Infortunio Musacchio / Video, scontro con Kessie e attimi di terrore: esce in barella

L’infortunio di Musacchio ha generato attimi di terrore nel secondo tempo di Betis-Milan, gara valida per l’Europa League. Il difensore è rimasto a terra in stato di shock

08.11.2018, agg. alle 23:38 - Matteo Fantozzi
Infortunio Musacchio, La Presse

L’infortunio di Musacchio ha generato attimi di terrore nel secondo tempo di Betis-Milan, gara valida per l’Europa League. Il difensore è rimasto a terra in stato di shock dopo un terribile scontro con Franck Kessie. Se il centrocampista ex Atalanta si è rialzato quasi subito, anche se ha abbandonato il campo dopo per un altro problema, per il centrale è stato necessario l’intervento della barella. Il richiamo a grande voce da parte dei compagni di squadra del ragazzo ha portato a creare grande preoccupazione, con il calciatore che sembrava essere privo di sensi. I medici hanno deciso di immobilizzargli il collo con un collare e poi l’hanno accompagnato fuori dal campo di gioco con la barella sotto uno scrosciante applauso da parte del pubblico presente. Per fortuna da Sky Sport hanno fatto subito sapere che il calciatore era vigile e muoveva le mani, scongiurando quindi un possibile perdita dei sensi. Nel post partita arriveranno ulteriori informazioni in merito a questo infortunio col calciatore che ovviamente è stato sostituito.

Clicca qui per il video dell’infortunio

Infortunio Musacchio: dentro Alessio Romagnoli

Gennaro Gattuso ha dovuto buttare nella mischia Alessio Romagnoli in seguito all’infortunio di Musacchio. È così che il capitano rossonero è sceso in campo per sistemarsi al centro della difesa a tre e prendere il posto dell’ex Villarreal che aveva fatto molto bene. Il tecnico aveva deciso inizialmente di lasciare in panchina il giovane centrale cresciuto nel vivaio della Roma che era stato in grado di regalare due vittorie all’ultimo istante nelle ultime due partite della squadra meneghina. L’idea era quella di far rifiatare un giocatore importante e dare così spazio a chi aveva giocato meno. Nella seconda parte della gara però si è reso necessario il suo ingresso in campo dopo un ko che ha spaventato un po’ tutti e che speriamo non porterà delle conseguenze fisiche al ragazzo. La gara è giunta ai minuti di recupero che sono ben sei visto che per l’infortunio in questione si è rimasti a lungo fermi col gioco.

Il video dell’infortunio