche se naturalmente i biancocelesti proveranno a scalare un gradino in più e raggiungere il quarto posto. A proposito di Europa League, con il successo di giovedì sera contro il Marsiglia la Lazio si è qualificata ai sedicesimi con ben due giornate d’anticipo: la priorità adesso è naturalmente il campionato, il test in casa del Sassuolo sarà sicuramente un banco di prova significativo per entrambe le squadre e le loro ambizioni.

PROBABILI FORMAZIONI SASSUOLO LAZIO

Diamo adesso uno sguardo anche alle probabili formazioni per Sassuolo Lazio. I padroni di casa dovrebbero adottare un 3-4-3 nel quale però mister De Zerbi deve ancora sciogliere un paio di dubbi. A centrocampo sono addirittura in tre a contendersi il posto al fianco di Magnanelli, che è ambito da Duncan, Sensi e Locatelli; in attacco invece le certezze sono Boateng in posizione centrale e Berardi a destra, ballottaggio Di Francesco-Djuricic a sinistra. Per quanto riguarda la Lazio, Simone Inzaghi deve fare i conti con le fresche fatiche di Europa League: in attacco si va comunque verso la conferma della coppia Immobile-Correa, i dubbi principali sono tra Cataldi e Murgia in cabina di regia e poi tra Wallace e Luz Felipe per completare la retroguardia a tre con Acerbi e Radu davanti a Strakosha.

PRONOSTICO E QUOTE

Sassuolo Lazio dovrebbe vedere favoriti i biancocelesti sebbene si giochi in Emilia. Le quote dell’agenzia Snai ci parlano infatti di un segno 2 per la vittoria della Lazio proposto alla quota di 1,95, mentre la vittoria casalinga del Sassuolo e quindi il segno 1 è proposta a 3,85, valore questo molto simile a quello per il pareggio, perché il segno X pagherebbe 3,50 volte la posta in palio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA