Ultrà Lazio, trasferta a Predappio a casa di Mussolini/ Su Facebook spunta viaggio organizzato da Irriducibili

- Silvana Palazzo

Ultrà Lazio, trasferta a Predappio a casa di Mussolini: su Facebook spunta post di un viaggio organizzato dagli Irriducibili per domenica

curva_lazio_olimpico_2017_lapresse
Ultrà Lazio, trasferta a Predappio a casa di Mussolini (LaPresse)

Visto che il campionato non c’è, alcuni ultrà della Lazio hanno pensato “bene” di andare in trasferta a casa di Benito Mussolini. A far discutere è l’iniziativa organizzata dagli Irriducibili, storico gruppo di ultrà biancocelesti. L’ha pubblicata la pagina Facebook “Curva Nord Lazio 12”, che fa riferimento ad un negozio di Monterotondo, di poco fuori Roma. La trasferta non è stata organizzata per seguire la squadra, visto che è in programma la sosta del campionato per le partite delle nazionali, ma per fare visita a Predappio, com’è specificato nel testo con cui è pubblicata l’iniziativa. Sono pochi i commenti, non è ancora chiaro invece quante siano, e se ci siano, le adesioni. Dopo il caso delle prime dieci file della curva vietate alle donne e la vicenda degli adesivi di Anna Frank con la maglia della Roma, i tifosi della Lazio tirano fuori un’altra “perla”. Visto che non c’è il campionato, vanno in trasferta a casa di Mussolini.

ULTRÀ LAZIO, TRASFERTA A PREDAPPIO A CASA DI MUSSOLINI

Con cinquanta euro ci si paga il viaggio a Predappio, si ha un panino e la visita è compresa. Al momento quel post comparso sulla pagina Facebook “Curva Nord 12 Lazio” non è più presente, ma nel messaggio si poteva leggere che il viaggio è stato organizzato per domenica 18 novembre. Pranzo incluso e partenza fissata alle ore 8 del mattino da via Amulio 41. Il fine dell’iniziativa è volto alla visita, appunto, della casa che ha dato i natali nel 1883 a Benito Mussolini. Resta da capire ora se questa trasferta, che inevitabilmente ha innalzato un’ondata di polemiche, si farà davvero o meno. Il post di lancio dell’evento non è più presente sulla bacheca Facebook del gruppo dei tifosi laziali, forse proprio per l’eco che ha avuto, ma non è chiaro se è stato cancellato anche l’evento o se invece gli organizzatori hanno preferito adottare altre strade per raccogliere le adesioni, visto che sui social il dibattito è ancora aperto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA