VIDEO/ Juventus Manchester United (1-2): highlights e gol. Chiellini: se vogliamo arrivare a Madrid…

- Federico Giuliani

Video Juventus Manchester United (1-2): highlights e gol della partita, valida nella quarta giornata della Champions league.

Cuadrado Juventus United lapresse 2018 640x300
Cuadrado in Manchester United-Juventus - Foto LaPresse

Al termine del match Juventus Manchester United, dove la Vecchia Signora ha perso per 2-1 nella quarta giornata della Champions league, ha preso pure la parola ai microfoni sky il difensore bianconero Giorgio Chiellini.Lo stesso bianconero, commentando non solo il risultato finale ma pure la prestazione messa in campo all’Allianz Stadium ha dichiarato: “Tante opportunità per chiuderla, un’ottima partita, questo match deve servire di insegnamento perché se vogliamo arrivare dove vogliamo arrivare, a Madrid a giugno, dobbiamo crescere e imparare da questi errori. Sapevamo le qualità del Manchester United, sono i dettagli che fanno la differenza e alla fine non siamo stati attenti e bravi a portare a casa una partita che avremmo meritato di vincere anche con due gol di scarto. Risultato quindi indolore? Oggi potevamo e dovevamo chiudere la qualificazione, ci siamo rimessi in ballo, meglio ora che poi a Marzo quando conterà. Dobbiamo crescere, dobbiamo migliorare, così abbasseremo le ali, torneremo a lavorare, a fare quello che ci riesce meglio. Era già due, tre partite che l’avevamo in canna una cosa del genere e oggi l’abbiamo combinata”. (agg Michela Colombo) CLICCA QUI PER IL VIDEO CON LE PAROLE DI CHIELLINI ( da sky)

LA PARTITA ALL’ALLIANZ STADIUM

Il video di Juventus Manchester United è film d’amore che diventa all’improvviso horror, nonostante una vera perla della premiata ditta Cristiano Ronaldo-Leonardo Bonucci. Il Manchester United parte fortissimo con Ashley Young e Sanchez particolarmente ispirati. Il problema degli inglesi è che l’entusiasmo dura pochissimo, giusto il tempo di far venire fuori i bianconeri dal loro guscio. Al 4′ Ronaldo cerca di segnare il gol dell’ex su un bell’assist di Dybala ma la deviazione di Lindelof è provvidenziale a evitare guai peggiori. Stessa sorte ha la conclusione di Bentancur qualche minuto più tardi. Per vedere una fiammata del Manchester United bisogna attendere il 28′, quando Matic vede e premia il taglio di Sanchez, che non trova l’impatto sul pallone a pochi passi dalla linea di porta. Male, nella circostanza, la marcatura di De Sciglio che perde completamente l’avversario. Scampato l’unico brivido del primo tempo la Juventus torna a macinare gioco e crea tre importanti chance. Al 32′ De Gea para in due tempi un tiro potente di Khedira, mentre al 33′ l’estremo difensore spagnolo è bravissimo nell’evitare una clamorosa autorete di Matic, autore involontario di una deviazione sul traversone di Cuadrado. Al 36′ Ronaldo mette in mezzo un rasoterra perfetto per la girata di Khedira che colpisce il palo per la disperazione di Allegri, che avrebbe voluto (e meritato) andare al riposo in vantaggio di almeno una rete. Nella ripresa Martial ci prova con un piazzato che finisce sul fondo di non molto. La risposta della Juventus sta in una traversa colpita da Dybala con un bellissimo sinistro a giro dal limite dell’area. Il gol è nell’aria e arriva al 64′: Bonucci attiva il radar e serve a Ronaldo un assist pazzesco, che il portoghese capitalizza al meglio con un bel tiro al volo. Lo United accusa il colpo ma i bianconeri non ne approfittano. Nell’ordine, Pjanic (due volte) e Cuadrado sprecano il raddoppio, così gli ospiti possono tentare l’assalto finale. E la missione rimonta riesce alla grande, seppur con un pizzico di fortuna. I cambi di Mourinho danno la scossa ai Red Devils, che pareggiano direttamente su calcio di punizione con Mata all’84’. Sempre da calcio piazzato gli inglesi trovano il sorpasso: Ashley Young mette dentro un cross forte e teso che in mischia finisce sulla testa di Alex Sandro per il più rocambolesco degli autogol. In pieno recupero Szczesny evita il terzo gol avversario murando Rashford in corner. I numeri sorridono alla Juventus, che ha totalizzato 14 tiri di cui però soltanto 3 in porta; lo United è fermo a 5 conclusioni complessive, 2 appena in porta. Inoltre i due portieri hanno effettuato due parate a testa, eppure sono i bianconeri a uscire a testa bassa. Come se non bastasse gli uomini di Allegri hanno colpito anche due legni. Ma la vittoria è andata al Manchester United.

LE DICHIARAZIONI

Al termine di Juventus-Manchester United ecco quanto dichiarato dal tecnico dei bianconeri, Massimiliano Allegri. Queste le sue parole ai microfoni della Rai: “Abbiamo sbagliato troppi gol, le reti vanno fatte quando è il momento. L’ingresso di Rashford e Fellaini ci ha creato problemi. Lo United ha capitalizzato al massimo le occasioni da palla inattiva. Dopo una partita del genere resti sorpreso perché giochi bene ma non porti a casa il risultato. Il primo posto è ancora nelle nostre mani ma dobbiamo subito rialzarci. Nel calcio bisogna fare un gol più degli altri, ma soprattutto non devi prenderli. Bisogna accettare questa sconfitta e farne tesoro. La reazione di Mourinho? Io ho le mie, lui le sue. Non sto qui a giudicare cosa fanno gli altri. Giudico la mia squadra, che ha fatto una buonissima partita. Non riusciamo mai a portare le partite sul due o tre a zero. Dobbiamo migliorare”

JUVENTUS MANCHESTER UNITED: VIDEO E HIGHLIGHTS



© RIPRODUZIONE RISERVATA