Diretta Venezia Brescia / Risultato finale 2-1, streaming video Dazn: Donnarumma non basta (Serie B)

- Claudio Franceschini

Diretta Venezia Brescia, streaming video Dazn: al Penzo può proseguire la bella marcia delle Rondinelle, che non perdono da quasi tre mesi.

Donnarumma_Romagnoli_Tonali_Brescia_lapresse_2018
Risultati Serie B, 28^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VENEZIA BRESCIA (RISULTATO FINALE 2-1): DONNARUMMA NON BASTA

Inizia la ripresa tra Venezia e Brescia, decide al momento la doppietta di Di Mariano, i padroni di casa sono in dieci per il rosso a Falzerano. Azione pericolosa del Brescia, colpo di testa di Donnarumma che approfitta della scivolata di Modolo, ma non trova la porta. Brescia che attacca a testa bassa a caccia del pari. Torregrossa ci prova da fuori area e per poco non trova il gol. Di Mariano sfiora il tris, grande giornata per l’attaccante del Venezia. Torregrossa ancora di testa, Vicario non si fa sorprendere. Il Venezia tiene bene nonostante l’uomo in meno, il Brescia non riesce a riaprirla. Morosini da fuoria area, tiro facilmente controllato da Alfonso. Di Mariano sta sfiorando più volte la tripletta. Bomba di Torregrossa, Vicario risponde presente. Ci prova Tonali, respinge la barriera. Il direttore di gara assegna cinque minuti di recupero. Donnarumma! La riapre il Brescia in pieno recupero. Termina il match tra Venezia e Brescia, decide la gara la doppietta di Di Mariano. (agg. Umberto Tessier)

DOPPIETTA DI DI MARIANO!

Cartellino rosso per Falzerano. Scontro di gioco con Tonali, l’arbitro non ha dubbi e manda sotto la doccia il centrocampista. Bresciaora in vantaggio di un uomo, la compagine lombarda potrebbe ora trovare il pari. Di Mariano! Doppietta per l’attaccante che potrebbe aver chiuso la gara. Calcio di punizione di Bentivoglio, sponda di Pinato che trova al centro Di Mariano che di testa non lascia scampo ad Alfonso. Venezia che ha il pieno controllo del match, il Brescia ha accusato il colpo del raddoppio. Mancano cinque minuti alla fine della prima frazione, il Venezia è in vantaggio di due reti. Sinistro di Dall’Oglio, palla che finisce di poco a lato. Termina la prima frazione, i padroni di casa sono avanti di due reti grazie alla doppietta di Di Mariano. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Come tutte le partite di Serie B ad eccezione dell’anticipo del venerdì, la diretta tv di Venezia Brescia non è contemplata perchè il torneo cadetto è trasmesso dalla nuova piattaforma DAZN: dovrete abbonarvi (in maniera gratuita per i clienti Premium) e godere del servizio di diretta streaming video, potendo dunque usufruire di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone o anche una smart tv, abilitata e collegata a internet, per installarvi l’applicazione o attivare il dispositivo Chromecast.

LA SBLOCCA DI MARIANO!

Inizia il match tra Venezia e Brescia. Il Brescia aveva trovato il gol del vantaggio ma Donnarumma sigla in fuorigioco. Conclusione potente di Di Mariano su cross di Falzerano, la palla termina sul fondo. Torregrossa stacca sul cross di Dall’Oglio e sfiora il vantaggio, buon inizio del Brescia. Di Mariano! Il Venezia la sblocca dopo quindici minuti di gioco! Di rimessa il Venezia va in rete con Di Mariano. Bravo Vrioni a rubare il pallone agli avversari. Due gialli nel giro di pochi minuti, sul taccuino del direttore di gara finiscono Cistana e Semprini. Partita molto viva in questi primi venti minuti di gara, i padroni di casa hanno sbloccato il match grazie ad una bella intuizione di Di Mariano. Vediamo se il Brescia riuscirà a riequilibrare la gara, il Venezia proverà ora a chiuderla. (agg. Umberto Tessier)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Venezia Brescia

avrà inizio fra pochissimi minuti: le formazioni ufficiali sono già state annunciate allo stadio Pier Luigi Penzo, ma adesso diamo ancora uno sguardo ad alcuni numeri salienti della stagione di queste squadre di Serie B. Entrambe le formazioni hanno finora disputato undici incontri, con statistiche dunque ben confrontabili. Il Brescia si è dimostrato più forte in attacco (22-11), ma il Venezia è molto meno perforabile delle Rondinelle (13-16). I lombardi prevalgono sia nel numero delle conclusioni totali (141-96) sia in quelle verso lo specchio della porta (50-36), oltre a risultare avanti nei contrasti vinti (144-136) e nei passaggi completati con successo (3319-3003). Di contro, possiamo notare che i lagunari sono in leggero vantaggio nei calci d’angolo (57-56). Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Venezia Brescia avrà inizio! VENEZIA (4-2-3-1): Vicario; Zampano, Domizzi, Modolo, Bruscagin; Bentivoglio, Pinato; Falzerano, Citro, Di Mariano; Vrioni. Allenatore: Zenga. BRESCIA (4-3-1-2) Alfonso; Semprini, Cistana, Romagnoli, Mateju; Bisoli, Tonali, Dall’Oglio; Spalek; Donnarumma, Torregrossa. Allenatore: Corini.

