Pronostico Lazio-Milan/ Novellino: “Spero vinca la formazione di Gattuso” (Esclusiva)

- int. Walter Novellino

Il pronostico di Lazio-Milan è in bilico per quello che sarà quasi uno spareggio per il quarto posto. Per presentare questa sfida abbiamo sentito Walter Novellino

Milan, Gennaro Gattuso (Twitter)
Pronostico Torino Milan, Gennaro Gattuso (Twitter)

Il pronostico di Lazio-Milan è in bilico per quello che sarà quasi uno spareggio per il quarto posto. La gara si giocherà stasera alle 18 allo stadio “Olimpico”. I biancocelesti sono reduci dall’1–1 in trasferta col Sassuolo, rossoneri dal 2–0 incassato a “San Siro” con la Juventus. La pausa di campionato potrebbe avere dato maggiore carica alla formazione di Gattuso che però si presenterà a Roma con tanti infortunati e soprattutto l’assenza di Gonzalo Higuain. La Lazio dal canto suo partirà sulla carta favorita e potrebbe con un gol di Immobile o qualche invenzione di Milinkovic Savic battere il Milan. Per presentare questa sfida abbiamo sentito Walter Novellino vincitore da giocatore della stella col Milan nel 1979. Eccolo in questa intervista a IlSussidiario.net.

Che partita sarà?

Una partita equilibrata, combattuta, speriamo molto bella tra queste due squadre che lotteranno fino alla fine per trovare un risultato positivo.

Lazio finalmente grande con le grandi…

Bisogna dire che la Lazio ha disputato diverse buone partite, è anche molto migliorata. Ed ha avuto pure diversi infortunati durante questa stagione, la Lazio si sta dimostrando un’ottima squadra.

Correa o Luis Alberto nei biancocelesti?

Personalmente mi piacciono tutte e due, sono giocatori in grado di fare la differenza quando giocano.

Sarà ancora una volta Lulic il trascinatore della Lazio?

C’è Lulic, ma non c’è solo Lulic, la formazione di Simone Inzaghi ha tanti calciatori validi, in grado di fare sempre bene.

Quanto peserà l’assenza di Higuain?

Diciamo che il Milan si dovrà adattare, potrà puntare su Cutrone che è sempre un attaccante di grande qualità tecnica.

L’arrivo di Ibrahomovic quanto farebbe bene al Milan?

Molto perché Ibrahimovic è un campione. Nonostante i suoi 37 anni farebbe sempre la
differenza. E poi è un trascinatore, cosa che non guasta mai nel calcio. E’ vero potrebbe esserci qualche problema per la coesistenza con Cutrone ma credo che la cosa potrebbe essere risolta alla fine!

Crede a un Milan d’attacco nonostante tutte le assenze che avrà a Roma?

Il Milan è sempre il Milan, gioca sempre bene un buon calcio e cercherà di fare la partita a Roma. Certo gli infortunati finora sono stati tanti, bisognerebbe quasi andare a Lourdes (ride, ndr) per risolvere il problema…

Dove si deciderà questa sfida?

A centrocampo, è lì che dovrebbe decidersi questa sfida.

Il suo pronostico su quest’incontro.

Ho vinto lo scudetto della stella col Milan nel 1979 da giocatore, ho il cuore un po’ rossonero. E’ vero che dovrebbe essere un match equilibrato ma spero che vinca la formazione di Gattuso.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA