DIRETTA TERAMO RENATE/ Risultato finale 2-2, info streaming: Cappa pareggia in mischia!

Diretta Teramo Renate, streaming video e tv: partita delicata in chiave salvezza nel girone B della Serie C, momento pessimo per la squadra abruzzese.

01.12.2018, agg. alle 16:23 - Claudio Franceschini
cincilla_renate
Diretta Virtus Verona Renate, Serie C girone B (Foto LaPresse)

DIRETTA TERAMO RENATE (2-2 FINALE): CAPPA PAREGGIA IN MISCHIA!

Girandola di cambi nel finale di partita che non aiuta di certo il Teramo a trovare il ritmo giusto per riequilibrare il match interno contro il Renate. Tra gli abruzzesi entrano Ranieri e Cappa ed escono Persia e Piacentini, mentre Aimo Diana, tecnico del Renate, inserisce progressivamente Frabotta, Spagnoli e Guglielmotti in luogo di Venitucci, Gomez ed Anghileri. Proprio il neo entrato Spagnoli si fa ammonire, mentre il Teramo cerca disperatamente spazi offensivi che il Renate fa di tutto per non concedere. Arriva però il pari abruzzese al 43′: mischia in area brianzola risolta da Cappa, che per la prima volta in gol in questo campionato mette la firma per i padroni di casa sul preziosissimo 2-2. Dopo 5′ di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi con un punto per parte. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non è prevista una diretta tv per Teramo Renate, perchè tutto il campionato di Serie C è trasmesso dal portale elevensports.it: per il quinto anno consecutivo questo sito possiede l’esclusiva per le gare della terza divisione. Abbonamento gratuito per chi lo rinnovasse dalla scorsa stagione e disponibilità del servizio in diretta streaming video – attraverso apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone – e ricordiamo che anche i non clienti potranno seguire le partite, acquistando di volta in volta il singolo evento.

GLI ABRUZZESI RECLAMANO UN RIGORE

Botta e risposta tra Vannucci e Zecca nei primi 2′, allo stadio Bonolis la ripresa fra Teramo e Renate parte a ritmi alti così come si era chiuso il primo tempo. Al 6′ fallo tattico di Proietti che viene ammonito tra le fila dei padroni di casa, il Teramo produce comunque una pressione offensiva a caccia del pari che viene ben controllata dal Renate nelle prime battute del secondo tempo. Al 9′ scontro in area tra Zecca e Priola, ma l’arbitro non ravvede gli estremi per la concessione del rigore ai padroni di casa. Al quarto d’ora ammonizione per i brianzoli con Simonetti che ferma fallosamente De Grazia, che viene sostituito al 18′ dal tecnico dei teramani, Agenore Maurizi, che inserisce Spighi. Il Renate non rinuncia ad affacciarsi in avanti in contropiede e al 20′ Lewandowski deve fermare in uscita Piscopo. Al 22′ secondo cambio per il Teramo con Piccioni che prende il posto di Bacio Terracino: il risultato vede il Renate avanti 1-2 in casa del Teramo con tre quarti di match alle spalle. (agg. di Fabio Belli)

LA RIBALTA PAVAN!

Dopo un ottimo inizio ed il gol del vantaggio del Teramo, la partita sembrava essersi incanalata su un binario ben preciso, e invece il Renate ha avuto la forza di riprenderla e ribaltarla. Il gol dell’1-2 è arrivato al 37′, con Pavan che si è esibito in un gran controllo di palla e una conclusione piazzata all’incrocio dei pali, dove il portiere di casa Lewandowski proprio non è riuscito ad arrivare. Al 41′ viene ammonito anche Priola tra le fila dei brianzoli, alla seconda ammonizione dopo quella subita da Pavan, ma il Teramo dalla sua non riesce a produrre una reazione convincente, e si va all’intervallo senza recupero col Renate avanti 1-2 allo stadio Bonolis. (agg. di Fabio Belli)

IRROMPE GOMEZ DI TESTA!

Dopo il gol del Teramo con Celli, il Renate prova ad imbastire una reazione e troverebbe un gol al 9′, annullato per fuorigioco. Al 13′ insiste il Renate con un colpo di testa di Rossetti, di poco fuori. Capovolgimento di fronte e al 18′ Bacio Terracino colpisce un palo per il Teramo, ma il gioco era fermo per offside. Brianzoli molto vicini al pari al 22′, c’è la grande risposta del portiere di casa Lewandowski su una potente conclusione di destro di Pavan, mentre 1′ dopo arriva la prima ammonizione della partita per l’attaccante ospite Gomez. Viene ammonito anche Proietti, ma proprio Gomez al 34′ ristabilisce la parità, permettendo al Renate di pervenire sull’1-1 con un imperioso colpo di testa, sfruttando un assist ben calibrato su un calcio di punizione battuto da Piscopo. (agg. di Fabio Belli)

CELLI SBLOCCA DOPO 5′!

E’ partito a testa bassa il Teramo nel match interno contro il Renate. Gli abruzzesi si sono portati in vantaggio dopo appena 5′ grazie a Celli, che con una pregevole conclusione di sinistro ha piazzato il pallone dove il portiere dei brianzoli, Cincilla, non poteva arrivare. Prima vera conclusione in porta della partita, ma sin dal primo minuto gli abruzzesi hanno occupato la metà campo avversaria, col Renate preso in contropiede dalla brillantezza ospite. Le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori: Teramo ( 3-4-2-1): Lewandowski; Altobelli, Speranza, Piacentini; Ventola, Persia, Proietti, Celli; De Grazia, Bacio Terracino; Zecca. A disp: Pacini, Natale, Fiordaliso, Ragozzo, Mastrilli, Ranieri, Zenuni, Spighi, Mantini, Di Renzo, Piccioni, Cappa. All: Maurizi. Renate: ( 4-3-3): Cincilla; Anghileri, Priola, Saporetti, Vannucci; Simonetti, Pavan, Rossetti; Venitucci, Gomez, Piscopo. A disp: Lazzaroni, Caccin, Frabotta, Guglielmotti, Doninelli, Pennati, Pattarello, Spagnoli, Rada, Finocchio. All: Diana. (agg. di Fabio Belli)

SI COMINCIA!

Tra pochi minuti avrà inizio Teramo Renate, partita valida per la quattordicesima giornata di campionato di Serie C girone B, andiamo allora adesso a leggere alcuni dati statistici sulle due formazioni, per avvicinarci al fischio d’inizio. I padroni di casa possono contare su un bottino che sin qui è stato pari a 14 punti in tredici gare giocate con tre successi, cinque pareggi ed altrettante sconfitte mente sono stati undici i gol realizzati a fronte dei sedici incassati. Meno bene il Renate che ha messo da parte fino ad oggi soltanto 11 punti con tre vittorie, due pareggi e otto sconfitte realizzando otto reti e subendone quattordici. Il Teramo davanti al proprio pubblico ha ottenuto 9 punti sui 18 disponibili mentre il Renate in sei gare lontano dal proprio impianto sportivo ha raccolto soltanto 4 punti in sei gare giocate. Adesso però non è più tempo per i numeri: la partita sta per cominciare, parola al campo per tutte le emozioni di Teramo Renate!

I TESTA A TESTA

Avvicinandoci alla diretta di Teramo Renate, possiamo notare che i precedenti tra la formazione abruzzese e quella lombarda sono decisamente ridotti. Infatti solamente nella passata stagione Teramo e Renate si erano trovate avversarie, inserite nel girone B di Serie C come anche poi in questa nuova stagione. Per il momento l’equilibrio regna sovrano, dal momento che entrambe le partite della scorsa stagione erano terminate in pareggio. La partita d’andata fu giocata il 19 novembre 2017 in casa del Renate e si concluse con un pareggio a reti inviolate (0-0); per trovare dei gol dobbiamo dunque fare riferimento all’incontro di ritorno, giocato a Teramo domenica 8 aprile di quest’anno. Abruzzesi in vantaggio al 49’ minuto con il gol di Antonio Bacio Terracino, pareggio lombardo firmato da Antonio Palma su calcio di rigore al 59’ per fissare il definitivo 1-1 nella partita giocata a Teramo nella scorsa primavera, unico precedente in terra d’Abruzzo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Teramo Renate, partita che sarà diretta dal signor Giuseppe Collu, rientra nel calendario della 14^ giornata per il girone B della Serie C 2018-2019: le due squadre giocano alle ore 14:30 di sabato 1 dicembre, impegnate in una sfida che vale molto per la salvezza. La delusione del campionato è certamente la formazione nerazzurra, che occupa il quartultimo posto in classifica e sarebbe costretta a giocare i playout per non retrocedere; leggermente meglio il Teramo, che però ha solo due lunghezze di vantaggio sugli spareggi e dunque ha bisogno di prendere punti utili. Vedremo allora come andranno le cose in questa delicata diretta di Teramo Renate, andando intanto a studiare i principali temi all’ordine del giorno.

RISULTATI E PRECEDENTI

Presentando Teramo Renate, bisogna dire che la squadra di casa sta attraversando un momento pessimo: nelle ultime quattro partite gli abruzzesi hanno ottenuto un solo pareggio, perdendo in tre occasioni nelle quali non è arrivato un singolo gol. Dunque si tratta di riprendere la marcia interrotta; e dire che in precedenza il Teramo era stato capace di mettere in fila le vittorie contro Fano, Monza e Ravenna, battendo anche squadre da playoff. Prima e dopo però nessun successo, dunque è ancora troppo poco per pensare di salvarsi senza troppi patemi; il discorso vale a maggior ragione per il Renate, che se non altro ha vinto due delle ultime tre partite sfruttando il calendario, e si è in qualche modo rilanciato. I nerazzurri però arrivavano da cinque sconfitte consecutive; dopo i 4 punti nelle prime due giornate la squadra lombarda ha perso otto delle undici gare giocate raccogliendo appena 7 punti, di conseguenza la classifica è quella che è e adesso bisognerà valutare la possibilità di fare un salto di qualità se non altro per evitare la retrocessione diretta, che non è lontana.

PROBABILI FORMAZIONI TERAMO RENATE

Leggiamo le probabili formazioni di Teramo Renate: gli abruzzesi si dispongono con un 3-5-2 nel quale Fiordaliso e Mastrilli sono i laterali che percorreranno tutta la corsia, dando una mano ad una difesa composta da Piacentini, Vitale e Speranza che sono schierati davanti a Michal Lewandowski. De Grazia, Persia e Ranieri rappresentano invece la zona mediana dal campo; davanti giocano Zecca e Barbuti, con l’inserimento di Bacio Terracino il modulo potrebbe diventare un 3-4-3. Il Renate di Aimo Diana sarà senza lo squalificato Teso: a fare coppia con Saporetti in mezzo alla difesa sarà dunque Priola, mentre il portiere è Cincilla e sulle fasce agiscono Anghileri e Vannucci. Rossetti e Simonetti accompagnano l’azione del playmaker Pavan, tridente offensivo con Venitucci e Piscopo a fare compagnia alla prima punta Guido Gomez.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote per scommettere su Teramo Renate sono state fornite anche dall’agenzia di scommesse Snai: qui, scopriamo che la squadra di casa ha il favore del pronostico con un valore di 2,05 volte la posta che accompagna la sua vittoria, mentre la quota posta sul segno 2 (che identifica la vittoria del Renate) vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 3,75 volte la somma che avrete deciso di investire. Siamo ad un valore di 3,05 volte la puntata per l’eventualità del pareggio, come sempre regolata dal segno X.



© RIPRODUZIONE RISERVATA