TESTA A TESTA

La diretta di Venezia Brescia sarà sicuramente uno degli appuntamenti di maggiore spicco nella tredicesima giornata di Serie B. I precedenti incontri fra queste due formazioni sono infatti in totale ben 44 e il bilancio è davvero equilibrato: fa leggermente meglio il Brescia che vanta 16 vittorie, mentre sono 14 sia i successi ottenuti dal Venezia sia i pareggi fra le due squadre. Il Venezia dunque è sotto, sia pure di poco, nel confronto dei risultati, tuttavia ha segnato più del Brescia, 61 reti per i lagunari contro 56 per le Rondinelle lombarde. La maggioranza delle partite disputate tra Venezia e Brescia si riferiscono proprio alla Serie B, ma ne troviamo alcune pure in Serie A (per l’ultima volta nel campionato 2001-2002) e in Coppa Italia. Se ci si limitasse a considerare solo le partite giocate a Venezia naturalmente passerebbero in vantaggio i lagunari, con dieci vittorie e cinque sconfitte, oltre a cinque pareggi per un totale di 22 precedenti disputati in terra veneta con il Brescia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Venezia Brescia

sarà dunque diretta, come vi abbiamo già accennato in precedenza, dal signor Luigi Pillitteri, arbitro che appartiene alla sezione Aia di Palermo. Al fianco di Pillitteri ci saranno allo stadio Pier Luigi Penzo di Venezia gli assistenti di linea Vincenzo Soricaro di Barletta e Vittorio Di Gioia di Foligno. Quarto uomo sarà invece Riccardo Ros, della sezione arbitrale di Pordenone. Tornando adesso ai numeri della carriera dell’arbitro Pillitteri, egli ha finora arbitrato 21 partite in Serie B, con un totale di 84 ammonizioni, 12 calci di rigore e sole quattro espulsioni. Sono quattro i precedenti del Venezia con questo arbitro, con un bilancio di due partite vinte, una pareggiata e una persa. Bilancio dunque abbastanza positivo, soprattutto se messo a confronto con quello delle Rondinelle: due sconfitte su altrettanti incroci passati per il Brescia con Pillitteri. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venezia Brescia

sarà diretta dal signor Pillitteri: alle ore 15:00 di sabato 24 novembre si gioca allo stadio Penzo, nella tredicesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019. Contesti diversi per una partita che potrebbe comunque essere entusiasmante: il Venezia deve ancora fare i conti con una classifica non esaltante, ed è a caccia di punti che lo mettano definitivamente fuori dai guai allontanando la zona retrocessione. Il Brescia invece viaggia sulle ali dell’entusiasmo e potrebbe spingersi fino alla terza posizione, così da lanciare la sua candidatura anche per la promozione diretta o comunque, senza troppi voli pindarici, inserirsi concretamente nella lotta per la griglia dei playoff. Non ci resta che assistere alla diretta di Venezia Brescia per scoprire come andranno le cose oggi pomeriggio.

RISULTATI E PRECEDENTI

Nel parlare della diretta di Venezia Brescia, dobbiamo dire che non sarebbe la prima volta in cui le Rondinelle giocherebbero i playoff di Serie B: dall’ultima volta in cui il club è retrocesso (2011) è successo però soltanto nel 2013, quando la formula era ristretta a quattro squadre e la squadra lombarda fu eliminata dal Livorno, con un doppio 1-1 che fece valere la miglior posizione di classifica degli amaranto. Oggi il Brescia sembra essere tornato a quei livelli: ha perso solo alla seconda giornata e da allora ha infilato quattro vittorie e cinque pareggi, riuscendo a rimanere nelle posizioni migliori della classifica. Il Brescia ha anche il miglior attacco della Serie B, deve migliorare in difesa ma con questo Alfredo Donnarumma (9 gol) può davvero ambire a grandi traguardi. Sta provando a risalire la corrente il Venezia, che con Walter Zenga ha sicuramente cambiato passo ma ha perso, prima della sosta, un sanguinoso derby con il Cittadella che lo ha fatto scendere in quattordicesima posizione. Se non altro, dopo aver centrato 6 punti nelle prime otto partite, i lagunari hanno ottenuto lo stesso bottino in appena tre gare e dunque possono ambire a fare un altro salto di qualità, nel tentativo di onorare quanto fatto lo scorso anno (semifinale dei playoff da neopromosso).

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA BRESCIA

Studiamo le probabili formazioni di Venezia Brescia: Zenga conferma il nuovo modulo ed è pronto a rilanciare Giuseppe Zampano sulla corsia destra di difesa, con Bruscagin a sinistra e l’ex Domizzi che affianca Modolo davanti a Vicario. A centrocampo Pinato contende una maglia a Bentivoglio e Suciu, mentre Falzerano dovrebbe riprendersi il posto a destra, sulla linea dei trequartisti completata da Segre (o Marsura) e Di Mariano. Davanti a tutti, Litteri è favorito su Citro. Problemi per Corini: nel Brescia sono squalificati Sabelli e Ndoj, dunque pronti Semprini (terzino destro) e Dall’Oglio (in mediana). Conferme per Simone Romagnoli e Cistana davanti ad Alfonso, per Mateju a sinistra e per Tonali, reduce dalla Nazionale, come playmaker basso con il supporto di Dimitri Bisoli. Leonardo Morosini è in ballottaggio con Spalek per la trequarti, Torregrossa e Donnarumma formeranno il tandem offensivo.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Venezia Brescia, le quote previste dall’agenzia di scommesse Snai indicano nella squadra lagunare la favorita per la vittoria: ha infatti un valore di 2,35 volte la somma giocata il segno 1, che identifica il successo interno, contro la quota di 3,25 che è stata invece prevista per l’eventualità del segno 2, che regola la vittoria del Brescia. L’ipotesi del pareggio, per la quale dovrete scommettere sul segno X, vi farebbe guadagnare con questo bookmaker una cifra pari a 3,05 volte quello che avrete deciso di mettere sul piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA